adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Biomassa , avanti così facciamoci del male......

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Biomassa , avanti così facciamoci del male......

    Pellet: gli scienziati li condannano, l'Italia continua a incentivarli - PeopleForPlanet
    AUTO BANNATO

  • #2
    ...e pensare che sul forum c'è chi sostiene sia sufficiente il legno che proviene dalla manutenzione dei boschi e delle siepi interpoderali per soddisfare il fabbisogno nazionale
    salvo poi scoprire che due terzi del legname usato per produrre il pellet (ed altro) italiano è di importazione
    Monti prenestini (RM) - 1885gg
    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
    Fotovoltaico 4.76 kWp

    Commenta


    • #3
      [emoji85][emoji85][emoji85][emoji85][emoji85][emoji85][emoji85][emoji85]

      Ci volevano scienziati per capire che la biomassa provoca disastri?
      A no ma la Co2 neutrale .....
      [emoji85][emoji85][emoji85][emoji85][emoji85]

      Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

      Commenta


      • #4
        fino a qualche mese fa vi avrei dato ragione, poi un altro partecipante al forum mi ha indotto a ragionare con la mia testa, e ho DOVEROSAMENTE cambiato idea

        i combustibili esistono e servono, la combustione serve e ha controindacazioni
        il punto non è condannare di principio i combustibile ma eseguire la combustione con cura
        per cui bruciamo tutto ciò che brucia, ma facciamolo con cura

        non sono le biomasse il problema come non lo è il petrolio come non lo è la plastica, ma qualsiasi cosa bruciamo lo dobbiamo fare nel migliore dei modi, minimizzando i problemi MA contemporaneamente accettando che problemi residui ci siano

        non sono le cosidette "biomasse", che poi io preferisco chiamare con il loro nome "combustibili a base legnosa"
        è il come si brucia
        io per esempio auspico che si vietino nella maniera più severa i camini a camera aperta, ciò a prescindere dal cosa si bruci
        non sono invece contrario agli inceneritori, ma i fumi devono essere trattati in maniera ineccepibile
        ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
        " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

        Commenta


        • #5
          B/N. Hai almeno letto l'articolo?

          Si parla del pellet al posto del carbone.
          Che centra il modo di bruciare ???

          F.

          Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Fabry7501 Visualizza il messaggio
            Che centra il modo di bruciare ???
            nella tua domanda c'è già la risposta, un minimo di conoscenze tecniche servono altrimenti tanto vale lasciare perdere
            ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
            " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

            Commenta


            • #7
              basta leggere chi è la giornalista che ha scritto l'articolo.................

              presente le sardine? basta dire no.... non centra la motivazione o che le cose siano vere o meno.....

              in rete ci sono migliaia di articoli contro la biomassa, migliaiai di articoli a favore della biomassa, migliaia di articoli contro le PDC, migliaia di articoli a favore delle PDC, migliaia di articoli a favore del FV, migliaia di articoli contro il FV, e così via.....
              qualsiasi sia la propria idea, importante è rispettare le norme.
              tutto il resto.... secondo il mio umile parere..... è fuffa......
              alias Dott Nord Est

              la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
              qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da GiuseppeRG Visualizza il messaggio
                in rete ci sono migliaia di articoli contro la biomassa, migliaiai di articoli a favore della biomassa, migliaia di articoli contro le PDC, migliaia di articoli a favore delle PDC, migliaia di articoli a favore del FV, migliaia di articoli contro il FV, e così via.....
                Ci fai vedere le migliaia di articoli contro le PDC e contro il FV? ...la sì che si sentirebbe odor di fuffa (ammesso che esistano).

                Comunque l'articolo è un rimando di due studi, la giornalista non ha scritto niente di suo.
                Monti prenestini (RM) - 1885gg
                LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                Fotovoltaico 4.76 kWp

                Commenta


                • #9
                  quindi la fuffa c'è solo per la biomassa e non per le PDC ?

                  libera tua opinione.....

                  e come sempre si ripresenta l''integralismo che esiste qui da parte di alcune persone: solo le loro idee sono quelle giuste, le altre...tutte scemenze (mentre io dico che hanno ragione e torto tutti)

                  come detto sopra, sembra la copia delle "sardine"
                  alias Dott Nord Est

                  la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                  qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                  Commenta


                  • #10
                    Sì io penso che sia fuffa, ma ti ho chiesto comunque di indicarmeli perché non sono un integralista contrariamente a quanto sostieni. Ci metti qualche link?

                    PS con le due citazioni sulle sardine stai cadendo di stile però, qui si parla di altro, non di politica
                    Monti prenestini (RM) - 1885gg
                    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                    Fotovoltaico 4.76 kWp

                    Commenta


                    • #11
                      ma infatti io nonparlo di politica, ma di comportamento.

                      cerchi link ? usa google
                      vorrai mica che mi metta a perdere tempo dietro a chi denuncia il vicino perchè si fa le costicine ai ferri.... eddai...... (e non è un modo di dire, ma realtà di qualche utente qui)
                      alias Dott Nord Est

                      la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                      qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
                        nella tua domanda c'è già la risposta, un minimo di conoscenze tecniche servono altrimenti tanto vale lasciare perdere
                        Bah.... hai certezze su cosa?
                        F.

                        Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

                        Commenta


                        • #13
                          Io su google non ho trovato nulla perché nessuno scriverebbe baggianate contro le PDC, al massimo sul FV qualcuno può tirare fuori il problema dello smaltimento del silicio a fine vita dei pannelli.

                          Il discorso è che tu sei nel bussiness e quindi per questa tua natura non puoi avallare certi studi, resta il fatto che il pellet non si produce (come dici tu) per forza di cose dal risultato delle manutenzioni di qualsivoglia superficie a foresta. Poi brucia a norma di legge, ci mancherebbe.

                          PS non ho denunciato nessuno, un camino aperto ce l'ho in casa e non ho problemi con le carni alla griglia
                          Monti prenestini (RM) - 1885gg
                          LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                          Fotovoltaico 4.76 kWp

                          Commenta


                          • #14
                            mica ho detto che hai denunciato qualcuno....... ma qualcuno qui ha denuncito i vicini per le costicine......

                            ripeto, quando si segue e rispetta le norme, il resto....è fuffa, in tutti i settori.
                            alias Dott Nord Est

                            la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                            qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                            Commenta


                            • #15
                              Il problema del fine vita dei pannelli è già presente. Tutto in Africa come usato per poi finire in discariche a cielo aperto.
                              Purtroppo aggiungo.

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                ...e pensare che sul forum c'è chi sostiene sia sufficiente il legno che proviene dalla manutenzione dei boschi e delle siepi interpoderali per soddisfare il fabbisogno nazionale
                                salvo poi scoprire che due terzi del legname usato per produrre il pellet (ed altro) italiano è di importazione
                                Magari sarebbe sufficiente. Il problema è che la legna costa di più farla in Italia a km0 che comprarla dall'estero, magari addirittura oltre oceano. È assurdo ma è così.
                                "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                Commenta


                                • #17
                                  ...E' assurdo ma è così.
                                  Proprio, è assurdo che un chilo di uva italia prodotto a 20 km da casa mia, debba costare un botto o, come per chi la compra a Milano, è assurdo che un kg di mandarini, di aranci e di limoni, qui, nella terra di produzione, debba costare cifre "esorbitanti"... questo appiattimento/adeguamento dei prezzi verso l'alto, non trova alcuna giustificazione logica... salvo includere la variabile "mercato a prezzo imposto a livello nazionale"... diciamo pure a livello mafioso e basta!

                                  f.sco

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da dlrowolleh Visualizza il messaggio
                                    Il problema del fine vita dei pannelli è già presente. Tutto in Africa come usato per poi finire in discariche a cielo aperto.
                                    Purtroppo aggiungo.
                                    Si vede che son stufi di sniffare i fumi delle lampade a cherosene...oltre a restare senza EE...

                                    Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
                                    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Comunque è dai tempi dell'Homo erectus che la biomassa viene utilizzata per riscaldamento e cucina.
                                      Se si vuole cercare un nemico dell'ambiente si dovrebbe puntare il dito in altre direzioni...
                                      "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                      “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                      "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ed è dai tempi dell'Homo erectus che la biomassa che viene utilizzata per riscaldamento e cucina è mortale.
                                        <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da freeway Visualizza il messaggio
                                          Ed è dai tempi dell'Homo erectus che la biomassa che viene utilizzata per riscaldamento e cucina è mortale.
                                          Perché petrolio, metano, nucleare, ecc ecc ecc non sono mortali?
                                          Anche l'acqua è mortale se presa in dosi eccessive...
                                          Anche una diga lo è se crolla.
                                          Se la biomassa era così mortale l'uomo si sarebbe già estinto da tempo. Eppure sono 2,5 milioni di anni che usiamo la legna per scaldarci e siamo ancora qui...
                                          "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                          “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                          "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Infatti siamo ancora qui anche se esiste il nucleare, il metano etc... ma solo perchè si ovvia al problema con un'alta natalità. Ci sono dati oggettivi dei problemi che crea la combustione delle biomasse e la relativa emissione su grande scala di composti nocivi che portano a morte prematura.
                                            L'OMS stima in quattro milioni di decessi all'anno (di cui 500.000 bambini sotto i cinque anni) il numero di coloro che ci lasciano la pelle perchè si riscaldano o cucinano con biomasse varie, e finanziano programmi di vario genere per far cambiare queste insane abitudini. E' la seconda causa di morte prematura al mondo.
                                            <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

                                            Commenta


                                            • #23
                                              infatti, se non si fosse usato il fuoco.... saremmo ancora scimmie.....
                                              ma fatemi il piacere !!!!!!!!!!!!!! fa specie vedere persone che incriminano il fuoco, e usano pc, cell, auto, pdc, vestiti sintetici, internet, ecc ecc pensando che tutto sia frutto dell'opera dello spirito santo
                                              veramente, l'ipocrisia a volte non ha limiti...... (e mi divertirei un sacco vedere queste stesse persone vivere veramente senza quello che il fuoco può dare... sarebbe un film comico)
                                              logicamente, mia libera opinione.... che può piacere o meno.
                                              alias Dott Nord Est

                                              la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                                              qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Io invece direi che le principali cause di morte sono altre



                                                Direi che prima di arrivare alla legna ci siano ben altre cause sociali come ad esempio consumismo, obsolescenza programmata, ecc ecc
                                                Ma a chi piace il sistema attuale "produci, consuma, muori" non resta che cercare il capro espiatorio altrove. La biomassa assolve bene a questo compito ma non riuscite a farmi sentire in colpa se non mi rassegno a morire di freddo.
                                                "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Comprendo che chi vende fumarole a biomassa cerchi di portare l'aqua al suo mulino, ma... si tratta di cose risapute e non smentibili. Se si vuole andare su risposte maleducate, direi che non è proprio il caso.
                                                  Consiglio di guardarsi dati e report dell'OMS, della Banca mondiale e degli organi dei singoli Stati, nonchè di tutte le organizzazioni che si preoccupano di cercare di cambiare la situazione. E ti ricordo che in Europa, dove siamo così avanti, la combustione delle biomasse in aree densamente abitate è stata VIETATA per decenni proprio per le migliaia di decessi provocati negli anni 50, sui quali non c'è alcun dubbio riguardo alle ragioni per cui sono avvenuti.
                                                  A solo scopo divulgativo, riporto un passo del Corriere:
                                                  "l’uso di fornelli per cucinare inefficienti e inquinanti (o di fuochi aperti) costituisce un formidabile pericolo sotto molti punti di vista. Da quello della salute pubblica, ad esempio, si stima che causi più morti premature dell’Aids, della malaria e della tubercolosi messe insieme. Ma oltre ai costi sanitari non sono da meno quelli economici, sociali e ambientali, dalla deforestazione all’emissione di gas serra, fino al tempo perduto per la raccolta (sottratto a istruzione, lavoro e famiglia) e alle discriminazioni di genere (attività spesso delegate alle donne).
                                                  Gli effetti sulla salute

                                                  Non ci sono dubbi, come rilevano Banca Mondiale e «Global Alliance for Clean Cookstoves», che cucinare con combustibili solidi come carbonella, legna o carbone produca livelli significativi di inquinamento dell’aria in «ambiente familiare». Gli effetti sono inquietanti. Le cause maggiori sono le emissioni di particolato, di monossido di carbonio e di un insieme di altri gas aromatici nocivi come butadiene, benzene e stirene, che possono causare una lunghissima sequenza di malattie, tra cui danni respiratori fino al cancro al polmone e danni al feto e alla crescita dei neonati e dei bambini. Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità (dati 2010) tali gas e inquinanti contribuiscono alla morte prematura di almeno 4,3 milioni di individui ogni anno, e a oltre 110 milioni di malati cronici, cioè di persone le cui «attese di vita» vanno corrette «per disabilità» («Daly», disability-adjusted-life-year). Sempre secondo l’Oms l’inquinamento dell’aria in ambiente familiare è il quarto fattore di rischio di morte prematura al mondo, addirittura il primo nell’Asia meridionale e il secondo nell’Africa sub-sahariana. Come si accennava in precedenza, le morti superano la somma di quelle per Hiv-Aids (1,5 milioni), malaria (1,2 milioni) e tubercolosi (1,2 milioni)."
                                                  <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da freeway Visualizza il messaggio
                                                    L'OMS stima in quattro milioni di decessi all'anno (di cui 500.000 bambini sotto i cinque anni) il numero di coloro che ci lasciano la pelle perchè si riscaldano o cucinano con biomasse varie
                                                    Si, sono quelli che tengono i bracieri aperti nelle capanne...
                                                    Negli anni 50 molta gente usava la legna allo stesso modo che nelle capanne.

                                                    Fosse come dici tu con gli incendi che ci sono nel mondo Brasile, Siberia, Australia dovrebbero essere delle aree immense di cadaveri. Includiamoci anche il Piemonte che 2 anni fa ha avuto incendi enormi
                                                    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                                                      Io invece direi che le principali cause di morte sono altre...
                                                      Direi che prima di arrivare alla legna ci siano ben altre cause sociali come ad esempio consumismo, obsolescenza programmata, ecc ecc
                                                      Bene, vediamo i dati! Ma ricorda che dove si usa il vecchio sistema, la vita media è INFERIORE di oltre dieci anni rispetto a quella italiana... di dieci anni fa. Ora è calata... a causa dell'inquinamento.
                                                      Inquinamento atmosferico, i dati dell’impatto sulla salute in Italia
                                                      <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                                                        Fosse come dici tu con gli incendi che ci sono nel mondo Brasile, Siberia, Australia dovrebbero essere delle aree immense di cadaveri. Includiamoci anche il Piemonte che 2 anni fa ha avuto incendi enormi
                                                        me lo stavo chiedendo pure io....
                                                        evidentemente il "Corriere" che indica freeway ha distribuito maschere antigas a gratis a tutti gli abitanti di quelle zone......... eheheheheh

                                                        mi viene da ridere..... anche se ci sarebbe da piangere dare la colpa ai fornelli per la seconda causa di morte mondiale......

                                                        freeway, se mi metti alla pari un moderno generatore a biomassa, con la pentola sul fuoco di legna come i cannibali, beh..... ti consiglio di informarti un pò meglio prima.....
                                                        alias Dott Nord Est

                                                        la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                                                        qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da freeway Visualizza il messaggio
                                                          Bene, vediamo i dati! Ma ricorda che dove si usa il vecchio sistema, la vita media è INFERIORE di oltre dieci anni rispetto a quella italiana... di dieci anni fa. Ora è calata... a causa dell'inquinamento.
                                                          Inquinamento atmosferico, i dati dell’impatto sulla salute in Italia
                                                          Dal tuo link si legge
                                                          Come atteso, l’inquinamento colpisce maggiormente il Nord (per il 65% del totale), in generale le aree urbane congestionate dal traffico e le aree industriali.

                                                          Traffico e aree industriali. Proprio le 2 immagini che avevo postato io...
                                                          In Abruzzo non so quante PDC siano installate. Sicuramente tante caldaie a legna. Dici che i livelli di inquinamento sono così elevati sul Gran Sasso?
                                                          "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                          “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                          "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            volevo intervenire, solo che he non so da che parte cominciare
                                                            quantunque non sia mai stato moderatore di nessun sito spero che nessuno si offenda se parlo da moderatore :

                                                            " suvvia !
                                                            non litigate, non scaldatevi troppo gli animi, anche se siamo in inverno e fa freddo
                                                            se analizziamo a fondo le varie istanze che tutti portate avanti in fondo avete tutti torto allo stesso modo
                                                            in fondo se leggi bene e ti immedesimi nel filo conduttore del ragionamento tutti gli interventi hanno qualcosa di sbagliato, primi fra tutti i miei ovviamente "

                                                            poi perché dovremmo insistere a vivere in un logo dove ci serve la stufa d'inverno e il condizionatore d'estate invece che trasferirci dove la temperatura varia dai 18 ai 23 gradi ?


                                                            tornando seri
                                                            qualsiasi mezzo per scaldarsi o per alimentare la televisione va bene, usciamo dalle teorie e dalle ideologie e impariamo a decidere tutte le volte sforzandoci di uasare il meglio nel tempo e nel luogo
                                                            ovvio che se abitassi in mezzo alle montagne fredde mi scalderei con la legna (che le persone Volgari chiamano biomassa ma non ho ancora capito cosa C. vuol dire esattamente)
                                                            ovvio che se abitassi in mezzo alle paludi raccoglierei il CH4 (più o meno) con l'imbuto e userei quello
                                                            nel Texas ci fu un periodo che il petrolio veniva su da solo dalla terra, bastava raccoglierlo a dargli fuoco, cosa c'era di sbagliato ?
                                                            di sbagliato c'è solo l'ostentazione del solito moralismo di M. che PUTACCASO è sempre rivolto su quello che fanno gli altri
                                                            io abito in città, pur piccola, e se mi mettessero vicino un Inceneritore di rifiuti che mi desse a prezzo basso sia l'energia elettrica che il calore (eventualmente tramutato in freddo attraverso adsorbitori) ovviamente con LA DOVUTA ATTENZIONE PER L'INQUINAMENTO sarei solo contento
                                                            ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                                                            " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR