adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pensiamo a un nuovo LockDown

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pensiamo a un nuovo LockDown

    Vista la situazione e l'andazzo preso da altre discussioni, provo a riproporre un tema che penso sarà sempre più importante in futuro.
    E cioè "COSA FARE" a ogni livello, normativo, sociale, medico, ecc. per affrontare al meglio una eventuale nuova pandemia o anche una ri-proposizione di questa tragedia.

    Dal punto di vista medico a me è sempre stato insegnato che di fronte a una malattia che è innocua per la grande maggioranza, ma letale per pochi occorre che quei pochi siano accuratamente isolati e protetti. Soprattutto se non esistono ancora terapie efficaci. Ma vabbè l'argomento è ormai sviscerato e sicuramente uscirà ancora fuori.

    Io partirei invece da riflessioni economiche!
    Oggi viviamo una specie di dicotomia fra due interessi, apparentemente inconciliabili, che secondo me è molto pericoloso e riduttivo cercare di risolvere col machete!
    Da una parte la necessità di ridurre al minimo i contagi (la Salute!). Dall'altra la necessità di non fare precipitare il complessissimo sistema economico nazionale in un baratro al cui confronto le crisi del passato sembrerebbero sciocchezze!
    ENTRAMBI questi aspetti sono FONDAMENTALI! Non è affatto vero che "senza salute anche l'economia non esiste" ecc. ecc. O meglio è verissimo in una situazione in cui l'epidemia falcidi anche le classi che producono. Non è così reale in un'epidemia che perlpiù falcia gli anziani!
    OVVIO che ridurre tutto a questo ragionamento è incivilmente cinico ed ingiusto! Ma è un aspetto che va preso in considerazione, se si vuole evitare che, di fronte alla prospettiva di rovina familiare e povertà, diventi poi una posizione "robusta"!
    Per semplificare. E' ovvio e banale che se l'epidemia fa ammalare e blocca per mesi o uccide anche solo il 10% della forza lavoro l'economia ne ha un danno gigantesco! Ma se l'epidemia tocca lo 0,5% della forza lavoro e si porta via anche il 70% della popolazione che non lavora... ci sarà certo una cauta di domanda di alcuni beni, ci sarà la mancanza delle rendite pensionistiche necessarie per molte famiglie... ma è innegabile che il 99% delle aziende non si accorgerà nemmeno della strage!
    Ovviamente sono entrambe ipotesi estreme ed irrealistiche. Ma rendono il senso della polarizzazione di interessi.
    Come affrontarla?
    Al momento ci sono due grandi ipotesi di comportamento:
    A) l'ipotesi "economia di gregge". In pratica quella che propongono un paio di gruppuscoli fanatici USA. E cioè lasciare che il virus si diffonda liberamente, anzi magari incentivarne la diffusione, ma solo nelle fasce giovani. Isolando gli anziani. Così si salverebbe l'economia, trainata dai giovani e la vita degli anziani, che una volta che si fosse raggiunta una immunità di gregge adeguata (almeno 60% per una malattia come il Covid19) sarebbero anche meno a rischio.
    Questa è anche l'ipotesi che mi viene più contestata quando parlo di "isolamento delle fasce a rischio". Anche se in realtà io la ritengo errata.
    b) L'ipotesi "tutti assieme". In pratica l'idea è di ottenere da tutti un comportamento assolutamente maniacale nell'evitare contatti, socialità, ecc in modo da proteggere noi e chi ci sta vicino. Ma di evitare assolutamente alcuna differenziazione su base di età. Anche se poi la differenziazione si fa eccome, perchè si pesano ben diversamente il "diritto" del giovane a ballare in discoteca ed il "diritto" dell'anziano a prendere la metro. Anche questa per me è un'ipotesi sbagliata, in quanto scommette, pericolosamente, su un comportamento virtuoso che l'uomo da sempre ha dimostrato di non saper minimamente adottare. Però è il comportamento scelto in Italia.

    A mio parere occorre una TERZA ipotesi. Che sia un compendio delle due!
    Nessuna, dissennata, ricerca di una "immunità di gregge" che si trasformerebbe in una strage, perchè come è ovvio non c'è un comportamento univoco dell'infezione anche nelle fasce giovanili e un contagio esponenziale incontrollato porterebbe velocemente alla paralisi del SSN, con crollo di ogni assistenza.
    Misure mirate, anche dure in certe condizioni, per VIETARE alle fasce a rischio comportamenti suicidi.
    Ma il vero punto di svolta dovrebbe essere sulla GESTIONE DEI LOCKDOWN!
    Questi sono, ormai l'abbiamo capito, inevitabili. Ma ora occorre anche capire che "inevitabile" non significa che qualsiasi imposizione inventata in quattro e quattrotto in una sala di ministero debba essere considerata comunque accettabile con un "taci e chiudi"! Anche chi lavora ha diritti precisi! Anche COSTITUZIONALI! La Costituzione è CHIARA nell'indicare che chiunque non ha i mezzi per tirare avanti ha il diritto che gli altri si prendano cura di lui!
    D'altronde qui sorge un altro problema! Le risorse non sono infinite! La CIG non può essere espansa a vita, i ristori non possono sostituire il fatturato!
    La mia proposta è semplice e drastica. Rileggendola davvero drastica! Ma mi piace!

    Anzitutto la partenza! Tutto deve partire con un semplice "ordine" del PcM. Il DPCM è lo strumento perfetto, ma tutto deve essere già pianificato!
    Da quando si decide il LD totale... TUTTE le attività interessate chiudono a far data dalla mezzanotte del giorno stesso non solo le saracinesche, ma QUALSIASI forma di impegno finanziario verso terzi! Affitti, Rate bancarie, RID, Assegni emessi... TUTTO viene CONGELATO! Nessuno ha diritto, formale, legale o morale di RICHIEDERE alcuna prestazione monetaria all'attività sospesa. Nessuno ha diritto, anche futuro, di richiedere danni, risarcimenti, ricompense, interessi, multe, sanzioni, ecc. TUTTO viene in pratica congelato!
    Ogni rapporto di lavoro esistente per l'azienda chiusa viene, ugualmente, congelato. Nessuno stipendio, contributo, ecc. può essere richiesto. Da nessuno, stato compreso.
    Ogni forma di canone su bollette è sospeso.
    Qualsiasi forma di calcolo di interessi viene altresì sospesa.
    Passiamo ai "ristori".
    Ogni persona interessata nell'attività sospesa ha diritto al ristoro su base personale standard. Sia dipendente che datore di lavoro hanno diritto al versamento immediato in conto senza ISEE o altre necessità di certificazione della STESSA CIFRA! La mia proposta è per chiunque lavori 800€/mese esentasse. Il ristorante con un cuoco, due coniugi proprietari e due camerieri riceverebbe 4000€ divisi in misura identica per ognuno al mese.
    Stesso, identico trattamento per chiunque venga posto in CIG o come vorremo chiamarla.
    Il discorso si applica a TUTTE le forme di contratto. Indipendentemente da ogni clausola, accordo ecc. TUTTI coloro che vengono sospesi dal lavoro entrano in questo meccanismo. Ed a TUTTI viene sospeso, per il periodo di LD ogni rata, mutuo, canone in bolletta, ecc. Sono escluse dalle sospensioni SOLO coloro che continuano a lavorare e quindi percepire lo stipendio pieno. Sia in presenza che in smartworking.
    La cifra è in pratica un sussidio temporaneo, quindi non ha alcuna importanza che prima uno lavorasse in part-time, avesse uno stipendio da 4000 netti o lavorasse in nero. TUTTI ricevono la stessa, identica, cifra sussidiaria!
    Anche le rendite subiscono lo stesso destino. TUTTE le pensioni vengono uniformate temporaneamente al minimo. TUTTE! Anche quelle di chi ha versato i contributi per la vita, chi ha un ente diverso dall'INPS, ecc. Ovviamente anche ai pensionati, di ogni ordine e grado, si applica automaticamente il blocco totale ed immediato di mutui, canoni, rate, ecc. Anche i farmaci passano per tutti in fascia gratuita.
    Se si decide che il rischio giustifica una misura assolutamente abnorme come la serrata delle industrie queste devono essere poste immediatamente nello stesso stato di animazione "sospesa". Senza ALCUNA spesa! Ogni impegno verso l'estero deve essere sussidiato dalla garanzia statale che si fa carico della spesa eventualmente non altrimenti sospendibile.
    In questo modo CHIUNQUE possa dimostrare di avere un'attività sarebbe tutelato nei bisogni essenziali. I risparmi sarebbero importanti per le casse dello stato e potrebbero essere in gran parte girati a coprire le uscite assistenziali.
    Ovviamente chi è in LD e percepisce il ristoro NON ha alcuna necessità di spese considerate "essenziali" stando in casa. Niente carburante, niente manutenzione auto, niente divertimenti (esterni)... in pratica resta il cibo. E la cifra proposta è sufficiente per vivere dignitosamente.
    A questo punto facciamo pure un LD di 4 mesi, se serve!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 10-11-2020, 13:51.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  • #2
    Non ho capito chi paga...
    Il diavolo si annida nei dettagli.

    Commenta


    • #3
      Penso che intenda lo stesso che sta pagando ora, solo che invece di pagare il "ristoro" in base a quanto perde, riferito al reddito dello scorso anno, il sussidio verrebbe riconosciuto ad personam, in misura fissa, come reddito di sussistenza.

      Potrebbe essere una buona soluzione, ma si scontra certamente con l'abitudine dei pochi facoltosi di concedersi un certo tenore di vita.
      In proposito rimango sconcertato quando leggo di personaggi famosi, sempre presenti nei salotti più esclusivi (e costosi), che denunciano di essere sul lastrico, qualcuno che propone un crowdfunding per finanziare il riacquisto della propria casa, un'altra quasi ottantenne che dice di essere costretta a vendere il proprio corpo per potersi comprare da mangiare (mi è difficile immaginare chi lo potrebbe acquistare).

      Davvero crediamo di riuscire qui in Italia a realizzare qualcosa di simile che forse avrebbe difficoltà ad adottare anche un regime autoritario di ispirazione comunista?

      ••••••••••••

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
        Potrebbe essere una buona soluzione, ma si scontra certamente con l'abitudine dei pochi facoltosi di concedersi un certo tenore di vita.
        Comportamenti vulnerabili che rappresentano il vero tallone d'Achille dell'ultima specie Homo ancora non estinta.
        Il diavolo si annida nei dettagli.

        Commenta


        • #5
          Beh! La mia è una proposta un pelo provocatoria. Ma ha un senso!
          Ora c'è un mare di sospetti da parte di tutti. L'autonomo "sospetta" il pensionato di voler il LD totale perchè tanto a lui che je frega? E così o giovinastri non si infettano. Il pensionato sospetta l'autonomo di piangere miseria per avere un ristoro nonostante abbia i milioni da evasione sotto il letto. Tutti e due sospettano il pubblico dipendente di fingere di stare in smart working per guardare le serie tv sul divano...
          Perlomeno così ci perdono tutti. E nessuno è sospettabile di starci comodo nel LD!
          D'altronde sono i dati delle banche a segnalare il poderoso aumento di risparmi nei conti correnti di chi è rimasto a casa due mesi, a stipendio quasi pieno, con magari pure le rate del mutuo sospese.
          A me non pare che questa evidente realtà sia poi compatibile con una commediola alla "siamo tutti fratelli sulla stessa barca, vorrà dire che ci aiuteremo" quando poi si commentano le storie sempre più drammatiche di chi sta perdendo il lavoro di una vita.
          Mi sta bene il LD. Anche totale! (tuttalpiù giocherò un po' a Minecraft coi figli come a marzo!). Ma NON PUO' essere risolto con un ristoro ridicolo che spesso non basta nemmeno a coprire i costi che continuano a correre! E' ASSURDO che si debba vedere in TV giovani che si trovano ad essere sfrattati a dicembre se la loro attività (chiusa) non trova 18.000€ per pagare l'affitto! MA che senso ha blaterare di "grande emergenza" di "misure eroiche", di "altruismo contro l'egoismo dei movidari" ... e poi non essere nemmeno in grado di fare una SEMPLICISSIMA legge che sospende ogni canone di affitto per un anno??

          Bah!
          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
            Potrebbe essere una buona soluzione, ma si scontra certamente con l'abitudine dei pochi facoltosi di concedersi un certo tenore di vita.
            Beh, ma attento! Mica pretendo il tenore di vita "imposto". Chi ha soldi da parte se li spenda come crede! La mia proposta è solo quella di mettere l'Italia sociale in una specie di "bolla sospesa" per due-tre mesi max.
            Qualcuno ha chiesto "chi paga".
            Ma già solo col risparmio a carico di INPS dato dall'appiattimento a pensione minima di tutte le pensioni si avrebbero un bel gruzzolo di miliardi da distribuire. E visto che il LD è praticamente una specie di suicidio economico fatto al solo scopo di salvare la pelle dei pensionati senza imporgli il disturbo di un LD per fascia di età.... che siano ANCHE loro a pagarne perlomeno il costo mi pare il minimo!
            Ultima modifica di BrightingEyes; 10-11-2020, 17:59.
            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

            Commenta


            • #7
              Un indiscrezione dice che da lunedì lockdown light totale di 10 giorni per tutti. Poi si bissa a gennaio
              "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
              “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
              "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                Beh! La mia è una proposta un pelo provocatoria. Ma ha un senso!
                si, questo lo si deve ammettere, anche se
                Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                Da quando si decide il LD totale... TUTTE le attività interessate chiudono a far data dalla mezzanotte del giorno stesso non solo le saracinesche, ma QUALSIASI forma di impegno finanziario verso terzi! Affitti, Rate bancarie, RID, Assegni emessi... TUTTO viene CONGELATO! Nessuno ha diritto, formale, legale o morale di RICHIEDERE alcuna prestazione monetaria all'attività sospesa. Nessuno ha diritto, anche futuro, di richiedere danni, risarcimenti, ricompense, interessi, multe, sanzioni, ecc. TUTTO viene in pratica congelato!
                Ogni rapporto di lavoro esistente per l'azienda chiusa viene, ugualmente, congelato. Nessuno stipendio, contributo, ecc. può essere richiesto. Da nessuno, stato compreso.
                Ogni forma di canone su bollette è sospeso.
                Qualsiasi forma di calcolo di interessi viene altresì sospesa.
                ti sei dimenticato l'onere più grande per tutti, se si sospende QUELLO ci sto (peraltro legendo che attenzione non è vero che non lo hai pensato, ma è curioso che sia l'unico che non hai enfatizzato)
                altri oneri che hai citato espressamente al confronto sono minchiatine
                e bada che io sono essenziale per cui posso pure muovermi liberamente per cui non parlo in funzione di interessi personali
                ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                Commenta


                • #9
                  Il LD light è la soluzione "meno peggio". Di fatto lascia aperte quasi tutte le attività lavorative "pesanti" al costo di un sacrificio pesante, ma circoscritto al commercio al dettaglio e ristorazione.
                  La soluzione di brevi LD totali la aveva avanzata la dott.ssa Viola (Viola: "Contro il covid lockdown brevi una volta al mese" | Notizie.it) ed a molti è sembrata un'idea discreta. In pratica si comprime un po' il commercio, ma si riesce a gestire, sperabilmente, la pressione ospedaliera.
                  Credo che comunque saranno fondamentali i prossimi giorni. Il primo vero LD è del 26 ottobre e gli effetti si cominciano a dispiegare da oggi in realtà.
                  Occorre sempre attendere 15 giorni fra l'emanazione delle misure e il loro reale effetto. Anche per questo mi sembrano un po' esagerati gli appelli da ultima trincea degli ordini e di altre organizzazioni. Potrei capire fossimo in una situazione di crescita esponenziale poco controllabile, dove devi prendere decisioni drastiche e sperare di svangarla per 15 giorni, ma ora, con i contagi in chiara crescita lineare e almeno 20 giorni, un mese di riserva ospedaliera nelle TI sarebbe opportuno prima attendere qualche giorno per vedere se la curva finalmente cede! A quel punto saremmo certi che le misure funzionano.
                  Non so se davvero lunedi so deciderà un LD light totale, ma se serve lo faremo. Io sicuramente passerei tutta l'Italia attualmente in giallo in zona arancione. In modo da obbligare in casa perlomeno chi non ha necessità lavorative.
                  L'unica cosa che ritengo certa è che, purtroppo, non abbiamo saputo proteggere di nuovo le fasce più a rischio e temo che i decessi resteranno alti. Per Natale si prevede che sorpasseremo la boa dei 50.000!

                  Tornando alla proposta di LD in bolla congelata, la proposta di gestire piccoli LD di una settimana, ma drastici, renderebbe molto più facile il controllo dei ristori e permetterebbe anche alle attività di differenziare orari e aperture per estendere l'attività nelle settimane "aperte" riducendo ulteriormente il danno della settimana "chiusa". Se chiunque è sicuro di ottenere comunque una riduzione di spese del 25% con una riduzione di incassi del 20%... alla fine ci si sta!

                  Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
                  e bada che io sono essenziale per cui posso pure muovermi liberamente per cui non parlo in funzione di interessi personali
                  Si anch'io ovviamente. Ma l'interesse ce l'ho indiretto. Perchè se tutti i miei clienti precipitano... poi resto col cerino in mano!
                  A parte gli scherzi, non chiedo nè pretendo nulla per la mia categoria, ovvio. Accetterei tranquillamente la chiusura con blocco di ogni spesa e ristoro di 800€ (ma anche 600€! Me ne avanza!).
                  Con "onere più grosso" immagino tu voglia alludere alla tassazione. Hai ragione, occorre valutarla.
                  Ma in realtà è semplice. I dipendenti, pensionati e simili ovviamente non pagano nulla nel mese di LD in quanto ricevono un sussidio netto di tutto. Per tutti, autonomi e dipendenti, il mese di LD si conta come contributo figurativo ai fini della pensione. Irpef e simili saranno calcolati sul fatturato (presumibilmente in calo). Con sospensione ovviamente di qualsiasi accertamento, calcolo di credibilità e altre trovate dei genii economico-politici.
                  Semmai il discorso è da farsi sui famosi "acconti" che ogni autonomo deve versare ancor prima di avere finito di guadagnarli, a novembre, per l'anno successivo. Tra l'altro un "acconto" del 100% è una trovata che si potevano inventare solo i sindacalisti italiani che hanno spinto per questa mega-fesseria, spacciandola come "giustizia" verso i ""poveri"" dipendenti che, poverini, le tasse se le fanno versare dal datore di lavoro ogni mese! Una vera carognata per il tapino dipendente nei confronti degli autonomi, che è risaputo, sfruttano il "ritardo" dato dal dichiarare e pagare l'anno dopo averli guadagnati per mirabolanti rendite di interesse sulle principesche somme sottratte al versamento anticipato!
                  Ovviamente a mio parere questi acconti dovrebbero essere direttamente SOSPESI e rimandati a saldo l'anno dopo. Con ovviamente però un successivo rinvio di un anno anche per gli acconti di novembre 2021 almeno. Altrimenti si crea un imbuto fra il saldo di agosto e l'anticipo di novembre.
                  Ci sono però gli strumenti per sottrarsi a questo furto. Basta non pagare a novembre e sfruttare la finestra di elasticità definita con supremo sprezzo del ridicolo da qualcuno "ravvedimento operoso" e con un minimo interesse si salta a agosto 2021. Quando si spera che la stagione dei LD sia finita per sempre.
                  Credo che quest'anno saranno moltissimi ad approfittarne.
                  Ultima modifica di BrightingEyes; 10-11-2020, 22:47.
                  “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                  O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                  Commenta


                  • #10
                    se mi tolgono 2/52 delle tasse che pago, irpef, irap, tasi, tari, inps, inail, comune, bollo auto, iscrizione albi, bollo autocarro, ivs, televisione, bollo su c/c .... e quelle che ora non ricordo
                    giuro che sto due settimane a guardare le Tv anche se qualche impianto esplode
                    non mi interessa speculare su bollette, televisione accesa -> enel pagare, fornello acceso -> gas pagare ... basta che siano senza IVA
                    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                      A parte gli scherzi, non chiedo nè pretendo nulla per la mia categoria, ovvio. Accetterei tranquillamente la chiusura con blocco di ogni spesa e ristoro di 800€ (ma anche 600€! Me ne avanza!).
                      ci sto anche a zero euro, MA
                      Con "onere più grosso" immagino tu voglia alludere alla tassazione. Hai ragione, occorre valutarla.
                      Ma in realtà è semplice. I dipendenti, pensionati e simili ovviamente non pagano nulla nel mese di LD in quanto ricevono un sussidio netto di tutto. Per tutti, autonomi e dipendenti, il mese di LD si conta come contributo figurativo ai fini della pensione. Irpef e simili saranno calcolati sul fatturato (presumibilmente in calo). Con sospensione ovviamente di qualsiasi accertamento, calcolo di credibilità e altre trovate dei genii economico-politici.
                      Semmai il discorso è da farsi sui famosi "acconti" che ogni autonomo deve versare ancor prima di avere finito di guadagnarli, a novembre, per l'anno successivo. Tra l'altro un "acconto" del 100% è una trovata che si potevano inventare solo i sindacalisti italiani che hanno spinto per questa mega-fesseria, spacciandola come "giustizia" verso i ""poveri"" dipendenti che, poverini, le tasse se le fanno versare dal datore di lavoro ogni mese! Una vera carognata per il tapino dipendente nei confronti degli autonomi, che è risaputo, sfruttano il "ritardo" dato dal dichiarare e pagare l'anno dopo averli guadagnati per mirabolanti rendite di interesse sulle principesche somme sottratte al versamento anticipato!
                      Ovviamente a mio parere questi acconti dovrebbero essere direttamente SOSPESI e rimandati a saldo l'anno dopo. Con ovviamente però un successivo rinvio di un anno anche per gli acconti di novembre 2021 almeno. Altrimenti si crea un imbuto fra il saldo di agosto e l'anticipo di novembre.
                      no, troppo comodo !
                      lo sai benissimo che per noi autonomi il raporto lavor / guadagno non è lineare
                      io guadagno X euro per Y giorni, ma solo un idiota può pensare che guadagno ogni giorno X/Y
                      la maggioranza dei giorni guadagno poco meno del giusto, qualche giorno ci perdo ma giustamente ci sono i giorni in cui guadagno abbastanza da avere una media equa
                      se interrompo un giorno la perdita potrebbe perfino essere zero ma se interrompo 10 giorni l'intero mese va in forte passivo
                      nederiva che calcoli strani che la burocrazia farebbe sono fuori dal mondo
                      lo sai che qualche IDIOTA (mi prendo totale responsabilità di ciò che affermo) a calculato (dal vocabolario della lingua itagliana : calculato ; calcolatocon il C. (censura)) che se un ristorante sta aperto fino alle 18:00 considerando le ore in cui è stato aperto la perdita ammonta a circa il 10.% !?!?!?
                      se sto fermo per legge (per esempio) 9 giorni pretendo un sconto sulle tasse calcolate di 9/365 sul calcolato, mi sembra perfino un regalo per lo stato
                      ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                      " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                      Commenta


                      • #12
                        Dubito che a questo punto ci sia modo di evitare un altro lockdown generale anche se sarebbe meglio evitarlo perché NON possiamo permettercelo.
                        La tua idea di sospendere tutto per 2 o 3 mesi non è male ma gli attori sono troppi e se la scelta rischia di essere diffusamente impopolare,
                        la politica la eviterà.

                        Personalmente non conosco molti pensionati che scalpitano per mettersi a rischio se possono farne a meno.

                        L’ideale sarebbe offrire loro gratuitamente la consegna di generi alimentari e di medicine.
                        In alternativa e a costo zero si potrebbe dedicare loro una fascia oraria nei supermercati, nelle farmacie, alla posta. Che so dalle 8 alle 10.

                        La mia prozia ha 85 anni e prima del covid aveva un’agenda degna di una PR. Ora ha rinunciato ad aperitivi, prove di canto, cene con le amiche e ha smesso di abbracciare e baciare tutti.
                        Ha la fortuna di avere come vicino un farmacista (che le lascia i farmaci sul pianerottolo) e di essere cliente di un piccolo supermercato che le consegna tutto a casa.
                        Continua a fare la passeggiata con la mascherina e non corre rischi inutili.

                        Un altro grande problema è che nella maggior parte dei casi i nonni si occupano dei nipoti perché molte famiglie non possono permettersi una baby-sitter per coprire le ore dall’uscita di asilo/scuola all’ora in cui finiscono di lavorare i genitori.

                        Ancora più importante per evitare ricoveri: medicina sul territorio efficace.
                        Creare per ogni quartiere una piccola squadra: una persona con kit di tamponi rapidi a domicilio, pochi specializzandi o infermieri che su 2 turni vadano 2 volte al giorno a domicilio a provare la saturazione e fare le punture di eparina alle persone che a quel punto potrebbero rimanere a casa.
                        Ultima modifica di JO GREEN; 10-11-2020, 23:50.
                        FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                          Dubito che a questo punto ci sia modo di evitare un altro lockdown generale anche se sarebbe meglio evitarlo perché NON possiamo permettercelo.
                          Dipende cosa intendi per "LD generale". Se parliamo di portare tutta l'Italia in attuale "zona rossa" (quindi un LD light che non blocca le attività di industrie ed imprese varie) si, è possibilissimo ci si arrivi. Sarebbe una mazzata pesante per alcuni settori, ma ce la svangheremmo.
                          Se invece si pensa a un LD con serrata generale tipo marzo secondo me sarà difficilissimo che ci si arrivi. Devono essere davvero alla disperazione, e per ora non lo sono. Sarebbe un vero disastro economico con conseguenze pesantissime con probabili ripercussioni importanti sul governo. Non credo che forze come Italia Viva (che tutti trattano come se avesse davvero il 3% dei consensi come da sondaggi, ma che in realtà controlla per ora un folto numero di deputati ed è critica per la tenuta) e anche molti negli altri partiti di maggioranza accetterebbero di immolarsi così sull'altare della salvezza del nonno!
                          Spiace, ma il controllo sia dei ricoveri che delle TI è perfettamente gestibile. I medici infatti strepitano proprio perchè temono di dovere essere messi per forza a prendere decisioni pesanti. Ma se ci si arriva.. le prenderanno. Come han fatto a marzo del resto!
                          Anche considerando le circa 2500-3000 TI normalmente occupate nei picchi di epidemia influenzale annualmente avanzano al momento oltre 6000 posti in TI che sono occupati per meno della metà. Ovvio che si resti sul prudenziale con la famosa soglia del 30%, ma questa a mio parere può valere per decidere un inasprimento che porti al massimo tutta Italia in zona rossa. Teniamo anche conto che i ricoveri in TI sono stabili o addirittura in leggero calo nella gran parte delle regioni (oggi nella neo-aranciione Liguria... 0 nuovi ricoverati in TI ed oltre 70 ricoverati in meno in corsia. Ma 39 morti!) e sono proccupanti ancora solo praticamente in Piemonte e Lombardia.
                          Per i ricoveri in corsia certo c'è stato un afflusso massiccio. Ma si comincia ad avere idee, come a Monza, dove hanno messo su una piccola zona di triage extraospedaliero per mezza Lombardia nell'autodromo e dove arrivano ambulanze da varie città, i malati vengono visitati e inviati negli ospedali che hanno spazio per i codici verdi o anche a casa per quelli bianchi. A Genova hanno messo su una struttura simile, che hanno chiamato "ospedale da campo", ma che in realtà è una semplice zona di triage da dove smistare i pazienti senza ingolfare i PS.
                          Comunque concordo. Manca ancora totalmente la forza medica sul campo che va a domicilio, visita, diagnostica, misura, tampona, prescrive e cura o ricovera.

                          Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                          La tua idea di sospendere tutto per 2 o 3 mesi non è male ma gli attori sono troppi e se la scelta rischia di essere diffusamente impopolare,
                          E' più un divertissement provocatorio che una proposta reale. Serve solo a stabilire una base di discussione. Solo il fatto che ho proposto di ridurre tutte le pensioni al minimo solleverebbe uno tsunami sociale! Me ne rendo conto.
                          Ma ciò non toglie che o ti comporti così o poi non puoi lanciare accuse di "egoismo" e "mancanza di empatia con gli anziani" alla gente che si lamenta di essere trattata come cittadino di serie B.

                          Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                          Personalmente non conosco molti pensionati che scalpitano per mettersi a rischio se possono farne a meno....
                          Sono tutte critiche comprensibili, che conosco bene. In realtà alcune non sono corrette. Seppure non ben spiegate e pubblicizzate come in altri paesi anche da noi ci sono soluzioni già in essere per evitare spesa , farmacia e visite in ospedale. Qui la spesa la puoi fare telefonicamente e te la consegnano a casa gratis (per gli anziani ovvio). L'ospedale invia personale infermieristico a fare i prelievi a casa (appena fatto mia suocera) e anche la Posta ha servizi particolari per gli anziani.
                          Il problema però è che moltissimi anziani sono assolutamente convinti di essere al sicuro dietro la mascherina. E adottano comportamenti rischiosi graniticamente convinti di stare agendo in perfetta sicurezza! Se la tengono sempre addosso, certo. Ma con quella si sentono di sfidare autobus pieni e metropolitane affollate e questo è suicida!
                          Sugli orari concordo. Per me andrebbero riservate le giornate di sabato e domenica a chi lavora e negli altri giorni le fasce centrali di mattina e pomeriggio agli anziani. Lo avevano anche proposto, ma con la bella stagione ed il calo dei contagi non se n'è fatto più nulla. Ora è tardi mi sa.
                          Il problema dei nonni baby sitter è grave si. Ma non è che possiamo sempre mettere da parte ogni soluzione con nonchalance perchè "difficile"! Se i contagi primari agli anziani si hanno sui trasporti e in famiglia... è qui che devi intervenire! Chiudere i ristoranti può essere marginalmente utile, non lo nego. Ma senza le misure adeguate... serve a poco.
                          Per i nonni baby sitter c'è il buono baby sitter. Per gli spostamenti si devono usare scuolabus come in ogni paese civile. Hanno anche reiterato i congedi parentali... oltre deve pensarci la famiglia! Se hai anziani in casa sta a te proteggerli! Indossando SEMPRE la mascherina, specie i più giovani e chi lavora. Evitando troppe persone nelle stanze chuse con anziani. Cambiando frequentemente l'aria. Usando bancheria, posate, stoviglie personali e riservate. E anche permettendo all'anziano di uscire quanto vuole, ma A PIEDI (o in taxi) e ben distanziato da chiuqnue altro.
                          So che è difficile, ma non quanto sperare di bloccare in casa tutti! E' fantascienza ormai!

                          Ora, come è facile prevedere, anche se i contagi e la pressione ospedaliera si ridurranno (secondo me già a fine settimana vedremo la curva flettere) la deriva dei morti sarà molto più lenta, perchè passano oltre 20 giorni in media da contagio a morte nelle persone anziane. Inoltre saranno presto di nuovo molti gli anziani con gravi problemi di altro genere che si infetteranno anche col covid. Ma a me pare ovvio che con una curva contagi in flessione e una pressione ospedaliera che apparirà meno pesante... sarà ben difficile che il solo dato dei morti (che come dice Toti sono "fuori dallo sforzo produtivo") convinca il governo a prendere decisioni draconiane.
                          La priorità ormai è proteggersi. I medici invocano il LD più che altro per sganciarsi dall'accusa di fare da stampella al governo sulle decisioni e per difendersi efficacemente dalle prevedibili accuse a epidemia conclusa. Basterà loro dire "eh, ma noi l'avevamo detto che serviva il LD" e tutta la reposanbilità politica ricadrà sul governo. Come è anche giusto del resto.
                          Ultima modifica di BrightingEyes; 11-11-2020, 00:55.
                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                          Commenta


                          • #14
                            In realtà già oggi le TI di Lombardia, Bolzano e Umbria sono sature al 70%. In Valle d'Aosta al 75%. Piemonte e altre regioni oltre il 50%.

                            Il tutto tenendo conto che sono già sospese le normali attività ospedaliere e quelle che si avvicinano alla criticità sanitaria di malati non covid. So di chemioterapie sospese ma non so se è una cosa generalizzata.

                            La sanità è praticamente al collasso...
                            Ultima modifica di WuWei; 11-11-2020, 08:46.
                            "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                            “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                            "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                            Commenta


                            • #15
                              Quello che mi preoccupa è che diverse regioni sono già sopra la soglia di allarme : in Liguria sono già occupati il 70% dei posti di area non critica e il 44% delle TI e ci sono regioni messe peggio.
                              Qui i dati per regione al 09/11 Rapporto Covid-19
                              In più deve ancora arrivare il freddo vero in cui chi ha patologie respiratorie (ad es. BPCO) si riacutizza e finisce in ospedale e a volte in TI.

                              Non dimentichiamo che i posti in TI servono anche per il post-operatorio dei pazienti con co-morbilità. Se servono anche quelli significa bloccare o dover rimandare buona parte degli interventi di cardio-chirurgia, chirurgia vascolare, o rinunciare alla precauzione di un post-operatorio in TI chirurgia ortopedica (ad esempio intervento per frattura dell’anca negli anziani).
                              Se la gente rimarrà in casa diminuiranno le necessità di TI dovute a incidenti stradali, ma ictus e infarti continueranno ad aver bisogno dei loro posti in TI.

                              Già vediamo i danni collaterali per ambulanze che non arrivano per le altre patologie (la donna deceduta in Puglia per un malore che ha aspettato 50 minuti l’ambulanza, la donna investita a Roma rimasta sdraiata per ore perché non c’erano ambulanze disponibili).

                              Per LD intendo quello soft in cui si continua a lavorare, con asili ed elementari aperte (altrimenti i genitori non possono lavorare). I mezzi pubblici devono essere potenziati ma se servirà l’autocertificazione per muoversi, l’affluenza scenderà.

                              Quando avevo bisogno ho chiamato diverse farmacie in zona per farmi consegnare i farmaci a casa ma mi hanno risposto che hanno sospeso le consegne causa covid.

                              Ho girato le prescrizioni per mail a un collaboratore di mio marito che le ha stampate, è andato in farmacia, ha anticipato i soldi e ci ha lasciato i farmaci appesi alla maniglia della porta.

                              Secondo me i MMG dovrebbero poter mandare direttamente qualcuno con tampone rapido, saturimetro e farmaci da far somministrare direttamente ai pazienti che dovessero essere a rischio.

                              P.s. Ho appena letto questo articolo Coronavirus Lazio, ospedali al collasso: interventi in cliniche private - la Repubblica
                              Ultima modifica di JO GREEN; 11-11-2020, 15:44.
                              FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                Se la gente rimarrà in casa diminuiranno le necessità di TI dovute a incidenti stradali, ma ictus e infarti continueranno ad aver bisogno dei loro posti in TI.
                                Non voglio fare polemiche, ma solo tranquillizzare (per quanto possibile! Che non ci sia da festeggiare lo so bene!).
                                Come ho già scritto le TI gli anni scorsi raggiugevano un massimo di posti occupati di circa 3000 al massimo nei periodi più emergenziali. Prima del Covid, ovvio. Questa richiesta di posti NON aumenterà! Semmai diminuirà perchè ci sono già meno incidenti e meno richiesta di TI per patologie tradizionali in genere. Alla fine il cardiopatico grave è uno. Se si infetta di Covid esce dal novero degli "altri" e entra nel novero dei Covid-positivi.
                                Considerando che le TI al momento attivabili sono circa 9000 e possono essere portate in emergenza a 11.000, anche ipotizzando di non andare a cannibalizzare quelle necessarie per il picco per le patologie non Covid ne restano perlomeno da 6000 a 8000 disponibili. Oggi sono 3000 con crescita ormai lineare di 110-120 al giorno. Significa oltre un mese di "margine".
                                Ma consideriamo che i contagi stanno iniziando a flettere decisamente. Come era previsto dopo 15 giorni dall'adozione di un LD molto più morbido dell'attuale (quello del 26/10) si iniziano a vedere risultati. Per la flessione delle TI occorrerà aspettare almeno 7-10 giorni, perchè c'è una deriva ormai chiara. I ricoveri in corsia invece dovrebbero seguire i contagi più velocemente. Comunque oggi in Liguria 0 ricoveri in più rispetto a ieri dove erano 70 in meno dell'altro ieri. Anche in Piemonte PS al collasso e ambulanze in attesa, ma i ricoveri in più in tutto il Piemonte sono 75.
                                Insomma cerchiamo di vedere la luce in fondo al tunnel!
                                Oggi 33000 positivi su 225000 tamponi. Rapporto che scende al 14, x%. Era 18% solo che 4 giorni fa.
                                Ci sono le criticità. Nessuno può negarlo. Soprattutto nei PS (San Martino a Genova è un accampamento ormai). Ma è anche innegabile che la percentuale di veramente gravi in corsia è molto minore di marzo e la degenza con guarigione molto più veloce.
                                Dobbiamo resistere una 15ina di giorni, adottando ogni strategia per ridurre i disagi. Ma non siamo al "collasso".

                                Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                Per LD intendo quello soft in cui si continua a lavorare, con asili ed elementari aperte (altrimenti i genitori non possono lavorare). I mezzi pubblici devono essere potenziati ma se servirà l’autocertificazione per muoversi, l’affluenza scenderà.
                                Si. Qui sono d'accordo. Serve soprattutto convincere la gente a NON USCIRE! Le immagini di oggi con i lungomare pieni fanno capire che non c'è ancora consapevolezza.
                                Ma consideriamo sempre che non è molto sensato fare un LD e poi invocarne un altro dopo 5 giorni. Servono comunque 15 giorni per vedere risultati. Oggi cominciamo a vedere i risultati di un LD molto meno rigido delle zone arancio e rosse. Per quelle servirà aspettare lunedi 23 minimo.
                                Quello che a molti non è chiaro è che se anche domani ci muriamo tutti in casa... per 15 giorni non cambierà assolutamente NULLA!
                                Se la tendenza si conferma per me è meglio aspettare a vedere i risultati. E semmai adottare misure più drastiche per decongestionare PS e corsie. Anche i privati certo, perchè no?

                                Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                Secondo me i MMG dovrebbero poter mandare direttamente qualcuno con tampone rapido, saturimetro e farmaci da far somministrare direttamente ai pazienti che dovessero essere a rischio.
                                Eh.... mi sa che hai ragione sai?

                                P.S. Per chi ha dubbi e soprattutto per tutelare i medici che dovranno prendere decisioni difficili la SIAARTI ha reso pubblico un documento di indirizzo per i criteri per l'ammissione ai letti di TI: https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/quadro-clinico-et%C3%A0-effetti-collaterali-cos%C3%AC-scelgono-chi-va-in-terapia-intensiva/ar-BB1aUx26?ocid=msedgntp.
                                Io continuo a credere che non sarà necessario, se non nei casi che già senza emergenza Covid molti anestesisti, di concerto sempre coi famigliari, decidono. Ma in ogni caso temo che le TI no andrebbero mai in vero overflow. Semplicemente talgierebbero gli ingressi!
                                Ultima modifica di BrightingEyes; 11-11-2020, 18:47.
                                “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                Commenta


                                • #17
                                  Mah...
                                  Saturazione TI Valle d'Aosta 85%, Lombardia 75% e le altre regioni più sature di ieri...
                                  "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                  “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                  "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Oggi non vedo la sanità al collasso ma mi piacerebbe che, in questa complicata partita a scacchi col covid, chi decide fosse sempre 2 mosse avanti.

                                    Se non siamo in grado di riconoscere le criticità, difficilmente riusciremo a risolverle.

                                    Avere le unità territoriali pronte ad intervenire con gli strumenti giusti (tamponi rapidi, saturimetro, farmaci) a domicilio per evitare che le ambulanze diventassero il “collo di bottiglia “ sarebbe stato ed è molto utile.

                                    Originariamente inviato da brightingeyes Visualizza il messaggio
                                    qui sono d'accordo. Serve soprattutto convincere la gente a non uscire! Le immagini di oggi con i lungomare pieni fanno capire che non c'è ancora consapevolezza.
                                    ma consideriamo sempre che non è molto sensato fare un ld e poi invocarne un altro dopo 5 giorni.
                                    Su questo hai ragione: per portare le persone dove non vogliono ce le devi far arrivare un passetto per volta...
                                    In questo momento ben venga ogni tipo di aiuto disponibile, inclusa ovviamente la sanità privata (se lavora in modo efficiente).

                                    Non conosco la sanità ligure ma questo articolo mi ha fatto riflettere Liguria arancione, ora Toti va a caccia di personale per le Rsa "saccheggiate" dagli ospedali - Il Fatto Quotidiano
                                    FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Questo mi pare molto interessante per riconoscere il tipo di infezione che si ha contratto.



                                      Questo schema mostra le differenze tra i sintomi di COVID-19, influenza, raffreddore e allergie
                                      "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                      “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                      "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                      Commenta


                                      • #20
                                        compratevi il saturimetro
                                        senza arrivare a porcherie che costano circa nulla comunque sotto le 100,00 euro si acquista un prodotto che funziona
                                        poi anche dopo questa specifica infezione va sempre bene averlo

                                        comunquesenza correre al pronto soccorso una telefonata al medico con un dato serio ci sta
                                        ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
                                        " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                          Oggi non vedo la sanità al collasso ma mi piacerebbe che, in questa complicata partita a scacchi col covid, chi decide fosse sempre 2 mosse avanti.
                                          In Francia hanno una situazione in questi giorni peggio della nostra. Ma leggo stamattina che a maggio hanno messo in atto una procedura d'emergenza per formare 7000 persone, fra medici ed infermieri, come supporto alle TI. Dove, ovviamente, NON basta avere una laurea in medicina o in scienze infermieristiche per essere utili! Oggi, nonostante abbiano una situazione di afflusso nelle TI peggio della nostra (in alcuni casi in certe regioni hanno nei giorni scorsi raggiunto dati di riempimento TI del 200% ed oltre. Evidentemente in seguito a qualche gabola normativa, visto che difficlmente hanno messo 2 nello stesso letto, ma è esattamente come scrivo!). Ma evidentemente hanno qualcuno che ha pensato di stare almeno 1 mossa avanti!

                                          P.S. Cerco di chiarire la realtà dell'ingorgo attuale, anche se penso non sia difficile arrivarci.
                                          Il problema nasce a casa. Hai il famigliare, anziano o anzianotto, che presenta il classico quadro di bassa-media gravità (ma certo non lo puoi diagnosticare tu non medico!) che preoccupa. Chiami il medico, questo fa un triage telefonico, capisce che non è una forma grave (al momento!) e ti dice "gli dia questo e quello e mi faccia sapere come va". Ma NON si muove! (Ovvio. Non hanno più la possibilità di farlo).
                                          La situazione non migliora, nessuno viene a vederlo... che fai? Chiami il 118, che ti manda un'ambulanza. Senza medico l'ambulanza altro non può fare che portare il paziente in PS. Dove trova altri 100 nelle sue condizioni e si mette in coda!
                                          Ovviamente questo potrebbe anche comportare in qualche raro e sfortunato caso grave non riconosciuto dal medico un ritardo pericoloso. Ma la realtà resta che al 99% sono tutti casi "verdi", che potevano essere trattati in gran parte a domicilio!
                                          Come? Rimandandoli indietro a casa e dicendo "arrangiatevi"?? Ovviamente NO!
                                          L'alternativa che si DOVEVA garantire e su cui governo e regioni (inutile accodarsi allo scaricabarile. Ce n'è per l'asino e per chi lo mena!) sono gravemente colpevoli, era disporre di una forza (mica serviva l'esercito! 1 Panda con due neolaureati ogni 10.000 residenti avanzava! ) in grado di essere allertata dal medico curante o dalla Asl che arrivava adeguatamente protetta a domicilio, diagnosticava, faceva tampone rapido, decideva una terapia, forniva un saturimetro o una bombola di O2 dove necessario e ogni giorno TELEFONAVA alla famiglia chiedendo il valore di saturometria e lo stato dei sintomi!
                                          Così si evitava il "collasso".
                                          Che le cose siano così lo dimostra la situazione ligure. Tre giorni di PS al collasso... ricoverati reali 70 in meno!
                                          Ultima modifica di BrightingEyes; 12-11-2020, 09:24.
                                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                            Quell'articolo è di una testata che fa della propaganda politica, legittima per carità, un suo punto fermo. Da giorni fornisce i dati negli articoli in base anche alla tipologia di dato che interessa. Quando i posti in TI salgono di 10 unità è citato solo quello, quando invece non salgono, ma i Ps sono pieni si citano i PS! Lo leggo spesso anch'io, ma è sempre pudente fare la tara alle critiche alla parte avversa e alle sviolinate alla parte amica!
                                            Che l'intera sanità in Italia sia stata criminalmente trascurata negli anni passati lo sappiamo tutti. Toti ha, perlomeno, provato a imbastire un piano in estate. Ovviamente non perchè lui fosse un genio, ma perchè a settembre aveva le elezioni! Ma credo che in questo casino c'entri molto anche la cronica battaglia delle responsabilità fra stato e regioni. Poi è sempre facile dire "si, ma LUI non ha fornito i finanziamenti, si ma LUI doveva pensarci", ecc.
                                            Io concordo però col FQ sul fatto che sia rischioso re-infilare le RSA in questa situazione. A parte poche eccezioni non mi sembra che ci siano molti posti con le garanzie di sicurezza previste. Perlomeno in Liguria.
                                            Secondo me era molto meglio l'idea della nave-ospedale (diciamo così), con posti a bassa intensità dove fare trascorrere un periodo di guarigione o quarantena. Ma è stata cassata... avranno avuto le loro ragioni! (Nave ospedale a Genova, esposto alla Corte dei Conti - Liguria - ANSA.it)
                                            Ora si stanno anche allertando le strutture turistiche, come gli alberghi. Ma il problema resta sempre il personale.

                                            Comunque questa è la situazione attuale in Liguria: Covid, in Liguria 1.102 nuovi positivi: un decesso nel savonese - IVG.it. I ricoverati in più sono 6.
                                            Obiettivamente non mi sembra un dato da "collasso". Ma certo ho testimonianze dirette che il PS del San Martino è una bolgia. Evidentemente una qualche discrepanza esiste!
                                            Ultima modifica di BrightingEyes; 12-11-2020, 11:44.
                                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                              L'alternativa che si DOVEVA garantire e su cui governo e regioni (inutile accodarsi allo scaricabarile. Ce n'è per l'asino e per chi lo mena!) sono gravemente colpevoli, era disporre di una forza (mica serviva l'esercito! 1 Panda con due neolaureati ogni 10.000 residenti avanzava! ) in grado di essere allertata dal medico curante o dalla Asl che arrivava adeguatamente protetta a domicilio, diagnosticava, faceva tampone rapido, decideva una terapia, forniva un saturimetro o una bombola di O2 dove necessario e ogni giorno TELEFONAVA alla famiglia chiedendo il valore di saturometria e lo stato dei sintomi!
                                              Così si evitava il "collasso".
                                              Che le cose siano così lo dimostra la situazione ligure. Tre giorni di PS al collasso... ricoverati reali 70 in meno!
                                              Esatto! Avremmo evitato il collo di bottiglia delle ambulanze e delle relative accettazioni e la terapia sarebbe iniziata tempestivamente per buona parte dei pazienti (che così non si aggravano).

                                              Per le bombole di ossigeno è un po’ più complicato: per quanto ne so i MMG possono prescrivere solo la bombola per il gassoso che garantirebbe poca autonomia, per il liquido (maggiore autonomia) c’è un iter autorizzativo complesso e in entrambi i casi potrebbe esserci carenza di bombole (come si è visto durante la prima ondata).
                                              Oggi per fortuna esistono i concentratori d’ossigeno. Con qualche centinaio di € e una presa di corrente il problema ossigeno a domicilio o negli alberghi covid si potrebbe risolvere così.

                                              L’idea della nave ospedale poteva essere buona ma forse è più costosa degli alberghi covid o forse hanno preferito distribuire la cifra relativa su PIÙ alberghi invece che a UNA sola compagnia proprietaria della nave.
                                              FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Come da previsioni... le TI sono ancora abbastanza stabili (oggi +89 in Italia), ma i ricoveri iniziano a sentire l'effetto della delle misure e dell'organizzazione nei PS e scendono a 430.
                                                Ma i morti non accennano a diminuire... 636.
                                                Il numero dei contagi resta elevato come quello dei tamponi, ma la percentuale di positivi sta diminuendo nelle regioni più interessate, Lombardia e Piemonte in primis.

                                                Per chi si chiede cosa diamine fa questo nuovo vaccino Pfizer di cui si parla ora: Covid: che cos'e e come funziona un vaccino a mRNA - Focus.it
                                                Di fatto, se funzionerà come sembra, sarà una pietra tombale sulle fesserie anti-tecnologiche in campo medico e farmaceutico. Ed un pesante macigno su tutti i discorsi su OGM, manipolazioni genetiche, ecc.
                                                Senza la sofisticatissima tecnica di ingegneria genetica che sta dietro questi vaccini ed i prossimi anticorpi monoclonali avremmo un prezzo in vite umane da pagare triplo di quello, già altino, che toccherà pagare da qui a marzo-aprile!
                                                “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Sarà, ma intanto la saturazione delle TI continua a salire. Lombardia 75,5%, Piemonte 60,5% ecc.
                                                  E in Lombardia il rapporto tamponi/positivi passa dal 15.5% al 21.6%
                                                  Medici e infermieri con ferie sospese e reperibilità H24 7su7.
                                                  I medici di base nei grandi centri urbani non sanno dove sbattere la testa e non rispondono alle richieste dei pazienti.
                                                  Tutte le attività ospedaliere interrotte causa Covid.
                                                  Oggettivamente però sembra che la curva dei contagi stia rallentando la crescita. Speriamo sia un trend...

                                                  Per quanto riguarda il vaccino, ben venga.
                                                  Personalmente resto dubitante rispetto ad un vaccino con procedure ultra accelerate. Che da forti effetti collaterali a breve termine e di cui non si sa assolutamente nulla sul lungo termine.
                                                  Come una grande sbornia, gli effetti collaterali del vaccino covid descritti dai volontari

                                                  Infilare la marchetta agli OGM mi pare palesemente fuori luogo considerando che un conto è la necessità medica, tutt'altro l'alimentazione.
                                                  Ma chi li trova salutari e gustosi può sempre acquistare prodotti provenienti da dove gli OGM sono consentiti ...e buon appetito!
                                                  Ultima modifica di WuWei; 12-11-2020, 20:06.
                                                  "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                  “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                  "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    PS. Intanto si sollevano preoccupazioni per le mutazioni del Covid "dei visoni" e l'efficacia del vaccino.
                                                    Covid nei visoni, virus mutato preoccupa l'OIE: rischi per l'efficacia del vaccino

                                                    Da notare nella video intervista di Sky all'allevatore italiano le evidenti differenze rispetto al video girato di nascosto dalla LAV.
                                                    Tuta spaziale anticontagio vs nessuna protezione.
                                                    Gabbie pulite e sberluccicanti vs sporcizia e animali malati.

                                                    La televisione funziona meglio dell'amuchina
                                                    Ultima modifica di WuWei; 12-11-2020, 22:07.
                                                    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Aifa: “Nessuna carenza di ossigeno per le cure domiciliari, ma mancano i contenitori” | Sky TG24
                                                      Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
                                                      potrebbe esserci carenza di bombole (come si è visto durante la prima ondata).
                                                      Comincio a pensare di cambiare il mio nome in Cassandra...
                                                      FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Al rischio del virus mutato nei visoni ne avevo già accennato. In effetti uno dei pericoli più gravi è la mutazione di adattamento ad altro organismo, che rischia di moltpilicare ceppi con altre particolarità che rendono inutile il vaccino.
                                                        C'è però una cosa, tranquillizzante, da dire. Il vaccino Pfizer (ma anche altri in studio) usa la metodologia del mRNA ricombinato. Ed in pratica crea una immunità potente NON contro il virus in sè, ma contro la proteina spike che permette l'aggancio alle cellule umane. E' verosimile (non sicuro, am verosimile) che sia molto difficile che la mutazione crei un virus efficace, ma senza la proteina spike. Diverso il caso se avessimo un classico vaccino che "mima" il virus originale presentnado alcuni antigeni a casaccio. Qui una mutazione renderebbe inutile con facilità la risposta immunitaria.
                                                        Il vaccino Pfizer o quello che avremo è un po' un salvagente. Non siamo sicurissimi che resti gonfio come e per il tempo che sarebbe auspicabile, ma se la gente sta affogando... accetterà anche gli effetti da "grande sbornia". E comunque chi lo desidera sarà certamente esentato. Col Covid l'immunità di gregge non si raggiungerebbe comunque probabilmente mai.
                                                        Il rapporto positivi/tamponi non è vero che ha ripreso a salire. C'è stato il dato anomalo della Lombardia di ieri, quel 15,6 poco spiegabile, ma in realtà il dato era 22,5% il 9, 23,2% il 10 ed è 21,6% oggi. In Italia il dato è stabile da una settimana. Era il 16,1% il 6 novembre è il 16,1% oggi. La cosa dipende dal fatto che i tamponi ormai sono molto mirati, specie nelle regioni più rosse.
                                                        Le ferie sospese sono ancora il meno. Purtroppo manca personale anche perchè molti si contagiano e vanno in quarantena. Pochi si ammalano, ma comunque per 15 giorni sono a casa o in autoisolamento.
                                                        Si doveva pensarci in estate. Concordo! In Francia ci hanno pensato : (As virus spikes, Europe runs low on ICU beds, hospital staff)
                                                        cito "In France, more than 7,000 health care workers have undergone training since last spring in intensive care techniques. Nursing students, interns, paramedics, all have been drafted, according to Health Minister Olivier Veran."
                                                        Però anche loro ora sono nella melma più totale.
                                                        D'altronde continuo a non concordare con le richieste di ulteriori misure. Le criticità si hanno TUTTE a livello dei grandi centri urbani! O comunque in zone di alta densità dove l'affollamento e l'utilizzo dei mezzi pubblici è la norma. Dovremmo mettere in zona rossa tutte le grandi città o adottare drastici provvedimenti di blocco degli spostamenti per chi non ha un motivo di studio o lavoro. Ma se pure si dovesse arrivare a passare in zona rossa l'intera Italia occorrerà comunque attendere 15 giorni per avere l'effetto degli ultimi LD.
                                                        Il dato delle TI per zona è poco significativo. Quando una zona andrà in sofferenza i malati verranno dirottati o spostati in zone meno impegnate. E' esattamente quello che stanno facendo in Francia e Germania. Quindi il dato va letto sull'intera Italia. Anche per le TI occorre aspettare comunque. Facile che con la normale deriva rispetto ai contagi i numeri inizino a ridursi nei primi giorni della prossima settimana. Vedremo.
                                                        E' una situazione senz'altro critica. Non voglio polemizzare o fare negazionismi. Ma credo che occorra anche dare conto dei risultati positivi o si rischia un'isteria collettiva.
                                                        Abbiamo già parlato dei danni sui bambini e ho avuto oggi conferma che a livello di psicologi dell'infanzia ci sono allarmi importanti per il fortissimo effetto ansiogeno che la paura dei genitori trasmette ai bambini. Questi sono molto più perspicaci di quanto gli adulti credano, ma sono anche portati ad ingigantire un pericolo quando vedono l'impotenza di coloro che normalmente ritengono invincibili. Le mamme, ma anche molti padri, hanno ormai trasformato lo spensierato momento della scuola in una specie di incubo di raccomandazioni, sgridate, rancori verso altri che non fanno bene ai bambini.
                                                        I bambini NON RISCHIANO NULLA!! I rarissimi casi gravi o decessi in Italia sono TUTTI a carico di bambini con purtroppo altre situazioni gravi che li mettevano a rischio. Il rischio non lo corre il bambino, ma il nonno che si avvicina non protetto al bambino!
                                                        Purtroppo in Italia si fatica a trovare una linea ragionevole comune. I rarissimi casi in cui un sindaco intelligente prova a adottare strategie più mirate vengono ridicolizzati e calunniati dai media:
                                                        Covid, viaggio nel Comune campano che vieta a over 70 di uscire di casa: 'Scelta per tutelarli'. Ma c'e chi dissente: 'Che differenza c'e con 69enni?' - Il Fatto Quotidiano
                                                        La frottola è già nel titolo! Basta leggere l'ordinanza e si scopre con facilità che NESSUNO ha "vietato agli over70 di uscire di casa"! Si è vietato il passeggio in centro e l'accesso ai negozi. Ma tutti restano liberi di uscire e passeggiare fuori dal centro (che immagino non sia di ettari ed ettari!). Ed anzi, per evitare appunto i negozi, il comune con la protezione civile garantiscono la consegna gratuita della spesa a domicilio.
                                                        Eppure l'intelligente ordinanza viene spacciata quasi come una trovata da sciroccati e la frase più intelligente che il commentatore riesce a imbastire è un deprimente "ma perchè 70? uno di 69 cosa rischia di diverso?"

                                                        P.S. Per capire l'altro grave problema MAI affrontato che ora crea pressione su ospedali e PS:
                                                        Covid hotel, l'altro fallimento dell'emergenza: bandi in ritardo, cosi asintomatici e dimessi restano in casa rischiando di infettare i parenti - La mappa regione per regione - Il Fatto Quotidiano
                                                        Ultima modifica di BrightingEyes; 13-11-2020, 00:49.
                                                        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                        O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Per chi volesse approfondire la variante dei visoni :
                                                          Rapid Risk Assessment: Detection of new SARS-CoV-2 variants related to mink
                                                          Cito :
                                                          One of the clusters (Cluster 5), which was reported as circulating in August and September 2020, is related to a variant with four genetic changes, three substitutions and one deletion, in the spike (S) protein. Since the S protein contains the receptor-binding domain, and is a major target for immune response, such mutations could, in theory, have implications for viral fitness (ability to infect humans and animals), transmissibility, and antigenicity. As a consequence, the evolution of viruses with increasing changes in functional domains of the S protein could affect treatment, certain diagnostic tests and virus antigenicity. It could also have an impact on the effectiveness of developed vaccine candidates, and possibly require them to be updated. Investigations and studies are ongoing to clarify the extent of these possible implications.”

                                                          Qui il report completo con tutte le info (inclusi i casi rilevati per paese)
                                                          https://www.ecdc.europa.eu/sites/def...2-nov-2020.pdf
                                                          Ultima modifica di JO GREEN; 13-11-2020, 09:30.
                                                          FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Hashtag Human Stupidity
                                                            "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                            “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                            "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR