annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Tecniche e manufatti per costruzioni innovative a basso consumo energetico

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Tecniche e manufatti per costruzioni innovative a basso consumo energetico

    Ciao,
    mi presento, sono Davide dalla provincia di Treviso (zona climatica E) e questo è il mio primo post in questo forum...


    Sto progettando una casa singola, per la quale ho parecchi vincoli dimensionali e sulla quale non vorrei spendere una follia. Mi piacerebbe comunque ottenere una casa almeno in classe B.


    Il mio architetto mi ha proposto per i muri esterni una composizione del genere:
    Dall'esterno:
    - intonaco
    - cappotto in lana di roccia (6 cm);
    - pilastri in C.A. da 25 cm con relativo muro in tamponamento con blocchi di laterizio forati di analoga misura;
    - rivestimento interno in lana di roccia (8cm) nel contesto del quale far scorrere gli impianti;
    - doppio pannello di carton gesso.


    Spessore totale 44 cm


    A suo dire è vantaggioso perché comunque ho 14 cm di isolante, e non ho necessità di intaccare il laterizio per le tracce degli impianti. Mi sconsiglia (anzi: non vuole!) usare l'EPS perché poco traspirante, in una zona come questa molto umida sia in estate che in inverno.


    Le mie perplessità sono legate a:
    - necessità di molta manodopera per realizzare tutti quegli strati;
    - scarsa efficacia del cappotto esterno da 6 cm nel tagliare i ponti termici.
    - impossibilità (o molta difficoltà) nell'attaccare dei pensili...


    Personalmente farei un semplice cappotto esterno da 14 cm, con lana di roccia o EPS (in questo caso abbinato a impianto VMC). Se devo fare le tracce nel laterizio... pazienza!


    Voi cosa ne pensate?

  • #2
    Originariamente inviato da Davidone75 Visualizza il messaggio
    ....
    Voi cosa ne pensate?
    Casa in legno con 44cm a disposizione vai in classe A / A gold
    Antisismica, ecologica, dura 100 anni(e chi se ne frega se dura 90) e ci vai ad abitare in due mesi anzichè 2 anni!!!

    Commenta


    • #3
      anche io farei 14 di lana roccia io ne ho messi 12,non vedo l'utilità dei 2 strati e spendi sicuramente di
      più,per le tracce il laterizio è fatto apposta,la lana isola meglio dal caldo esterno oltre a essere più
      traspirante

      Commenta


      • #4
        Beh, il doppio cappotto su una casa nuova, senza particolari problemi, mi sembra un'assurdità costosa.. e anche meno prestazionale di un cappotto tutto esterno!

        Bella idea poi per non toccare i laterizi sfasciare il cappotto!
        E il cartongesso...con la lana di roccia dietro... niente quadri pesanti?
        mah...'sti architetti creativi...
        Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
        Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

        Commenta


        • #5
          Io vorrei proporre un minuto di silenzio sulle assurdità che mi tocca leggere proferite da "professionisti"...e poi ci stupiamo ...... mha...calo un velo pietoso.
          Se devi costruire ex novo, valuta la prefabbricazione pesante (legno, ca, ecc..) oggi è vantaggiosa, di qualità e a conti fatti risparmi non poco..io oggi la farei anche per casa mia!
          Comunque se prediligi il tradizionale, si direi muro del 25+cappotto 14 è sicuramente una buona scelta

          Commenta


          • #6
            Grazie, siete stati molto chiari (e impietosi!).La casa di legno non la posso fare, perché la figlia di mia suocera non ne vuole sapere! E ho un amico impresario un po' in difficoltà con questi "chiari di luna", vorrei dargli il lavoro...Devo dire che l'idea di evitare di scanalare i muri nn mi dispiace (spannometricamente 4-5000 € di lavoro), perciò dopo aver fatto qualche calcolo di trasmittanza e di umidità interstiziale vorrei impormi col mio architetto con questa struttura:- cappotto esterno fibra di roccia 12 cm (+ la finitura che dovrebbe essere 0,6 cm)- pilastri e tamponamento in laterizio 25 cm- impianti a scorrimento superficiale ricoperti da carton gesso 1 - 2 cm (spessore complessivo spero non oltre 7 cm).Spessore totale 44.5 cm.È una cavolata? Ciao!

            Commenta


            • #7
              valuta anche il 25 + 12 eps con grafite.

              Commenta


              • #8
                integro la risposta precedente:
                1) muro in forato da 25 con cappotto in grafite 12cm
                2) muro in poroton da 30 con cappoto in eps da 12cm, a nord 12 cm sono pochi.

                Commenta


                • #9
                  Premesso che dalla stratigrafia descritta non capisco di quale U complessiva stiamo parlando per capire se gli spessori proposti sono accettabili, ecco il contributo di un'altro architetto (io...), che spera di essere un po' più chiaro.... : perchè non usare una struttura tradizionale (così le imprese non hanno difficoltà) in cls e mattoni, con mattoni coibentati con lambda 0.09 o 0.07 (si, avete letto bene). Il tutto protetto da un cappottino esterno con basso spessore, quello sufficiente di calcolo per una classe A. Mi sembra molto semplice!

                  Commenta


                  • #10
                    quanto costa il sistema proposto dal tuo archistart?
                    Non tutte le ditte lavorano "senza difficoltà" con una struttura tradizionale come quella proposta e devi utilizzare la colla...
                    Fidati, il sistema l'ho studiato per un paio di anni e l'ho abbandonato per ovvi motivi...

                    Commenta


                    • #11
                      Dipende dalle quantità e dal cappotto esterno, prezzi assolutamente accettabili; i mattoni sono utilizzati per case passive ed in teoria non servirebbe cappotto.
                      Si certo non tutte le ditte sanno usare la colla, ma è certamente più facile che un edificio in legno. E alla fine cosa hai scelto e in quale classe energetica?
                      Ultima modifica di richiurci; 02-08-2013, 20:21. Motivo: violazione regola 3

                      Commenta


                      • #12
                        li progetto...se sei convinto allora fai quello che ti dicono ma non è tutto oro quello che luccica.

                        Commenta


                        • #13
                          *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***


                          Eh? Non mi è chiaro, ovvio che non sia tutto oro quel che luccica ma edifici a basso consumo ne ho fatti, so quel che dico...

                          Ultima modifica di nll; 05-08-2013, 18:29.

                          Commenta


                          • #14
                            OPC, sarai anche architetto ma da quanto scrivi di cantiere nei hai visto poco mi sa.....comunque per risponderti:
                            1) Trovo assurdo mettere un blocco e poi correggerlo con cappotto....i blocchi preisolati costano molto quindi...per me o lo usi come struttura perimetrale unica o non ha senso
                            2) se devi mettere comunque un cappotto allora meglio usare profilati semiportanti..costano meno
                            3) i preisolati solitamente hanbno anche pezzi speciali per voltini ecc...pertanto il costo sale ancora.

                            poi ognuno fa quello che vuole
                            ciao

                            Commenta


                            • #15
                              Mah, qualche edificio a basso consumo energetico certificato l'ho realizzato: e tu ? forse sarebbe meglio non pensare di avere le uniche soluzioni in tasca.. ed esaminare le esperienze altrui, non credi ?

                              1) talvolta ha senso, dipende anche dalle capacità dell'impresa e della classe energetica che si desidera raggiungere
                              2) dipende dalla quantità di ponti termici che creano, e dal tipo di progetto
                              3) e chi l'ha detto che occorre usare i pezzi speciali ??

                              meditate...
                              naturalmente è ovvio che ciascuno sia libero di scegliere quel che vuole, le differenze nella qualità degli edifici sono lì a dimostrarlo..
                              buon lavoro !

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR