Ristrutturazione I livello dintorni di Firenze. - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ristrutturazione I livello dintorni di Firenze.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ristrutturazione I livello dintorni di Firenze.

    Ciao, mi sto accingendo a fare una ristrutturazione di primo livello nei dintorni di Firenze, questi i dati:
    La casa e' stata costruita nel 1967 e mai ristrutturata (sembra anche mai ripitturata sia dentro che fuori) e' una bifamiliare libera su tre lati e costruita su tre piani PT: Garage taverna, locale tecnico e bagno, 1P sala cucina e bagno,2p tre camere e bagno + soffitta non abitabile (tecnica).
    Zona Climatica D, Gradi Giorno 1.721.
    La ristrutturazione prevede l'installazione del cappotto esterno, coibentazione del tetto, sostituzione degli infissi.
    Questo le caratteristiche stimate della casa dopo la realizzazione dei lavori di isolamento:
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   DatiWeb.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 101.6 KB 
ID: 1984217Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   fabb estivo - cappotto 10 cm Web.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 181.3 KB 
ID: 1984218Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   fabb invernale - cappotto 10 cm Web.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 95.7 KB 
ID: 1984219

    Escludendo il pavimento radiante (non possiamo rifare tutti gli impiantiti) la soluzione alternativa scelta/proposta e' una PDC con ventilraditori e VMC.
    Per quanto riguarda i ventilradiatori non riusciamo ad "ascoltarli" (ma neanche vederli) perché a Firenze non troviamo un posto dove li hanno in mostra o installati e siamo perplessi dell'effettivo confort degli stessi nelle camere durante la notte anche alla minima velocità.
    Per questo ho suggerito al termotecnico l'utilizzo di una UTA al posto della VMC come integrazione in modo da usare solo la parte radiante del ventilradiatore durante la notte.
    Il termotecnico ci ha sconsigliato l'UTA perché impossibile (?) da far coesistere con l'altro impianto e perché dovendo far girare più aria (quella di ricircolo) sarebbe comunque rumorosa.
    Accetto consigli sia su altre eventuali soluzioni per l'impianto che da chi ha installato in camera i ventilradiatori (ci hanno prospettato quelli di Olimpia Splendid) per capire se possono dare dei problemi o no.
    Grazie 1000.
    Fotovoltaico 6Kw, PDC Templari Kita S+ splittata, Pit ACS 500 litri, Accumulo 500 litri (Caldo/Freddo), Fancoil canalizzati (Caldo/Freddo) e 3 termoarredi (solo caldo), VMC RePuro Aermec e tanta pazienza .

  • #2
    e perchè non metti direttamente il climatizzatore con gli split che fai così caldo e fresco

    Commenta


    • #3
      Ci abbiamo pensato, nella vecchia casa avevamo il riscaldamento tradizionale a radiatori con caldaia a gas metano e una pompa di calore (condizionatore reversibile) aria/aria ma non era una soluzione particolarmente soddisfacente quando usavo il condizionatore o riscaldamento con split.

      Buona incudine non teme martello!
      Ultima modifica di 6mizio; 09-01-2016, 10:16. Motivo: Miglior spiegazione
      Fotovoltaico 6Kw, PDC Templari Kita S+ splittata, Pit ACS 500 litri, Accumulo 500 litri (Caldo/Freddo), Fancoil canalizzati (Caldo/Freddo) e 3 termoarredi (solo caldo), VMC RePuro Aermec e tanta pazienza .

      Commenta


      • #4
        Scusate ma mi sono dimenticato un particolare fondamentale e cioè il dimensionamento della pompa di calore e la necessità di avere anche il solare termico.
        Il temotecnico ha ipotizzato una pompa di calore di 12 kw in riscaldamento e raffrescamento.
        Ha inserito anche un "n°1pannello solare piano basso emissivo (circa 2,3 mq di superficie)" con "bollitore di capacità di 120 litri con doppio scambiatore".
        Mi ha detto che il pannello serve per il raggiungimento della classe minima per la detrazione del 65% e deve essere "certificato" dallo stesso costruttore della pompa di calore in modo da avere la classe di merito certificata dell'impianto.
        Questo mi taglia fuori da produttori tipo Templari che non fornisce impianti combinati.
        Ma a me serve veramente il pannello di solare termico o posso fare tutto con la PDC e rientrare dentro il 65%?
        Fotovoltaico 6Kw, PDC Templari Kita S+ splittata, Pit ACS 500 litri, Accumulo 500 litri (Caldo/Freddo), Fancoil canalizzati (Caldo/Freddo) e 3 termoarredi (solo caldo), VMC RePuro Aermec e tanta pazienza .

        Commenta

        Attendi un attimo...
        X