annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ho problemi di pressione... consigli.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • vince1948
    ha risposto
    Dopo averlo pensato l'ho fatto… ho installato un vaso d'espansione, 5 litri caricato a 2,5 bar, in uscita acqua calda et voilà la valvola non perde più.
    Mi sono levato lo sfizio, ho controllato con tanto di manometro la pressione del boiler... a circa 5 bar già la valvola inizia a gocciolare, alla pressione massima 6 bar perde come un colapasta, altro che 8 bar, è già..non ci sono più la valvole di una volta.

    Lascia un commento:


  • vince1948
    ha risposto
    Per restare in tema di "pressione" ecco che spunta un altra grana… dico ma se la valvola di sicurezza del boiler della caldaia ha funzionato 28 anni perché una volta sostituita, è durata 5 mesi e la seconda perde da subito?
    Sono sfortunato oppure semplicemente perché non fanno più le valvole di una volta?

    Allora passando da una pressione all'altra… questa volta tocca alla valvola di sicurezza del boiler della caldaia, da 8 bar, mica poco né!
    Come ho scritto, dopo la sua originale ne ho già cambiate due, col piffero che tengono, indi urge una soluzione cosi ho pensato di compensare una probabile pressione superiore alla tenuta della valvola, con un vaso d'espansione sulla tubazione di uscita acqua calda cosa ne dite è una idea bislacca?

    Lascia un commento:


  • loker
    ha risposto
    Concordo in pieno. Molte volte mi è capitato di dover insistere con l'idraulico per fare una cosa dato che lui aveva un'idea tutta sbagliata di come risolvere il problema.

    Lascia un commento:


  • vince1948
    ha risposto
    Succede che ora la pressione è stabile, se si mantiene è un bel terno al lotto, visto cosa mi è costato il rifacimento della tubazione sanitaria.
    Bene, come al solito mi avete dato una mano… magari a qualcuno potrà sembrare strano il rivolgersi in forum piuttosto che fidarsi completamente dei tecnici, per risolvere problemi anche banali... ma la spiegazione, come si è già scritto, sta tutta nelle vere capacità di questi che chiamiamo tecnici. Grazie a tutti.

    Lascia un commento:


  • vince1948
    ha risposto
    Certo Riccardo, il compito del vaso d'espansione è proprio quello di tenere dentro un certo range la pressione, essendo per metà pieno d'aria, cosi se cresce la pressione d'impianto la contrasta, fino ad un certo punto, se si abbassa la compensa.
    Bene ringrazio tutti... oggi, anche se l'idraulico sembra se la faccia sotto, io stringo mò vediamo cosa succede.

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    In effetti ne bastano proprio poche...

    Lascia un commento:


  • richiurci
    ha risposto
    Inoltre essendo i liquidi incomprimibili e i tubi ben poco elastici la pressione è mantenuta solo dal vaso di espansione, spero di non dire una stupidaggine...altrimenti basterebbero verament epoche gocce per farla crollare

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    Fino a un centinaio di litri non è una notevole massa d'acqua, ma una piccola massa d'acqua... Basta niente per far scendere la pressione. Tieni presente che le sole altre cause possonon essere la valvola di sicurezza o il polmone che perde pressione o è bucato.

    Lascia un commento:


  • vince1948
    ha risposto
    Si ho messo in atto tutte le dritte che mi avete dato, di perdite a vista non ce ne sono, me la devo prendere con il bocchettone, ma dato che è in ottone la cosa preoccupa, l'idraulico lo ha serrato appena appena, dice che potrebbe rompersi, .azzo non so in che lingua dirlo, cambialo... belin.


    Comunque, l'impianto essendo datato presenta tubazioni anche da 1" 1/2, il che vuol dire una notevole massa d'acqua, infatti il vaso d'espansione originale da 8L è stato sostituito con uno da 12L.

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    Allora domando: una perdita cosi infinitesimale tanto da non vedersi una goccia cadere, può alterare la benedetta pressione?
    Assolutamente si. Il fatto è che alla fine nell'impianto non è che ci siano dei metri cubi d'acqua, ma una quantità decisamente piccola. Per sicurezza, controlla che non ci siano altre perdite... ma poi serra bene quel bocchettone a tre pezzi e vai tranquillo.
    Io li sconsiglio sempre, basta un serraggio non allineato e si crea una tacca nel bocchettone e la perdita è assicurata. Se ci riesci, cambialo.

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Originariamente inviato da vince1948 Visualizza il messaggio
    No! mica è quella corporea, che viaggia 120/70/60 battiti, ma quella dell'impianto termo.
    ?
    Ahh mi pareva …
    Potevo consigliarti una pilloletta per abbassare la pressione , ma a quanto ho capito , faccio lo quorri apposta , … il problema è la bassa pressione non l'alta pressione .
    Naturalmente come consigliato da altri chi meglio di te può verificare una perdita nell'impianto ?

    Ciao.
    Facci sapere dove era la perdita …

    Lascia un commento:


  • loker
    ha risposto
    Ciao io di perdite di acqua ne ho avute tante in questi ultimi anni. Per vari motivi. Quest'anno in fine ho avuto anche la rottura di un 2 tubi di 2 termosifoni che siamo stati costretti a riparare ripassando i tubi al piano di sotto (che per fortuna è il mio garage).
    Purtroppo quando le perdite sono minime come diceva prima Riccardo a volte non si riesce ad individuare la sorgente dato che magari la perdita si asciuga prima che possa lasciare traccia evidente.
    Poi a volte l'impianto puo' perdere solo quando è caldo dato che la pressione è maggiore rispetto a quando è freddo.
    Il primo suggerimento è quello di controllare il collettore e vedere se ci sono tracce di umidita' o scie di calcare.
    Secondo controlla attentamente se il vaso di espansione è realmente a quella pressione. Tempo fa l'idraulico ha fatto un sacco di prove a casa e alla fine era solo il vaso di espansione che aveva pressione 0 bar e quando l'impianto andava in temperatura la pressione saliva troppo e l'acqua sfiatava da una valvola di emergenza. L'impianto funzionava tutto il tempo ma l'indomani inspiegabilmente andava in blocco per bassa pressione dato che l'acqua fredda occupa meno volume di quella calda.
    Terzo: prova a mettere dei fogli di giornale sotto ogni termosifone e lasciali li fermi almeno 24h. La carta di giornale se si bagna fa le grinze e si nota subito se è stata bagnata.
    Quarto: valvola a 3 vie, ma questo te lo dice l'idraulico se è il caso di cambiarla.
    Quinta ipotesi che mi fu ventilata quando ancora non riuscivamo a rintracciare la perdita: la serpentina dentro il boiler poteva avere qualche piccola lesione e trasudare acqua all'interno del boiler. (ma questa per me è rimasta solo un'ipotesi dato che abbiamo trovato la perdita nell'impianto).

    Per chiarezza: tutti questi eventi si sono verificati negli anni passati, non tutti nello stesso anno.

    Lascia un commento:


  • richiurci
    ha risposto
    Potrebbe esserci una perdita minima da altre parti, che non vedi perchè fa in tempo a evaporare, o magari bagna un muro internamente ma non abbastanza da creare una macchia.

    Può essere anche in caldaia, non tutte le perdite arrivano a gocciolare...

    Io sono andato avanti mesi a "rabboccare" l'impianto ogni 2-3 settimane, ma purtroppo non ricordo più quale era la causa, mi sembra una perdita minima da un calorifero, scoperta passando le dita su tutti

    Lascia un commento:


  • vince1948
    ha iniziato la discussione Ho problemi di pressione... consigli.

    Ho problemi di pressione... consigli.

    No! mica è quella corporea, che viaggia 120/70/60 battiti, ma quella dell'impianto termo.
    Come accennato in altra discussione, risolto il problema tubazione sanitaria, ovviamente c'è anche la tubazione termo che perde... ma perde davvero?
    Bè basta guardare la pressione che piano piano poco poco cala.
    La ricerca ha evidenziato una infinitesima perdita su un bocchettone di collegamento alla caldaia, oddio speriamo sia solo li, stringo e la pressione è molto più stabile, non ancora perfettamente perché passando la mano sul bocchettone ancora un poco di umido lo si rivela, vedrò di rimediare.
    Allora domando: una perdita cosi infinitesimale tanto da non vedersi una goccia cadere, può alterare la benedetta pressione?
    Se è cosi mi metto il cuore e il portafoglio in pace.
    Ora sotto consiglio idraulico ho tenuto la pressione dell'impianto a 0.8 bar, il vaso d'espansione è caricato a 1.2 bar credo più che sufficiente visto che la casa è disposta su due piani, indi i termo del primo piano sono neppure a 4 metri dal suolo
    Quando produce l'acqua calda sanitaria, c'è un boiler integrato da 80 L, la pressione sale a 1 bar, mi sembra una buona situazione, che ne dite?
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR