adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Conto termico, cosa fare? Quesito poco serio :)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Conto termico, cosa fare? Quesito poco serio :)

    Domanda provocatoria, (curiosità più che altro, )
    Avendo a disposizione spazio, una caldaia a gasolio o quant'altro da rottamare, (ad es in un edificio che non viene più riscaldato tramite gasolio ma in altro modo, senza che nessuno lo sappia) ed una certa quantità di denaro, avrebbe senso comprare una caldaia a biomassa oggi per utilizzarla tra...bo? 5-10 anni?
    Ovvero, visto che il conto termico è interessante come rientro di soldi (con alcune caldaie più della metà se ho ben capito) varrebbe la pena sfruttarlo?
    -la caldaia non invecchia se sta spenta (forse, magari il materiale refrattario ne soffre)
    -se quella esistente si autodistrugge in 1/2 giornata si collega quella nuova
    -Magari tra 10 anni quei soldi del GSE non esistono più
    -Però magari tra 10 anni ci sarà una rivoluzione con caldaie più efficienti/meno costose/bo?
    -magari vien fuori qualcos'altro, inteso come mezzo per scaldare casa

    Voi Avendo spazio e soldi a buttar via cosa fareste?
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

  • #2
    Ciao leaza, non entro nel merito del "barbatrucco" che intendi perseguire ma....
    ...la caldaia non invecchia se sta spenta...
    in teoria se il locale in cui è posta è sano, privo di umidità, 10 anni di stasi non dovrebbero portare alcuna conseguenza.
    ...magari vien fuori qualcos'altro, inteso come mezzo per scaldare casa...
    Sicuramente, ma dubito nel settore biomasse, immagino che il miglioramento delle PdC e delle normative/tassazioni ad esse legate dovrebbe spingere il mercato in quella direzione. In fondo la stufa a legna esiste da centinaia (migliaia) di anni e le moderne caldaie a biomassa non ne sono troppo dissimili.
    Personalmente ti consiglierei però di metterla comunque in funzione per un piccolo (un inverno?) periodo in modo da scongiurare difetti di fabbricazione, poi la si ripulisce alla perfezione, se possibile la si incarta in pluribolle e ... ce la si dimentica per 10 anni
    Domotica: schemi e collegamenti
    e-book Domotica come fare per... guida rapida

    Commenta


    • #3
      Tieni conto anche delle eventuali modifiche legislative al riguardo...
      Magari fra 10 anni è vietato montarla, chissà!
      Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
      Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
      Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
      Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

      Commenta


      • #4
        non ha nessun senso!

        In 10 anni può cambiare tutto, dipende dove abiti ma è probabile, per esempio, che vengano imposti per le biomasse rendimenti e filtraggi oggi non presenti... vedi i mille 3d su inquinamento da polveri sottili che trovi qui e altrove.

        Poi qualsiasi caldaia ha guarnizioni, tubi e soprattutto circuiti elettronici che in 10 anni invecchiano eccome, anche da fermi.

        E soprattutto, in generale, essendo prodotti "nuovi" ogni anno i prezzi scendono e/o le prestazioni salgono...

        Compreresti un'automobile oggi sapendo che ti servirà tra 10 anni? E un televisore? Forse un frigorifero?

        Ultima cosa: non so cosa prevede nello specifico il conto termico, ma dubito sia lecito detrarre una caldaia non collegata e non utilizzata...
        Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
        I miei articoli qui:
        https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

        Commenta

        Attendi un attimo...
        X
        TOP100-SOLAR