annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Riscaldamento a pavimento: mantenere stessa temperatura o regolarla in base all'orario?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Riscaldamento a pavimento: mantenere stessa temperatura o regolarla in base all'orario?

    Ciao tutti,
    ho un dubbio che mi perseguita e al quale non ho una risposta definitiva.
    Immobile di nuova costruzione con pompa di calore e riscaldamento a pavimento.
    Tralasciando il fatto che l'impianto quando acceso deve rimanere tale, sono a chiedere se è meglio mantenere costante la temperatura degli ambienti sia durante la giornata sia durante la notte (temperatura impostata a piacimento) o se, utilizzando un cronotermostato regolo la temperatura sia in base alla presenza in casa e di notte mantenendo una temperatura più bassa nelle camere.
    Ci sono diverse scuole di pensiero e vorrei avere le vostre opinioni o esperienze in merito.
    Grazie.

  • #2
    con il cronotermostato no, puoi mandare in orario 'notte' 1 o 2 gradi in meno la mandata...
    Winter is coming
    https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da subitomauro Visualizza il messaggio
      con il cronotermostato no, puoi mandare in orario 'notte' 1 o 2 gradi in meno la mandata...
      Scusa la mia ignoranza; quindi dovrei programmare direttamente la pompa di calore impostando la mandata (che ora è a 35°) 1/2 gradi in meno.
      Quindi con questo concetto dovrei anche alzare la mandata quando il fotovoltaico produce? o Non serve a nulla?
      Grazie.

      Commenta


      • #4
        scusa eh... perchè non provi, cosi dopo ci dici come ti trovi...
        Winter is coming
        https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

        Commenta


        • #5
          Intanto gli ambienti dovrebbero essere riscaldati non “a piacere” ma a 20 gradi ...

          Aumentare la mandata se il fv produce ti aumenterebbe probabilmente (e inutilmente) la T in casa, perché se il fv produce vuol dire che c’è il sole, e se c’è il sole c’è meno freddo di quando non c’è .... Si tratterebbe perciò di un aumento di autoconsumo inutile.

          Invece questa cosa potresti farla per la produzione di acs.
          PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da subitomauro Visualizza il messaggio
            scusa eh... perchè non provi, cosi dopo ci dici come ti trovi...
            chiedo solo perché non sono esperto in materia...comunque proverò

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
              Intanto gli ambienti dovrebbero essere riscaldati non “a piacere” ma a 20 gradi ...

              Aumentare la mandata se il fv produce ti aumenterebbe probabilmente (e inutilmente) la T in casa, perché se il fv produce vuol dire che c’è il sole, e se c’è il sole c’è meno freddo di quando non c’è .... Si tratterebbe perciò di un aumento di autoconsumo inutile.

              Invece questa cosa potresti farla per la produzione di acs.
              dicevo a piacere...per dire...i termostati sono tarati a 20° e 21° nei bagni.
              Ringrazio per il consiglio e proverò per l'ACS integrata alla pdc.

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X
              TOP100-SOLAR