annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Carta A4 in Risme, dove comprare?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Carta A4 in Risme, dove comprare?

    Siccome ho una certa passione per il disegno a mano libera




    Mi è venuta la voglia di disegnarmi l'auto in scala 1 a 1 e appendermela alla parete di casa
    In realtà il progetto è un pò più complesso perche vorrei fare tipo dei fogli staccabili
    In sintesi mi servono diverse risme di carta


    Mi sono informato in ufficio dove comprano la carta che usano loro (per la stampante ecc...) e la prendono qui:
    LoveOffice Risme A4


    La mia domanda era, ci sono posti più economici? Alla fine a me va bene anche una bassa grammatura


    Grazie
    Ecco le mie aventure!
    Auto a idrogeno HHO fatto in casa
    Seat ad olio di semi
    Biodiesel fatto in casa
    Allevamento alghe per fare biodiesel

  • #2
    La grammatura bassa ti sta bene... qualche preferenza riguardo il punto di bianco?
    Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
    Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
    Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

    Commenta


    • #3
      in un posto qualsiasi
      basta fare attenzione ad acquistare carta bianca, io l'ho acquistata così perchè mi sembra indecente presentare documenti su carta sporca e la venditrice mi ha detto che concorda con la valutazione ed in più la carta bianca bella è quella che costa meno
      ora va di moda la carta finta sporca che costa molto di più
      ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
      " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

      Commenta


      • #4
        Lo stesso discorso dei jeans sdruciti e scoloriti... costano il triplo di quelli belli lisci e senza strappi....

        f.sco

        Commenta


        • #5
          sembra una battuta ma non lo è
          è evidente che non esistono macchine di tessutura che producono tessuti rovinati, per cui si deve prima produrre il manufatto e poi lavorarlo per farlo apparire rovnato, il che ha un costo
          la stessa cosa per la carta, la linea produce carta bianca, al limite potresti essere meno accurato nella sbanca e ottenre carta meno bianca, ma il mercato non si accontenta e per darsi un tono "eco" vuole carta vistosamente sporca, ne deriva che devi porre in coda alla produzione una macchina che colori la carta stessa ma lo faccia con aloni aggiunti random che diano laffetto sporco il che ha un oggettivo costo che devi imporre al quale si soma quello determinato dalla moda imperante
          ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
          " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

          Commenta


          • #6
            Ma a quanto la trovate voi? Perche mi pare che attorno i 3.50 euro sia un prezzo in linea. Si trovano anche offerte in giro, se pero' devi pagare le ss, tanto vale andare da quello sotto casa. Ovviamente il discorso cambia se il quantitativo e' notevole.
            Un euro di differenza su un acquisto di 200 risme son 200 euro. Se ne devo prendere 5 di risme, pare evidente che la cosa e' differente.
            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

            Commenta


            • #7
              io ne uso poca e la prendo all'iper, se se ne usa tanta basta aspettarle una offerta e fare scorta

              Commenta


              • #8
                Magari, io se non faccio almeno 50 km non so neppure dove è un iper che vende carta a buon prezzo.
                Per tanto acquisto in web, e dal momento che ne acquisto una buona quantità annua, quasi mai la trovo dallo stesso venditore, indi all'approssimarsi delle ultime risme smanetto in web, faccio le comparazioni e acquisto.
                Però parto da un presupposto... la carta deve essere di qualità, al momento sto usando la ottima Navigator Universal 80 g.m2 punto di bianco (cie) 169.
                SE uno si accontenta di una grammatura inferiore cosi come il punto di bianco cambia tutto.
                Prova Euroffice di solito fa dei buoni sconti, communque smanetta uomo smanetta i prezzi cambiano anche ogni ora, per dire che ieri guardavo un SSD e dopo 10 minuti ritorno in Amazon per acquistarlo bè è cresciuto di 10€, porcassa la miseriassa... è sempre un paninazzo e na media.
                Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
                Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
                Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
                Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

                Commenta


                • #9
                  Ma certo Vince, ognuno vede in base alle esigenze che ha. Io ho iper a Udine, se vado faccio speso a e prendo li. Per Amazon, non dirmi nulla, mannaggia. In dieci minuti un miscelatore groe per cucina in offertissima a 169 è tornato a 319.
                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                  Commenta


                  • #10
                    Ma voi avete mai sentito parlare di carta riciclata?
                    ..

                    Commenta


                    • #11
                      ,
                      Certo, la uso anche. Ma dipende cosa devo fare. In genere rimane più giallina.
                      Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                      Commenta


                      • #12
                        Ma dai che devi fà di cosi chic,usala per tutto.I tuoi nipoti ti ringrazieranno.
                        ..

                        Commenta


                        • #13
                          Dipende, se sono documenti di una certa valenza uso la vergine. Anche se concordo con te.
                          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da diezedi Visualizza il messaggio
                            Ma voi avete mai sentito parlare di carta riciclata?
                            Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                            Certo, la uso anche. Ma dipende cosa devo fare. In genere rimane più giallina.
                            e voi avete mai sentito parlare di equivoci ad uso e consumo dei gonzi ?
                            è un po', permettetemi la dissertazione ma è importante, la stessa ragione per cui hanno sterminato le galline bianche, perché ER POPPOLO pensa che le uova scure siano più gennnnnuine di quelle bianche
                            in realtà le galline scure fanno le uova scuro e quelle bianche uova bianche, IN NATURA SI CHIAMA MIMETISMO

                            ER POPPPOLO crede che la carta bianca sia …. (non mi viene il termine) mentre quella scura riciclata
                            caz_ata mostruosa
                            la carta può essere ricavata da quantità più o meno rilevanti di carta da riciclo, ciò definisce il livello di riciclo
                            la carta può essere più o meno sbiancata, ciò definisce il livello di bianco, dato che va di moda 2far vedere che…." er poppolo acquista carta che appare molto brutta e la paga molto di più solo per far credere che…., in realtà non guarda nemmeno quale sia il livello di riciclo
                            che paraltro non sarà mai né lo 0.% né il 100.% per ragioni di processo
                            ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                            " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                            Commenta


                            • #15
                              La carta scura , effettivamente non è indice di riciclo , potrebbe benissimo derivare da legna vergine in cui la polpa di cellulosa non viene trattata (imbianchimento / sbianca)

                              Allo stato grezzo tutte le paste per la produzione della carta sono più o meno scure e per essere utilizzate nella fabbricazione di carte per le quali si richiedono determinati valori di grado di bianco, devono essere sottoposte a trattamenti chimici di imbianchimento.Responsabili della naturale colorazione bruno - giallastra del materiale legnoso sono in gran parte la lignina, derivati fenolici della lignina, le sostanze estraibili e i loro prodotti di decomposizione. Tutte queste sostanze formano dei sistemi cromofori a causa della presenza di doppi legami coniugati e di particolari gruppi definiti auxocromici. L’imbianchimento viene attuato con due tecniche diverse, a seconda che si voglia limitare l’azione chimica soltanto alla decolorazione delle sostanze colorate, contenute nelle fibre, senza eliminarle oppure che si voglia eliminarle completamente. La prima tecnica viene praticata quando si desidera sbiancare paste ad alta resa (paste meccaniche, chemi - meccaniche e semichimiche),per le quali l’eliminazione delle notevoli quantità di lignina ancora presente comporterebbe un notevole abbassamento della resa ed un eccessivo consumo di reagenti.Il processo di sbianca consiste nell’eliminare il colore scuro presente nelle polpe cellulosiche, mediante reattivi riducenti o ossidanti. Questi alterano i gruppi cromofori responsabili del colore, causando la decolorazione

                              qui un'ampia trattazione dell'argomento(corso di tecnologia per tecnici cartari) :

                              file:///C:/Users/Utente/Downloads/Adamic%20-%20imbianchimento%20PL.pdf

                              cordialmente

                              Francy
                              più studio e più mi accorgo di non sapere una mazza

                              Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione , un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato!!

                              Commenta


                              • #16
                                questo vuol dire che la carta di riciclo potrebbe pure essere più bianca (meno sporca) di quella non di riciclo
                                ma torniamo al punto, per permetterti di vantarti con i destinatari la sporcano apposta e te la fanno pagare di più

                                poi un altro discorso è che i produttori tendenzialmente usano carta di riciclo perché costa meno
                                quello che non so è cosa ci aggiungano per farla apparire sporca, un mio fornitore, peraltro di grandi dimensioni e grande pregio tecnico, mi manda fatture con carta di un grigio alonato indecente, chissà quanto la paga !
                                ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                                " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                                Commenta


                                • #17
                                  vabbe' che siamo al bar, ma almeno ogni tanto potresti documentare queste tue convinzioni incrollabili, tipo che la sporcherebbero apposta?

                                  Così, tanto per non far credere agli altri utenti che tu scriva col solo scopo di denigrare qualsiasi attività abbia una minima implicazione ecologica...

                                  Io credo che la carta riciclata sia "sporca" perchè contiene residui di carta stampata, di carta colorata e roba del genere, e sbiancarla implica l'uso di solventi...

                                  E non mi risulti costi più di quella vergine, anche se ne uso talmente poca che non ho mai comprato quella riciclata.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Come dice Hyde , credo, il colore denota solo il mancato uso di sbiancanti.Poi penso sia noto a tutti che la Carta riciclata consente un minor spreco d acqua nonché naturalmente di materia prima viva.
                                    ..

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
                                      E non mi risulti costi più di quella vergine, anche se ne uso talmente poca che non ho mai comprato quella riciclata.
                                      semplice !
                                      entra in un cartolaio qualunque :
                                      "buongiorno, quanto costa una risma di carta bianca bella ?"
                                      "XX,XX euro"
                                      "e una di carta "riciclata" bella grigia ?"
                                      "YY,YY euro"
                                      e le risultanze le avrai !
                                      francamente il denigratore professionista del sito sei proprio tu
                                      ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                                      " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Si hai ragione la riciclata costa di più, non so perché, prendono soldi da ogni parte sti rifiutai.Però sappi che c'è anche riciclata (100% scrivono) ma sbiancata/trattata come piace a te..
                                        ..

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Grazie per avermi chiarito alcuni aspetti che non conoscevo.
                                          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            hai ragione, io infatti non contesto assolutamente il tuo intervento, hai ragione
                                            io contesto la visione di quell'altro che non ha capito che questa discussione non verte sul riciclo ma sul bianco, SONO DUE PARAMETRI INDIPENDENTI
                                            invece ti dico la mia opinione in merito al costo, si chiama mercato

                                            la maggior parte non legge nemmeno se la carta sia riciclata o fatta con materiale venusiano, semplicemente la sceglie scientemente con l'aspetto sporco, ciò alza il prezzo sia della riciclata vera che della riciclata finta

                                            tra i vari maestri che nella vita ho avuto, primo fra tutti mio padre ci fu un noto processista e capocommessa milanese che per farmi capire certe cose mi raccontò una storia, ancora oggi lo ringrazio e la racconto a voi sperando che impariate allo stesso modo
                                            è molto più similare alla storia della carta sporca di quanto si possa pensare
                                            """ quando ero più giovane lavorai su una grande linea di produzione di biscotti per bambini per una grande multinazionale, fu un grande investimento ma alle prime prove per la messa in marcia nessuno riusciva a produrre biscotti perfetti, uscivano storti
                                            la direzione era incazzatissima e ci furono molte riunioni per minacciare i tecnici che DOVEVANO risolvere il problema a tamburo tattente, oltretutto era gradito che il colpevole fosse debitamente punito
                                            la cosa si risolse in una riunione, tra i presenti c'era un tipo giovane d'aspetto strano, nessuno sapeva bene chi fosse
                                            ad un certo punto interrompe chi stava parlando e fece una domanda :
                                            "come si usano questi biscotti ?"
                                            i più lo guardarono schifati, come era possibile che in una riunione così importante ci fosse uno che non saveva nemmeno come si usavano i biscotti ?
                                            uno "buono" gli spiegò che le mamme prendono i biscotti li rompono e li mettono nel latte
                                            lui rispose che la soluzione era semplicissima, bastava acquistare una macchina che rompesse i biscotti e investire in una consistente campagna pubblicitaria dove si spiegava alle mamme che finalmente il problema di una delle fatiche più gravose che la maternità impone era risolto, potevano acquistare biscotti già rotti, costavano qualcosa in più ma le liberavano da una fatica immane
                                            fu plaudito dalla direzione, si scoprì dopo che era un esponente del marketing creativo
                                            la linea fu messa in marcia con successo straordinario, dopo qualche settimana i tecnici riuscirono a risolvere il problema e la macchina poteva produrre biscotti perfetti, per cui la direzione differenziò la produzione tra biscotti diritti per i tradizionalisti e biscotti già prerortti per la mamme avvedute che pagavano qualcosa in più per un prodotto del futuro

                                            spero che anche a voi questa storia abbia insegnato qualcosa, ma come minimo avete capito perché oggi come oggi la carta di pessima qualità costa di più di quella di qualità ottima

                                            poi chi so io troverà il modo di criticare …… ma ormai ci abbiamo fatto tutti l'abitudine, è la barzelletta del sito

                                            se invece hai voglia di aprire un intervento su un diverso argomento rispetto a questo, ovvero sulla carta riciclata, lì ti dico la mia opinione (ho anche lavorato nel "riciclo"), questa discussione è sulla carta pulita e su quella sporca, qui mi limito a dire che a me piace pulita
                                            ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                                            " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Bon dai,non voglio immischiarmi,mi limito a dire che non dovresti usare il termine carta sporca perché non lo è .E solo di un altro colore e va benissimo su tutte le più com uni stampanti.
                                              ..

                                              Commenta

                                              Attendi un attimo...
                                              X
                                              TOP100-SOLAR