adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Metabolismo e malattia cancerogena...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Metabolismo e malattia cancerogena...

    Forse dovevo scrivere tumore, ma è sempre una parola che mi attanaglia la gola, visto quante persone a me care, se ne sono andate per questa malattia, ma la vita va avanti e le discussioni da bar pure.
    Ok lo abbiamo in compagnia un dottore ma non se lo fila nessuno, indi per non allungarla troppo vengo in prestito della sapienza del noto dottore del forum.
    L'argomento è questo: un amico di combriccola ha un tumore maligno al pancreas, belin che sf..ortuna, però sembra che lo stia graziando, insomma dopo tanti anni è ancora fra noi, stranamente il "maligno" si riduce.
    Comunque "Lui" la vita la vive come se nulla fudesse, ed invece di stare a dieta e tutte le altre indicazioni del caso va avanti, e senza esagerare, magna e beve, di conseguenza non è che sia un figurino un po' di panza la si vede.
    L'altro giorno arriva con una scatolina di piperina e curcuma, quella che promette di farti sparire la panza in men che non si dica... per ora sono spariti 49€.
    La domanda è, questo chiamiamolo integratore è valido oppure no, ma la domanda principale invece è... l'aumento del metabolismo, che promette questo intruglio, è controindicato a questa patologia?
    Questa domanda scaturisce, dall'ignoranza ovvio, ma anche dal fatto che si è sempre letto che i vecchi affetti da questa malattia, avendo un basso metabolismo, il male lavora meno e scampano di più.
    Ora dottore togli le cacchiate e illuminami/ci.
    Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
    Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
    Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

  • #2
    Parlo solo per mia esperienza diretta, io soffro di ipotiroidismo da autoimmune comunemente conosciuta come tiroidite di hashimoto, la tiroide sarebbe l'acceleratore/regolatore del metabolismo e di altre importanti funzioni endocrine, orbene, che io mangi poco o molto, le cose non cambiano granché, salvo sentirmi bene o male... ma il girovita è lì e ci rimane, il grasso "stoccato" nella ciambella addominale, non riesco ad eliminarlo. Cosa voglio dire? Per fare un paragone, è come se in cantina accumulo tanta legna per la stufa ma non la consumo tutta, la stagione successiva immetto la stessa quantità di legna in cantina, ma anche in questo caso, non la consumo tutta... il totale è che mi ritrovo l'eccedenza della stagione precedente e quella della stagione appena terminata... e ciò procede per le stagioni successive oppure, accade l'inverso. Gli acceleratori e/o regolatori del metabolismo, ma se ci stanno altri fattori endocrini, non ti fanno dimagrire ma spesse volte, si "rosicano" la massa muscolare quindi, diminuisci di peso ma il ciambellone resta al suo posto.
    Ora lascio la parola a chi potrebbe ampliare la visuale.

    f.sco

    Commenta


    • #3
      Se il problema riguarda l'assunzione di stimolanti del metabolismo in rapporto all'esistenza di una patologia neoplastica non credo che possano influenzare granché gli aspetti del metabolismo relativi ad un tumore (che è un settore estremamente complesso e ancora non compreso del tutto). Soprattutto se si tratta di stimolanti blandi che, peraltro, non hanno effetti drammatici sui giovani figuriamoci nell'anziano.
      Certo, una telefonata al medico oncologo che lo segue la darei, ma per prudenza. Del resto è come mangiare abitualmente piccante e non mi risultano effetti sul metabolismo delle neoplasie.
      Più che altro ho seri dubbi che i 49€ servano a qualcosa. L'aumento di metabolismo ha senso laddove si stia seguendo una dieta ipocalorica, perché questa produce sempre un calo del metabolismo dato che il corpo si adegua al minor apporto calorico. Inoltre è NECESSARIO associare esercizio fisico. Aerobico per bruciare calorie se le condizioni fisiche lo permettono (e qui l'età consiglia prudenza), anaerobico con pesi, stretching, yoga, ecc. ecc. per evitare che il corpo bruci proteine e massa muscolare.
      Perdere peso non è un vero problema. E non è vero che serve per forza fare la fame. Ma occorre evitare errori e leggende youtubere. Serve fidarsi di professionisti seri. Gli integratori hanno senso se usati per quel che servono. Se si spera di usarli "al posto" di altro si fanno casini.
      Negli anni 80 andavano di gran moda i pasti sostitutivi. Che certo danno un calo ponderale. Ma se non vengono associati ad esercizio fisico e modifica della dieta generale conducono a un calo metabolico con successivo effetto rimbalzo ed aumento veloce di peso dopo la fine della pseudo-dieta. Ma con l'effetto peggiorativo di una perdita di massa magra e aumento di massa grassa.
      Il tipico problema Delle Milf anni 80 che si sbattevano come asine per perdere 5 chili e dopo 6 mesi si ritrovavano dello stesso peso precedente la dieta, ma più flaccide e cadenti!
      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

      Commenta


      • #4
        optmum ho il tuo stesso problema,oltre ad avere una lieve insufficienza cardiaca,
        faccio sport da oltre 40 anni,nel 2017 per avere l'idoneità mi sono dovuto sottoporre
        alla coronarografia,tornando al girovita gli anni passano il metabolismo rallenta,
        mi ritrovo nelle attività quotidiane con poca energia e diventa un ricorrere di alimenti
        energetici che invece non danno più energia come una volta tipo biscotti cioccolato
        oltre ad aver i recuperi fisici lunghi,a inizio 2018 ero arrivato a 89 kg e 100 cm di girovita
        poi vedo una trasmissione al mattino su rai 3 che parlano dei cibi miracolosi di moda
        e molto cari tra cui la curcuma, e poi dice che le mandorle sono quasi equivalenti,
        sostituisco in parte la prima colazione con frutta secca,arachidi pistacchi noci mandorle
        ma specialmente durante la giornata tengo le mandorle in un barattolo e le spizzico,mi
        mangio circa 100 g di mandorle al giorno,peso passato a 85 kg girovita a 93 cm,
        muscolatura più tonica io mi alleno,posso allenarmi anche tutti i giorni,se non lavoro,
        naturalmente allenamenti che non hanno niente a che fare con quelli che facevo fino
        a 20 anni fa,visto che non riesco più a correre,quello che credo di aver capito,
        con l'avanzare della età,il metabolismo rallenta e inevitabilmente accumuliamo
        l'eccesso di calorie che introduciamo e di cui non abbiamo bisogno,abbiamo bisogno
        sempre meno di carboidrati,meglio se eliminiamo totalmente gli zuccheri,ma io non
        riesco a fare a meno dei gelati,abbiamo più necessità di proteine,per mantenere
        massa muscolare e forza,abbinata a esercizio fisico che copra tutto il corpo,io mangio
        poca carne ho trovato nella frutta secca una fonte integrativa,le mandorle a quanto
        pare hanno anche una azione anti infiammatoria,che mi consente di recuperare prima
        le infiammazioni che alla mia età 54 anni,il mio organismo non rimuove da solo,
        l'esercizio fisico per molti è una tortura,occorre trovare lo sport e la compagnia giusta
        per praticarlo,anche 40 min di camminata veloce seguita da esercizi a corpo libero e
        di allungamento muscolare sono un toccasana se praticati regolarmente,
        io trovo l'attività fisica gratificante nonostante i miei problemi che non mi permettono
        di competere alla pari con i miei coetanei,ma non siamo tutti uguali

        Commenta


        • #5
          Bene ringrazio.
          Vedo che insomma un po' tutti abbiamo le nostre magagne, il fatto è che mica puoi venderle cosi bisogna solo farsi forza e conviveci…
          Per quanto mi riguarda, per fortuna, non ho patologie particolari, ho solo un asterisco negli esami annuali ste cavolo di ferro elevato, cosi mi sono deciso di ascoltare il medico, che solitamente invito a cambiare marciapiede quando ci incontriamo, naturalmente ci piazzo pure una regolare ravanata ai zebedei.
          Per la cronaca ne ho sotterrati tre, due medici di famiglia e un primario, tutti salutisti, ed io sono ancora qui, anche se incazzato nero, sempre con il dottore, visto che su suo suggerimento, per ste cavolo di ferro, ho limitato l'assunzione di carne ecc. come è andata a finire? bene qualche chilo in meno ma ora mi vuol dare delle capsule per elevare il ferro perché è troppo basso…
          Gli ho promesso che se lo vedo sull'argine lo butto in Po e sto a guardare se va giù come un ferro.
          ----
          Ovviamente per non allungare troppo il discorso avevo omesso di scrivere che tutti i consigli dati sono già in essere… il dottore (oncologo) lo ha avvisato di tenersi in tasca i 49€ che non serve ad un tubo sta roba.
          l'uomo fa un po' di bicicletta non può fare di più, 72 anni con una vita lavorativa da bestia non è che si possa permettere ancora troppi sforzi... non ho scritto vita da cani perché stanno meglio di certi umani.
          Insomma con le ovvie diversità ma c'è un po' tutto il consigliato nel suo vivere, ne sono sicuro, fa pure un po' di nuoto.
          Mentalmente è una roccia, almeno apparentemente, credo che non si "atteggi" fa una vita normale e di società.
          Allora visto che questa porzione magica non serve a un tubo, smettiamo di pigliarlo per il deretano e vediamo se sta pancia cala.
          Però, non ho capito bene bene, se aumentare il metabolismo sia o no controproducente, relativamente la malattia ovviamente, o se la cosa sia del tutto indifferente, insomma la storia dei vecchi ammalati non è una bufala….
          Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
          Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
          Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
          Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

          Commenta


          • #6
            No. Non è una bufala. Varie tipologie di malattia tumorale hanno un decorso molto più aggressivo e rapido nei giovani. Ma è una materia molto complessa capire i meccanismi del metabolismo tumorale. Come ho già detto ne sappiamo poco. Ed io ancora meno degli oncologi e dei ricercatori. Ma certo non ci sono evidenze di "risveglio" tumorale a causa del minimo aumento metabolico che si può stimolare nell'anziano.
            Tornando alle diete varie, l'unica cosa di cui sono personalmente davvero CERTO è che la decisione migliore che si può prendere è quella di eliminare gli zuccheri raffinati aggiunti!
            Non si tratta di eliminare i glucidi (pasta, pane, frutta) ma l'abnorme quantità di zucchero raffinato che viene aggiunta da noi o da altri ai nostri cibi.
            Ottima l'idea della frutta secca. Per anni si sono demonizzati i lipidi Delle noci, mandorle e simili. Ma si è dimostrato che è molto meglio assumere lipidi (giusti, non tutti) che non esagerare con gli zuccheri.
            In casa mia nessuno, nemmeno i ragazzi, aggiunge zucchero o dolcificante a tea e caffè. Io personalmente non assumo nulla di dolcificato da tre anni buoni e giuro che se mi si propina un bicchiere di bibita non riesco più a berlo in quanto lo avverto come nauseantemente dolciastra.
            La mia colazione quotidiana è kefir fatto in casa (da fermentazione alcolica del latte, elimina gli zuccheri ed è ottimo) con fiocchi d'avena, noci o nocciole o mandorle sminuzzate, raramente muesli e mirtilli secchi... tutto ciò che non è iperglicemico va bene. Per chi vuole un cucchiaino di marmellata è tollerabile.
            Molti temono composti chimici o conservanti, ma il vero killer dell'era moderna è lo zucchero raffinato! Il picco glicemico postprandiale che provoca determina una richiesta forte ed immediata di insulina. Questa lo fa fuori dal sangue, ma "esagera" e determina una relativa ipoglicemia che fa tornare fame velocemente. Ed ecco spiegato il "buco" prima di pranzo che poi porta a mangiare e a prendere peso.
            E che alla lunga provoca la resistenza insulinica e poi il diabete.
            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da vince1948 Visualizza il messaggio
              Però, non ho capito bene bene, se aumentare il metabolismo sia o no controproducente, relativamente la malattia ovviamente, o se la cosa sia del tutto indifferente, insomma la storia dei vecchi ammalati non è una bufala….
              Il discorso è leggermente più complesso di come lo stiamo prospettando, aumentare il metabolismo, di sicuro brucia "carburante", ma alla voce "carburante", dovremmo elencarli uno ad uno per quante varietà ce ne stanno nel nostro organismo, ovvio che quello per eccellenza, è l'accumulo di grasso che ci fa da "serbatoio", ma subito dopo, segue la massa magra, i muscoli quindi, aumentare il metabolismo, implica anche il rischio di "rosicarsi" la massa muscolare e lasciare intatta quella grassa. Altro discorso da considerare, è la funzionalità renale, l'aumento del metabolismo, costituisce uno stress non indifferente quindi, attenzione ai valori.

              f.sco

              Commenta


              • #8
                a un mio conoscente ex vicino di oltre 70 anni in pensione,andava in bicicletta poi ha
                smesso gli si è collassata la spina dorsale dopo aver smesso di andare in bici,
                l'abbonamento a sky non gli ha fatto bene ora e ingobbito e cammina a malapena con
                un deambulatore,è importante mantenere il tono muscolare, c'è anche il rischio di
                fratture ossee per demineralizzazione,la dieta dell'anziano per vivere bene e a lungo
                bisogna capire cosa mangiare e cosa evitare

                Commenta


                • #9
                  Bene, grazie a tutti per le spiegazioni.
                  La faccenda zuccheri aggiunti è diventata, e non esagero, una vera e propria pandemia.
                  Anche in casa mia non si zucchera nulla, però le occasioni per assumerlo sono cosi tante e spesso nascoste... la mia dietista mi dice sempre, mangiati ste pezzo di torta ma daccene un taglio, perché a lungo andare il diabete è li che ti aspetta.
                  Per il mio compleanno ovviamente ho esagerato con i cin cin tartine ecc.. ebbene dalle 8 del mattino alle 8 del giorno dopo i festeggiamenti, sembra impossibile ma sono aumentato di kg1,4 belin incredibile, ci sono voluti 5 giorni di tapis roulant intensi per smaltire la cosa.
                  Voglio dire che anche l'alcool non scherza in fatto di zuccheri, d'altronde mica puoi stare sempre sotto una campana, fin che la barca va….
                  Rigrazie saluti.
                  Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
                  Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
                  Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
                  Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

                  Commenta


                  • #10
                    siamo tutti sulla stessa barca,c'è chi sostiene che non siamo fatti per mangiare
                    carboidrati che sono entrati nella nostra dieta, quando i nostri antenati hanno
                    scoperto l'agricoltura,che pure hanno dato energia per il lavoro che tutti dovevano
                    svolgere almeno fino a quando le macchine,ci hanno sollevato dai lavori pesanti
                    e da effettuare gli spostamenti al passo,quindi oltre agli zuccheri c'è chi sostiene
                    che sono i carboidrati a farci ammalare,poi le multinazionali cercano di globalizzare
                    l'alimentazione e molti ci cadono,mangiando solo porcherie,quindi diventano obesi
                    molto presto più che tardi si ammaleranno,ci sono le multinazionali dei farmaci
                    che ci daranno la pillola per la pressione per il diabete per il cuore,per andare di corpo
                    e non,per dimagrire,facendo guadagni colossali sulla nostra ignoranza,
                    tornando alle mandorle e alla frutta secca se chi ha letto può provare per qualche
                    settimana poi riportare le proprie impressioni

                    Commenta


                    • #11
                      pox1964, tutti abbiamo gli stessi organi ma il risultato del loro funzionamento è diverso.
                      Tu hai trovato una soluzione, che decisamente un dietologo disapproverà, pero dato che a te va bene puoi solo continuare.
                      Voglio dire che sia in un regime normale o in una dieta per quanto "blanda" sarebbe un apporto di calorie non da poco, personalmente avendo un tetto di circa 1.800 calorie giorno mi rimarrebbe poco per il resto.
                      Nella mia lista ci sono 20/30grammi max, di più sarebbe controproducente, lo posso affermare perché per un certo periodo me la sono presa con la frutta secca in generale, e la dietista mi ha bacchettato, cioè a 70 anni 100 grammi 571 calorie, sono davvero tante, ma come ho scritto più su, siamo uguali ma diversi.
                      Riporto da Wikipedia: In 100 g di prodotto, la mandorla dolce contiene: 571 calorie, Proteine 24,19 g, Grassi 50,61 g, Carboidrati 2,74 g, Edibile 80 g; la vitamina E è presente in ragione di 23,6-26 mg su 100 gr di prodotto edibile.
                      Il minerale più rappresentato nella mandorla è il magnesio (100 g di mandorle sgusciate ne contengono 270 mg circa). Il ferro è circa 3 mg, il calcio 220 mg.
                      Stesso discorso vale per i famosi omega3, mia moglie sempre in riga con il mangiare, un giorno si è trovata con il colesterolo a 220, mi sono sbellicato dal ridere, io mangio di tutto un po' e magari anche più di un po', specialmente se mi capita a tiro un salame, lei si cucca quella schifezza di rucola ed affini, il mio colesterolo è 164, ho pensato vuoi vedere che è l'effetto dei "vasi comunicanti", mizzica se era arrabbiata sembrava giù di testa continuava a ripete... ma non è possibile no non è possibile, e si riferiva a me ovviamente.
                      Dicevo ha iniziato con questi omega3 i migliori nella lista IFOS, ebbene dopo un anno il colesterolo è rimasto tale e quale, ma non dovevano essere miracolosi questi omega3?
                      Il doct gli ha rifilato un altro integratore, naturalmente non mutuabile (ArmoLipid Plus) sei mesi e ora può sfoggiare un bel 170, questo per avvalorare che la risposta ai medicinali o cibi, può essere alquanto diversa da persona a persona.
                      Solo per completare l'informazione, aggiungo anche questo: questi semi sono considerati tossici perché contengono amigdalina che può causare avvelenamento da cianuro.
                      Se ingerite in quantità possono provocare cefalee, vomito e nei casi più gravi la morte, soprattutto nei bambini.
                      Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
                      Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
                      Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
                      Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

                      Commenta


                      • #12
                        sono cresciuto in una famiglia che era d'obbligo a pranzo spaghetti al pomodoro o
                        al ragù,fettina di carne insalata o pomodori,la sera minestrina in brodo o riso,a colazione
                        da giovane mi sbattevo l'uovo,da quello che dici devo intendere che non farai da cavia
                        al gruppo di studio,forse 100 g non tutti i giorni ma con gli altri frutti secchi sicuramente
                        di più però ho tolto i biscotti,certo quando arriverò alla tua età dovrò togliere altre calorie
                        e questo è fisiologico,cercherò di fare un regolare esercizio fisico o lavori per mantenere
                        tono muscolare e postura corretta,per farti un'altro esempio avevo ricominciato a fare
                        le trazioni alla sbarra,riuscivo a farne un paio, e una terza stringendo i denti,col rischio
                        di trovarmi dopo qualche muscolo indolenzito,adesso sono arrivato a 6 senza stringere
                        i denti,terza volta che vado al mare vado meglio anche nel nuoto,come se avessi
                        qualche anno in meno,l'unico muscolo invece che non sta al passo col resto il cuore

                        Commenta


                        • #13
                          Le calorie sono soltanto un indice, relativamente "rozzo". Poco dicono del reale metabolismo che il corpo deve attuare per usare quell'energia.
                          C'è un'enorme differenza fra assumere 500 calorie sotto forma di mandorle o noci ed assumere 500 calorie sotto forma di zuccheri raffinati.
                          Una differenza importantissima la dà il cosiddetto "indice glicemico". qui (Un breve Quiz sulla glicemia - YouTube) un ottimo filmatino youtubero, realizzato però non da cialtroni e santoni, che spiega bene il concetto.
                          E' diventato famoso il test americano dove si è mantenuta una dieta identica in calorie fra due gruppi di studenti, ma fornendo ad uno una certa quantità di calorie in frutta secca giornaliera ed all'altro la stessa, identica, qualità calorica in dolciumi, zucchero e cibi con zucchero raffinato aggiunto. Il risultato è stato talmente eclatante da ribaltare molti preconcetti. Nonostante le calorie fossero maggiori del teorico bisogno quotidiano solo i ragazzi del gruppo nutrito a zuccheri hanno avuto netto aumento di peso ponderale e alterazione degli indici ematici di glucosio e insulina.
                          Questo non significa che da domani ci buttiamo tuti a farci un chilo di noci echissenefrega delle calorie! Ovvio che il controllo calorico va effettuato e mantenuto! Ma il vantaggio di spostare un introito calorico da zuccheri raffinati ad altri cibi non dannosi per il picco glicemico è FONDAMENTALE! Più che fare la fame.
                          Chi è abituato a ingerire forti quantità di carboidrati a colazione, se si mette a dieta avrà SEMPRE il problema del "buco nello stomaco" pre-prandiale! Tenuto a bada, a mio parere non in maniera ottimale, dalla solita mela o simili. Che nel mio caso non faceva che stimolare l'appetito!
                          Da quando utilizzo una quantità moderata di frutta secca a colazione (totale calorico kefir compreso non oltre le 250 Kcal) non ho più crisi di fame.
                          Non si tratta solo della banale riscoperta delle "vecchie cose della nonna" che fan tanto bene, ma a volte sono immense sciocchezze. Si tratta di capire che l'equilibrio alimentare è una faccenda complessa e ridurlo semplicemente a un "famo la fame" contando ogni caloria come se fosse identica alle altre è PERICOLOSO, perchè come hanno scritto altri, il corpo brucia prima materia magra e quando gli ridai calorie le immagazina in massa grassa.
                          Capitolo Omega3.
                          Gli omega3 sono in pratica dei lipidi. Molto utili al corpo perchè ne sintetizza pochi (o nulla del tutto, non ricordo precisamente). Sono ottimi, forse anche "miracolosi", ma nel diminuire la frequenza delle malattie cardiache, vascolari e neurologiche.
                          La diminuzione del colesterolo NON è un effetto diretto, farmacologico, dell'assumerli, come invece avviene con gli integratori citati o con altri farmaci anche più aggressivi. Diciamo che in un'organismo ben funzionante aiutano a tenere bassa la colesterolemia, ma la loro azione più importante è diretta a garantire il metabolismo ottimale della membrana fosfolipidica cellulare, delle fibre nervose, ecc.
                          Il colesterolo inoltre spesso ha una componente genetica (dislipidemie familiari) che porta persone, magari giovani e magrissime, ad avere valori molto sballati. Ovviamente c'è tutto un ventaglio di possibilità, per cui è facile che ci siano persone in buona salute che mantengono livelli di colesterolo "cattivo" bassi anche di fronte a diete teoricamente squilibrate. Alla fine è sempre il singolo organismo che reagisce in base al corredo genico e le relative armi fornitegli dalla genetica.

                          Un'ultima precisazione. L'amigdalina è pericolosa in grandi quantità, ma è contenuta nelle mandorle amare (e nei noccioli di altri frutti, come la pesca ad es.). Le mandorle normali non presentano questo pericolo!
                          Ultima modifica di BrightingEyes; 08-07-2018, 12:06.
                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                          Commenta


                          • #14
                            si tratta di sostituire specialmente per i più non giovani,in parte le calorie fornite dai
                            carboidrati con frutta secca,con pochi carboidrati ma più proteine e grassi vegetali
                            e anche fibra, e quando si va di corpo si vede,si evacua in abbondanza e facilmente,
                            do una spiegazione empirica i carboidrati danno il picco glicemico col conseguente
                            accumulo di grasso,mentre la frutta secca più calorica forse avrà un assorbimento
                            più lento,i picchi glicemici a lungo andare possono farci venire il diabete,è un tipo
                            di alimentazione che i nostri antenati prima dell'agricoltura non avevano,che erano
                            cacciatori e raccoglitori di quello che offriva il terreno,noi siamo avvantaggiati non
                            avendo a disposizione dei frutti solo stagionalmente ma tutto l'anno,le proteine
                            vegetali aiutano l'anziano a mantenere muscolatura e forza,mentre quelle animali
                            sono da consumare ma hanno anche effetti dannosi,le multinazionali del farmaco
                            si arrichiscono fornendoci medicine per combattere cose che a loro volta ci
                            procureranno altri problemi che poi dovremo curare,non sono un medico se ho
                            detto qualcosa di sbagliato BE mi correggerà
                            avevo sentito anche che i brustolini o semi di zucca sono efficaci nel disinfiammare
                            la prostata che noi quasi anziani o anziani conosciamo bene i fastidi o problemi che
                            ci può portare,peccato che li trovo solo salati,e per la mia pressione minima ai
                            limiti non va bene,forse mangiare i zucchetti è la stessa cosa,
                            a volte in mezzo alle mandorle trovo quella amara,per il momento non mi sono
                            avvelenato magari fa anche bene

                            Commenta


                            • #15
                              No, no. Dici bene.
                              A parte le storie sulle malefatte di Bigpharma, che ha i suoi difetti, ma non è sta spectre che vi immaginate, il resto è corretto.
                              “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                              O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                              Commenta


                              • #16
                                nessun complotto ma prosperano sulle nostre debolezze,come fanno gli spacciatori
                                i magnacci i raccoglitori di scommesse,i trafficanti di schiavi,

                                Commenta


                                • #17
                                  venerdì sera ho accompagnato un mio amico al super mercato, anche se mi aveva parlato della sua dieta non ci avevo dato peso, è passato
                                  dal reparto verdure e ha preso varie verdure specialmente quelle in offerta, poi al reparto carni, pollo carne rossa di tutto di più, forse quanta
                                  carne mangio in 2- 3 mesi, e il tutto per 4 giorni, quando diceva che mangiava solo carne e verdure non pensavo che avesse quasi abolito i
                                  carboidrati, poi visto che è anche una persona che mangia, gli ho chiesto ma le fai le analisi, mi risposto che le fa una volta all'anno e va tutto
                                  bene, era in prediabete e adesso va bene idem la tiroide, già però lamentava un dolore al ginocchio che attribuiva a una distorsione di alcuni
                                  anni fa, non fa attività fisica, ma è di corporatura robusta e intendo spalle larghe e un pò di pancetta, però è convinto di vivere 120 anni e in salute
                                  ora ne ha 56, si rifa a studi che sostengono che l'alimentazione umana fino a 10000 anni fa era a base di carne e verdure, poi le verdure non piacciano
                                  a tutti anzi a pochi, e quindi il nostro sistema digestivo tollera male i carboidrati che negli ultimi millenni sono alla base della nostra dieta, grano riso patate
                                  e mais, però ci hanno consentito di lavorare tutto il giorno invece di oziare per digerire carne cruda, cotta è più digeribile, se tutti ci mettessimo a mangiare
                                  carne 2 volte al giorno sarebbe un disastro ambientale, per via dei costi ambientali, tornando al grano c'è un'oncologa che sostiene che i grani odierni
                                  sono stati selezionati con più alta percentuale di glutine siamo passati dal 7 al 22 % già solo questo fa aumentare gli intolleranti al glutine, in più sostiene
                                  che il glutine asfalta il nostro sistema immunitario alterando la flora dell'intestino, poi sostiene che il carburante che ci fa ammalare negli organi prima attraverso
                                  infiammazioni poi con tumori sono gli ormoni, li possiamo trovare nella carne e sopratutto l'insulina, zuccheri e carboidrati specialmente raffinati e qui torniamo
                                  alle malattie causate da sovra alimentazione e di scarsa qualità e mancanza di esercizio fisico, nella nostra società le riserve di grasso non sono necessarie e sono
                                  dannose abbiamo bisogno di una giusta riserva di grasso un girovita di 89 cm è buono oltre i 100 si è obesi, naturalmente il mod è un esperto del campo ci darà un parere
                                  io non mi fido della carne e preferisco la frutta secca come fonte proteica principale,in italia siamo ai vertici come durata della vita, ma invecchiamo peggio degli altri,
                                  tanto da avere bisogno di badanti, che fra pochi anni non ci potremo più permettere, visto le pensioni che ci aspettano

                                  Commenta

                                  Attendi un attimo...
                                  X
                                  TOP100-SOLAR