Condensa superificale su edificio ben isolato - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Condensa superificale su edificio ben isolato

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Condensa superificale su edificio ben isolato

    Ciao a tutti,

    vorrei portare a conoscenza una problematica riscontrata da alcuni mesi sulla facciata di casa mia.
    Si tratta di un edificio in legno, ben isolato. La struttura della parete è cosi' composta:

    Doppia lastra in gesso rivestito 25 mm
    Lana di roccia 60/80 mm.
    Parete Xlam 5 Strati 105 mm
    Doppio stato fibra legno 160 mm
    Intonaco esterno 0,8 mm
    Trattamento superficiale alle fibre di carbonio altamente impermeabile e traspirante.

    Evito di aggiungere marche specifiche per non fare pubblicità positiva o negativa.

    Il problema che si evidenzia nelle foto allegate si evince soprattutto nelle mezze stagioni, quando la temperatura non è troppo fredda (ca. 0, 10 °C) e l'umidità è elevata. Quando il sole comincia a riscaldare la facciata e l'asciuga, il fenomeno si attenua, fino a sparire. Tale fenomeno era presente anche prima che la casa fosse abitata. I massetti anidritici sono stati fatti asciugare a dovere, effettuando tutto il ciclo di shock termico necessaio. Il blower door test ha dato un risultato di 0,6. Da indagine termografica non si evincono particolari ponti termici.

    Chi ha fornito il pacchetto della facciata dice che è un normale effetto superficiale tipo "thermos" e che non inficia il funzionamento della facciata. Vorrei avere una vostra opinione se magari avete avuto delle situazioni simili e se potete darmi una spiegazione piu' logica a tale fenomeno.


    PS: stiamo valutando l'ipotesi di effettuare die carotaggi per verificare la presenza di umidità interna (nello strato di fibra di legno). Cosa che per ragioni estetiche mi piacerebbe evitare.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   13.02.2017_3.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 858.8 KB 
ID: 1984599Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   07.11.2016_1.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 272.5 KB 
ID: 1984600Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   13.02.2017_1.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 841.9 KB 
ID: 1984601Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   21.10.2016_2.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 248.1 KB 
ID: 1984602Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   21.10.2016_3w.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 279.4 KB 
ID: 1984603

  • #2
    ma il "disegno" che si intravede..regolare..a cosa corrisponde? alle travi in legno che fanno da armatura? o alla sagoma dei pannelli di legno o di isolante ?
    Da li secondo me si ricava anche la risposta che cerchi...

    Se fosse umidita esterna che si condensa sulla superficie (intonaco) perchè la casa è molto isolata e quindi di notte potrebbe essere anche piu fredda dell'aria che la lambisce, specie se è sereno di notte e poi di alza UR di mattina, allora non da problemi..arriva e se ne va ogni giorno.
    Si condensa di piu dove hai piu isolamento (piu freddo) e i segni potrebbero essere le travi che trasmettono piu calore dell'isolamento, e nelle zone piu calde , condensa meno umidita esterna.

    Ma arrivare ad avere T sup cosi basse ..mi pare anche strano.

    E poi la stratigrafia che esponi..che vede elementi piu traspiranti interni e meno esterni..e assenza di barriera o freno vapore..depone male.

    Una prova "volante" che potresti fare potrebbe esserequella di stendere internamente su una parete di una stanza per 15 gg una pellicola di AL, sigillando le fughe con nastro adesivo, e vedere se cambia qualche cosa rispetto alla stanza dello steso lato casa ma senza AL..se cambia...potrebbe essere segnale che viene da dentro.

    E intanto potresti far fare verifica di Glaser sulla struttura..ci sono anche strumenti on line per farsi un'idea...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      così di botto mi viene in mente che lo strato di rasatura esterna prima del rivestimento colorato è troppo sottile e con l'umidità notturna reagisce diversamente alle parti dove ci sono le travature (asciuga in tempi diversi) e quindi ti fa questo scherzo,mi è capitato di vedere una facciata a cappotto in eps dove in autunno inverno sulle facciate umide si vedevano più scuri tutti i tasselli di fissaggio dei pannelli,ma quando asciugava era perfetta.

      Commenta

      Attendi un attimo...
      X