annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

cappotto interno

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • cappotto interno

    Ciao a tutti,
    sono nuovo del forum, spero di non aver aperto una discussione già presente.
    Chiedo aiuto perchè mi trovo di fronte ad un problemino.
    Devo isolare termicamente una colonica che si trova nelle campagne Fiorentine, zona E a 500 metri di altitudine. Per quanto riguarda il tetto avevo intenzione di usare i pannelli ISOTEC di 8cm. Il nodo da sciogliere è come isolare le pareti esterne. Sono pareti in pietra a faccia vista, con spessori che variano dai 45 ai 65cm. Dovendo quindi agire dall'interno, cosa mi consigliate? Io mi ero fatto l'idea di usare delle lastre di gesso rivestito preaccoppiati a pannelli di polistirene estruso incollate alle pareti. Elaborando i dati con un simulatore mi sono accorto però che si possono formare delle condense interstiziali che si dovrebbero asciugare nel periodo estivo. Se poi volessi usare un fissaggio meccanico (profilati metallici) al posto dell'incollaggio ottenendo una piccola intercapedine per il passaggio dell'impianto elettrico, il problema delle condense risulta aumentare.
    Avete consigli? Barriera al vapore?
    Grazie

  • #2
    Ti ho mandato un messaggio privato perche cito dei marchi.
    Il polistirene non è a mio avviso abbastanza traspirante. Consiglio anche ventilazione meccanica asciugare un po' d'inverno oltre ad avere benefici dal punto di vista termico e di comfort

    Commenta


    • #3
      Grazie del suggerimento, ma nel mio caso, se non dico fesserie, utilizzando materiali più traspiranti, aumento le probabilità di formazione di condensa. Mi sono indirizzato verso il polistirene estruso perchè garantisce un'ottima coibentazione con pocho spessore e perchè ha un'alta resistenza al vapore.
      Tieni conto che non mi posso permettere grandi spessori perchè le dimensioni delle stanze non me lo permettono.

      Commenta


      • #4
        credo che se vuoi evitare il rischio condensa ti dovrai affidare ad una barriera al vapore con qualsiasi materiale, se isoli da dentro è abbastanza normale che ci sia condensa

        Commenta


        • #5
          ciao, ho appena finito un corso di casaclima, con isolamento interno è sicura la formazione di condensa. Se vuoi il massimo, il materiale migliore sarebbe la canapa, la lana di roccia o di pecora o la cellulosa (perchè riescono ad assorbire l'umidità). Ovvio che con questi materiali spendi molto di più del classico polistirene.
          ovviamente devi inserire la barriera al vapore per ridurre il pericolo (...se ne formerà ancora condensa interstiziale)

          Commenta


          • #6
            Ciao a tutti,
            scusate l'ignoranza, ma potrebbe essere sufficiente, in caso di isplamento interno, utilizzare in accoppiamento all'isolante il pannello in cartongesso di colore verde che si utilizza per bagni e cucine....sbaglio o dovrebbe avere buona resistenza al vapore?
            Grazie
            Saluti

            gabriele

            Commenta


            • #7
              Saluti a tutti, vorrei una spiegazione da voi esperti,ho capito che per la coibentazione interna e' importante l'utilizzo di materiali che cosentano la traspirazione del muro pena la condensa, e poi leggo che sempre per evitare la condensa è necessaria la barriera al vapore che se ho capito bene è un foglio plastico o bituminoso da applicare al muro per evitare che la differenza di temperatua tiri dentro l'umidita'.Allora non ho capito niente! mi potete aiutare?
              Grazie Marco
              Guardare indietro per andare avanti.

              Commenta


              • #8
                Appartamento in condominio in montagna. Parete esterna realizzata con due forati del 12 con intercapedine di 7 cm. attualmente vuota.
                Per eliminare problemi di umidita e condensa sulla parete a nord quale pensate che sia la soluzione migliore :
                -iniettare fibra di cellulosa o calciosilicato nell'intercapedine del muro
                (se qualcuno lo ha gia' fatto personalmente senza chiamare un impresa sarei grato se mi spiegasse come procedere)
                -barriera di vapore contro la parte e poi pannelli di celenit in fibra di
                legno traspiranti o altro materiale analogo.

                Ringrazio chi gentilmente vorra' rispondere in merito.

                Commenta


                • #9
                  la migliore è la cellulosa perchè riesce meglio ad assorbire l'umidità e inoltre esendo insufflata va a coprire tutto il volume di intercapedine.

                  Commenta


                  • #10
                    Ciao a tutti,
                    una domanda, secondo Voi è possibile insufflare la cellulosa, ottenendo dei risultati validi, acnhe in intercapedine con lana di roccia ormai rovinata in quanto posata 30 anni fa?
                    A seguito lavori ho avuto la possibilità di vederla (in una parte), si è ritirata parecchio forse anche a causa dell'umidità che negli anni è inevitabilmente entrata.
                    Grazie a tutti
                    Saluti
                    Gabry

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR