Sottofinestra gelido....come rimediare ? (foto allegata) - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sottofinestra gelido....come rimediare ? (foto allegata)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sottofinestra gelido....come rimediare ? (foto allegata)

    Buongiorno, prima che ritorni il freddo voglio rimediare ad un problema di casa che oltre al consumo di gas mi crea disagi perchè rende la stanza fredda.
    Il sotto finestra in cui in genere si trova il termosifone.... è vuoto e da lì arriva un freddo bestiale da dicembre a tutto febbraio.
    Il termosifone (ghisa alto cm 60 x 80 cm di larghezza composto da 10 elementi x 3 in profondità) nel lato diametralmente opposto della stanza, stenta a fare arrivare il caldo fino alla finestra.

    COme posso rimediare al problema ?


    caricare immagini


    Grazie !
    Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.



  • #2
    mini cappottino interno con cartongesso preaccoppiato a EPS. Se ne parla qui:


    e in questo articolo:
    In questo articolo descrivo la successione di interventi effettuati sulla mia abitazione dal 2005 in poi per ridurne il fabbisogno energetico e contribuire nel mio piccolo alla salute del pianeta (e del mio portafoglio..). Quasi tutti questi interventi sono stati effettuati in economia e in autonomia, e dimostrano come con un po' di manualità e tanta buona volontà è possibile ottenere risparmi consistenti senza necessariamente investire decine di migliaia di euro. Per ogni intervento oltre una breve descrizione viene riportato l'effetto sul fabbisogno energetico dell' abitazione e il conseguente incremento di classe energetica. Il calcolo è stato fatto con apposito software in occasione del mio esame di abilitazione come
    I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

    Commenta


    • #3
      Andrò a chiedere un preaccoppiato da 5cm, credo possa bastare (spero). Così da non perdere l'incavo in cui vorrei mettere un piccolo scrittoio (essendo diventuo papà da 2 anni..... ho trasformato la mia camera "hobby" in cameretta, ed ho trasferito tutto il mio in camera da letto (scrittoio, libri, documenti...) e cantina (cacciaviti, trapano, attrezzi vari.....

      Poi volevo chiederti in termini pratici, da 1 a 10, quanto hai risolto con la posa del laminato il problema del pavimento freddo.
      Anche l'appartamento sotto casa mia è disabitato e non coibentato e non vorrei rifare un altro inverno coi piedi a 10 C° perchè in casa ho un bimbo. (i tappeti di lana spessa costano circa 600/1000 euro ed attirano la polvere che fa male).

      Grazie !
      Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.


      Commenta


      • #4
        se vuoi isolare molto e con spessore basso, dietro al panello di cartongesso, metti 1 cm di Aerogel..vale come 3 cm di eps.
        costa caro ma ne hai bisogno poco.

        Tieni però conto che quella parete è fredda non solo perche piu sottile, ma anche perchè è labita da aria fredda che scende dal serramento verso il basso..e questo purtroppo resta...di solito è "contrastato" dal termo...ma qui non l'hai...se è la stanza del bimbo valuta di metterci magari un pannellino radinate elettrico...se ci metti una scrivania per quando va a scuola, almeno studia al calduccio...spece s emi dici che il pavimento è freddo, avere un pannellino radinate da 200 W sotto la scrivania (aperta dietro) aiuta di certo, con consumi irrisori (la attiva solo qiando si siede a studiae..quindi poco)

        Ricardo ha isolato sotto il legno, perche voleva cambiare il pavimento..non ha messo un laminato sopra il legno...il tuo sembra in ottimo stato, non penso convenga levarlo
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          esatto io avevo ceramica, e la differenza è stata notevole.

          L'aerogel mi sembra poco gestibile e con molti dubbi. Invece nel mio caso ho isolato anche il davanzalino, nel tuo mi sembra troppo rasente l'infisso, potrai coprirlo solo inferiormente.
          I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

          Commenta


          • #6
            Aerogel intendevo dietro un pannello pre isolato con eps..un sistema per incremenare molto coibentazione senza aumentare molto spessore.
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
              se vuoi isolare molto e con spessore basso, dietro al panello di cartongesso, metti 1 cm di Aerogel..vale come 3 cm di eps.
              costa caro ma ne hai bisogno poco.

              Tieni però conto che quella parete è fredda non solo perche piu sottile, ma anche perchè è labita da aria fredda che scende dal serramento verso il basso..e questo purtroppo resta...di solito è "contrastato" dal termo...ma qui non l'hai...se è la stanza del bimbo valuta di metterci magari un pannellino radinate elettrico...se ci metti una scrivania per quando va a scuola, almeno studia al calduccio...spece s emi dici che il pavimento è freddo, avere un pannellino radinate da 200 W sotto la scrivania (aperta dietro) aiuta di certo, con consumi irrisori (la attiva solo qiando si siede a studiae..quindi poco)

              Ricardo ha isolato sotto il legno, perche voleva cambiare il pavimento..non ha messo un laminato sopra il legno...il tuo sembra in ottimo stato, non penso convenga levarlo
              Grazie per le dritte !

              Riassumendo dovrei fare così :

              incollare un pannello da 1 cm di aerogel alla parete fredda. Poi sull'aerogel incollare un preaccoppiato in eps/cartongesso da 3+1. Come collanti un silicone antimuffa che non rilasci sostanze tossiche.
              Poi con dei tasselli che raggiungano la parete dietro i pannelli, fissare un pannello radiante elettrico da 2/300 watts.

              Ho cercato questi pannelli ma li trovo solo ad infrarossi oppure elettrici con resistenza ed assorbimento di corrente minimo da 1000 watts >.<
              Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.


              Commenta


              • #8
                si , intedevo infrarosso.

                se sei bravo, potresti anche "annegarlo" dentro una cornice di cartongesso.ùùIn tal caso..dietro metti 2-3 cm di aerogel..al centro ci fissi il pannello...e la cornice la fai col cartongesso . Tieni pannelo distanziato qual che basta per averlo" a raso".
                Poi metti un profilato di AL per finire e via.
                esitono bainchi , neri, colorati, trasparenti, a specchio...

                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  non sono d'accordo. L'aerogel potrebeb facilitare il passaggio di umidità e quindi la formazione di muffa dietro il pannello. In situazioni come questa ponti termici e altre criticità sconsigliano, a mio avviso, l'uso di materiali teoricamente eccezionali ma che potrebbero provocare altri problemi: minore solidità del tutto, muffa dietro, muffa agli angoli.

                  Avere una parete molto isolata e subito di fianco ponti termici importanti non è consigliabile...
                  I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                  https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
                    Avere una parete molto isolata e subito di fianco ponti termici importanti non è consigliabile...
                    ...ecco cosa è successo dietro ai pannelli in polistirolo incastrati tra davanzale e pavimento ma lasciati a mezzo centimetro dai margini destro e sinistro per far circolare l'aria per evitare la muffa....
                    Si è formata in due settimane.
                    Adesso che ho ripulito con la candeggina penso al da farsi. O metto tende termiche, o il pannello suggerito da Marco oppure studio un modo per assicurarmi la barriera al vapore che a contatto con le superfici fredde condensa e fa da incubatrice per le muffe.








                    url immagine
                    Ultima modifica di VecchioGhisa; 06-12-2016, 21:02.
                    Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.


                    Commenta


                    • #11
                      potresti fare un isolamento in calcio silicato. Spessori più ampi ma traspirazione assicurata.
                      ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

                      Commenta


                      • #12
                        continuo a non essere d'accordo...

                        leggi i link che avevo messo, usa XPS o EPS con pelle, e fai barriera ai bordi con un cordolo di colla tissotropica...
                        I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                        https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X