annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Visitare questo forum è propedeutico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Visitare questo forum è propedeutico

    Ciao a tutti,

    seguo saltuariamente il forum perchè mi piacciono le cose nuove e mi piace sognare (non costa niente!), anche se spesso non capisco cosa scrivete.
    Grazie a voi ho capito che tecnologicamente il bello deve ancora arrivare.

    Nel mio piccolo e grazie al forum ho cercato di abbinare le tecnologie per quello che mi servono nel mio settore (progettazione e produzione di tecnologie per uso mobile). Partendo dalla richiesta dei clienti di rendere autonomi elettricamente i camper senza dar fastidio agli altri mi sono intestardito di usare la tecnologia seebeck per la produzione di un generatore specifico ad alta potenza (inizialmente 100-150W) . Ho coinvolto uno dei maggiori produttori di moduli e sviluppato un progetto che ho la certezza di portare a termine. Il progetto è stato promosso dal bando Horizon 2020 della commissione europea ed è stato invitato allo SME World Summit che si terrà il 15 marzo a Dubai.

    Questa mia discussione è solo per dirvi: GRAZIE

  • #2
    Alcuni anni or sono ricordo di aver scritto un post simile al tuo nelle intenzioni.
    Ora, da admin (e camperista) non posso che ringraziarti per le belle parole!

    Buona permanenza sul Forum.

    Pace!
    Gym
    Dal giorno 08/02/2017 questo account è inattivo.
    Per favore non inviate alcun messaggio (soprattutto mail) al sottoscritto riguardante questo Forum poiché non otterrete alcuna risposta.
    Grazie!

    Commenta


    • #3
      Una curiosità : come mai ti sei "intestardito" sul Seebeck anziché puntare sul facile e collaudato FV ?
      Viva la tecnologia che semplifica la vita.
      Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.

      Commenta


      • #4
        Gymania: ti ringrazio per l'augurio, visto che sei un camperista ti posso fornire il collegamento alla pagina dove spiega semplicemente il dispositivo in progettazione così da dirmi cosa ne pensi?

        Serman: il Fv è utilizzato da sempre sul veicolo ricreazionale. Anche se ormai ha dei costi ridicoli non garantisce all'utente di essere autonomo energicamente. O meglio, nei 4 mesi estivi magari si, ma nella mezza stagione o peggio ancora nel periodo invernale ci sono consumi molto alti dati anche dal riscaldamento, e il pannello solare non fornisce quasi nulla. Nel mio camper ho pannelli per oltre 200W che d'estate forniscono oltre 11A ma d'inverno forniscono circa 1A e per poche ore. Il mio progetto permette all'utente di impostare tramite un pannellino touch una soglia di partenza del dispositivo es. 12,2V e una soglia di carica es. 13,8V. Automaticamente l'elettronica gestisce pannelli solari e generatore naturalmente dando la priorità all'energia free del pannello solare per poi integrare con il generatore la rimanenza della necessità richiesta. L'obiettivo è quello di garantire all'utilizzatore di non aver problemi di energia elettrica e farlo dormire tranquillo senza dar fastidio a nessuno.

        Commenta


        • #5
          Non fa una piega, immagino che come alimentazione userai quindi il gas della bombola.
          Viva la tecnologia che semplifica la vita.
          Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da serman
            Non fa una piega, immagino che come alimentazione userai quindi il gas della bombola.
            Il primo modello che stiamo sviluppando è alimentato a GPL o propano presente a bordo, seguirà un modello a gasolio (proveniente dal serbatoio del mezzo) di più difficile realizzazione in quanto non deve consumare corrente.

            Commenta


            • #7
              Cioè...fatemi cApire....siccome in inverno ci sono consumi elevati di riscaldamento....brucio un combustibile ..per fare calore ...per scaldare un pannelo..che mi produce EE..che uso in una resistenza...il tutto con efficienza ? Ma non consumo meno se uso quel gas direttamente per scaldare il camper con una stufetta a GPL stagna?
              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da thunder Visualizza il messaggio
                mi sono intestardito di usare la tecnologia seebeck ....
                . Il progetto è stato promosso dal bando Horizon 2020 della commissione europea
                Grande invenzione ...
                Resa energetica 5% ...
                Promosso dal bando Horizon della commissione europea ???? Pure ??
                Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                Commenta


                • #9
                  io ho capito che parlava di autonomia elettrica non di riscaldamento... e senza avere un generatore classico, che per i camperisti (anche io lo sono!) è una gran scocciatura di rumore , soprattutto quando il generatore è quello del camper vicino al tuo magari di notte.....
                  se è come dici tu marco sarebbe da impiccare chi ha dato il contributo
                  pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da thunder Visualizza il messaggio
                    nel periodo invernale ci sono consumi molto alti dati anche dal riscaldamento, e il pannello solare non fornisce quasi nulla..
                    io capivo che aveva consumi invernali dati dal riscaldamento...pensavo quindi ad un riscaldamento elettrico.

                    Se fossero altri consumi (frigo ad esempio) in inverno sarebbero piu bassi, no?
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da thunder Visualizza il messaggio
                      L'obiettivo è quello di garantire all'utilizzatore di non aver problemi di energia elettrica e farlo dormire tranquillo senza dar fastidio a nessuno.
                      dice energia elettrica, io non conosco la tecnologia di cui parla, quindi sto muto al riguardo. da camperista ti dico che in inverno consumi più energia perchè il riscaldamento vuole la ventilazione, se poi ti lavi, anche la pompa acqua consuma, si il frigo consuma meno ma va a gas in quasi tutti i camper, alcuni jhanno la quadrupla alimentazione ma vuol dire che hai già il fv sul ttto. le luci sono accese molto più a lungo che in estate, e siccome fa freddo in camper ci stai molto di più.
                      insomma il camper consuma di più in inverno, a meno che in estate non stai chiuso dentro e attacchi un climatizzatore 12 v.
                      pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                      Commenta


                      • #12
                        Se il frigo è a gas...in inverno si recupera il calore verso interno?

                        l'acqua calda di solito come viene prodotta?
                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                        Commenta


                        • #13
                          macchè troppo intelligente, si butta fuori sempre.... per l'acqua calda sempre a gas. ma l'efficienza in un camper non è un obiettivo, efficienza vuol dire non restare al freddo o senza corrente. purtroppo è capitato a tutti i camperisti , quindi l'incubo è non avere quello che ti serve quando ti serve , se poi è inefficiente per quei 2-3 giorni nel week end o 10-15 giorni delle vacanze , pazienza...
                          pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                          Commenta


                          • #14
                            ci sono due tipologie di camperisti. Quelli ai quali non interessa poter disporre di energia elettrica perchè quando si fermano leggono un bel libro e non accendono la tv (con decoder e antenna satellitare automatica), che si accontentano di una lucina a led, che non usano il phon e tutte le comodità "casalinghe" e quelli che sono l'opposto. Da camperista vi posso garantire che i camperisti versione 2.0 sono sempre di più e piano piano anche gli 1.0 si stanno convertendo. Non che sia giusto ma così è.

                            Il generatore produce energia elettrica silenziosa destinata agli incontentabili camperisti 2.0 .

                            Commenta


                            • #15
                              ma , per Legge o Reg Comunali, un caperista potrebbe ferarmarsi in qualunque posto? qualunque parcheggio? per la notte?
                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                              Commenta


                              • #16
                                Il codice della strada regola i parcheggi. Dove puo' parcheggiare un'auto parcheggia anche un camper salvo divieti specifici a livello locale. Parcheggiare pero' non vuol dire campeggiare. Il parcheggio implica nessuna appendice o altro che ecceda la sagoma del camper. Quindi niente verande scalini, tendalini o finestre apertie. E aggiungo nessuna immissione in atmosfera....
                                pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                                Commenta


                                • #17
                                  Ecco..ma allora..di fatto..per la notte dovresti fermarti in zone adibite e (presumo) attrezzate..quindi con energia e acqua e scarico?
                                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                    Ecco..ma allora..di fatto..per la notte dovresti fermarti in zone adibite e (presumo) attrezzate..quindi con energia e acqua e scarico?
                                    la teoria è così ma la pratica un'altra, aggiungi che le aree di sosta (no campeggi) solitamente non forniscono energia elettrica. E' il motivo per cui l'Efoy ha venduto circa 23K generatori fuell cell in 4 anni. A prezzi esorbitanti, che usano metanolo che non so come abbiano potuto omologarne il trasporto, con problemi di durata e danneggiamenti in caso la temperatura vada sottozero.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      ne ho uno anche io per alimentare un ponte radio..non so che marca sia...a metanolo...e credo abbia resa decisamente piu favorevole della cella..ma bisogna vedere il costo, non tanto la resa...
                                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                        ne ho uno anche io per alimentare un ponte radio..non so che marca sia...a metanolo...e credo abbia resa decisamente piu favorevole della cella..ma bisogna vedere il costo, non tanto la resa...
                                        se hai un modello a metanolo sicuramente è l'Efoy che è una Fuel Cell

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ma sono pazzi, circa 7€ per ogni kWh prodotto da 'cartuccia' più l'impianto minimo da oltre 2.000 €
                                          Regolamento: http://www.energeticambiente.it/misc.php?do=vsarules

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ciao thunder, è possibile avere qualche dato tecnico del sistema in questione?
                                            Personalmente ho sempre trovato interessante lo sviluppo della tecnologia riguardante l'effetto seebeck o, per dirla in altri termini, le termopile. Soprattutto nell'automotive, ambito in cui di calore se ne spreca a chili (watt).


                                            P.S.
                                            Come comune utente, un grazie per i complimenti.
                                            Domotica: schemi e collegamenti
                                            e-book Domotica come fare per... guida rapida

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Non sono d'accordo nel demonizzare questa applicazione, in fin dei conti e' quello che chiede il mercato e non ci sono modi alternativi di risolvere il problema : produrre energia elettrica ovunque in modo silenzioso e statico. O meglio ci sarebbero le fuel cells che sono però tecnicamente più complicate e molto più costose. Sono d'accordo che il rendimento del sistema è ridicolo ma stiamo parlando di potenze molto basse. In passato ho usato molte volte queste celle ma a rovescio (effetto Peltier) per raffreddare dei circuiti elettronici e ho sempre pensato che sarebbe stato interessante trovare il modo di usarle in modo inverso cioè' come generatori. Anch'io come Lupino, sono curioso di avere maggiori dettagli tecnici su questo dispositivo.
                                              Viva la tecnologia che semplifica la vita.
                                              Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                chiedo venia agli amministratori: Zeus 100
                                                Si accettano consigli!!! Molte teste sono meglio di una

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Una domanda : Come mantieni il Delta T sul lato "freddo" con una ventolina o solo con convezione naturale ? Certo che il consumo di gas e' piuttosto elevato in rapporto alla produzione di elettricità. A proposito mi permetto di segnalarti un errore nella brochure dove dice " 1,3 kg di gpl per produrre 1000w " non è' corretto , devi mettere : 1000Wh. Credo che ci siano anche delle problematiche di sicurezza da rispettare trattandosi di un apparecchio a fiamma che genera gas di scarico, dove verrebbe allocato sul veicolo ?
                                                  Viva la tecnologia che semplifica la vita.
                                                  Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    dopo un primo progetto raffreddato ad aria per poi utilizzare il calore per riscaldamento abbiamo optato per un raffreddamento ad acqua ed eventuali scambiatori di calore per utilizzare il dispositivo anche per riscaldamento del mezzo. Da test eseguiti per compensare il consumo di un camperista durante il periodo invernale realmente servono meno di 1 kg al giorno. Il prodotto a cui va a fare concorrenza per produrre la stessa quantità di energia consuma 0,9lt di metanolo, molto più costoso e non di semplice reperibilità. Il generatore produrrà in progettazione circa 120Wh più che sufficienti per il nostro utilizzo, ma per altri utilizzi (protezioni galvaniche di gasdotti, sistemi ridondanti) si possono prevedere anche altre potenze.
                                                    Il generatore viene montato esterno al mezzo e avrà un'altezza tale per essere allocato nell'ingombro dello chassis (traverse) del mezzo come gli attuali generatori a benzina. Le emissioni sono come una classica stufa Truma o Alde presente già a bordo. In futuro pensiamo di utilizzare un unico dispositivo sia per produrre energia che riscaldare il mezzo quando serve.
                                                    Ultima modifica di eroyka; 11-03-2016, 12:34.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Rendimento molto basso .

                                                      Punto.
                                                      Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da thunder Visualizza il messaggio
                                                        In futuro pensiamo di utilizzare un unico dispositivo sia per produrre energia che riscaldare il mezzo quando serve.
                                                        Quindi se capisco per ora il modello cogenerativo non esiste ancora?

                                                        Ho fatto 2 conti sui dati del sito ....e non so dove sbaglio...ma avrei:

                                                        - consumo orario 130 gr ora..cioè una potenza di bruciatore di 1664 W
                                                        - produzione elettrica 100 w (resa elettrica 6%..non male..pensavo peggio)
                                                        - produzione termica 2500 w

                                                        da dove arrivano i 1000 w di troppo?

                                                        alcune domande:
                                                        il raffreddamento ad acqua è a circolazione naturale o forzata?
                                                        Se forzata, i 100 w elettrici sono netti?
                                                        Nel caso di uso del termico...cioe di portare il termico all'interno...sarebbe sempre a circolazione naturale? abbinato ad una termosifone radinate interno? oppure per avere una certa resa elettrica serve pompa e poi ventola per smaltire su un minifancoil? perche fra pompa e ventola, una buona fetta dei 100 w forse si utilizza...

                                                        Comunque bravo...se il costo è competitivo con tecnologie simili..potresti avere successo.

                                                        Infine...esistono camper a metano? se si, sarebbe permesso derivare dall'impianto del motore l'alimentazione per il tuo bruciatore?

                                                        Ma 2600 w di output non sono superiori all'imput?
                                                        Ultima modifica di marcober; 10-03-2016, 09:39.
                                                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          ti darò maggiori informazioni e specialmente sicure tra due o tre mesetti . Il CNR, che ha reso a cuore il progetto, sta portando avanti lo sviluppo per arrivare ad un prodotto commerciale. semplice ed affidabile.
                                                          Che sappia io camper a metano non ce nè, anche se l'anno scorso hanno presentato delle nuove meccaniche diesel/metano. Il generatore nasce per utilizzare combustibili già presenti a bordo del mezzo.
                                                          Ultima modifica di eroyka; 11-03-2016, 12:36.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ah..bene..ma allora sul sito..hai messo numeri un pò sui generis"? perche appunto...sembra che nasca energia dal nulla... non credo che la media dei camperisti sia cosi sprovveduto da non fare due conti... faresti comunque bene nel frattempo a renderli "verosimili" , seppur soggetti a stime del caso (sempre che non siano errati i conti miei...)
                                                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR