annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Allegriaaa

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

    . Pero' in Italia, basta riempirsi la bocca co sta cosa della sanita pubblica che ti cura. )
    Saro solo io che ci credo.............. chiedi a chi come Mia Moglie si è fatta prendere il cuore in mano, e non scherzo, per un intervento a cuore aperto.............................. ho pure la fattura della Regione Lombardia in mano, diciamo che alla fine dell'opera era un appartamento in meno, se avessi pagato in proprio e nel 2012. immagina ora

    Secondo te questo non è curare le persone

    O preferite una Sanita che ti compra la casa in cambio di cure, perche nessuna assicurazione ti copre quelle cose al prezzo della Sanita Pubblica
    Ultima modifica di rrrmori53; 09-08-2022, 15:17.
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
    Utente EA dal 2009

    Commenta


    • Originariamente inviato da rrrmori53 Visualizza il messaggio

      Saro solo io che ci credo.............. chiedi a chi come Mia Moglie si e' fatta prendere il cuore in mano, e non scherzo, per un intervento a cuore aperto.............................. ho pure la fattura della Regione Lombardia in mano, diciamo che alla fine dell'opera era un appartamento in meno, se avessi pagato in proprio e nel 2012. immagina ora

      Secondo te questo non e' curare le persone

      O preferite una Sanita che ti compra la casa in cambio di cure, perche nessuna assicurazione ti copre quelle cose al prezzo della Sanita Pubblica
      Forse non hai afferrato che ho pagato la rmn pur essenso al pronto soccorso se volevo farla subito. Forse non hai letto che BE per una RMN da marzo la ha fatta a novembre (ma ha le sue conoscenze), ma anche altri . Ad ogni modo, so solo che a fronte di una esperienza positiva ce ne sono 100 che corrono come scemi nel tentativo di farsi controllare. Quella che e' la mia esperienza la ho riportata e ritengo che, la nostra sanita' sia molto inefficiente. E lo dicono moltissimi dati e studi di settore. Che poi ci siano situazioni positive e' vero. Ma una rondine non fa primavera. E pure la regione lombardia ormai e' messa malino, pure li' o paghi o aspetti. Se vuoi che ti racconti le balle e ti dica che li ho trovati efficienti, non ci sono problemi. Quando mi hanno operato c'erano vari tizi di fuori regione ricoverati con me. Sicuramente loro parleranno bene. A differenza dei centinaia che non rescono a farsi le visite a carico del ssn ma devono pagarsele, e forse, dopo tutti questi giri, gli troveranno un buco per un intervento. Non avro' una assicurazione, ma comunque pago. Da gennaio ho speso per visite circa 1500 euro (per la mia patologia alla schiena). Dovrebbero essere prestazioni erogate dal ssn a fronte di un ticket. Ma se non paghi la prestazione in libera professione non le fai le visite. O meglio, dopo un paio di anni. Ecco, questo e' il nostro ssn per quanto mi riguarda. Considerata la spesa pubblica della sanita', mi pare evidente che e' altamente inefficiente. Guarda, se quello che mi prelevano dal reddito io lo investissi in assicurazioni, (basterebbe 1/4) avrei ben altri servizi. Ovio che se devo pagare uno sproposito l'inefficiente apparato pubblico e pagarmi pure una buona assicurazione privata, un pochino mi rode.
      Ultima modifica di fedonis; 09-08-2022, 16:33.
      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

      Commenta


      • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
        Da gennaio ho speso per visite circa 1500 euro. Dovrebbero essere prestazioni erogate dal ssn a fronte di un ticket. Ma se non paghi la prestazione in libera professione non le fai le visite. O meglio, dopo un paio di anni.
        Se si decide di tagliare sui costi della sanità senza aumentarne l'efficienza, poi non possiamo aspettarci risultati opposti a quelli da te lamentati.
        Purtroppo...


        "Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro" [ R. Feynman ]

        Commenta


        • Originariamente inviato da atomax Visualizza il messaggio

          Se si decide di tagliare sui costi della sanità senza aumentarne l'efficienza, poi non possiamo aspettarci risultati opposti a quelli da te lamentati.
          Purtroppo...

          Ma in questa maniera sono soldi buttati, non vengono impiegati bene. O crei uno strumento efficiente che assolva lo scopo o diventa un inutile spreco di danaro. Tuttavia non e' che alla sanita' venga destinato poco. In sintesi, qualunque servizio che viene finanziato con le nostre tasse dovrebbe avere un minimo di efficienza. Ci possono essere dellecriticita' , ma queste devono essere comunque rientranti in una casistica ben definita quali "casi a se' stanti" e non divenire una costante. Altrimenti che senso ha finanziare un servizio e poi pagare il professionista che lavora per quel servizio, gia' finanziato da noi al fine di avere la prestazione? Paghiamo due volte? Almeno non riempiamoci la bocca "con le tasse ci paghiamo i servizi che vengono erogati ai cittadini".
          Ultima modifica di fedonis; 09-08-2022, 17:28.
          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

          Commenta


          • Continuo a sentirmi la mosca bianca anche con elettromiografia e RMN, entrambe gli esami fatti lo scorso anno, tutti tramite SSN (essendo in pensione non ho più l'assicurazione sanitaria dell'azienda). Visita specialistica e successiva elettromiografia entro una settimana dalla prenotazione (due distinte), a seguito prescrizione del mio medico di medicina generale. Durante l'elettromiografia mi è stata prescritta la RMN, che vado subito a prenotare nella stessa struttura. Avendo dato per scontato che fosse urgente, e vista la prossimità di ferragosto, l'impiegata allo sportello stava per prenotarmela nel giro di 2 giorni! Io le faccio presente che essendo pensionato, non ho problemi di giorni e avevo già prenotato per fine settembre la visita di controllo dallo specialista, che avrebbe valutato il referto della RMN, per cui mi ha prenotato per l'inizio di settembre: un mese di attesa, ma su mia richiesta.

            Questa è la mia più recente esperienza della sanità pubblica piemontese. Non mi sembra così negativa, nonostante da anni abbia usufruito quasi esclusivamente di quella privata.

            ••••••••••••

            Commenta


            • Che io sappia esiste la regola dei 60 giorni per le prestazioni differibili............
              Se non fatte entro quel termine sei autorizzato ad usare strutture private a spese del pubblico, e credo valgono per tutta Italia
              Per le prestazioni urgenti, quelle vere, ci sono i mezzi per fare tutto, chiaro che se vuoi "tutto subito" in 15 minuti e un po bordeline, ed è compito dei medici decidere chi e come dare precedenza, se arrivi con codice rosso di sicuro non hai tempi di attesa........................ con una colica renale o un mal di schiena si puo attendere....................
              Se non hai pazienza PAGHI, mi sembra normale, succede anche in spiaggia nel caso vuoi il Mare piu vicino
              Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
              Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
              Utente EA dal 2009

              Commenta


              • Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio

                Questa è la mia più recente esperienza della sanità pubblica piemontese. Non mi sembra così negativa, nonostante da anni abbia usufruito quasi esclusivamente di quella privata.
                Cosi' non lo e' affatto. Dovrebbe essere cosi ma non lo e'.
                Traduzione: cosi' non lo e' affatto (negativa) dovrebbe essere cosi' (in tutta italia) ma purtroppo non lo e'.
                Ultima modifica di fedonis; 09-08-2022, 22:00.
                [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                Commenta


                • Originariamente inviato da rrrmori53 Visualizza il messaggio
                  Che io sappia esiste la regola dei 60 giorni per le prestazioni differibili............
                  Se non fatte entro quel termine sei autorizzato ad usare strutture private a spese del pubblico, e credo valgono per tutta Italia
                  Per le prestazioni urgenti, quelle vere, ci sono i mezzi per fare tutto, chiaro che se vuoi "tutto subito" in 15 minuti e un po bordeline, ed è compito dei medici decidere chi e come dare precedenza, se arrivi con codice rosso di sicuro non hai tempi di attesa........................ con una colica renale o un mal di schiena si puo attendere....................
                  Se non hai pazienza PAGHI, mi sembra normale, succede anche in spiaggia nel caso vuoi il Mare piu vicino
                  Assolutamente no, non e' cosi. Si sta andando fuori dal seminato. La norma che citi esiste ma non e' rispettata. Poi se vuoi ogni volta andare da un avvocato, fai pure. Qui parliamo di urgenze e di tempi non rispettati anche con patologie gravi. Io non voglio tutto e subito, ma non posso certo aspettare due anni per una rmn(che discorsi fai...boh) Comunque, inutile continuare.Informati bene e approfondisci, vedrai che le cose non vanno affatto bene. Io la penso cosi, toccato con mano e da anni una grande inefficienza.
                  Ultima modifica di fedonis; 09-08-2022, 21:29.
                  [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                  Commenta


                  • fedonis, mi stai dando del bugiardo? Guarda che non ho espresso un desiderio, ma ho raccontato una mia esperienza! Così è, almeno nel mio caso lo è stato proprio un anno fa! Non ho episodi più recenti semplicemente perché non ce n'è stata l'occasione, ma sono certo che quest'anno, la situazione della sanità pubblica è migliorata rispetto all'anno scorso, se non altro per via di una minore pressione dal Covid19.

                    Ovviamente, essendo la sanità pubblica gestita a livello regionale, ho raccontato di quella piemontese, in particolare l'ASL di competenza della mia zona, non ho certo voluto generalizzare per quella delle altre regioni.

                    ••••••••••••

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                      fedonis, mi stai dando del bugiardo? Guarda che non ho espresso un desiderio, ma ho raccontato una mia esperienza! Cosi', almeno nel mio caso lstato proprio un anno fa! Non ho episodi piu' recenti semplicemente perche' non ce n'e' stata l'occasione, ma sono certo che quest'anno, la situazione della sanita'pubblica migliorata rispetto all'anno scorso, se non altro per via di una minore pressione dal Covid19.

                      Ovviamente, essendo la sanita' pubblica gestita a livello regionale, ho raccontato di quella piemontese, in particolare l'ASL di competenza della mia zona, non ho certo voluto generalizzare per quella delle altre regioni.
                      Ho detto che non e' affatto cosi' nella stragrande maggiornaza dei casi. Prova a rileggere, hai frainteso'. Perche' ti dovrei dare del bugiardo? Ci sono delle zone di efficienza, ma nel contesto nazionale sono molto poche. se interessati date un occhio ai report del ministero della salute, e i dati sono chiarissimi. Comunque, mi interessa poco approfondire: la sintesi era che se uno paga di tasse piu' del 40% che forniscano almeno un servizio efficiente. Quantomeno non si riempiano la bocca citando uno pseudo servizio pubblico. Per cio' che e' la mia esperienza, non riferita a un singolo episodio, la sanita da noi fa' abbastanza schifo, dai report del ministero e' una situazione piu' o meno comune a tutte le regioni. Anche io ho raccontato la mia esperienza, e differisce totalmente da cio che riporti tu. Giusto per: ora devo tornare dal fisiatra che mi ha gia' visitato un paio di mesi fa, (sempre a pagamento) ed aspettava elettromiografia, (sempre a pagamento). Nel frattempo sono riuscito a fare la fisioterapia per recupero del deficit alla gamba, che mi aveva prescritto, ovviamente non nel pubblico ma nel privato ed a pagamento (i posti a favore di ssn sono limitati ovviamente). Ma ora servono altre sedute, per quello devo tornare dal fisiatra ( il medico di base non la puo' prescrivere), quindi riprenotare la visita e se voglio farla in tempi normali pagarla di nuovo. Quindi farmi prescrivere di nuovo la fisioterapia e sentirmi dire (dalla struttura pubblica che dovrebbe farla) che prima di 4mesi non se ne parla"non la prenoto neanche". Quindi di nuovo nel privato(indicato dalla struttura pubblica eh) ed ulteriori 430 euri perche i posti per i convenzionati saranno tutti coperti. Giusto per chiarezza: non muoio, non me ne frega niente. Ma provo davvero un senso di fastidio quando sento parlare di sanita' pubblica. Mi sembra la sagra degli scemi. Se e' migliorata, non si nota affatto. A me pare ancora peggio.
                      Ultima modifica di fedonis; 09-08-2022, 21:57.
                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                      Commenta


                      • Intanto tu conosci la realtà della tua regione, così come io conosco quella della mia. Dove sta, quindi, la "stragrande maggioranza"?

                        Il Piemonte ha 4 245 059 abitanti, il Friuli-Venezia Giulia ne ha 1 195 733, fonte Wikipedia. Mi sembra che in quanto alle nostre due sole regioni, la stragrande maggioranza sia quella piemontese. rrrmori53 mi pare che per la Toscana (3 670 344 abitanti) stia confermando all'incirca la stessa situazione piemontese. Lasciamo che gli altri ci raccontino ciò che vivono nelle loro regioni.
                        Ultima modifica di nll; 09-08-2022, 21:46. Motivo: aggiunto dato abitanti della Toscana

                        ••••••••••••

                        Commenta


                        • Per curiosità la risonanza magnetica in piemonte come ed in quale struttura l'hai prenotata in un mese (anzi 2 gg)?

                          Mia moglie l'anno scorso ne ha fatte 2 (luglio e settembre) con liquido di contrasto (tronco e cervello) al koelliker di torino (sui 350 euro) perche al cup avevano le agende chiuse.
                          quindi non prenotazioni a lungo. Agende chiuse e non disponibili ... chiuse ... impossibile da farsi.

                          Se mi dici dove hai prenotato (cup?) Ed in quale struttura magari può venire comodo a qualcunaltro che si imbatte in questo tipologia di problemi.

                          Ps per essere precisi sia asl to3.

                          Commenta


                          • fedonis ,
                            siamo due sfigati.
                            mia moglie l'anno scorso a seguito di incidente (con ragione) se aspettava la asl per fare le n-mila visite/risonanze che ha fatto stava ancora al caro amico.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                              Intanto tu conosci la realtà della tua regione, così come io conosco quella della mia. Dove sta, quindi, la "stragrande maggioranza"?

                              Il Piemonte ha 4 245 059 abitanti, il Friuli-Venezia Giulia ne ha 1 195 733, fonte Wikipedia. Mi sembra che in quanto alle nostre due sole regioni, la stragrande maggioranza sia quella piemontese. rrrmori53 mi pare che per la Toscana (3 670 344 abitanti) stia confermando all'incirca la stessa situazione piemontese. Lasciamo che gli altri ci raccontino ciò che vivono nelle loro regioni.
                              no, conosco anche altre regioni, chi ti dice che conosco solo la mia? E' una tua speculazione. Vai a leggerti i report del ministero della salute se vuoi approfondire. Li troverai la stragrande maggioranza.
                              Ultima modifica di fedonis; 09-08-2022, 22:08.
                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                                fedonis ,
                                siamo due sfigati.
                                mia moglie l'anno scorso a seguito di incidente (con ragione) se aspettava la asl per fare le n-mila visite/risonanze che ha fatto stava ancora al caro amico.
                                o sono sculati loro. Che ci puo' stare.
                                [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                  no, conosco anche altre regioni, chi ti dice che conosco solo la mia? E' una tua speculazione...
                                  So leggere anch'io e anch'io leggo delle altre regioni, tra l'altro del Friuli-Venezia Giulia posso farmi raccontare l'esperienza di uno dei miei figli, che ci vive da anni, non ho certo bisogno di leggere i racconti degli utenti di questo forum, ma perché arrogarsi il diritto di rappresentare anche le esperienze degli altri, quando basta lasciare che ciascuno esprima le proprie esperienze e non quelle di report e tabelle varie trovate in rete?

                                  Finora ci sono le espressioni delle nostre 3 regioni e quella ligure di BE (Liguria 1 504 529 abitanti) che si avvicina a quanto racconti tu, con la stragrande maggioranza siamo ancora lontanucci, non credi?

                                  ••••••••••••

                                  Commenta


                                  • Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio

                                    siamo ancora lontanucci, non credi?
                                    No, non credo. Se ti vuoi illudere che il sistema funzioni, vai sereno. Non e' che cambi la situazione. In acuni ospedali del sud si devono portare le lenzuola.. Non ho capito cosa mi arrogherei io. Puoi chiarire meglio il concetto? Tra l'altro mi sembra che quella del piemonte non sia proprio come la descrivi considerato che mi pare che qualcuno obiettasse.
                                    [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                    Commenta


                                    • Ti costa così tanto lasciare che siano loro a esprimersi, intendo quelli che ci abitano in quelle regioni, e non tu?

                                      La tua ce l'hai detta, ok, io ho detto la mia, ora per cortesia lasciami leggere quella degli altri, se vorranno esprimerla, né io, né te abbiamo alcun titolo a parlare in loro vece.

                                      ••••••••••••

                                      Commenta


                                      • quindi io non posso dire quello che penso? Ti arroghi tu il diritto di decidere di cosa si debba parlare? Comunque, non ci sono problemi. Sei un pensionato della sanita'?
                                        [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                        Commenta


                                        • BrightingEyes
                                          Guarda se daje e daje non siamo lontani eh ...
                                          Tu hai scritto:"Le visioni diverse sono da rispettare, ovvio.
                                          Ma qui la visione NOn è affatto diversa! Io PRETENDO che tutti paghino il dovuto! Ma sono costretto ad avvertirvi che il 40% E' TROPPO per le attività autonome!
                                          Quella cifra va RIDOTTA per tutti! Non solo per gli autonomi, sia chiaro!
                                          Quella che io sostengo vada ridotta (se non vuoi poi fare lacrimevoli lamenti sugli stipendi sottodimensionati) è la PRESSIONE FISCALE SUI REDDITI!"

                                          Che e' quello che dico da un po ... ma avevo capito che secondo te non c'era evasione nelle partite iva.
                                          aggiungo che quando si parlava di flat taxi, mi domandavo perché c'era la cedolare secca per le case e la tassazione fissa sulle rendite finanziarie.
                                          e aggiungo che avevo provato a mettere il dubbio che gli attuali pensionati potessero ridare indietro un pochino di quello che stavano prendendo in più e sono stato aggredito dagli stessi ...

                                          Vuoi vedere che condiviso il primo punto (dove avevo misscapito il tuo pensiero)non la vediamo molto diversa?
                                          Ps sul discorso google intendevo la gestione dei big data ... quelli con cui tu pensi di volere un paio di scarpe e subito dopo ti arriva la pubblicita delle scarpe che vuoi su fb.
                                          ma capisco che se uno non è del campo possa restare complesso come le distribuzione gaussiana ...

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                            quindi io non posso dire quello che penso? Ti arroghi tu il diritto di decidere di cosa si debba parlare? Comunque, non ci sono problemi. Sei un pensionato della sanita'?
                                            Io spero che mi dica come ha fatto a prenotare la rmn in piemonte ed in quale struttura l'ha fatta.
                                            magari lo dira' ... o magari no ...
                                            Chi lo sa ...?!?

                                            Commenta


                                            • Olga Kostanchuk
                                              Allora.
                                              Esce un rapporto dell'OSCE di 119 pagine settimana scorsa con documentati tutti i crimini di guerra durante questi mesi.
                                              https://www.osce.org/odihr/522616
                                              Ne parla anche Valigia Blu in questo articolo (che ho condiviso prontamente ma erano le giornate dello scandaloso servizio Vogue e nessuno si è interessato all'articolo purtroppo)
                                              https://www.valigiablu.it/russia-crimini-di-guerra/
                                              #Amnesty Amnesty International - Italia pubblica UNA PAGINA (13 minuti di lettura) sulla condotta dei soldati ucraini parlando del fatto che gli ucraini hanno usato edifici civili e pubblici per difendere il territorio e messo così a rischio la vita delle persone.
                                              https://www.amnesty.it/russia-ucraina-la-condotta-di.../
                                              Ora, per essere chiari, perché se no stamattina mi parte un embolo...
                                              1. L'articolo è di una superficialità imbarazzante, non ha un contesto, non da spiegazioni, ci sono citazioni e frasi prese da interviste ai civili a caso senza pubblicare tutto il testo.
                                              2. Nell'articolo si nominano città che ora sono sotto occupazione russa, a cui il governo ucraino ha chiesto da MESI di evacuare. Purtroppo in questi mesi è successo che i civili si impuntano e non vanno via dalle loro case perché pensano che se la caveranno e non si rendono conto che la loro città potrebbe diventare la prossima Mariupol. Rimangono lì fino a che non vedono i ceceni alle porte e in quel momento è troppo tardi per evacuare (anche se ci sono volontari che lo fanno lo stesso rischiando la loro vita).
                                              3. Stessa cosa vale per il raid anti aereo che alcuni civili non rispettano andandosene in giro durante i bombardamenti.
                                              4. Amnesty in questo fantastico rapporto scritto con i piedi mette virgolettata una frase di Mykola del Lysychansk in cui il signore dice letteralmente: "Io non capisco il motivo per cui i nostri soldati sparano dalle città e non dai campi".
                                              La domanda rimane lì, senza risposta, senza argomentazione, senza un accenno di approfondimento. Perché l'esercito ucraino spara dalle città?
                                              5. Amnesty non contestualizza e non spiega nulla, omettendo che Lysychansk è la seconda città che i Russi hanno conquistato dopo Severodonestk in una battaglia durata 70 giorni. 70 giorni di sangue e di morte. Ed era stato chiesto di evacuare tutto il territorio.
                                              Al signore intervistato probabilmente era stato detto di evacuare tempo fa e se in questo momento è ancora lì vuol dire che è sotto occupazione russa, ma spero che l'intervista sia stata fatta in una zona protetta e che il signore sia salvo.
                                              6. Perche si spara dalle città?
                                              I soldati Ucraini sparano i colpi e i missili dai campi, e di immagini ne abbiamo quante ne volete.
                                              Nel momento in cui il combattimento arriva dentro una città come Mariupol e come Severodonestk e come Lysychansk, la guerra si trasforma in una guerra urbana, porta a porta.
                                              I russi prima cercano di distruggere ogni singolo edificio per appiattire e demolire l'area urbana e poi mandano avanti ceceni e Wagner abituati a questo tipo di combattimento porta a porta.
                                              Da dove dovrebbero sparare gli Ucraini, di grazia? Dove dovrebbero dormire o mangiare o nascondersi?
                                              7. Per 70 giorni l'esercito ucraino ha perso centinaia di vite per proteggere la città del signore Mykola. Centinaia. Le più grandi perdite le abbiamo avute e Giugno proprio in quella zona.
                                              8. Dato che alla fine dell'articolo si conclude con "Il diritto internazionale umanitario chiede a tutte le parti in conflitto di fare il massimo possibile per non collocare obiettivi militari all’interno o nei pressi di centri abitati" (frase che non commento), vorrei chiedere a Amnesty International un loro parere militare su come difendere una nazione da un invasione. Nazione che non è fatta solo di campi di girasoli e di boschi ma anche di città e di metropolitane e di villaggi, dove i russi quando entrano stuprano e torturano tutti i civili rimasti.
                                              E vorrei approfittarne per chiedere loro anche un consiglio strategico su dove mettere soldati e munizioni ucraine (forse loro pensano che dentro un bosco sotto qualche albero può andar bene, o magari nell'edificio pubblico dell'esercito militare).
                                              9. Quando Amnesty trova una strategia vincente per difendere un paese intero da 3 lati dal secondo esercito più grosso del mondo e per non mettere in pericolo nessuno allora può spiegarla a tutti noi e al signore Mykola in un nuovo articolo.
                                              Sotto troverete:
                                              Alcune delle centinaia di immagini di soldati ucraini posizionati nei campi (e se fate un giro sul mio Instagram trovate i video di riferimento) e immagini della città di Severodonestk, accanto a Lysychansk, dove le battaglie sono durate per due mesi e mezzo e sono state fra le più sanguinose della guerra.
                                              Una mappa del fronte del 19 Giugno quando quella zona ancora non era stata presa dai russi (per darvi un contesto visivo di dove si trovava il signore intervistato).
                                              *Aggiornamento: il team di Amnesty Ukraine del territorio si è dissociato dalla pubblicazione e ha affermato che Amnesty International non si è confrontato con il team operativo sul territorio sul materiale pubblicato e non ha voluto chiedere spiegazioni al ministero della difesa Ucraina.
                                              **Metto un'altra nota perché sembra non essere chiaro: io non sto dicendo che Amnesty abbia scritto cose sbagliate o non abbia scritto la verità. Sto dicendo che l'articolo è completamente fuorviante, superficiale e senza contesto.
                                              Tutti noi da 5 mesi vediamo città assediate dove si combatte DENTRO le città. Dove dovrebbero nascondersi o dormire i soldati ucraini? Nei boschi? Lo fanno. Nei campi? Fanno anche quello.
                                              L'articolo scritto in questo modo non ha semplicemente senso e per colpa di questa superficialità persone come me oggi hanno perso mezza giornata a spiegare e contestualizzare la situazione. Cosa che doveva esser fatta da Amnesty, e non da me.
                                              Consiglio anche questa lettura, sempre valigia blu, uscita oggi proprio sull'argomento:
                                              https://www.valigiablu.it/amnesty-international.../...

                                              Commenta


                                              • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio

                                                Io spero che mi dica come ha fatto a prenotare la rmn in piemonte ed in quale struttura l'ha fatta.
                                                magari lo dira' ... o magari no ...
                                                Chi lo sa ...?!?
                                                Dice che in Piemonte funziona la sanita'..se lo dice lui che ha fatto tutto in due giorni, in effetti,piu' prestito di cosi...Ma tu non abiti in Piemonte?
                                                [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                Commenta


                                                • Se è per questo Mia figlia una Rm al ginocchio fatta dopo 4 ore dalla richiesta medica, esattamente a 120 Km da casa ma entro 4 ore
                                                  Che ci volete fare ........................qui funziona cosi, possibilita di prenotare una prestazione in qualsiasi struttura Regionale pubblica e convenzionata, decidi le tue priorita e se vuoi non hai tempi lunghi, magari dai confini della Liguria vai ai confini del Lazio.............. ma non aspetti 2 anni e nemmeno 2 mesi

                                                  Diro di piu ci sono strutture convenzionate specializzate in Tac e RM dove entro un numero variabile di prestazioni prefissato con la Regione puoi telefonare e fissare un appuntamento senza passare per il CUP, lavorano con turni dalle 6 di mattina alle 22.......................

                                                  Mi sono fatto diverse volte delle Rm alle ginocchia, rovinate ormai, con ingresso laboratorio dopo le 21................. quasi sempre entro una settimane dalla telefonata, puoi scegliere 4 delle loro cliniche in Regione

                                                  La visita Cardiologica che faro qui vicino casa il 16/8 potevo gia averla fatta da una settimana, bastava andare a Livorno, ma un controllo di routine non richiede tale urgenza

                                                  P.s. Per la quarta dose di vaccino il Sistema mi ha proposto come primo giorno utile il giorno successivo alla richiesta................................ pero dovevo andare all'Argentario con 3 ore ed oltre di auto.........................pensa te
                                                  Ultima modifica di rrrmori53; 10-08-2022, 08:19.
                                                  Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                  Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                  Utente EA dal 2009

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                    Dice che in Piemonte funziona la sanita'..se lo dice lui che ha fatto tutto in due giorni, in effetti,piu' prestito di cosi...Ma tu non abiti in Piemonte?
                                                    Si si. Sono dell' ASL TO3.

                                                    Commenta


                                                    • Secondo me nella sanità non và bene il mega accentramento di posti letto ,di atrezzature tecnologiche potrebbe essere, ma le persone dovrebbero stare il più possibile vicino alla loro residenza ,sopratutto per l assistenza familiare..
                                                      ..

                                                      Commenta


                                                      • L'Italia ha un basso numero di infermieri "pro capite". Questo è uno dei motivi della scarsa assistenza infermieristica domiciliare.

                                                        "Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro" [ R. Feynman ]

                                                        Commenta


                                                        • Oltre al personale, spesso mancano gli strumenti utili per fare una diagnosi a domicilio.

                                                          Buona parte delle ospedalizzazioni avvengono per una riacutizzazione di un problema che a quel punto da cronico diventa acuto.

                                                          Ad esempio il paziente con problemi respiratori di base quando si riacutizza sbilancia il precario equilibrio in cui si trovava e rischia di occupare per settimane un posto letto in rianimazione che servirebbe ad altro.
                                                          La cosa più sensata è rafforzare la medicina sul territorio e ne sento parlare da diversi lustri e ad ogni taglio di posti letto.

                                                          Basterebbe potenziarle davvero le usca e dotarli di un attrezzature minime per poter lavorare in scienza e coscienza.

                                                          Banalmente il paziente cronico in ossigenoterapia, per il rinnovo della prescrizione ha bisogno del certificato dello pneumologo che a sua volta si affida ai risultati dell’emogasanalisi.
                                                          Se non metti a disposizione del personale che va a casa del paziente un emogasanalizzatore portatile, la sua visita servirà a poco perché il paziente dovrà comunque recarsi in ospedale.

                                                          E parlo della routine, figuriamoci in emergenza!
                                                          ​​​​​​​
                                                          FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                                                            [USER="584480"]Che e' quello che dico da un po ... ma avevo capito che secondo te non c'era evasione nelle partite iva.
                                                            No. Mai negato questa ovvia e ben conosciuta realtà!
                                                            Ho negato e continuo a negare che la fantasiosa azione di "azzeramento" di questa realtà (azzeramento IMPOSSIBILE, visto che NESSUN paese al mondo riesce a farlo e ribadisco che nell'area economica di normalità italiana le percentuali di evasione non sono così diverse dai maggiori paesi europei) sia il colpo di bacchetta magica che ti risolve i problemi!
                                                            Questa illusione è stata creata e supportata per decenni da una informazione asservita all'interesse sindacale. Ogni tipo di azione che potesse andare contro un interesse dei loro assistiti (riforme pensionistiche, scala mobile, ecc.) veniva PUNTUALMENTE rintuzzato al solito grido "ci vuole ben altro! Se servono soldi andate a recuperare l'evasione!". Discorso giustissimo, ci mancherebbe! Ma NON se viene usato come pretesto benaltrista per "svangare" misure antipatiche ai tesserati!

                                                            Serve ovviamente il contrasto all'evasione... TUTTA! Ma serve intervenire sul netto sbilancio che ora ESISTE fra tassazione del lavoro e tassazione della rendita da capitale. E la, per me GIUSTISSIMA, azione di aumento corposo della tassazione per i capitali ereditati (quindi NON frutto di lavoro, ma di RENDITA!!) sopra cifre elevate (oltre 5-6 milioni non l'appartamentino della nonna!!) andrebbe in questo senso!
                                                            Così come io resto FAVOREVOLISSIMO a un taglio della tassazione sul reddito per TUTTI finanziato da un aumento delle tasse patrimoniali. Certo... non per le fasce medie (intendo per chi ha patrimoni non superiori ai 1,5 - 2 milioni di euro insomma! E credo ci rientri il 90% della popolazione.
                                                            La cedolare secca è una specie di flat tax per contrastare l'evasione altrimenti altissima degli affitti (evasione prodotta dai PROPRIETARI, quindi autonomi, dipendenti, ma soprattutto gli innocentissimi PENSIONATI che in Italia detengono oltre il 70% del patrimonio immobiliare in affitto!!)
                                                            Non puoi "chiedere indietro" ai pensionati. Puoi però TASSARE quello che i pensionati si sono garantiti come rendita con quello che hanno preso in più!
                                                            Si esatto. Non la vediamo "molto diversa"! Non sono qui a difendere gli autonomi (spesso indifendibili). Ma a discutere di soluzioni RAGIONEVOLI per dare fiato all'economia. Se sotterri di tasse i pochi che non sfuggono... questi si adegueranno. Assumendo di meno, pagando di meno, investendo di meno!
                                                            Poi non dovremmo stupirci se nostro figlio dopo 3 anni di università viene ""assunto"" a 600€ al mese...

                                                            P.S. Parlando di immobili, affitti e pensionati ricordo che l'Italia ha scelto di NON concedere una sospensione temporanea obbligatoria degli affitti commerciali nel periodo di blocco forzato da covid che ha portato a migliaia di sfratti "per morosità" di attività autonome.
                                                            Discutendone con persone allora interessate a difendere l'operato di Conte & c. mi è stato risposto che "molti di quegli affitti erano il supporto al reddito di persone anziane che sarebbero "andate in difficoltà". Una ovvia e patetica trovatina demagogica, ma che si fondava su una realtà che TUTTI conosciamo! La maggior parte dei locali anche commerciali in affitto è di proprietà di PENSIONATI! Che ovviamente votano ed ovviamente si sarebbero ricordati di chi gli avesse tagliato l'emolumento!
                                                            Cosa dovrebbe fare un amministratore pubblico con un po' di senno? Garantire al pensionato con centinaia di migliaia di euro in titoli di non perdere l'affitto sul suo locale affittato o PROTEGGERE l'attività che in quel locale tenta di sopravvivere???
                                                            Domanda mia che butto li per chi volesse rispondere... possibilmente senza segnalarmi che se beccavamo 10 idraulici a non fare la fattura ci usciva il "ristoro" per l'attività a rischio sfratto!
                                                            Ultima modifica di BrightingEyes; 12-08-2022, 09:00.
                                                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell

                                                            Commenta


                                                            • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                              Ho detto che me la pagavo da solo ed ecco che tutto si e' liberato. Fatto la rmn. Pero' in Italia, basta riempirsi la bocca co sta cosa della sanita pubblica che ti cura.
                                                              Guarda... parlando seriamente e senza preconcetti ideologici...
                                                              Io la sanità la conosco discretamente. Sono da sempre fieramente convinto che il sistema "tutto o quasi pubblico" italiano sia uno dei migliori e da difendere a tutti i costi. E ribadisco che sono nel PRIVATO! (Quindi in teoria come interesse economico dovrei preferire il sistema americano su assicurazione e assistenza minimale pubblica).
                                                              Il problema, che sta diventando sempre più grave, è che i COSTI di questo sistema andranno sempre in salita! SE 30 anni fa battevi la testa ti facevano una TAC. Che serviva per questo. Oggi la TAC un medico sa che potrebbe essere considerata "necessaria" in centinaia di casi diversi. Ovvio la cosa deriva dall'avanzamento tecnologico ed è un vantaggio fondamentale quando devi fare diagnosi. Ma comporta il lato della medaglia del costo! In teoria un apparecchio da milioni di euro va cambiato ogni pochi anni. E più questa situazione si allarga a decine di nuove apparecchiature più il sistema va in affanno!
                                                              Purtroppo io sono convinto che si debba andare verso un sistema "ibrido". Dove una parte di prestazione sanitaria (ad es. quella cosiddetta "alberghiera" che coinvolge il costo letto, il vitto, ecc.) dovrà per forza di cose passare a una copertura di tipo assicurativo, seppure temperata da un nucleo assistenziale per le fasce deboli.
                                                              L'intervento medico professionale invece dovrà concentrare le risorse sul garantire che ognuno di noi abbia le stesse possibilità di accesso alle migliori tecnologie.
                                                              Di nuovo purtroppo anch'io noto che invece si sta assistendo a una rincorsa al rovescio. Gli esami tecnologicamente avanzati diventano sempre meno accessibili ai cittadini se non nel campo privato (o intramoenia come succede in molti ospedali) e si apre sempre più lo spazio per l'intervento delle assicurazioni che garantiscono questo accesso rapido a chi ha CAPITALE e quindi possibilità di rendere vantaggiosa l'azione di convenzione pubblico/privato o solo privato per gli investitori sanitari.
                                                              Quindi non basta affatto il solito lamento sulla sanità privata delle risorse. Questo è verissimo, sia chiaro. Ma serve anche intervenire per frenare questa spirale che inevitabilmente aumenterà sempre di più lo scontro fra una visione idilliaca e del tutto irrealistica ormai che sogna il "tutto a tutti" e una realtà dove il gestore pubblico deve fare i conti con i limiti ad una spesa che salirà sempre.
                                                              Ora, purtroppo, si assiste a una reazione popolare contro la sanità pubblica estesa anche a chi italiano non è.
                                                              Comprensibile, ma è solo un aspetto minore del problema.
                                                              Se la RMN è richiesta da 100 medici l'ospedale ce la fa. Se la richiedono 1000 medici la coda si allungherà! E qualcuno farà due conti e proporrà la stesa RMN fuori dal SSN!
                                                              E' una banale legge commerciale...
                                                              Se poi c'è il furbone che finge non ci sia posto per "spingerti" dall'amico privato... quello si chiama interesse privato in atto pubblico e richiede i carabinieri, certo.
                                                              Ma temo che non sia solo quello il problema e che lo sarà sempre meno.
                                                              O convinci lo stato a finanziarti altre 9 apparecchiature RMN e altri 9 staff medici/paramedici che lo gestiscono (auguroni!) o ti tieni le code o ti rivolgi al privato, anche con convenzioni che di per sè non è che siano economicissime.
                                                              “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR