annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Allegriaaa

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Giusto per sentire anche l'altra campana (magari qualcuno potrebbe pure trovarlo divertente), ecco una notizia su un TG a 60 secondi trasmessa dalla TV di Stato russa (la spiegazione è nel testo che accompagna il video).

    La domanda sorge spontanea: è informazione?

    ••••••••••••

    Commenta


    • Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio




      Diciamo che è stata una politica energetica scelta dalla capofila d'Europa, ossia la Germania. Noi abbiamo seguito a ruota queste politiche.
      Dichiararci colpevolmente complici mi sembra più onesto...


      Ma come, non sono quelli piu' svegli sempre additati ad esempio da seguire?
      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

      Commenta


      • Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
        Giusto per sentire anche l'altra campana (magari qualcuno potrebbe pure trovarlo divertente), ecco una notizia su un TG a 60 secondi trasmessa dalla TV di Stato russa (la spiegazione e' nel testo che accompagna il video).

        La domanda sorge spontanea: e' informazione?
        In effetti pero' la Greene lo ha detto....C'e' pure il tweet sotto articolo, non e' che il giornalista ha inventato nulla. Nulla in piu' di cio' che si inventano i nostri pseudo giornalisti.
        https://www.newsweek.com/marjorie-ta...ct-mtg-1720627
        il succo: "Il popolo americano non vuole la guerra con la Russia, ma la NATO e i nostri stessi sciocchi leader ci stanno trascinando in una sola cosa", ha twittato insieme all'articolo. "Una guerra che nessuno vincera' . L'escalation sull'Ucraina, una nazione non membro, che fa rischiare una guerra nucleare, un gioco di potere che mette in pericolo il mondo intero. Dovremmo ritirarci dalla NATO"
        Ultima modifica di fedonis; 02-07-2022, 18:50.
        [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

        Commenta


        • La "bufala" è "il popolo americano"!

          La Marjorie Taylor Greene è famosa per le sue posizioni "particolari" cito: "è nota per aver dato credito alle teorie complottiste di QAnon" , non rappresenta il popolo americano e neppure il suo partito politico, ma al cronista russo fa comodo farlo credere ai suoi ascoltatori.

          Sono francamente sorpreso del tuo commento, che pare dar credito all'interpretazione russa. Spero d'averti frainteso.

          ••••••••••••

          Commenta


          • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
            Una guerra che nessuno vincera' . L'escalation sull'Ucraina, una nazione non membro, che fa rischiare una guerra nucleare, un gioco di potere che mette in pericolo il mondo
            Ma quale sarebbe la bufala??
            Si vuole negare anche qu3sto?

            Commenta


            • Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
              Giusto per sentire anche l'altra campana (magari qualcuno potrebbe pure trovarlo divertente),


              La domanda sorge spontanea: è informazione?
              non ci trovo nulla di divertente
              anzi ti dirò la rai è molto peggio

              ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
              " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

              Commenta


              • Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                La "bufala" e' "il popolo americano"!



                Sono francamente sorpreso del tuo commento, che pare dar credito all'interpretazione russa. Spero d'averti frainteso.
                Onestamente credo che la Greene sia inadeguata e dovrebbe essere in qualche misura richiamata nelle sue esternazioni. Non e' la prima volta e comunque non e' la sola inadeguata. Noi poi ne abbiamo una caterva di inadeguati. Probabilmente ci saremo persi qualche servizio, ma immagino avranno parlato anche delle esternazioni di altri personaggi, non solo americani. Ovviamente il giornalista russo "servizia" quello che fa comodo a loro. Ma la cosa non mi sorprende, succede anche da noi. In maniera meno plateale certo,ma accade di continuo. Ai russi piace la platealita', ogni loro programma e' presentato in maniera cosi' sensazionale. Tuttavia e' un servizio fondato su un tweet vero, che la Green ha postato. Non si e' inventato nulla da questo punto di vista. Sicuramente la Greene non rappresentera' la totalita' del popolo americano, certo, ma qualcuno la ha votata. Qualche scalzacane li la ha messa.
                Ultima modifica di fedonis; 02-07-2022, 19:48.
                [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                Commenta


                • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                  Come al solito le donne competenti spesso appaiono molto più centrate e informate di molti uomini. Anche sul forum uno dei rari commenti di Jo Green è stato "le guerre si fanno sempre per motivi economici"
                  E lo confermo. La leva alternativa ai motivi economici (e forse ancora più potente) è quella del potere.
                  Soprattutto quando temi di perderlo…
                  Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                  Ma la realtà è che la Russia ha scatenato di fatto una guerra, asimmetrica e non convenzionale, perchè Putin ha capito che la fetta di russi pronti a tutto e non soggetti alla nefasta (per lui) influenza occidentale era in calo! Non sui giovani, molto più sensibili alle sirene tecnologiche e ai Navalny!
                  Esatto!

                  Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                  Infatti hanno come milgiori alleati nel campo avversario proprio quelli che "vogliono la pace"... a parole, ma in realtà vogliono la resa e il ritorno al BAU!
                  Vero ma non ci confondiamo: il solito e più economico modo di acquistare gas ed energia non esisteva più da parecchi mesi prima che scoppiasse la guerra.
                  Il problema è che l’italiano medio se ne è accorto diversi mesi dopo ed è stato facile dire che era tutta colpa di (scegliete voi tra yankee, europei con poco carattere, russia, ucraina ecc)

                  A dicembre il PUN era già a 28 cents: quasi 5 volte il prezzo medio degli ultimi anni.
                  Se tutti si svegliassero col desiderio di firmare un trattato di pace, non torneremmo comunque a 6 cents di PUN o a 15/20 per mc di gas.


                  Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                  la Moscatelli segnala che LORO non hanno la nostra mentalità! MA quella dei nostri nonni! Casa, Dio, Famiglia, Patria!
                  E' su questa Russia che Putin ha capito di dover fare leva per evitare un lento fagocitamento della Russia nelle spire del corrotto e decadente Occidente!
                  I parallelismi con il duce sono numerosi ed anche le leve che usa: quanti leader mondiali si farebbero ritrarre a torso nudo?

                  Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                  Le due parti ne usciranno TOTALMENTE trasformate.
                  Si vis pacem... para bellum!
                  Si non paravisti... ora!
                  Lascio a expy la traduzione, ma è facile.
                  Temo che le preghiere serviranno a poco…
                  Ultima modifica di JO GREEN; 03-07-2022, 00:34.
                  FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                    Vero ma non ci confondiamo: il solito e più economico modo di acquistare gas ed energia non esisteva più da parecchi mesi prima che scoppiasse la guerra.
                    Il problema è che l’italiano medio se ne è accorto diversi mesi dopo ed è stato facile dire che era tutta colpa di (scegliete voi tra yankee, europei con poco carattere, russia, ucraina ecc)

                    A dicembre il PUN era già a 28 cents: quasi 5 volte il prezzo medio degli ultimi anni.
                    Se tutti si svegliassero col desiderio di firmare un trattato di pace, non torneremmo comunque a 6 cents di PUN o a 15/20 per mc di gas.
                    Esatto! L'aumento delle materie prime (non solo quelle energetiche) si è verificato ben prima dell'invasione russa dell'Ucraina. Sappiamo descriverne le cause?
                    Se si, allora gran parte del problema risiede in quelle stesse cause.
                    "Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro" [ R. Feynman ]

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio



                      Vero ma non ci confondiamo: il solito e più economico modo di acquistare gas ed energia non esisteva più da parecchi mesi prima che scoppiasse la guerra.
                      Giusto, Ho rinnovato i contratti luce e gas a meta Settembre con offerte in scadenza.............................
                      Dopo 15 giorni il tutto sarebbe costato X5, 5/6 mesi prima dell'invasione Russa
                      Cerchiamo gli speculaori che certamente ne sanno piu dei militari di questa faccenda, anche a casa Nostra eh!!!!
                      Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                      Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                      Utente EA dal 2009

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio
                        Per il momento … almeno per il momento, dovrebbero farci comprendere che il tempo sta giocando più a nostro sfavore
                        Bravo! Per il momento hai ragione. Ma che il tempo dopo “per il momento” dovrebbe giocare a favore di uno stato che si auto-castra il 60% delle esportazioni scommettendo il proprio benessere sulla gentilezza indo-cinese a me continua, per il momento, a sembrare una grossolana sciocchezza!
                        Ma per il momento, sia chiaro!
                        Ora aspettiamo i due anni e semmai ci prepareremo a cospargerci il capo di cenere assistendo alla strabiliante crescita economica siberiana!
                        Per il momento però resta il fatto che, con inevitabili sacrifici, costi, disoccupazione e problemi, procederemo COMUNQUE a ridurre fino a azzerare ogni importazione, non solo energetica, dalla Russia. Deal with it! E che la cosa possa apparire poco intelligente a chi insegue con fiero cipiglio o con posizioni più sfumate, ma simili, il “ma checcefrega a noi” di expy non commuoverà NESSUNO, grazie a Dio!
                        Per inciso ricordo che la linea di decarbonificazione GIÀ’ prevedeva la rinuncia non alla sola importazione dalla Russia, ma direttamente ALL’UTILIZZO di quelle fonti! Lo ricordate, nevvero???

                        E… NO! La furbastra linea populista di non “disturbo” del pensionato votante che in Italia spacciamo come “politica energetica” NON è stata imposta dalla Germania! Nonostante un partito verde molto più forte è una coscienza ecologica maggiore della nostra si sono ben guardati dal correre a gettare al vento miliardi e chiudere le centrali nuke e hanno continuato a estrarre e usare cosa avevano.
                        Nessuno ci ha vietato di sfruttare il vasto tratto di Medierraneo che potremmo gestire (anche con la forza militare se volessimo) per sondare ed estrarre gas o petrolio. Il sempre citato, spesso a sproposito, Mattei, oltre a ribellarsi ai perfidi yankee e creare un’industria estrattiva nazionale quell’industria la faceva funzionare al meglio della tecnologia italiana! Ovunque! Infatti le nostre aziende estraggono gas e petrolio ovunque… per conto altrui!
                        Non cercate di infilarmi pure I crucchi nel novero dei Capri espiatori! Ormai è un gregge espiatorio!
                        I costi energetici NON sono causati dalla guerra! Ha ragionissima Jo Green!
                        Semmai è stata la Felice (per lui) situazione di prezzo energetico a far decidere a Putin la scommessa! Scommessa che, per il momento, è una TOTALE SCONFITTA sul campo!
                        Si, lo so… gli ucraini arretrano, non hanno più armi, i russi possono permettersi più perdite… ecc. ecc.
                        Ma è ovvio a tutti che questa situazione di faticosa e costosissima avanzata lenta è molto lontana dai piani iniziali. E che in realtà anche una conquista di Donbass e Kherson alla fine sarebbe per la Russia nient’altro che una consolazione è probabilmente una vittoria di Pirro per quanto attiene alla sbandierata “sicurezza”, vista la sestuplicazione della “”minaccia”” NATO che ne conseguirà!
                        L’Occidente ha reagito nel modo corretto. Le illusioni di uscita dalla NATO degli USA sono fregnacce. Non per caso sostenute da chi crede ai complotti e alle frottole trumpiane. Cosa dicono alla TV russa a beneficio della versione russa dei nostri pacifinti conta meno di zero.
                        L’Europa è stata attaccata, economicamente, da uno stato che ha provato a usare l’arma del ricatto economico per ottenere un benevolo “ma checcefrega a noi”, illuso anche dal clima maccheccefreghista diffuso in alcuni paesi, dalla debolezza di una NATO che solo sei mesi fa pure Macron vedeva inutile, da un’Europa molto divisa e ancora a pezzi per il Covid, da un America dilaniata dalle divisioni interne e reduce dalla sconfitta afghana.
                        E l’Europa sta ora provando a reagire!
                        Ce la farà? Non lo so!
                        PER IL MOMENTO ci proviamo! Poi se sarà il caso ci arrenderemo e impareremo anche il russo. Siamo impareggiabili nell’’adattarci al nuovo padrone storicamente.
                        Ma torno a ripetere che PER IL MOMENTO a me sembra che sia più onesto dichiararci complici della NATO e dell’Europa che cercare di convincersi e convincerci che l’unico furbo è Orban che presto ci farà concorrenza! Il costo energetico è solo UNO dei fattori che hanno condotto alle famigerate delocalizzazioni! Se non potremo agire su quello agiremo su altri fattori per convincere le aziende a restare a produrre e dare lavoro in Italia! Non apro altri capitoli, ma non esageriamo!

                        Io lo scrivevo molto tempo fa che le risposte alla “non è economicamente vantaggioso.. quindi non si deve fare” erano formalmente ineccepibili, ma pericolose! Specie da parte di chi si illudeva di guidare il popolo verso la produzione energetica “non inquinante” e “sicura”…ma poco costosa che le bollette costano eh!


                        Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                        Temo che le preghiere serviranno a poco;
                        Mai avuto alcuna fiducia nelle preghiere. Ancora meno nelle rassicurazioni di chi mi dice “maddai, che voleva solo riprendersi cosa è suo e fare affari con noi”.
                        Sarò pazzo, ma se devo dare il 5 per mille io lo darei a Leonardo o Alenia più che al Papa o a Orsini!
                        Solo per chiarire…
                        Ultima modifica di BrightingEyes; 03-07-2022, 07:59.
                        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                          Ora aspettiamo i due anni e semmai ci prepareremo a cospargerci il capo di cenere assistendo alla strabiliante crescita economica siberiana!
                          Credo che chi ha un briciolo di cervello non dovrebbe guardare alla strabiliante crescita siberiana (che ovviamente non vi sara)... ma a come ci troveremo noi tra 2 anni.
                          ma so che al radical chic progressista non gliene può fregare di meno della situazione italiana quando si trovera sdraiato sul suo lettino bordo piscina nel giardino vicino al mare fumando sigaro e bevendo rum cubano

                          Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                          E illuso anche dal clima maccheccefreghista diffuso in alcuni paesi, dalla debolezza di una NATO che solo sei mesi fa pure Macron vedeva inutile, da un’Europa molto divisa e ancora a pezzi per il Covid, da un America dilaniata dalle divisioni interne e reduce dalla sconfitta afghana.
                          Svari tra considerazioni intelligenti (che potrebbero entrarci con le cause del problema) e altre banalissime e poco attinenti.
                          continuo a pensare che ti hackerano l'account ...

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio
                            Se si, allora gran parte del problema risiede in quelle stesse cause.
                            Le cause dell’aumento dei costi si sanno. Ripresa, post Covid, domanda collegata e tanta speculazione.
                            Il “problema” però non sta nel costo in se. Ma nella forte accelerazione della penuria di quelle risorse! Accelerazione prodotta dalla Russia.
                            Il picco di costi e l’inflazione collegata sarebbero stati gradualmente riassorbiti. Ma una scarsità di fonte imprevista è cosa diversa.
                            Per risolverla serve acquisire cosa è necessario su altri mercati. Con costi elevati, ma sempre per un certo periodo.
                            La realtà è tutta qui. È un vaso di vetro e sbatterci contro furiosamente non la cambierà!
                            Conviene prepararsi al meglio, torno a ripetere, invece che sognare il ministro dell’economia dai capelli turchini.

                            matador Nessuno mi hackera nulla e credo di essere in grado di discernere ciò che è intelligente da quello meno.
                            Tu continui a ripetermi “per noi sarà un disastro”. Senza necessità di molto utilizzo neuronale ti invito a capire che SONO D’ACCORDO! Ma lo dico da sempre!
                            Sono conscio che per noi sarà un mezzo disastro! Non sono qui a fare propaganda alla Conte “andrà tutto bene!”
                            Quello che ti sfugge è che NON mi pare intelligentissimo allora sperare di portare l’Italia sulla posizione di Orban e calarci i pantaloni rassegnandosi a fare i burattini della Russia!
                            Tutta la manfrina che mi ripeti da mesi si può riassumere in “ma anche gli USA lo hanno fatto e quindi lasciamoglielo fare!”
                            Ma quello che ti sfugge è che la cosa tentata in Ucraina NON ERA paragonabile all’invasione cecena o georgiana!
                            La è una parte di mondo dove la Russia da sempre vuole essere potenza dominante. Spiace per i ceceni, ma alla fine due sanzioni, leggere, e c’è ne freghiamo, ok!
                            QUI la situazione è MOLTO diversa!
                            Se a te non pare non discuto! Ci mancherebbe! Sono opinioni!
                            Ma se a te pare che una reazione come c’è stata da parte di decine di stati, molti dei quali neutrali e persino abbastanza “amici” dei russi sia scaturita dalla mancanza d’intelligenza e solo Orsini, expy,la deputata ultradestrorsa trumpiana USA e pochi altri siano miracolati dall’intelligenza… beh! Io non mi sento d’accordo! Che vuoi che ti dica?
                            Pensi davvero che mi servano i piani per capire il pericolo che l’Europa corre? Tu non lo credi? Interessante!
                            E con ciò?
                            Molti lo credono e ci difendiamo. Esatto! Nessuno punta a provocare nessuno. Ma sarà meglio che anche nessun altro provochi!
                            La Russia considerava inaccettabile la NATO in Ucraina a due passi da Mosca? Interessante!
                            Ma la NATO considera inaccettabili i missili russi nell’Ucraina occidentale! Punto!
                            Quindi? Che si fa?
                            Ci si arrende per il bene delle bollette? Io non credo!
                            Non focalizzarti troppo sugli ucraini, Zelensky e la storia millenaria della Crimea russa! In realtà di come vada a finire per gli ucraini non interessa poi così tanto a nessuno! Se Putin domani si ferma e dice “ok, negoziamo, ma io non mi ritiro…” non sarà certo la NATO a spingere Zelensky a continuare la guerra! Anzi… ci saranno sempre più pressioni e amichevoli ricatti europei per convincerlo a rinunciare a quello che tutti sanno ha già perso!
                            MA che questo significhi la fine delle ostilità euro-russe TOGLITELO DALLA TESTA!
                            Come ho scritto non so come sarà messa l’Europa fra due anni. So che noi saremo Messi male, ma lo siamo da mo’
                            So però che con molte probabilità la Russia non sarà più un pericolo militare credibile per i paesi NATO! Poi se gozzoviglieranno con gli “”amici”” () cinesi e indiani alla faccia nostra… ce ne faremo serena mente una ragione guidando il nostro trabiccolo elettrico sulle strade assolate nel deserto del GW!
                            Come ho sempre scritto… per apprezzare la decrescita felice niente di meglio che provare un po’ di decrescita reale…
                            Ultima modifica di BrightingEyes; 03-07-2022, 08:39.
                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                              Bravo! Per il momento hai ragione.
                              E già è qualcosa... Quello che verrà si può solo supporre, con l'ovvia speranza che venga a nostro vantaggio.

                              Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                              Ora aspettiamo i due anni e semmai ci prepareremo a cospargerci il capo di cenere assistendo alla strabiliante crescita economica siberiana!
                              Prima guarderei ai guai nostri. Mi interessano di più rispetto a quelli degli altri...


                              Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                              Per inciso ricordo che la linea di decarbonificazione GIÀ’ prevedeva la rinuncia non alla sola importazione dalla Russia, ma direttamente ALL’UTILIZZO di quelle fonti! Lo ricordate, nevvero???
                              Pensa che genialità!

                              ​​
                              Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                              Non cercate di infilarmi pure I crucchi nel novero dei Capri espiatori!
                              Vuoi negare le loro politiche energetiche degli ultimi 20 anni? Se la Russia non avesse invaso L'Ucraina, probabilmente l'Europa oggi sarebbe ancora più dipendente dal gas russo, grazie al nord stream2. Metanodotto non proprio italianissimo...

                              Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                              Io lo scrivevo molto tempo fa che le risposte alla “non è economicamente vantaggioso.. quindi non si deve fare” erano formalmente ineccepibili, ma pericolose! Specie da parte di chi si illudeva di guidare il popolo verso la produzione energetica “non inquinante” e “sicura”…ma poco costosa che le bollette costano eh!
                              Le rinnovabili in se costano meno delle fossili. Siamo stati maestri dell'idroelettrico, lo sappiamo benissimo. Oggi c'è anche il FV. Il problema è che se è tempo brutto o è notte, bisogna essere disposti a tornare al 1850, ma solo per mezza giornata...
                              In alternativa si può accumulare idrogeno e bruciarlo quando non c'è sole, oppure accumulare aria liquida o energia chimica, ma anche calore. Basta investirci. Inizi tu?
                              Io continuo ad investire sul FV, che produce energia che in questo preciso istante stanno pagando 330 € al MWh, a fronte di ottimi pannelli cinesi pagati l'anno scorso 26 c€/Wp.


                              Ultima modifica di atomax; 03-07-2022, 11:03.
                              "Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro" [ R. Feynman ]

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                Le cause dell’aumento dei costi si sanno. Ripresa, post Covid, domanda collegata e tanta speculazione.
                                Il “problema” però non sta nel costo in se. Ma nella forte accelerazione della penuria di quelle risorse! Accelerazione prodotta dalla Russia.
                                Dici che uno Stato con un PIL che è I 3/4 di quello dell'Italia possa fare tutto questo casino?
                                Se fosse vero non abbiamo le spalle così grosse, non pensi?
                                Secondo: come mai in Cina non c'è stato un aumento considerevole di inflazione?
                                Io qualche breve riflessione ce la farei...
                                "Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro" [ R. Feynman ]

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio
                                  Pensa che genialità!
                                  Scusa, non era la linea maggioritaria in questo forum e in molte altri consessi italiani?? Era una linea decisa dall'Europa, sbaglio? E ti dirò che a me non sembrava nemmeno tanto sbagliata. Costosa senz'altro, sbagliata no!

                                  Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio
                                  Vuoi negare le loro politiche energetiche degli ultimi 20 anni? Se la Russia non avesse invaso L'Ucraina, probabilmente l'Europa oggi sarebbe ancora più dipendente dal gas russo, grazie al nord stream2. Metanodotto non proprio italianissimo...
                                  Chi lo nega? Io nego che la politica italiana energetica sia stata in qualsiasi modo "imposta" dai tedeschi! Siamo stati sempre liberissimi di andare a comprare gas e petrolio dove preferivamo. Semmai le pressioni le hanno fatte proprio gli americani per non farci rimanere dipendenti e ricattabili, ma qui in Italia allora i "saggi" ci informavano che era solo un trucchetto yankee per venderci il loro eptrolio, sbaglio?
                                  E soprattutto NON mi pare che ci siano state pressioni tedesche o di altri per "obbligarci" a rifiutare sdegnatamente le poche fonti disponibili sul territorio. Anzi... se non erro sono stati gli USA con "giuseppi" a imporre a Conte il suo famosissimo "SI al TAP" che è stato il primo, vero, colpo al cuore per er poppolo!

                                  Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio
                                  Le rinnovabili in se costano meno delle fossili. Siamo stati maestri dell'idroelettrico, lo sappiamo benissimo. Oggi c'è anche il FV. Il problema è che se è tempo brutto o è notte, bisogna essere disposti a tornare al 1850, ma solo per mezza giornata...
                                  In alternativa si può accumulare idrogeno e bruciarlo quando non c'è sole, oppure accumulare aria liquida o energia chimica, ma anche calore. Basta investirci. Inizi tu?
                                  Si. ok! Rileggimi dieci anni fa! Io è da allora che scrivo che bisogna INVESTIRE, anche facendo aumentare le bollette ai privati (NON alle aziende!!) per incentivare la ricerca e lo sviluppo dell'accumulo e la creazione della rete intelligente che, non scordiamolo, è altrettanto essenziale per una produzione diffusa e autonoma!
                                  Lo si è pure fatto nel caso dell'incentivo al FV, che è scaricato come costo sulle bollette. E che ci ha permesso di far crescere impetuosamente la quota di produzione da FV.
                                  Io ero dispostissimo a investire. O meglio a IMPORRE l'investimento a chi si immagina prima "libbbero" di cancellare con un tratto di matita una tecnologia e decenni di investimenti perchè la massaia "tiene paura" e poi pensa di potere scaricare il costo di quella scelta su altri!
                                  Non hanno seguito il mio consiglio... ora se ne godano i risultati!
                                  Ma forse basta "costringere" Putin a negoziare, vero...
                                  Famo così... io investo nell'accumulo e voi andate a convincere Putin! Tanti cari auguri!

                                  Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio
                                  Dici che uno Stato con un PIL che è I 3/4 di quello dell'Italia possa fare tutto questo casino?
                                  E... ai voja! Non me lo insegnate voi che il PIL conta poco se però hai 350.000 effettivi sotto le armi, 12.000 MTB e un resto di infrastrutture militari di AGGRESSIONE superiori a quelle di mezza Europa??
                                  Se poi sei pure quasi il monopolista di forniture che se interrotte strangolano l'economia dei più furbi a essersi messa la corda al collo... SI! dico!
                                  Ed infatti sta succedendo quello!

                                  Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio
                                  Se fosse vero non abbiamo le spalle così grosse, non pensi?
                                  Infatti io non ho mai detto "vinceremo". E so che la guerra ci costerà tantissimo. Ma forse le spalle non le abbiamo nemmeno così minuscole, visto che in campo economico invece il PIL conta e come dici giustamente il nemico ne ha meno del più scalercio stato europeo! Sbaglio?
                                  Può essere, ma ce lo dirà solo il tempo. Non le vie alternative della fantasia!

                                  Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio
                                  Secondo: come mai in Cina non c'è stato un aumento considerevole di inflazione?
                                  Io qualche breve riflessione ce la farei...
                                  Non ne ho idea. E non mi suggerisce grandi rfilessioni. Sono tutto orecchi per ascoltarle!
                                  Ultima modifica di BrightingEyes; 03-07-2022, 11:32.
                                  “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell

                                  Commenta


                                  • BrightingEyes

                                    "La Russia considerava inaccettabile la NATO in Ucraina a due passi da Mosca? Interessante!
                                    Ma la NATO considera inaccettabili i missili russi nell’Ucraina occidentale! Punto!"

                                    Sono d'accordo. Poi non capisco perché la prima frase è con il punto interrogativo e la seconda è con il punto esclamativo ma fa nulla.
                                    finalmente si riesce ad andare al punto.
                                    La NATO puo allargarsi e la russia deve stare in silenzio.
                                    La russia non puo allargarsi perché da fastidio alla NATO.
                                    la turchia o gli usa possono bombardare perche sono bravi.
                                    i russi non possono bombardare perche sono cattivi.

                                    ecco, queste sono le vostre visioni. Credo concorderai, no?

                                    POTERE POTERE POTERE!!!
                                    Per il potere ci stanno portando al disastro.
                                    E a differenza del radical chic progressista che dice "che me frega, io ho le spalle coperte, pazienza per chi paghera sto disastro", a me dispiace e mi fa arrabbiare.
                                    un po come le mascherine ai bambini perché chi la prende in quel posto sono sempre le persone fragili di cui la gente si riempie la bocca ma a cui non frega nulla a nessuno

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio


                                      Secondo: come mai in Cina non c'è stato un aumento considerevole di inflazione?
                                      Io qualche breve riflessione ce la farei...
                                      https://finanza.lastampa.it/News/202...LTA2LTEwX1RMQg

                                      Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                      Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                      Utente EA dal 2009

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                                        La NATO puo allargarsi e la russia deve stare in silenzio.
                                        Si esatto. O meglio... può protestare, cercare un dialogo, proporre un negoziato. Ma NON PUO' invadere uno stato neutrale sfruttando questa fesseria, smentita in automatico dai prevedibilissimi risultati del tutto OPPOSTI che otterrà, per giustificarlo!
                                        Giratela come credi, ma la NATO è una patetica scusa che si bevono solo russi e pacifinti.

                                        Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                                        La russia non puo allargarsi perché da fastidio alla NATO.
                                        No. La Russia NON PUO' ALLARGARSI e punto! Se si allarga nel Caucaso possiamo, ipocritamente come dice giustamente Fedonis, fare anche finta di niente. Se cerca di allargarsi in Europa... la NATO si arma e si prepara! Ti risulta che la NATO abbia bombardato qualche russo finora? O che abbia impedito ai russi di invedere l'Ucraina?

                                        Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                                        La turchia o gli usa possono bombardare perche sono bravi.
                                        i russi non possono bombardare perche sono cattivi.
                                        Se si fanno la guerra fra loro o la fanno a altri stati non sono nè cattivi nè buoni. Non più di qualsaisi paese al mondo. Noi compresi.
                                        Se bombardano civili inermi sono cattivi.
                                        Comunque possono farlo tutti e tre in quanto non ci sono potenze che glielo impediscano.
                                        E quindi?

                                        Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                                        ecco, queste sono le vostre visioni. Credo concorderai, no?
                                        Non so. Non sono francamente in gado di capire quale "visione" tu mi appalti, ormai!
                                        A mio parere sei solo accecato da una grande rabbia (che giustifico, ci mancherebbe) per una situazione che vedi molto, molto, pericolosa (e hai ragione) e ti comporti un po' istericamente sparando accuse a destra e a manca illudendoti che ci sia o ci sia stata la mirabolante "via alternativa" che avrebbe evitato tutto questo!
                                        Ma ti sabgliavi e ti sbagli!
                                        Io non sono pronto a salire sul carro di Zelensky quando vincerà! Non sono ottimista "a prescindere". Non sono un guerrafondio che non vede l'ora di mandare le FREMM ad affondare i kilo russi o gli alpini a invadere la Bielorussia!
                                        Sono semplicemente preoccupato e pessimista come tutti, ma NON ci penso nemmeno di striscio a giustificare l'UNIUCO vero colpevole di questo casino immaginandomi i complotti e altre facezie!

                                        Vuoi un punto di vista che considero equilibrato dopo averlo sentito e che condivido al 90%? Sentiti queata intervista: Ucraina, il gen. Cuzzelli: "Zelensky vuole la fine della guerra prima dell'inverno perché è ... - YouTube

                                        Dico 90% perchè io resto convinto che l'invio di armi sia stato fondamentale e necessario e che sia tuttora molto utile. Ma non per questo mi illudo che sia l'arma finale che farà si che gli ucraini ricaccino i russi oltre confine!
                                        Le armi occidentali DEVONO servire a rallentare o bloccare l'avanzata russa fino a che Putin non deciderà che il costo è troppo elevato!



                                        Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                                        POTERE POTERE POTERE!!!
                                        Per il potere ci stanno portando al disastro.
                                        Ma di quale "disastro" stai parlando?
                                        Se intendi una guerra aperta io non ci credo. Anche nel caso di una no fly zone ritengo molto difficile che i russi si spingerebbero a rischiare una reazione NATO con 3/4 del loro esercito furoi dai confini nazionali! Le manfrine sull'entrata di Svezia e Finalndia, la NATO che si allarga, le minacce in TV, i missili a Kaliningrad sono tutte assimilabili al gatto che rizza il pelo. MINACCE!
                                        Non si fa una guerra se non c'è un FONDATO motivo economico per farla! Ha ragione Jo Green, ribadisco!
                                        Il POTERE è importante, ma qui c'entra poco. O meglio... C'ENTRA, ma solo da parte RUSSA!!
                                        La Russia ha scatenato questa cosa sperando di aumentare il suo POTERE in Europa!!! NON per difendersi dalla cattiva NATO!
                                        Ed ha ormai ampiamente FALLITO!!
                                        Fra qualche anno vedremo in che condizioni saremo noi e in che condizioni asrà la Russia. Verissimo. Mai negato che ne potremmo uscire con le ossa rotte!
                                        MA questa banael verità NON è una prova che hai ragione a esortarci a fregarcene come abbiamo sempre fatto in altre situazioni!
                                        Questa NON è una delle altre situazioni. Piaccia o meno è così! E non lo dico io, ma l'intero mondo occidentale!
                                        Prenditela pure con chi credi, ma in una guerra non si divide il fronte comune perchè ci si vuole illudere che il nemico in fondo è un "bravo ragazzo" incompreso! Ed i nostri alleati in fondo sono stati in passato cattivelli pure loro!
                                        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell

                                        Commenta


                                        • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                          Io non sono pronto a salire sul carro di Zelensky quando vincerà! Non sono ottimista "a prescindere". Non sono un guerrafondio che non vede l'ora di mandare le FREMM ad affondare i kilo russi o gli alpini a invadere la Bielorussia!
                                          Sono semplicemente preoccupato e pessimista come tutti, ma NON ci penso nemmeno di striscio a giustificare l'UNIUCO vero colpevole di questo casino immaginandomi i complotti e altre facezie!

                                          !

                                          Assolutamente in accordo ...............................
                                          Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                          Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                          Utente EA dal 2009

                                          Commenta


                                          • BrightingEyes
                                            "Ma di quale "disastro" stai parlando?"
                                            Ah, penso che questo non lo sappia nessuno.
                                            il disastro ottimista sarà quello economico sociale.
                                            Sara' un inverno con razionamento delle fonti energetiche, con costi che magari qualche famiglia non si potra permettere, con aziende che non potranno stare sul mercato (e quindi con gente a casa).
                                            sara un inverno pieno di immigrazione che vedra i buoni italiani progressisiti ad incitare l'accoglienza (a meno che non siano a meno 10km dalla propria villetta e che si possano fumare il loro buon sigaro in santa pace) e altri già stanchi ad incazzarsi.
                                            questo è quello che ottimisticamente succederà.
                                            Gli scenari peggiori purtroppo (o per fortuna) nessuno li conosce ... ma io credo che tutti gli scenari possono stare sul piatto ... anche quelli che potenzialmente ci potremmo portare per i prossimi 40 anni.

                                            Commenta


                                            • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                              Scusa, non era la linea maggioritaria in questo forum e in molte altri consessi italiani??
                                              Un conto è spingere sulle rinnovabili, un altro è castrarsi da soli.
                                              Immagina di essere un vetraio che per fondere il suo prodotto usa gas metano. Se rientri in ETS dovrai pagare la co2 emessa dai tuoi forni. Ma hai una alternativa? Ti diranno:" Certo, puoi autoprodurti idrogeno verde..." Installi i tuoi 30 MW di FV, ammesso che hai gli spazi per farlo, poi accumuli idrogeno in grossi tank, poi lo bruci al posto del metano. Poi chiudi il giorno dopo perché il tuo concorrente spende 5 volte meno di te!

                                              Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                              E soprattutto NON mi pare che ci siano state pressioni tedesche o di altri per "obbligarci" a rifiutare sdegnatamente le poche fonti disponibili sul territorio.
                                              ​Dico che l'Europa dipende dal gas russo non per sola colpa dell'Italia, ma soprattutto per colpa della Germania, perciò, come ho scritto, abbiamo delle colpe comuni! Non mi sembra di aver scritto che la Germania ci ha imposto di usare gas russo.
                                              ​​​​​​
                                              Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                              Si. ok! Rileggimi dieci anni fa! Io è da allora che scrivo che bisogna Investire... per incentivare la ricerca e lo sviluppo dell'accumulo e la creazione della rete intelligente che, non scordiamolo, è altrettanto essenziale per una produzione diffusa e autonoma!
                                              Con me sfondi una porta aperta sul tema, ma un conto è la ricerca e lo sviluppo, un altro è non avere 1 TWh di accumulo distribuito e ragionare come se lo avessimo già. Questo è quello che contesto.
                                              In merito alle smart grid, conosco bene l'argomento, avendo modo di toccarlo con mano. Ormai è diventato uno standard per le nuove costruzioni e per gli interventi di
                                              ammodernamento su vecchie stazioni e cabine elettriche. Ad ogni modo senza potenziamenti della rete, gruppi di generazione programmabili ad avviamento rapido e/o accumuli energetici, aiutano più al miglioramento della qualità di rete che ad altro.
                                              Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                              Famo così... io investo nell'accumulo e voi andate a convincere Putin! Tanti cari auguri!
                                              Mah, per quanto mi riguarda credo che continuerò a spingere ad investire sulle rinnovabili. Quando l'accumulo diventerà remunerativo investiro' anche su quello.
                                              "Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro" [ R. Feynman ]

                                              Commenta


                                              • atomax Mi hai scritto…

                                                Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio
                                                Diciamo che è stata una politica energetica scelta dalla capofila d'Europa, ossia la Germania. Noi abbiamo seguito a ruota quelle politiche
                                                e ti ho semplicemente risposto che no… noi non abbiamo “seguito a ruota” una cosa decisa da altri. I tedeschi se ne fregano di chi scegliamo noi per importare gas e petrolio. E anche nel resto d’Europa le scelte sono molto diversificate e decise in base a criteri di vicinanza a oleo e gasdotti o vicinanza ideologica.
                                                Certo, se tutto andava come nei piani tedeschi l’investimento nel nordstream 2 era un buon affare per i tedeschi, ma alla fine avevano ragione usa e gb a sconsigliarlo.
                                                In ogni caso a me interessa la situazione italiana. E quella ce la siamo creata tutta con le nostre manine!

                                                matador0975 : Assolutamente d’accordo su tutto, a parte la solita battutina sui progressisti che sene fregano dei problemi della povera gente, specie immagino quella che invita a fregarsene degli ucraini…
                                                Ma ribadisco che per quanto ci possa essere vicinanza empatica e preoccupazione tutto questo NON cambia la realtà attuale!
                                                Ora non è il momento di cercare di sabotare un’alleanza militare che è l’unico argine serio a una pericolosa deriva di prove muscolari!
                                                La guerra l’ha scatenata Putin. E finché non si calma ne pagheremo tutti le conseguenze. Cercando al massimo di farle pagare più salate ai russi. Anche se non “per il momento”!
                                                Ultima modifica di BrightingEyes; 03-07-2022, 15:20.
                                                “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell

                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                                  matador0975 : Assolutamente d’accordo su tutto, a parte la solita battutina sui progressisti che sene fregano dei problemi della povera gente, specie immagino quella che invita a fregarsene degli ucraini…
                                                  Ma è l'ipocrisia che da fastidio.
                                                  ​​​L'ipocrisia a disco orario.
                                                  quelli che se ne fottono dei curdi o dei ceceni che si indignano per gli ucraini.

                                                  Quelli che si indignano oggi per gli ucraini a cui non interessano palestinesi afgani o iracheni.

                                                  Quelli che il giorno prima parlano dei diritti delle donne ed il giorno dopo si fanno pagare mezzo milione dagli arabi sauditi.

                                                  Quello che mi da fastidio è l'ipocrisia.
                                                  Se oggi si dicesse, non frega un ***** dell'ucraina, ma la nato vuole dissanguare la russia e noi facciamo parte della nato e non possiamo chiamarci fuori lo accetterei molto di piu.

                                                  Quante volte ho fatto questo discorso con le mascherine dei bambini quando il cazzaro di turno diceva che il covid era pericoloso per i bambini?
                                                  se si dicesse: devo proteggere i miei voti (oramai mi votano solo ultra sessantenni) e quindi ho bisogno di annullare la giovinezza dei bambini per proteggere i miei voti lo accetterei molto di piu. Almeno non si sarebbe ipocriti.
                                                  invece?
                                                  Dobbiamo proteggere i nostri amici ucraini.
                                                  dobbiamo proteggere i bambini.
                                                  ​​​​​L'ipocrisia è una delle cose piu brutte che possa esistere.

                                                  Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                                  Ora non è il momento di cercare di sabotare un’alleanza militare che è l’unico argine serio a una pericolosa deriva di prove muscolari!
                                                  La guerra l’ha scatenata Putin. E finché non si calma ne pagheremo tutti le conseguenze. Cercando al massimo di farle pagare più salate ai russi. Anche se non “per il momento”!
                                                  ma onestamente,
                                                  Provando a toglierti di dosso l'odio che provi per putin, e provando ad essere il più imparziale possibile.
                                                  Ma quale era il pericolo oggettivo dell'occidente causato da putin?
                                                  che provava ad attaccare un qualsiasi paese nato?
                                                  Quale era il pericolo per l'europa?

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                                                    Ma quale era il pericolo oggettivo dell'occidente causato da putin?
                                                    Secondo te non avremmo corso nessun pericolo se lo avessimo lasciato fare?
                                                    FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                                                    Commenta


                                                    • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                                                      ma onestamente,
                                                      Provando a toglierti di dosso l'odio che provi per putin, e provando ad essere il più imparziale possibile.
                                                      Ma quale era il pericolo oggettivo dell'occidente causato da putin?
                                                      che provava ad attaccare un qualsiasi paese nato?
                                                      Quale era il pericolo per l'europa?
                                                      In tutta onestà? Non ti offednere, ma a mio parere io la tua posizione l'avevo intuita da tempo.
                                                      Tu, semplicemente NON credi, ma perchè non hai ancora bene afferrato come molti altri peraltro, il totale cambio di realtà che l'attacco russo ci ha protato!
                                                      Tu continui a criticare perchè ci sbattiamo per "salvare" gli ucraini e non i ceceni, i curdi o i palestinesi! E mi parli di ipocrisia...
                                                      Ma guarda che degli ucraini a tutti interessa quanto dei ceceni o dei palestinesi eh!
                                                      Il problema, anzi PROBLEMONE, è che la Russia ha tentato un colpo di mano di POTERE che ci mette in pericolo!
                                                      Ho appena finito di vedere "Seven" su sky. Una discreta analisi di un esperto che fa capire molte cose!
                                                      Putin sta ACCELERANDO la sua scommesa, bloccando gradualmente gas e petrolio, perchè E' DISPERATO!
                                                      Lo so che avanza nel Donbass, ha i missili ecc. ecc. Ma come diceva l'esperto a Seven... NON riesce a vendere il gas ad altri che all'Europa (per mancanza di alternative ai gasdotti). E sta scommettendo il tutto per tutto sul fatto che cederemo prima noi in inverno! E per la Russia il blocco di entrate è un disastro MOOOLTO maggiore delle nostre recessioni, chiusure, razionamenti!
                                                      Guarda che è la TUA posizione alla "ma in fondo che pericolo ci da" ad essere ingenua!
                                                      Qui non si tratta di "salvare gli ucraini"! Non ce ne frega una pippa dell'ipocrisia! La situazione è MOLTO pià seria di quello che immagini.
                                                      Più seria anche di cosa si immaginano quelli che hanno paura dell'escalation e si illudono di evitarla bloccando le armi a Kiev!
                                                      Siamo in GUERRA! Io ve lo dico da mesi... se non ci credete non posso convincervi a forza, Ma se tu tuffi nella vasca degli squali quelli ti mordono che tu ci creda o no! E ora stiamo nuotando!
                                                      Siamo TUTTI dalla stessa parte, fidati! Nè io nè gli svedesi, nè gli svizzeri o i lussemburghesi (si, han mandato armi pure loro) sono ipocritamente animati dall'amore per gli ucraini! A nessuno frega nulla davvero di cosa farà Zelensky. A NESSUNO!
                                                      Ma la guerra economica è scoppiata e NON FINIRA' se non con la resa di fatto di uno dei due!
                                                      Resa che può essere data da una frattura del frotne occidentale con alcuni paesi che ripudiano la NATO e accettano di riconoscere la legittimità dell'invasione in cambio del gas o dall'altra parte con la fine dei sogni di grande potenza russa e l'accettazione di un ruolo di junior partner fornitore di materie prime e energia a bassi costi per la Russia solo verso i paesi del sudest asiatico!
                                                      Non ci sono al momento spazi per un "dialogo". Non c'è possibilità di "negoziare". La Russia lo ha capito e gioca il tutto per tutto. Senza escludere completamente anche uin'escalation militare, certo. Non ci sono motivi razionali per escluderlo!
                                                      Noi con le misure NATO NON stiamo "provocando" la Russia!!!
                                                      Stiamo dicendo ai russi "occhio che possiamo accettare molto, ma NON TUTTO!".
                                                      Questo sul piano militare.
                                                      Sul piano economico invece lo scontro è molto caldo e salirà. E i paesi meno preparati ne subiranno danni maggiori. Vero.
                                                      Ma siamo nella vasca degli squali ormai, ed è meglio nuotare insieme agli altri che rischiare di fare crollare l'alleanza, no?
                                                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell

                                                      Commenta


                                                      • "Guarda che è la TUA posizione alla "ma in fondo che pericolo ci da" ad essere ingenua! La situazione è MOLTO pià seria di quello che immagini."


                                                        Si si ma lo so che sono ingenuo.
                                                        ok la situazione è piu seria di quello che immagino ... ma non l'ho capita.
                                                        provando a spiegarlo ad un bimbo di 6 anni in modo semplice.
                                                        quale era il problema per l'europa?attaccava un paese nato?

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                                          Secondo te non avremmo corso nessun pericolo se lo avessimo lasciato fare?
                                                          Questo non lo sa nessuno, onestamente fatico a pensare ad un successivo attacco ad un paese Nato, mi sento di escluderlo. La Russia lo sa bene che avrebbe avuto dei problemi per lei insormontabili in uno scontro con noi. Avremmo comunque avuto dei seri riflessi economici anche in questo ipotetico scenario da mero spettatore. Gli scambi con l'Ucraina non sarebbero comunque rimasti gli stessi, cosi' come con la Russia. La soluzione migliore sarebbe stata quella di non arrivare a questo, ma torneremo di nuovo a parlare di cause e concause di un fatto ormai sul piatto e ineludibile. Siamo in questa situazione, inutile girarci attorno. I motivi per i quali ci siamo arrivati, sono ormai aria fritta. Del resto avevo gia' reso noto come la penso. Tuttavia le modalita' di intervento occidentale, sono ipocrite, su questo non posso che condividere il pensiero di matador. Ma anche questo e' argomento trito e ritrito. Con te condivido la ormai consolidata convinzione, confermata da millenni di conflitti nella storia umana, che siano le motivazioni economiche alla base di ogni scontro. Concordo meno sulla questione del potere. Ma sono opinioni.
                                                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                                            Secondo te non avremmo corso nessun pericolo se lo avessimo lasciato fare?
                                                            Jo,
                                                            io sono abbastanza ingenuo e anche un po tardo. :-)
                                                            facciamo finta che putin avesse conquistato l'ucraina (tutta) in una settimana (ovviamente senza aiuti occidentali avrebbe fatto presto).
                                                            facciamo finta che noi ce ne fossimo fregati come facciamo di solito quindi magari dicevano "putin, sei un puzzone e ti metto l'embargo sulla carta igienica".
                                                            Bene, cosa sarebbe successo?
                                                            Attaccava la Polonia?
                                                            e allora a quel punto lo schiantavi in polonia e magari facevi tutto quello che era doveroso fare visto che un nostro alleato era stato attaccato.
                                                            perché sai quale è il problema? Che qui sento dire che la russia è stata sbaragliata dall'Ucraina e ora sta sparando le miccette perché ha finito le armi buone e nella stessa frase che questa russia così dimessa era pericolosa per l'europa o per la nato.
                                                            Sexondo te sta russia è forte o non è forte?
                                                            Perche concordi che se non è in grado di conquistare l'ucraina probabilmente non è in grado di arrivare alla frontiera polacca??

                                                            E finisco, è evidente anche a BE, quando non gli hacherano il pc da washington, (riporto il suo scritto perche illuminato) :


                                                            "E illuso anche dal clima maccheccefreghista diffuso in alcuni paesi, dalla debolezza di una NATO che solo sei mesi fa pure Macron vedeva inutile, da un’Europa molto divisa e ancora a pezzi per il Covid, da un America dilaniata dalle divisioni interne e reduce dalla sconfitta afghana."


                                                            Se la NATO non avesse avuto un avversario da battere, stava diventando uno strumento da chiudere.
                                                            ora magicamente ci sono nuovi associati e ogni stato triplichera i fondi.
                                                            nella vita quando si parla di soldi e potere niente è casuale.

                                                            Cmq ...finisco con la tua domanda:
                                                            Secondo te avremo corso pericoli?
                                                            e se si, quali?

                                                            Commenta


                                                            • Con la Nato in via di dissoluzione, come era nel 2020/21, il puttano ci ha scommesso e non pensava certo ad una cosa del genere.
                                                              Se gli fosse andata bene e cioè, Nato &C tutti fermi si sarebbe avverato che................ la Nato si dissolve o quasi, gli Usa sono lontani e poco gli sarebbe importato con il risultato che dopo qualche anno quello che vediamo in Ucraina sarebbe accaduto in TUTTA EUROPA, ITALIA COMPRESA
                                                              Con nuke Usa e Russi che passano sopra e qualcuno cade anche qua

                                                              Uno scenario cosi sarebbe statp preferibile???? per il puttano certamente si, almeno nel breve/medio periodo......................... vendeva gas a manetta..

                                                              P.s. Nessuno ha calcolato che la messa al bando delle "fossili" sarebbe stata di sicuro la rovina della Russia, CHE IN QUESTO CASO HA GIOCATO UN BEL CONTROPIEDE, sicuramente ha ritardato di 10 anni il blocco deill'energia fossile
                                                              Ultima modifica di rrrmori53; 04-07-2022, 09:28.
                                                              Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                              Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                              Utente EA dal 2009

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR