adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sentenza della Corte costituzionale tedesca .

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • experimentator
    ha risposto
    Hanno atteso un giorno, ma poi i francesi si sono fatti sentire, e non poteva essere altrimenti. Christine Lagarde deve aver chiamato l'Eliseo per dire cosa aspettavano a dare una risposta piccata alla sentenza della Corte Costituzionale tedesca che aveva bacchettato la Bce.
    La risposta non è arrivata direttamente da Macron, giustamente, ma dal Ministro dell'economia e dal Governatore della Banca Centrale francese.
    Ed entrambi non son stati teneri.
    Quindi? Ora cosa ci attende?
    Gli sviluppi potrebbero essere clamorosi.


    https://www.youtube.com/watch?v=EePnMppk_iw&feature=youtu.be

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Cosa significa la sentenza della Corte costituzionale tedesca per il futuro dell'Europa - Wired


    La sentenza emessa dalla Corte Costituzionale mette in luce alcune controversie tra diritto europeo e quello dei singoli stati. Il primo prevale sempre sul secondo, stando ai trattati costitutivi dell’Ue, ma la decisione dei giudici tedeschi sostiene che questo sia vero solo fino a quando non intacca l’identità costituzionale dello stato membro. Infatti, stando alla sentenza della Corte di Karlsruhe, tutto quello che concerne la politica monetaria e il bilancio finanziario di una nazione permette a uno stato costituzionale di essere pienamente democratico. Quindi, in buona sostanza, nel caso in cui i programmi europei di natura economica e fiscale intacchino pesantemente il bilancio dello stato, in totale autonomia la Germania può decidere di non parteciparvi. Ovviamente, questo contrasta con il principio di comunità che ha animato la fondazione dell’Unione Europea.
    Questa sentenza crea un precedente che potrebbe avere conseguenze sugli sforzi messi in atto dalle istituzioni europee per approvare un programma d’aiuti per gli stati colpiti dal coronavirus, si diceva. A pensarla così è l’ex vicepresidente della Bce, Vitor Constâncio, che su Twitter ha parlato di “grande rischio” che potrebbe dare la stura a nuovi ricorsi giudiziari (d’altronde la Polonia, per bocca del suo viceministro alla Giustizia, ha già fatto sapere che “la Germania difende la propria sovranità: l’Unione Europea fa solo ciò che le permettiamo noi stati membri”).
    Ultima modifica di experimentator; 08-05-2020, 03:06.

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha risposto
    Molto bella e bona questa femmina , cosa ne dite ?

    Prepariamoci tra 3 mesi a uscire dall'euro , secondo la Corte Costituzionale tedesca .

    https://www.youtube.com/watch?v=DqkRHZefcW8&feature=youtu.be

    Francesca Donato commenta la sentenza della Corte Costituzionale tedesca sul programma di acquisti della BCE.
    L'unione europea non è uno stato federale , ma solo una cooperazione sta stati sovrani dice la Corte Costituzionale tedesca .

    Lascia un commento:


  • experimentator
    ha iniziato la discussione Sentenza della Corte costituzionale tedesca .

    Sentenza della Corte costituzionale tedesca .

    Martedì la Corte Costituzionale tedesca ha respinto un ricorso contro il programma di acquisto di titoli di stato pubblici da parte della Banca Centrale Europea (il famoso Quantitative Easing), ma allo stesso tempo ha dato tre mesi di tempo alla BCE per spiegare le ragioni economiche che hanno giustificato il programma. La Corte ha chiesto anche al governo e al parlamento della Germania di monitorare più da vicino la BCE, e di fare pressioni affinché la banca spieghi meglio le ragioni dietro le sue scelte.

    La sentenza della Corte Costituzionale tedesca di cui si parla da ieri - Il Post



    Fuori dalla Germania, invece, il giudizio è stato accolto negativamente quasi all’unanimità. Dal Financial Times a Bloomberg, passando per il Sole 24 Ore, tutti i principali quotidiani economici e finanziari hanno criticato il giudizio sia nel merito che per le sue conseguenze.
    In particolare, molti hanno notato la contraddizione evidente tra la tradizione tedesca, che considera un pilastro fondamentale della stabilità economica il fatto che le banche centrali siano indipendenti da ogni forma di intromissione e influenza politica, e la sentenza della Corte, in cui si chiede a governo e parlamento tedeschi di immischiarsi di più negli affari della BCE.


    https://www.youtube.com/watch?v=X4oF4pP7pqM&t=157s

    La sentenza della Corte Costituzionale tedesca è stata durissima con la BCE e la risposta arrivata da "l'altra Europa", dall'Europa non tedesca, è stata timidissima. Insomma i tedeschi hanno voluto rimarcare la loro superiorità, bacchettando la Bce che "ignora manifestamente il principio di proporzionalità".
    Addio all'indipendenza della BCE, anche se indipendente non lo era mai stata.
    Ultima modifica di experimentator; 07-05-2020, 01:20.
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR