annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ecobonus, sismabonus, risparmio energetico e FV con accumulo esame Decreto Rilancio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Bocalb Visualizza il messaggio
    Poste Italiane ha riattivato il portale Cessione Crediti.
    Si, ma ha ridotto il valore di cessione da 250.000 a 100.000€ quindi per 110% al massimo 90.909 euro di fatture.

    Commenta


    • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
      E' che voglio fare una tettoia per le macchine su piazzale (di quelle carine) e sopra piazzarci qualche altro kw di fv (ulteriore impianto). Mi chiedevo appunto, visto vorrei detrarre al 50% e che non cedo e non faccio sconto in fattura se dovessi spappardellarmi tutta sta roba.
      vediamo chi ci va più vicino... Secondo voi, senza fare cessione del credito, a quanto ammonta il totale delle "spese collaterali" - cioè tutti i pagamenti che non vanno alla impresa costruttrice - per realizzare una autorimessa con piccolo portico frontale?


      Commenta


      • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio

        Si, ma ha ridotto il valore di cessione da 250.000 a 100.000€ quindi per 110% al massimo 90.909 euro di fatture.
        PdC Panasonic 7kW + PdC ASC Panasonic - VMC - FV 13kW+ accumulo BYD 19,3kWh - Domotica - wallbox - cappotto resphira + solaio poliuretano + stiferite controterra - infissi PVC - Indice EPgl,nr 0,82 kWh/m2

        Commenta


        • Originariamente inviato da kaladiluna Visualizza il messaggio
          vediamo chi ci va più vicino... Secondo voi, senza fare cessione del credito, a quanto ammonta il totale delle "spese collaterali" - cioè tutti i pagamenti che non vanno alla impresa costruttrice - per realizzare una autorimessa con piccolo portico frontale?
          Temo che di scartoffie (progetto incluso) ti parta il 30% del totale ma forse sono stata ottimista.
          FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

          Commenta


          • Originariamente inviato da kaladiluna Visualizza il messaggio
            vediamo chi ci va più vicino... Secondo voi, senza fare cessione del credito, a quanto ammonta il totale delle "spese collaterali" - cioè tutti i pagamenti che non vanno alla impresa costruttrice - per realizzare una autorimessa con piccolo portico frontale?
            Attorno 5000?
            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

            Commenta


            • Originariamente inviato da maun Visualizza il messaggio

              Il simulatore dice cosi. Poste è scesa da 250.000 a 100.000

              Commenta


              • 10.000

                • progetto (spero includa pratica edilizia)
                • oneri e diritti comunali (circa 1000)
                • direzione lavori
                • pratica di accatastamento
                • oneri di accatastamento (circa 300)
                • progetto linea vita con relazione
                • relazione geologica
                • progetto cemento armato
                • collaudatore strutturale
                • laboratorio prove materiali
                • coordinamento sicurezza (almeno questo non mi serve)

                e ancora non ho mosso un mattone...
                Detrarre 5000 in 10 anni con inflazione al 2% vuol dire recuperare circa 4.000
                Se cedessi 5000 alle poste recupererei subito 4.150
                Ma quanto dovrei aggiungere per commercialista e asseveratore?
                Domanda accademica... visto che per autorimesse e posti auto la cessione non è comunque prevista

                Commenta


                • no va beh, ma questa è l'ennesima tragedia......
                  io non so più cosa pensare....uno fa dei progetti e poi sta gente cambia le carte in tavola come nulla fosse...

                  tra l'altro 100k non sono niente per queste tipologie di interventi....e adesso uno come fa?....a chi si cede? detto che con le banche è un cinema e mettono in mezzo i loro intermediari (e io ho già tutto pronto)....
                  Ultima modifica di maun; 26-11-2021, 12:12.
                  PdC Panasonic 7kW + PdC ASC Panasonic - VMC - FV 13kW+ accumulo BYD 19,3kWh - Domotica - wallbox - cappotto resphira + solaio poliuretano + stiferite controterra - infissi PVC - Indice EPgl,nr 0,82 kWh/m2

                  Commenta


                  • "no va beh, ma questa è l'ennesima tragedia......
                    io non so più cosa pensare....uno fa dei progetti e poi sta gente cambia le carte in tavola come nulla fosse..."

                    Mi spiace ma c'era qualche cassandra che qui lo diceva dall'inizio.

                    Siamo in Italia e non c'è nulla di certo, l'unica regola è: prendi i soldi e scappa..........
                    Vuoi un esempio: Ho sostituito una caldaia in un mio appartamento affittato una decina di giorni fa, manca il termostato wi-fi per la crisi microchip,
                    mi chiama oggi l'installatore tutto agitato che devo passare a firmare la pratica perchè con le nuove regole da domani servirebbe l'asseverazione, quindi deve necessariamente
                    chiudere stamattina la pratica ADE .
                    Conclusione mi sono affrettato a far firmare la pratica ( è intestata all'affittuario) e a consegnarla immediatamente , resta il termostato da consegnare, in teoria sarei fuori legge.
                    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                    Commenta


                    • si ok...ma in caso di una ristrutturazione così importante come è quella di molti (superbonus + ristrutturazione classica...ma anche fosse solo superbonus) uno si fa un business plan e poggia i suoi calcoli su ciò che in quel momento è legge e su ciò che istituiti di credito sostengono.
                      Se poi sia il legislatore che l'istituto cambia le carte in tavola, mi spieghi uno come fa?
                      Ok il tuo esempio, ma un conto è parlare di 2000€ di caldaia, uno di 200 mila euro di lavori o più. Chi si trova a metà strada come me cosa fa? da forfait e si fa pignorare la casa? La regala all'impresa e va a vivere sotto a un ponte?
                      A me pare che non ci sia nulla di normale in tutto questo...stanno giocando con le vite delle persone...e non gliene frega un cxxi di niente

                      Io onestamente sono molto molto preoccupato...oltre che sono stremato da questa situazione che si protrae ormai da maggio 2020 si aggiunge il fatto che non so come finire i lavori se di colpo cambiano le regole del gioco....
                      PdC Panasonic 7kW + PdC ASC Panasonic - VMC - FV 13kW+ accumulo BYD 19,3kWh - Domotica - wallbox - cappotto resphira + solaio poliuretano + stiferite controterra - infissi PVC - Indice EPgl,nr 0,82 kWh/m2

                      Commenta


                      • Scusa Dolam , ma l'ADE ha chiarito che le fatture e relativi bonifici emessi entro il 12 novembre e non ancora caricati sul portale cessione crediti/sconto in fattura, non richiedono comunque il visto di conformità. Tutte le altre fatture emesse dopo il 12 sono soggette alla nuova procedura.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Bocalb Visualizza il messaggio
                          Scusa Dolam , ma l'ADE ha chiarito che le fatture e relativi bonifici emessi entro il 12 novembre e non ancora caricati sul portale cessione crediti/sconto in fattura, non richiedono comunque il visto di conformità. Tutte le altre fatture emesse dopo il 12 sono soggette alla nuova procedura.
                          esatto , ma proprio per i problemi di cui sopra , cambio regole in corso, la pratica si chiuderà nel mese fiscale con l'invio di tutti i documenti con la vecchia normativa.

                          maun ha perfettamente ragione , non si può giocare con la vita delle persone, ci sono famiglie che rischiano il lastrico per questo continuo cambiare delle regole.

                          Sapete che penso realmente di questa legge, che dall'inizio è fatta per gli imbroglioni e i delinquenti e credo fermamente che il caso di Roma , quasi un miliardo di lavori inesistenti, si sia ripetuto ovunque in Italia dove i delinquenti sono gli unici ad usare spregiudicatezza nelle false asseverazioni, fatture etc, etc.

                          Quando si vogliono gli imbrogli si mettono regole severissime così i cittadini onesti , rispettandole, non fanno nulla e i disonesti macinano denaro pubblico e lo portano all'estero

                          e ora andassero a cercarli.
                          5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Bocalb Visualizza il messaggio
                            Scusa Dolam , ma l'ADE ha chiarito che le fatture e relativi bonifici emessi entro il 12 novembre e non ancora caricati sul portale cessione crediti/sconto in fattura, non richiedono comunque il visto di conformità. Tutte le altre fatture emesse dopo il 12 sono soggette alla nuova procedura.
                            ecco, io mi trovo con un acconto con sconto in fattura emesso prima del 12 e il saldo che ora il fornitore non sa come emettere... in questo caso, metà prima e metà dopo, come chiudo?

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da maun Visualizza il messaggio
                              si ok...ma in caso di una ristrutturazione così importante come è quella di molti (superbonus + ristrutturazione classica...ma anche fosse solo superbonus) uno si fa un business plan e poggia i suoi calcoli su ciò che in quel momento è legge e su ciò che istituiti di credito sostengono.
                              Se poi sia il legislatore che l'istituto cambia le carte in tavola, mi spieghi uno come fa?
                              Ok il tuo esempio, ma un conto è parlare di 2000€ di caldaia, uno di 200 mila euro di lavori o più. Chi si trova a metà strada come me cosa fa? da forfait e si fa pignorare la casa? La regala all'impresa e va a vivere sotto a un ponte?
                              A me pare che non ci sia nulla di normale in tutto questo...stanno giocando con le vite delle persone...e non gliene frega un cxxi di niente

                              Io onestamente sono molto molto preoccupato...oltre che sono stremato da questa situazione che si protrae ormai da maggio 2020 si aggiunge il fatto che non so come finire i lavori se di colpo cambiano le regole del gioco....
                              Capisco che è una situazione scomoda e capisco il tuo malumore e le tue preoccupazioni.
                              Ma secondo me è stato solo un modo per cercare di bloccare le truffe che ci sono state su questi bonus ... mettendo sull'attenti le persone e cercando di bloccare le nuove per qualche mese..
                              Secondo me quando uscirà questo famoso nuovo tetto dei prezzi saranno prezzi normalissimi (ma serviranno a eliminare i lavori gonfiati al triplo o al quadruplo dei prezzi di mercato).
                              Chi sta facendo le cose per bene secondo me non deve temere nulla (almeno nel breve ... nel medio periodo è chiaro che il rischio c'è ma è per tutte le detrazioni)
                              Sul discorso istituto di crediti, li è chiaro che è un discorso diverso. Ovviamente ogni istituto puo decidere in base alle loro convenienze il prodotto da offrire.
                              Li purtroppo c'è poco da fare.

                              Commenta


                              • sul discorso di questo nuovo Prezzario me ne sono fatto una ragione...
                                Io in realtà sono tranquillo perchè alla fine anche se accedo un po' a tutti i bonus edilizi, i prezzi li ho "tirati" sempre per un mio vantaggio personale, quindi non dovrebbe esserci nulla di gonfiato. Detto che fatico a capire come il ministero possa produrre un prezzario che sia valido per tutti gli interventi di "ristrutturazione", visto che sono pressoché infiniti...già con i prezzari regionali/DEI spesso le voci non ci sono...bah

                                quello che adesso mi ha dato la mazzata finale è stato proprio scoprire che poste ha abbassato il limite a 100k...questo è un enorme problema...
                                a chi cedo il mio credito?
                                ...alle banche? l'iter è lunghissimo e non accetterebbero mai l'asseverazione che già ho e che comunque strapago
                                ...sulla piattaforma SiBonus?...ma funziona? bo...
                                Sta cosa mi manda ai matti e non so come fare...
                                PdC Panasonic 7kW + PdC ASC Panasonic - VMC - FV 13kW+ accumulo BYD 19,3kWh - Domotica - wallbox - cappotto resphira + solaio poliuretano + stiferite controterra - infissi PVC - Indice EPgl,nr 0,82 kWh/m2

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da maun Visualizza il messaggio
                                  sul discorso di questo nuovo Prezzario me ne sono fatto una ragione...
                                  Io in realtà sono tranquillo perchè alla fine anche se accedo un po' a tutti i bonus edilizi, i prezzi li ho "tirati" sempre per un mio vantaggio personale, quindi non dovrebbe esserci nulla di gonfiato. Detto che fatico a capire come il ministero possa produrre un prezzario che sia valido per tutti gli interventi di "ristrutturazione", visto che sono pressoché infiniti...già con i prezzari regionali/DEI spesso le voci non ci sono...bah

                                  quello che adesso mi ha dato la mazzata finale è stato proprio scoprire che poste ha abbassato il limite a 100k...questo è un enorme problema...
                                  a chi cedo il mio credito?
                                  ...alle banche? l'iter è lunghissimo e non accetterebbero mai l'asseverazione che già ho e che comunque strapago
                                  ...sulla piattaforma SiBonus?...ma funziona? bo...
                                  Sta cosa mi manda ai matti e non so come fare...
                                  Basta far rischiare tutti i familiari di perdere tutto:

                                  Casa a meta con la moglie o il marito e ci risiede anche il figlio maggiorenne, 3 x 100.000 , se va bene bene, sennò si guarderà la ex casa perfettamente ristrutturata da sotto un ponte.

                                  non c è piu niente di normale in questo paese, il DIRITTO è completamente scomparso da quando non c'è piu certezza della durata di una legge, dal mattino alla sera si svegliano e per corregggere quella , che fino a un attimo prima era decantata come la miglior legge della storia, ora è una schifezza da correggere.

                                  Io mi chiedo, ma se ci trattasse cosi e ci mettesse a rischio la casa frutto del lavoro di una vita, l idraulico il farmacista, il fornaio, il barista, o chi che sia ma quanto resisteremo prima di fargli vedere le margherite dal lato delle radici?

                                  Commenta


                                  • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio
                                    non c è piu niente di normale in questo paese, il DIRITTO è completamente scomparso da quando non c'è piu certezza della durata di una legge, dal mattino alla sera si svegliano e per corregggere quella , che fino a un attimo prima era decantata come la miglior legge della storia, ora è una schifezza da correggere.

                                    Io mi chiedo, ma se ci trattasse cosi e ci mettesse a rischio la casa frutto del lavoro di una vita, l idraulico il farmacista, il fornaio, il barista, o chi che sia ma quanto resisteremo prima di fargli vedere le margherite dal lato delle radici?
                                    Il problema è proprio questo.
                                    In italia non si puo fare un business plan su una qualsiasi cosa.
                                    Tutto quello che c'è oggi non c'è domani. Tutto quello che c'è oggi potrebbe non essere piu vero neanche oggi perche si fanno le leggi retroattive.
                                    Questo blocca gli investimenti e rovina gli investimenti.
                                    L'azienda di mia moglie (si occupa di energia rinnovabili) doveva essere ceduta a SNAM. Tra il closing ed il signing (o il contrario ... non ricordo quale avviene prima) è uscita una bozza di decreto per cambiare gli incentivi (in peggio) sul biogas prodotto da fonti FORSU per gli impianti che vanno in esercizio dopo settembre 22.
                                    Risultato la sua azienda aveva parecchi impianti in costruzione (con data di fine post 2023 perche sono lavori da 2-3 anni) che ora SNAM non vuole piu perche cambiano incentivi! Ci sono milioni di euro sul piatto che stanno facendo tremare i polsi del proprietario dell'azienda (e dei suoi dipendenti).
                                    Purtroppo è cosi ...
                                    Nel caso specifico che questa è una legge sbagliata qualcuno lo diceva l'anno scorso a maggio ... ma non si possono far pagare gli errori dei politici ai cittadini onesti ...

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da Roby_wood3 Visualizza il messaggio

                                      ecco, io mi trovo con un acconto con sconto in fattura emesso prima del 12 e il saldo che ora il fornitore non sa come emettere... in questo caso, metà prima e metà dopo, come chiudo?
                                      Potresti fare due pratiche diverse sul portale ADE una senza visto ed ass.ne ed un'altra con visto ed ass.ne, come se si trattassero di due stati avanzamento lavori: solo che a questo punto ti conviene farne una sola con visto di conformità ed asseverazione.

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio

                                        Capisco che è una situazione scomoda e capisco il tuo malumore e le tue preoccupazioni.
                                        Ma secondo me è stato solo un modo per cercare di bloccare le truffe che ci sono state su questi bonus ... mettendo sull'attenti le persone e cercando di bloccare le nuove per qualche mese..
                                        Secondo me quando uscirà questo famoso nuovo tetto dei prezzi saranno prezzi normalissimi (ma serviranno a eliminare i lavori gonfiati al triplo o al quadruplo dei prezzi di mercato).
                                        Chi sta facendo le cose per bene secondo me non deve temere nulla (almeno nel breve ... nel medio periodo è chiaro che il rischio c'è ma è per tutte le detrazioni)
                                        Sul discorso istituto di crediti, li è chiaro che è un discorso diverso. Ovviamente ogni istituto puo decidere in base alle loro convenienze il prodotto da offrire.
                                        Li purtroppo c'è poco da fare.
                                        Li purtroppo c è poco da fare perche siamo convinti che banche posta assicurazioni compagnie telefoniche o chi che sia, siano intoccabili e comandino loro e magari è vero nella realta ma non dovrebbe essere cosi e soprattutto può non essere coai.

                                        Nel caso specifico, bastava che per legge lo stato vincolasse chi aderiva all acqsito di crediti a garantire l offerta per X mesi e prima di cambiarla avvisasse Y mesi prima delle nuove condizioni.

                                        Se si VUOLE, si può tutto.

                                        Commenta


                                        • Originariamente inviato da maun Visualizza il messaggio
                                          [...] quello che adesso mi ha dato la mazzata finale è stato proprio scoprire che poste ha abbassato il limite a 100k...questo è un enorme problema... a chi cedo il mio credito? [...]
                                          Ecobonus sismabonus 110% e altri lo sto realizzando: questo sto facendo

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio
                                            [...] bastava che per legge lo stato vincolasse chi aderiva all'acquisto di crediti a garantire l'offerta per X mesi prima di cambiarla [...]
                                            e quale banca si sarebbe assunta questo rischio? Neanche il prezzo del tondino di acciaio me lo garantiscono a 30 giorni...


                                            Commenta


                                            • In pratica siamo ostaggio di un istituto di credito che a suo insindacabile E TOMBALE giudizio potrà decidere chi vive e chi muore....


                                              PdC Panasonic 7kW + PdC ASC Panasonic - VMC - FV 13kW+ accumulo BYD 19,3kWh - Domotica - wallbox - cappotto resphira + solaio poliuretano + stiferite controterra - infissi PVC - Indice EPgl,nr 0,82 kWh/m2

                                              Commenta


                                              • è così anche se chiedo un prestito per la lavatrice a Findomestic...

                                                Commenta


                                                • Si ma con Findomestic se i documenti non vanno bene o sono imprecisi ti chiedono di rimandarli, non ti dicono "caro signore, c'è un errore nel documento X, ora si attacca, lavi i panni a mano"
                                                  non capisco perché se la documentazione ha qualcosa che non va (e potrebbe benissimo essere un errore in buona fede), devono precludere PER SEMPRE la possibilità di future cessioni

                                                  ​​​​Questa la schermata che mi compare nella mia pagina​.
                                                  vuol dire che dal 1 gennaio riparte il contatore da 100k?
                                                  File allegati
                                                  Ultima modifica di maun; 27-11-2021, 09:41.
                                                  PdC Panasonic 7kW + PdC ASC Panasonic - VMC - FV 13kW+ accumulo BYD 19,3kWh - Domotica - wallbox - cappotto resphira + solaio poliuretano + stiferite controterra - infissi PVC - Indice EPgl,nr 0,82 kWh/m2

                                                  Commenta


                                                  • Poste, a differenza delle banche, finora ha esercitato zero controlli. Immagino che la gran parte dei miliardi di truffe con credito monetizzato siano passati per quel canale. Non so quali "documenti ulteriori" chiedano oltre i 100.000 Euro... Posso solo immaginare che chiedano computi metrici e asseverazioni, e che se gli sembrano "incongruenti" non vogliano più aver a che fare con quel cliente.

                                                    Commenta


                                                    • Originariamente inviato da kaladiluna Visualizza il messaggio
                                                      e quale banca si sarebbe assunta questo rischio? Neanche il prezzo del tondino di acciaio me lo garantiscono a 30 giorni...
                                                      Qui però garantisce lo stato... che vale poco, ok, comunque di più di qualunque entità singola che lo costituisca.

                                                      Commenta


                                                      • Originariamente inviato da maun Visualizza il messaggio
                                                        Si ma con Findomestic se i documenti non vanno bene o sono imprecisi ti chiedono di rimandarli, non ti dicono "caro signore, c'è un errore nel documento X, ora si attacca, lavi i panni a mano"
                                                        non capisco perché se la documentazione ha qualcosa che non va (e potrebbe benissimo essere un errore in buona fede), devono precludere PER SEMPRE la possibilità di future cessioni

                                                        ​​​​Questa la schermata che mi compare nella mia pagina​.
                                                        vuol dire che dal 1 gennaio riparte il contatore da 100k?
                                                        Si, certo. E si può chiedere aumento a 150.000 a detta del call centre.

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio

                                                          Si, certo. E si può chiedere aumento a 150.000 a detta del call centre.
                                                          Ah sei riuscito a parlarci? Io alla terza, ho provato a fare il call me back...
                                                          ma ti hanno detto come si fa la richiesta di aumento?
                                                          PdC Panasonic 7kW + PdC ASC Panasonic - VMC - FV 13kW+ accumulo BYD 19,3kWh - Domotica - wallbox - cappotto resphira + solaio poliuretano + stiferite controterra - infissi PVC - Indice EPgl,nr 0,82 kWh/m2

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio

                                                            Qui però garantisce lo stato... che vale poco, ok, comunque di più di qualunque entità singola che lo costituisca.
                                                            Secondo me non è un problema di garanzie ma anche di scenari.
                                                            per le banche 1 anno fa questo era un grande investimento... non è detto che lo sia nei prossimi 6 mesi.
                                                            l'inflazione sta ripartendo e potrebbero risalire anche i tassi di interesse per cui potrebbe anche essere che hanno ridotto i fondi da investire sul 110 per dirottarli s
                                                            da altre parti.

                                                            Commenta


                                                            • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio

                                                              Secondo me non è un problema di garanzie ma anche di scenari.
                                                              per le banche 1 anno fa questo era un grande investimento... non è detto che lo sia nei prossimi 6 mesi.
                                                              l'inflazione sta ripartendo e potrebbero risalire anche i tassi di interesse per cui potrebbe anche essere che hanno ridotto i fondi da investire sul 110 per dirottarli s
                                                              da altre parti.
                                                              L inflazione in un paese deindustrializzato come il nostro sta in piedi, soprattutto quest'anno, su 2 cose principalmente:

                                                              edilizia stragonfiata
                                                              costi sanitari da covid

                                                              Il pil è l insieme di tutte le spese pubbliche e private fatte in uno statno, tanto che siano a debito quanto che siano a credito, se si ferma l acquisto dei crediti del110 e degli altri bonus, vedi come scende l inflazione.

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR