annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

VERNICI e MATERIALI ISOLANTI e/o RIFLETTENTI(vernici, intonaci, Actis ecc): : QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • VERNICI e MATERIALI ISOLANTI e/o RIFLETTENTI(vernici, intonaci, Actis ecc): : QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

    Dal giornale Sole 24 Ore, inserto Eventi Speciali, a titolo Energie e fonti rinnovabili rilevo questo:<br>Thermoshield, la pittura a risparmio energetico, questa pur, a loro scrivere, non avendo nulla di diverso nella posa da una pittura qualunque, porta ad un risparmio pari al 30%, testuali parole: ....consiste nel dare ai muri una coibentazione assimilabile per performance ad un cappotto, per cui si abbattono i costi del 30% di riscaldamento<br><br><a href="http://www.thermoshield.it/" target="_blank">http://www.thermoshield.it/</a><br><br>Commentate per cortesia.

  • #2
    Ciao Vince,<br><br>conosco questa pittura &quot;termoisolante&quot; e la sperimenterò a breve dato che ne ho ordinati 5 Kg. per la zona ingresso che ha dei muri meno spessi del resto della casa e disperde moltissimo calore. I muri sono sempre freddi, anche se la zona viene scaldata da termosifone.<br><br>Io vivo in Rep.Ceca e la pittura l&#39;ho ordinata da un&#39;azienda della zona. 5 kg. a circa 70 €.<br>Ho fatto un pò di calcoli e mi costa molto meno che isolare l&#39;interno con polistirene o altro.<br><br>La tecnologia è stata inventata se non sbaglio dalla Basf qualche anno fa, o comunque la Basf ha creato qualcosa di simile con microsfere di cera.<br>Nella pittura che ho acquistato vi sono microsfere che fanno da barriera termica. Non aggiungo altro perchè non sono un tecnico e potrei scrivere assurdità.<br><br>La pittura si stende come un&#39;intonaco normale, puoi modificare il colore a piacimento, senza comprottere il risultato finale. Non va diluita con acqua, è già pronta per l&#39;uso.<br><br>Da queste parti il prodotto è certificato per garantire un risparmio del 10%.<br><br>Il 30% mi sembra davvero esagerato, però l&#39;azienda dice che se venisse usata sia sui muri esterni che su quelli interni, il risultato migliorerebbe parecchio.<br><br>Spero di averti aiutato in qualche modo. Appena farò i lavori ti farò sapere. Per fine settimana riceverò il barattolone, dopodichè appena ho tempo procedo con la posa.<br><br>Saluti,<br><br>Chang<br><br><br>

    Commenta


    • #3
      Se non ha spessore non termoisola un bel niente.<br>Attenzione mi sa di bufala.
      Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.

      Commenta


      • #4
        Nel link di seguito, trovi l&#39;articolo che parla dell&#39;intonaco con microcapsule.<br><br><a href="http://www.basf-italia.it:8080/basfcms/product1.jsp?p=84" target="_blank">http://www.basf-italia.it:8080/basfcms/product1.jsp?p=84</a><br><br><br>Comunque dotting, farò la prova nelle prossime settimane e ti farò sapere se trattasi di bufala o meno.<br><br>Il prodotto qui in Ceca è certificato dalla maggior parte degli enti che si occupano di costruzione, ambiente, ecc...<br>Sai, se fosse proprio una bufala non rilascerebbero certificati simili e tantomeno pubblicati sul web.<br>Uno degli enti che ha certificato il prodotto è lo stesso che ha certificato alcuni parametri relativi alla gestione dei materiali di scarto nella nostra azienda. Ti assicuro che sono piuttosto fiscali, come in Austria o Germania.... qui difficilmente chiudono un occhio.<br><br>Saluti<br><br>Chang

        Commenta


        • #5
          Attenzione,<br>si tratta di due tecnologie molto diverse fra di loro.<br>Capsule di cera oppure capsule di ceramica.<br><br>Non credo assolutamente che BASF possa permettersi di fare bufalate&#33;<br><br>Attendo incuriosito i risultati, sarebbe interessante avere un contronto fra le due tecnologie a basso spessore.<br><br>Ciao<br>Mario
          Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
          -------------------------------------------------------------------
          Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
          -------------------------------------------------------------------
          L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
          Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
          ------------------------------------------------

          Commenta


          • #6
            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (chang @ 31/10/2007, 15:00)</div><div id="quote" align="left">...</div></div><br>Quello che dice la Basf e molto interesssante, se vero, potrebbe essere presa seriamente in considerazione all&#39;posto dell&#39;cappotto termico.<br>Per non fidarci solo di sensazioni, sei disponibile per fare una pò di prove ?<br><br>Dobbiamo solo definire come deve essere svolto ?<br><br>Non so si potrebbe prendere due scatole di catone, pitturare una cone vernice normale e l&#39;altra con questo prodotto, tenere un termometro all&#39;interno di ciascuna, variare la temperatura esterna e verificare i valori delle temperature.<br>

            Commenta


            • #7
              Signori per cortesia non confondiamo la lana con la seta.<br>Spero che sappiate tutti la differenza che intercorre fra una pittura ed un intonaco.<br>Una pittura non supera il mm. di spessore e con tutte quante le certificazioni che potrà avere se è solo una pittura come si legge nell&#39;articolo è una <b>BUFALA</b>.<br>La bufala è esattamente questa:<i>consiste nel dare ai muri una coibentazione assimilabile per performance ad un cappotto</i>.<br>Ma questi sono giornalisti, e costui fa bene il suo lavoro di venditore di fumo.<br>La Basf parla di intonaco, un prodotto completamente diverso.<br>Pinetree gli intonaci termoisolanti seri sono altri, ma nessuno dei produttori si sogna di affermare che ha le performance di un cappotto, diciamo uno spolverino.<br>Ti ci vedi a mettere 10 cm. di spessore in zona E e forse non sai quanto costa, ti passa immediatamente ogni idea.
              Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.

              Commenta


              • #8
                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (dotting @ 31/10/2007, 19:07)</div><div id="quote" align="left">......</div></div><br>Infatti Io ci credo poco, ma devo cambiare atteggiamento, qualcuno vede il mio scetticismo come prepotenza. vede discussione LED.<br>La cosa che mi stupisce è che la notizia giornalistica la fa all&#39;interno dell&#39;sito della BASF&#33;&#33;&#33;&#33;

                Commenta


                • #9
                  forse dico una stupidaggine, ma una pittura potrebbe aumentare la resistenza liminare<br>quindi la trasmittanza si ridurrà anche del 30%<br>(... a condizione che il muro sia di carta velina)<br>negli altri casi sarà purtroppo quasi ininfluente<br><br>chang facci sapere (magari mi sbaglio)<br>F.
                  ... mai stato un grande ... mai finito di crescere.

                  Commenta


                  • #10
                    X dotting,<br>hai perfettamente ragione quando parli della differenza tra intonaco e pittura, anche se molte volte, persino gente con esperienza confonde o appositamente utilizza la parola intonaco per indicare una pittura.<br>Esistono già in commercio da tempo intonaci isolanti con mini sfere di polistirolo o altro, ma qui si parla di microsfere di ceramica o cera, come Maggi ha giustamente sottolineato.<br><br>La definizione di intonaco è la seguente:<br>strato di malta applicato ad una muratura per renderne liscia e uniforme la superficie.<br><br>Anche pittura non è proprio un termine corretto per indicare ciò di cui stiamo parlando, si dovrebbe forse parlare di vernice.<br><br>x tutti<br>Bene, se siete d&#39;accordo, definiamo l&#39;oggetto in questione con la parola vernice. (vernice per muri nel nostro caso)<br>Ho ricevuto oggi il barattolo di vernice termoisolante. Consistenza simile alle normali vernici per pareti, odore però completamente diverso. La vernice va applicata due volte con intervallo di 12 ore.<br>x Maggi. Ho verificato i documenti allegati al barattolo di vernice ed il prodotto in questione contiene microsfere di ceramica. Le microsfere funzionano in pratica da specchio. (sarebbe come rivestire le pareti con fogli spessi di alluminio)<br>In caso di microsfere di cera come il prodotto Basf, credo che il principio sia diverso.<br><br>Il prodotto che ho acquistato non è della Basf e comunque l&#39;articolo nel link è apparso anche su quotidiani (repubblica), non solo sul sito Basf. Concordo che un articolo non è la conferma che il prodotto funzioni.<br><br>Sono certo che questa vernice non possa assolutamente rimpiazzare un cappotto normale interno o esterno.<br>Il che vuol dire risparmi di energia consistenti.<br>Ripeto, il prodotto che ho ricevuto è stato certificato da istituti presenti sul territorio come materiale coadiuvante per il risparmio energetico, attestato al 10%.<br><br>Io personalmente l&#39;ho acquistato, come ho scritto nel primo post, più per esigenze di comfort che di risparmio, in quanto i muri nell&#39;ingresso di casa sono sempre piuttosto freddi rispetto alle altre stanze.<br>Per fare i test, procederò come segue.<br>L&#39;ingresso è diviso in due zone comunicanti da un arco nel muro: la zona dove farò il test è la parte del corridoio dove abbiamo scarpiera e cappotti. Misurerò le temperature della stanza a livello parete prima e dopo la verniciatura su un arco di tempo definito.<br>Ovvio, nelle misurazioni dovrò tener conto della temperatura esterna, cercherò di essere più preciso possibile. La caldaia è regolata da termostato digitale e quindi il calore del termosifone in quella zona rimane costante durante l&#39;arco delle 24 ore.<br><br>Spero di poter cominciare i lavori questo fine settimana, indi procedere con i test.<br><br>Breve considerazione:<br>se qualcuno vuole esprimere le proprie opinioni, libero di farlo. Se qualcuno pensa sia una bufala, non ci vedo niente di male. Cerchiamo tutti di rispettare le opinioni degli altri e mettiamo sempre un pò in dubbio noi stessi.<br>Di solito prima di esprimere pareri definitivi faccio le dovute prove e verifico in maniera tangibile.<br>La pratica a volte è in grado di smentire anche le teorie o le conoscenze più profonde.<br><br><br>Saluti.<br>Chang<br><br><br>< br><br><br><br><br>

                    Commenta


                    • #11
                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (chang @ 1/11/2007, 12:52)</div><div id="quote" align="left">se qualcuno vuole esprimere le proprie opinioni, libero di farlo. Se qualcuno pensa sia una bufala, non ci vedo niente di male. Cerchiamo tutti di rispettare le opinioni degli altri e mettiamo sempre un pò in dubbio noi stessi.<br>Di solito prima di esprimere pareri definitivi faccio le dovute prove e verifico in maniera tangibile.<br>La pratica a volte è in grado di smentire anche le teorie o le conoscenze più profonde.</div></div><br>Se per opinioni degli altri intendi questa frase: <i>consiste nel dare ai muri una coibentazione assimilabile per performance ad un cappotto</i>, non la rispetto per niente perchè è una <b>bufala</b>, che va rimarcata con forza.
                      Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.

                      Commenta


                      • #12
                        D&#39;accordissimo con te.<br>Quella non è un&#39;opinione ma un&#39;affermazione di chi ha scritto. Non mi riferivo a quella frase.<br>Se leggi bene il mio post ho inoltre sottolineato che non credo a quanto abbiano scritto. Pittura isolante = cappotto.<br><br>La mia considerazione era generale, dopo aver letto il post di pinetree.<br>Nessuno deve temere di essere scettico oppure ottimista.<br><br>Comunque nel tuo post se non sbaglio consideri il fatto che una vernice di un mm di spessore non possa avere nessun effetto termoisolante o termoriflettente. Mi sbaglio?<br>(Dotting, se uso termini impropri perdonami, sono solo un principiante.)<br>Faccio un esempio.<br>Se rivestissi i muri di casa con fogli di alluminio, aumenterei la capacità di riflettere calore nella stanza?<br>La vernice dovrebbe, a quanto affermato dalla casa produttrice, funzionare in questo modo, grazie alle microsfere di ceramica.<br><br>Se qualcuno ha conoscenze più approfondite in merito, sono gradite opinioni e consigli.<br><br>Saluti<br><br><br><br><br><br>

                        Commenta


                        • #13
                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (chang @ 1/11/2007, 15:44)</div><div id="quote" align="left">Comunque nel tuo post se non sbaglio consideri il fatto che una vernice di un mm di spessore non possa avere nessun effetto termoisolante o termoriflettente. Mi sbaglio?<br><br>Se rivestissi i muri di casa con fogli di alluminio, aumenterei la capacità di riflettere calore nella stanza?</div></div><br>Non ho mai parlato di riflessione, ma di isolamento, e per legge le murature si devono dimensionare in base alle caratteristiche del materiale di cui è composto lo strato.<br>Si individua il lambda che è la conducibilità termica e nelle formule si inserisce il valore dello spessore, un materiale di meno di un mm di spessore anche se avesse una conducibilità termica bassissima comporterebbe dei miglioramenti assolutamente irrisori.<br>Comunque se ti vuoi divertire:<br><a href="http://www.isolparma.it/calcoloresistenza/calcola.asp" target="_blank">http://www.isolparma.it/calcoloresistenza/calcola.asp</a><br><br>Aumenti la capacità di riflettere calore nella stanza, ma se non hai una sorgente di calore non rifletti nulla.<br>Ricordati che nulla si crea..............
                          Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.

                          Commenta


                          • #14
                            Ok dotting, è chiaro ciò che scrivi.<br><br>Probabilmente ho usato impropriamente alcuni termini.<br><br>Comunque nella stanza la sorgente di calore c&#39;è, ed è il calorifero.<br><br>Non mi permetto certo di criticare i tuoi calcoli e nemmeno le tue considerazioni, però permettimi di fare un esempio semplice e un pò banale.<br>Ti prego, l&#39;esempio necessita di essere banale per il sottoscritto, non certo per te o altri utenti esperti nel forum.<br>Vi stimo molto&#33; Solo che necessito di parlare come dire.. più a basso livello senza troppi lambda o coseni.. grazie per la pazienza.<br><br>Esempio:<br>Quando ero ragazzino, la mamma mi cucinava le cotolette impanate e le portavo con me in gita, le avvolgeva sempre in un foglio di alluminio. Le cotolette, preparate alle ore 8.00 del mattino, rimanevano tiepide sino alle ore 12.00 (ammetto, un paio le mangiavo già alle 10.00).<br>L&#39;effetto di questa vernice a mio avviso è molto simile a ciò che ho sopra esposto.<br>Prendi due scatole qualunque di cartone dello stesso spessore. Rivestine una all&#39;interno con un foglio di alluminio, il cui spessore non supera il mm.<br>Metti in ciascuna delle scatole una cotoletta calda. Quale delle due scatole manterrà calda la cotoletta più a lungo?<br><br>Saluti<br>Chang<br><br><br><br>

                            Commenta


                            • #15
                              Mi inserisco nella discussione : ho tinteggiato varie parti della casa , la scorsa estate , con questo tipo di vernice ( con microsfere di ceramica )<br>per risolvere il problema dei ponti termici che avevan fatto sorgere dei punti di muffa . La ditta che ha fatto il lavoro ha operato secondo queste fasi :<br>- Prodotto antimuffa<br>- Aggrappante ( una mano )<br>- Vernice con microsfere ( due mani )<br>- Pittura a colore<br>Aspetto il prossimo inverno per vedere i risultati . L&#39;inverno passato, nella ns zona, è stato mite ma con una grande umidità.<br>Mi hanno garantito che questa operazione è ottima er i ponti termici,<br>traspirante e coibentante .<br>Vedremo &#33;<br>Cordialità<br>russo

                              Commenta


                              • #16
                                Chang&#33; mi piace molto l&#39;approccio che hai all&#39;argomento. Semplice ma preciso e aperto (puo&#39; funzionare, puo&#39; non funzionare, poco o tanto, vedremo <img src="http://www.energeticambiente.it/images/3a8f6a68ef7b8ddf7abffefa45e51f74.gif" alt="">)<br><br>Dotting dici delle grandi verita&#39; (come sempre, daltronde). Pero&#39; forse ti sei concentrato sui requisiti normativi e non sul fenomeno di &quot;fuga&quot; del calore.<br><br>Il prodotto in quesione (pare) abbia il potere di riflettere il calore che viene irraggiato alla parete. Teoricamente potrebbe quindi succedere che parte del calore interno, irraggiato contro le pareti (e che vorrebbe uscire) viene riflesso e assorbito dagli oggetti della camera. In pratica resterebbe dentro invece che uscire.<br><br>Un dubbio che ho. Per chang: la scheda tecnica del prodotto consiglia la posa nel lato caldo o freddo della parete? (dentro o fuori?) Se il funzionamento e&#39; quello ipotizzato in teoria sarebbe da tinteggiare la parete interna........<br><br>Queste tinteggiature non le ho mai utilizzate. Quindi ammetto che non ne ho mai approfondito il funzionamnto. Sono curioso di avere i risultati della prova <img src="http://www.energeticambiente.it/images/3a8f6a68ef7b8ddf7abffefa45e51f74.gif" alt=""><br><br>ah. ovviamente non credo che possa sostituire il cappotto. Ma se permettesse un miglioramento delle prestazioni termiche anche &quot;solo&quot; del 10% (mi sembra un po&#39; tantino, ma staremo a vedere <img src="http://www.energeticambiente.it/images/3a8f6a68ef7b8ddf7abffefa45e51f74.gif" alt="">), sarebbe interessante

                                Commenta


                                • #17
                                  se può servire<br>Avevo alcuni anni fa problemi di condensa in alcune stanze adibite a ripostiglio, non derivanti da ponti termici ma dal fatto che non avendo completato il fabbricato e l&#39;impiano di riscaldamento la temperatura in alcune zone poco abitate era molto più bassa del resto dell&#39;appartamento.<br>Avevo risolto il problema utilizzando una vernice c.d. &#39;isolante&#39;<br>Ovviamente lo spessore di 1 mm non può cambiare le prestazioni di trasmittanza della parete, ma modificare leggermente la temperatura superficiale (e quindi evitare condense e muffe)<br>La prova &#39;mano appoggiata sulla parete&#39; NON è significativa<br>Se provi a toccare con una mano un pezzo di ferro o di legno o di polistirene a 0° avrai sensazioni diverse (il ferro ti sembrerà freddissimo, il legno meno, il polistirene tiepido), ma ricoprendo una parete ricoperta da uno strato sottilissimo di uno dei tre materiali suddetti avrai trasmittanza praticamente identica.<br>La sensazione di freddo del contatto con il ferro è derivante dal fatto il poco calore corporeo (mano) trasmesso al ferro sulla superficie di contatto viene istantaneamente distribuito sulla massa del materiale (o se vuoi il freddo del materiale viene trasmesso sulla superficie di contatto) e con la mano si prova sempre una sensazione di freddo; viceversa toccando il polistirene la superficie di contatto del materiale resta ad una temperatura prossima a quella della mano, per cui SEMBRA caldo. Entrano in gioco altri parametri (capacità termica del materiale, calore specifico etc.) che ti evito per brevità<br>QUINDI PITTURANDO UNA PARETE CON UN PRODOTTO IDONEO AVRAI UNA SENSAZIONE AL TATTO PIU&#39; PIACEVOLE, forse eviterai le muffe, ma NON CAMBIERAI LA TRASMITTANZA DELLA PARETE se non di un niente<br>Potrai forse influire sulla resistenza liminare (resistenza al trasferimento del calore da solido ad aria) se la pittura ha qualche particolarità (anche in questo caso l&#39;effetto finale sarà praticamente nullo)<br>Mantengo le mie perplessità anche sul fatto che possa &#39;specchiare&#39; efficaciemente l&#39;irraggiamento del radiatore indipendentemente dal colore della parete (entrano in gioco lunghezze d&#39;onda etc.)<br>n.b.: la cotoletta resta + calda soprattutto perchè l&#39;alluminio evita il passaggi dell&#39;aria (il cucchiaio di minestra resta più caldo se non ci soffi sopra) più che per l&#39;effetto di riflessione dell&#39;irraggiamento.<br>OT consiglio l&#39;avvolgimento del panino con la carta, meglio se da cucina traspirante, altrimenti il pane si &#39;vvincia (termine dialettale che indica il comportamento simile al giunco - detto vincio/vinco) cioè diventa più eleastico e meno fragrante <img src="http://www.energeticambiente.it/images/68cf2d7b3f1a273f6ead862e39591515.gif" alt=""><br><br>saluti. F.
                                  ... mai stato un grande ... mai finito di crescere.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    x RedEnergy<br>la scheda tecnica consiglia l&#39;applicazione sulle pareti interne ma anche su quelle esterne,<br>con maggiore quantità per m2 da applicare.<br>Sinceramente non so se la capacità di riflessione funziona sia per il caldo che per il freddo.<br><br><br><br>x telamonio<br><br>grazie per le info sulla transmittanza.<br><br>Sulla cotoletta però ..non so, ho qualche dubbio. (Non dubbio sulle tue conoscenze, ma sulla prova pratica)<br>Insomma perchè rivestono i termos nella parte interna con materiale riflettente?<br>Perchè i pannelli sottili da porre dietro i caloriferi hanno la superficie in alluminio?<br>A mio avviso perhè riflettono le onde di calore...<br><br>OT se uso carta da cucina, la cotoletta non rimane calda (ma il pane rimane fragrante, quest è vero). Fai una prova tu stesso.<br><br>Grazie a tutti gli altri che hanno scritto le loro esperienze<br><br>Saluti<br><br><br><br>

                                    Commenta


                                    • #19
                                      mi correggo<br>forse un fondo di verità può esserci<br>(chiedo conferma a dotting che ne sa più di me)<br>se la pittura, pur non influendo sulla trasmittanza della parete, aumenta anche di poco la temperatura superficiale della stessa, migliora anche se di pochissimo l&#39;effetto &#39;irraggiamento&#39; delle pareti<br>quindi si avrà una migliorare sensazione di &#39;benessere&#39; in una stanza con aria alla medesima temperatura (che dipende dalla trasmittanza della parete) in cui le pareti hanno temperatura superficiale leggermente più alta<br>Comunque in nessun calcolo termotecnico si tiene conto di questo, anche perché l&#39;effetto è minimo.<br>Tutto il resto configge con le (poche) leggi della fisica che io conosco<br><br>OT la cotoletta resterebbe + calda anche se avvolta in un foglio di plastica semplicemente perchè non si generano moti convettivi (l&#39;aria calda a contatto con la cotoletta tende a spostarsi verso l&#39;alto, sostituita da aria più fredda <img src="http://www.energeticambiente.it/images/b8a43cdc661ab7e932ead0b34636f854.gif" alt=""> )<br><br>saluti. F.<br><br><span class="edit">Edited by telamonio - 2/11/2007, 13:09</span>
                                      ... mai stato un grande ... mai finito di crescere.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (chang @ 2/11/2007, 09:54)</div><div id="quote" align="left">Sinceramente non so se la capacità di riflessione funziona sia per il caldo che per il freddo.</div></div><br>fisicamente il freddo non esiste .... nel senso che la trasmissione e&#39; sempre e solo del calore: d&#39;estate il calore entra, d&#39;inverno il calore esce.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (telamonio @ 2/11/2007, 09:24)</div><div id="quote" align="left">n.b.: la cotoletta resta + calda soprattutto perchè l&#39;alluminio evita il passaggi dell&#39;aria (il cucchiaio di minestra resta più caldo se non ci soffi sopra) più che per l&#39;effetto di riflessione dell&#39;irraggiamento.</div></div><br>Però i feriti vengono avvolti con un foglio metallizzato...

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ciao,<br>allora,esprienze o news rispetto alle pitture ad isolamento termico? <img src="http://www.energeticambiente.it/images/96de6873cdea282fb8adc8cd81f14702.gif" alt=""><br>ciao&#33;

                                            Commenta


                                            • #23
                                              ciao,<br><br>il barattolo di vernice termoisolante l&#39;ho ricevuto, ma devo trovare il tempo di applicarla.<br><br>Appena possibile concludo il lavoro e passo alle misurazioni.<br><br>Per ora ho fatto rilevamenti in base alle temperature esterne ed alle condizioni attuali del corridoio.<br>Quindi, una volta applicata la vernice, ripeterò i test.<br><br>Saluti

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Ciao,<br>grazie della risposta..<br>Come hai fatto ad acquistare il prodotto in link?<br>quanto lo hai pagato?<br>io ho trovato casasana della boeri..39 euro 5 litri..<br>ciao&#33;

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Qualcuno sa darmi qualche dettaglio sulla sua composizione chimica?<br>Grazie ;-)

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Guarda qua:<br><a href="http://www.san-marco.it/prodotti/scheda.asp?cat=04&amp;serie=488" target="_blank">http://www.san-marco.it/prodotti/scheda.asp?cat=04&serie=488</a><br><br>più sotto scarichi la scheda tecnica..<br>ciao&#33;

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      caro Donatello io vivo in REp. Ceca, quindi posso esserti utile solo con il fatto dei test e dei risultati, ma non con i link o i prezzi.<br><br>39 euro 5 litri, mi sembra un ottimo prezzo. Io qui l&#39;ho pagata circa 50 euro, 5 litri. Un botto cakkio&#33;<br><br>

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        facendo qualche ricerca in giro ho verificato che esistono effettivamente prodotti venduti come &#39;isolanti sottili termoriflettenti&#39; (ho postato link su thread &#39;superisolanti&#39 e quindi sulla &#39;cotoletta calda&#39; chang poteva avere in parte ragione<br><br>saluti. F<br>
                                                        ... mai stato un grande ... mai finito di crescere.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Vernice termoisolante: conviene o no?

                                                          Salve a tutti, sono nuovo del forum ma lo leggo già da un po' e lo trovo molto interessante
                                                          Vorrei chiedere se qualcun ha avuto esperienza con le vernici termoisolanti per esterni; dovendo a brevissimo tinteggiare l'esterno casa in seguito a lavori di sistemazione dell'intonaco (su una casa di circa 100 anni con muri in pietre), vorrei chiedere se vale la pena di usare queste vernici al posto di quelle tradizionali.
                                                          Ovvio che non credo agli ufo, cioè so già che le prestazioni di isolamento termico di questi prodotti saranno nettamente inferiori rispetto ad un cappotto o ad un intonaco termoisolante... però vorrei sapere di quanto inferiori, oppure se questi prodotti sono delle bufale.
                                                          In rete ho trovato alcuni produttori: Vernisfera (Home -www.risaniamo.it), Nansulate (Nansulate Liquid Applied Home Insulation and Industrial Coatings), San Marco Superconfort (http://www.san-marco.it/doc/schede/t...cod4880888.pdf), Thermoshield (ThermoShield Europe).
                                                          Se qualcuno le ha provate (o ne ha provate altre), mi può dire quanto costano in più e che prestazioni danno?
                                                          Grazie a tutti per la collaborazione!

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Dimenticavo: sono in zona climatica E.

                                                            PS: sono dell'idea che non servano a nulla, comunque vorrei chiarirmi le idee prima di scegliere il prodotto da usare x tinteggiare.

                                                            Commenta

                                                            Sto operando...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR