annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Di fatto il governo IT dichiara :Emergenza climatica

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Di fatto il governo IT dichiara :Emergenza climatica

    Gazzetta Ufficiale. A meno che non valga più il detto :carta canta io così interpreto il testo.

    Spero non sia una svista e che non modifichino con la conversione in legge.Poi probabilmente sono solo parole.Però scritte
    Ultima modifica di eroyka; 06-11-2019, 18:03.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  • #2
    ..intanto mettiamo le mani avanti ed incentiviamo i consumi, se no l' economia (..?) va giù...
    ..e con un bell' incentivo per rifare le facciate (..sgravando le spese sostenute sul reddito di qualche palazzinaro.. perché imprenditore (...?!)), rifacciamo anche quelle virtuali, così ci salviamo la "facciata" e tutto continua più di prima.. e vissero felici e contenti! i sopravvissuti!

    P.s
    ..una domanda ma Greta non è mica tornata dall'America con una barca a remi?

    Commenta


    • #3
      Oramai sono alla frutta non sanno che pesci pigliare .

      e contrastare i cambiamenti
      climatici e sono identificate le risorse economiche disponibili a
      legislazione vigente per ciascuna misura con la relativa tempistica
      attuativa.
      Quali sarebbero queste risorse economiche ?

      Ciascuna amministrazione pubblica
      conforma le
      attivita' di propria competenza al raggiungimento degli obiettivi
      Cioè cosa dovrebbe fare per raggiungere gli obbiettivi , aumentare le tasse ?

      Oppure fermare le industrie ? O le auto in circolazione ? O i riscaldamenti ?


      Cioè andiamo bene , fermare la produzione industriale ...Aumento disoccupazione , fame, carenza di cibo .
      Cioè una morte lenta , in attesa del cambiamento climatico , prima ancora che questo avvenga …

      Questa seconda versione di governo , mi sembra proprio una cosa inutile e dannosa …
      Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

      Commenta


      • #4
        Si tratta di cambiare paradigma mentale non di affamare la gente.Se non si capisce prima questo tutto sarà inutile.Purtroppo la visione di P.go è corretta stanno tentando di fregarci dipingendo di verde ciò che è marrone.
        diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

        Commenta


        • #5
          Si il programma per non inquinare e non produrre CO2 è andare a col carretto o da dorso di mulo , zappare la terra a mano , illuminare con la candela …
          Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

          Commenta


          • #6
            Mah, sinceramente non mi sembra un granché. Sicuramente non è un cambio di paradigma ma più una lisciata di pelo.

            -Mobilità. In sostanza è la stessa cosa dei vecchi incentivi. 1.500 euro per chi rottama la vecchia auto. Se la vendi anziché rottamarla ci guadagni di più. E chi non si può permettere di comprarla nuova?

            -Trasporto scolastico. Ambè che grande articolo di legge. Sicuramente i comuni che compreranno il camioncino nuovo per i bambini dell'asilo daranno un contributo gigantesco contro il cambiamento climatico.

            -Riforestazione. Sembra promettente... Peccato che con 15 milioni all'anno per soli 2 anni da spalmare su tutto il territorio nazionale ci pianti ben poco. Se poi si legge il comma 4 è evidente che ogni risorsa (giustamente) finirà per essere utilizzata per prevenire il rischio idrogeologico. In sostanza: niente riforestazione, niente alberi.

            -Incentivazione prodotti sfusi o alla spina. Va bene, non è male. Ma le penalizzazioni per per gli altri prodotti dove sono?

            Vorrebbero combattere il cambiamento climatico in questo modo?
            In sostanza c'è ben poco. Quasi niente. Solo tanta pubblicità per la prossima campagna elettorale...
            "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
            “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
            "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

            Commenta


            • #7
              Si lo so è facciata ma almeno è scritto nero su bianco che siamo in EMERGENZA CLIMA.E una grande ammissione del sistema.Poi naturalmente le intenzioni e le parole non bastano MINIMAMENTE perche bisogna fare qualcosa di realmente concreto,ciò e ovvio.Pero questa ammissione Io la ritengo una cosa positiva.Per ora.
              diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

              Commenta


              • #8
                Si si, l'ammissione è già un passo avanti.
                Mancano però i fatti concreti perché quella legge vale niente per contrastare il cambiamento climatico. Un occasione persa...
                "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                  Si si, l'ammissione è già un passo avanti.
                  Mancano però i fatti concreti perché quella legge vale niente per contrastare il cambiamento climatico. Un occasione persa...
                  ..come non vale niente le belle parole lavano il viso!

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da WuWei
                    Questo 3d non parla di Greta Thunberg quindi sarebbe il caso di attenersi al tema. Sempre se non volete che anche questo venga chiuso per vaneggiamenti...
                    Chi vaneggia sono solo chi azzarda ipotesi future che non sono prevedibili .

                    Per essere precisi dimmi per esempio che tempo farà a Palermo il 30 maggio dei prossimi 10 anni , con temperature, pressione , vento , mare mosso o calmo ….
                    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                    Commenta


                    • #11
                      Meteo e clima sono cose differenti.
                      Almeno le basi experimentator
                      "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                      “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                      "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                      Commenta


                      • #12
                        ex.or. io sarei letteralmente terrorizzato se ci fosse qualcuno in grado di sapere le condizioni meteo che tu vorresti fra due mesi.A parte la T che si alza,questa cosa è l unica sicura.Tutto il resto sarà di conseguenza.Tu hai detto di avere campagna ,la frequentavi anche da bambino?Non ci noti niente di diverso?Fiori fuori stagione,frutti che non producono come allora?PS ...non ci vedo niente di male a viaggiare a "dorso di mulo" l abbiamo fatto per migliaia di anni.Ma non è questo il punto.
                        diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                        Commenta


                        • #13
                          Tu hai detto di avere campagna ,la frequentavi anche da bambino?Non ci noti niente di diverso?Fiori fuori stagione,frutti che non producono come allora
                          Io mi ricordo da bambino primavere ed estati assolate . Mi ricordo che avevo si e no 8-10 anni che andavamo al fiume Simeto nel periodo di Pasqua fare la scampagnata e c'era caldo e ci mettevamo in mutandine a farci il bagno nel fiume . Ad ottobre facevamo ancora i bagni alla plaia , segno che stagione turistica non era finita .
                          Mi ricordo siccità ,per lungo periodo che non pioveva e mi ricordo anche annate che aveva piovuto per 2-3 mesi di continuo .
                          Mi ricordo anche la neve e la grandine , un po di tutto e di più , in periodi non sospetti del dopoguerra anni 50-60 …

                          Non avevamo riscaldamenti in inverno e bastava un maglione in più di giorno o una coperta in più la notte . C'era la conca con la carbonella e questa bastava .

                          Non noto grandi differenze , anche il mandorlo fioriva prima, anche febbraio , dipendeva dalle annate .

                          Diluvi , grandine trombe d'aria , uragani e pioggia torrenziale c'erano anche allora . Mi ricordo al porto di Catania distrusse molte barche .

                          Gente morirono i città trascinati dalla corrente d'acqua …
                          Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                          Commenta


                          • #14
                            mi colpisce il passaggio di espressioni di "uno" (non faccio il nome)
                            salì alle stelle dichiarando che il suo era il primo governo postideologico
                            discende alle stalle facendosi consigliare da marchettari di fascia bassa, ma il punto, come spesso sostengo io, non è tanto "il cosa sostiene" quanto "il come lo esprime"
                            a volte bisogna dimenticare cosa "io penso" per poter capire ciò che un altro ti dice, filtrare l'altrui espressione attraverso le proprie opinioni spesso è deviante, ma attenzione, ciò a prescindere dal fatto che possano essere giuste o sbagliate, solo nel confronto tra diversi sta la saggezza

                            ….. misteri della vita …..
                            ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                            " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                              Io mi ricordo da bambino …
                              Ecco, questo spiega gia tutto il resto del post!
                              Le solite fesserie di experimentator basate su impressioni personali, frutto di pregiudizio ed ideologia, spacciate come “dati di fatto” innegabili!
                              È una panzana come tuo solito, expy! A parte il fatto che il clima meteorologico locale non significa molto come altri ti hanno fatto, ripetutamente ed inutilmente, fatto notare da anni, è registrato nei DATI climatici il forte cambiamento climatico anche a livello locale e anche in Sicilia!
                              Hai dati contrari? Proponili!
                              Dei ricordi infantili degli anziani non ce ne facciamo granché!
                              Ultima modifica di BrightingEyes; 07-11-2019, 09:13.
                              “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                              O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                              Commenta


                              • #16
                                BE, ora hai fatto la frittata... adesso arriveranno i "dati" di youtube, quelli dei terrapiattisti e degli illuminati di sion... e la discussione andrà a finire come al solito.
                                <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

                                Commenta


                                • #17
                                  Beh, ma se vai nella sezione "mutamenti climatici" vedrai che il nostro sono anni che propone queste bubbole negazioniste. Abbiamo abbastanza dati ed esperienza per controbattere.
                                  Tornando al tema credo anch'io che finora si stia dando un po' una verniciata verde a misure che in realtà mirano ad altro. Ma è un passo avanti e perlomeno serve a sensibilizzare l'opinione pubblica per renderla più "permeabile" alle future misure che si renderanno necessarie.
                                  “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                  O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Ma forse experimentator ha solo la memoria labile

                                    Il grafico dimostra chiaramente che lo sviluppo della situazione è drammatico.

                                    Le mappe sono tratte da "Il Progetto RIADE sulla desertificazione"
                                    L'articolo è estremamente interessante nonostante risale ad oltre 10 anni fa.
                                    Il Progetto RIADE sulla desertificazione | Agriregionieuropa
                                    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                    Commenta


                                    • #19
                                      A me quelli sembra dei dati falsi o fasulli che non certificano la situazione attuale .

                                      Si era già visto da altri grafici che la Sicilia non era stata toccata da questi cambiamenti climatici e la temperatura era rimasta quasi costante in questi ultimi 50 anni .

                                      Quali sarebbero le zone aride quelle in rosso e giallo ?
                                      Cioè da quella mappa risulterebbe che zona della piana di Catania sarebbe una zona arida ?
                                      Ma se è piena di agrumeti e frutteti ? Molto ricca di sorgenti di acqua provenienti dall'Etna .

                                      Se poi vogliamo parlare di abbandono delle campagne da parte dei giovani, in quanto non più remunerativi con i costi e con la competizione con paesi a basso costo , è un altro discorso .

                                      Per quello che io vedo una volta forse si poteva parlare di siccità , ma oggi dopo che sono state fatte opere sia di pozzi artesiani che di tubazioni , l'acqua non manca da nessuna parte . Solo una questione economica di costi . Sono state fatte opere per portare acqua ovunque , opere di bonifica , come dicono acqua della bonifica a livello regionale .
                                      La zona costiera è poi quella più verde , mentre nella mappa sembrerebbe desertica , mentre al nord della Sicilia nella zona di Messina vi è la zona verde .

                                      Quella è una zona boschiva, quasi lasciata allo stato naturale , in cui è difficile fare delle coltivazioni , con monti montagne e dirupi .
                                      Mentre la zona del sud è più intensa coltivazione agricola , basti pensare alla zona di Ragusa ricca di coltivazioni e di serre di pomodori ed ortaggi .
                                      La zona di Trapani e Palermo risulterebbe desertica ?

                                      Ma loro cosa guardano i boschi con alberi di pino e con cinghiali , dove non ci va nessuno ?
                                      Mentre le zone coltivate con ortaggi , uva e frutta , sarebbero desertiche ?
                                      Certo se guardi in inverno quando cadono le foglie dalla vite , vedi tutto marrone , ma se guardi in estate vedi verde , uva e frutti .
                                      Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                                        A me quelli sembra dei dati falsi o fasulli che non certificano la situazione attuale .
                                        Dimostralo.

                                        Si era già visto da altri grafici che la Sicilia non era stata toccata da questi cambiamenti climatici e la temperatura era rimasta quasi costante in questi ultimi 50 anni .
                                        Ah sì? Fai vedere anche a noi.

                                        Quali sarebbero le zone aride quelle in rosso e giallo ?
                                        Cioè da quella mappa risulterebbe che zona della piana di Catania sarebbe una zona arida ?
                                        Ma se è piena di agrumeti e frutteti ?
                                        Dopo la confusione fra meteo e clima, la tua nuova frontiera è quella tra aridità e coltivazione.
                                        In parte ti sei risposto da solo senza neppure accorgertene
                                        Per quello che io vedo una volta forse si poteva parlare di siccità , ma oggi dopo che sono state fatte opere sia di pozzi artesiani che di tubazioni , l'acqua non manca da nessuna parte
                                        Vedi che fai confusione? In zona arida puoi coltivare grazie alle opere che hai citato. Ma questo non toglie che la zona sia arida comunque, l'aridità dipende dalla piovosità.
                                        "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                        “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                        "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                                          Dopo la confusione fra meteo e clima, la tua nuova frontiera è quella tra aridità e coltivazione.
                                          In parte ti sei risposto da solo senza neppure accorgertene... Vedi che fai confusione? In zona arida puoi coltivare grazie alle opere che hai citato. Ma questo non toglie che la zona sia arida comunque, l'aridità dipende dalla piovosità.
                                          Direi che WuWei ha risposto perfettamente alle solite fantasie di experimentator.
                                          In Israele nessuno può dubitare che il clima sia desertico, eppure sono decenni che insegnano al mondo come si coltiva tecnologicamente (Israele, viaggio nel futuro dell'agricoltura - AgroNotizie - Economia e politica)).
                                          Che poi questo sia una cosa augurabile per tutto il mondo non saprei. Se ne può discutere.
                                          Che il clima della Sicilia (e del resto del sud Italia!) sia a rischio desertificazione è ampiamente assodato. (Il 20% dell'Italia e gia a rischio desertificazione, ma non ci stiamo difendendo - Greenreport: economia ecologica e sviluppo sostenibile).
                                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Non mi fa inserire immagini, mi chiede URL , ma potete andare su google map per vedere la situazione reale , non fantasie .

                                            La zona a nord della Sicilia è una zona boschiva non coltivata ed è verde , mentre la zona sud dell'Etna è intensamente coltivata e ricca di corsi di acqua proveniente dal monte Etna che in inverno è pieno di neve .

                                            Inserisco qualche foto qui :

                                            Maddai... il clima è sempre stato variabile!

                                            Chi ha fatto quella mappa della Sicilia è un incompetente .
                                            La desertificazione è semplicemente l'abbandono di terre coltivabili da parte degli agricoltori in quanto non più convenienti .

                                            La Sicilia è stata danneggiata particolarmente dalla comunità europea e dal mercato comunitario in quanto si ritirano arance , olio ed altro ,dal Marocco- Tunisia- Israele e Spagna in quanto meno costosi .

                                            Se si garantisse un consumo del prodotto siciliano le campagne tornerebbero ad essere convenienti coltivarle .
                                            Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Vedi che fai confusione? In zona arida puoi coltivare grazie alle opere che hai citato. Ma questo non toglie che la zona sia arida comunque, l'aridità dipende dalla piovosità.
                                              Solita fesseria , non è che deve piovere in maniera omogenea in tutte le parti della Sicilia …?

                                              La zona colorata in verde nella cartina indica una zona boschiva , se si vuole indicare una zona piovosa mi sembra falso .

                                              Per esperienza personale e logica io so che la zona dove si addensano di più le nubi è la zona etnea , quindi la zona orientale del catanese , cioè la piana di Catania , che viene raffigurata in rosso , come desertica .

                                              Poi considerando che la montagna Etna è più alta di 3300 m/slm , l'acqua piovendo scende a valle nella piana di Catania a oltre 30-50 km di distanza dal vulcano .

                                              Non ha importanza dove piove ma dove si trova l'acqua .
                                              Come puoi vedere dalla piantina il fiume Simeto sfocia a sud di Catania .

                                              Atro fiume importante il fiume s. Leonardo più a sud.

                                              Come dire che in Egitto piove poco , ma si dimentica che vi è il Nilo che nasce dalle montagne a centro dell'Africa , zona equatoriale .
                                              Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Se non sai leggere gli articoli non posso farci niente...

                                                Riprova con questo
                                                Cambiamenti climatici e rischio desertificazione in Sicilia
                                                "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Ottimo esempio! Bravo expy!
                                                  Infatti il Nilo rappresenta ESATTAMENTE la situazione che WuWei, con ostinazione ottimistica degna di miglior causa, sta cercando di farti capire!
                                                  Laddove ci sono fiumi o apporti di acqua artificiali anche un ambiente DESERTIFICATO (perchè intorno al Nilo, oltre la zona alimentata dallo stesso, c'è DESERTO! Sapevi Expy?) può sostenere agricoltura e verde.
                                                  Ciò NON toglie affatto che l'Egitto sia il perfetto esempio di una zona un tempo umida, produttiva, con vaste estensioni di foreste e praterie come il nord Africa che è oggi una ZONA DESERTIFICATA!
                                                  E la stessa cosa sta avvenendo in molte zone del sud Italia!
                                                  Comunque la "perla" della colpa che sarebbe della perfida Europa è sublime! I terreni sono abbandonati perchè coltivare le arance non conviene!!! E quindi il terreno è "deserto" perchè non ce sta annissciuno...

                                                  Un mito, ammettetelo!
                                                  “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                  O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Questa frase è epica
                                                    Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                                                    Non ha importanza dove piove ma dove si trova l'acqua .
                                                    Non spendo neppure troppe parole.
                                                    Questa immagine immortala un fiume nel deserto marocchino
                                                    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Ma dove vivete in Italia o sulla Luna ?

                                                      La Sicilia non ha niente a che vedere con quella immagine .

                                                      I corsi di acqua sono numerosi e le campagne con aranceti e limoneti si perdono vista d'occhio .

                                                      L'unica zona un po desertica è la zona centrale verso Enna , ma viene coltivata per grano e farro o avena , vedi in pratica solo erba .

                                                      Mi stupisce che degli italiani non siano mai venuti in Sicilia , nonostante vi sia molto da visitare .

                                                      Comunque la "perla" della colpa che sarebbe della perfida Europa è sublime! I terreni sono abbandonati perchè coltivare le arance non conviene!!! E quindi il terreno è "deserto" perchè non ce sta annissciuno
                                                      Quindi tu capisci solo che tutti i terreni sono abbandonati ?
                                                      Di che cosa vivrebbero la maggior parte dei siciliani ?

                                                      Alcuni terreni sono abbandonati , non tutti i terreni …
                                                      I figli dei vecchi agricoltori ora fanno i dottori o gli ingegneri e quindi per coltivarli hanno bisogno di manodopera che costa .
                                                      Chi fa di mestiere il contadino ancora ci lavora … nonostante il governo Monti che ha tassato le case rurali …
                                                      Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                                                        Originariamente inviata da experimentator "

                                                        Non ha importanza dove piove ma dove si trova l'acqua


                                                        Questa frase è epica

                                                        Non spendo neppure troppe parole.
                                                        Questa immagine immortala un fiume nel deserto marocchino
                                                        Fai bene a non spendere parole sull'argomento. Sarebbero sprecate perchè ha ragione lui. La foto che hai postato probabilmente si riferisce ad un corso d'acqua molto stagionale o addirittura un uadi. Non si notano effetti erosivi segno che l'acqua che scorre è poca e per brevissimi periodi. Le civiltà si sono sviluppate dove c'è acqua facilmente disponibile, non necessariamente perchè ci piove spesso.
                                                        La città etrusca di Spina (sul delta del Po) era fiorente quando la repubblica romana muoveva i primi passi. Dalle nostre parti in quel periodo si vivacchiava nelle caverne. fra un temporale e l'altro che non riuscivamo a sfruttare adeguatamente.
                                                        La civiltà dei faraoni non si è sviluppata perchè 4500 anni fa pioveva in abbondanza a Ghiza. Pioveva a migliaia di km di distanza.
                                                        In amazzonia piove in abbondanza, ma non mi pare che la civiltà abbia fatto passi da gigante. In assenza di "aiutini" ti assicuro che lì la vita non è così affascinante.
                                                        Un mio amico una trentina di anni fa ci ha fatto le ferie, perso 10 chili in poco più di un mese ma in compenso si è beccato un qualcosa che preferisce non dire.
                                                        Consiglio cautela sull'argomento. I guru catastrofisti ci sono sempre stati e hanno sempre riscosso ottimi ascolti. Raramente ci hanno azzeccato.
                                                        Cousteau una sessantina di anni fa profetizzava che il mediterraneo nel 2000 sarebbe stato un mare morto.
                                                        Ovviamente meglio esagerare nel preoccuparsi che sbattersene le...
                                                        Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
                                                        Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Terdit3 devi contestualizzare al tema trattato ma se proprio ci tieni eccoti un fiume nel deserto. Qui sono ben evidenti i segni dell'erosione

                                                          Rio Colorado, Arizona.
                                                          "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                          “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                          "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                                                            Ma dove vivete in Italia o sulla Luna ?

                                                            .....
                                                            L'unica zona un po desertica è la zona centrale verso Enna , ma viene coltivata per grano e farro o avena , vedi in pratica solo erba .
                                                            Ma non mi dire... Quindi anche questo è una bufala?
                                                            Regione Siciliana - Assessorato dell'Energia e dei servizi di Pubblica Utilita Servizio Osservatorio delle Acque
                                                            Cito come introduzione alla lettura dell'articolo:
                                                            "Designata dall'Unione Europea come caso emblematico della desertificazione in Sicilia e nell'area del Mediterraneo, Licata è stata inserita fra i 20 comuni italiani dei 150 europei da monitorare; in essa il fenomeno della desertificazione è percepito "visivamente" dalla popolazione per via del forte impatto locale che si traduce principalmente in un progressivo declino delle attività economiche, nella carenza o inadeguato sviluppo di nuove attività produttive, nella diminuzione della popolazione residente."

                                                            Mi stupisce che degli italiani non siano mai venuti in Sicilia , nonostante vi sia molto da visitare .
                                                            Ci vado ogni 2 anni, a volte ogni anno.
                                                            Mia moglie ci è nata e quando siamo stati alle gole dell'Alcantara mi ha detto che erano molto più verdi e con molta più acqua 30 anni fa.
                                                            "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                            “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                            "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR