Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pensiamo a un nuovo LockDown

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il vaccino non serve solo a proteggere se stessi (anche) ma soprattutto a proteggere gli altri.

    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

    Commenta


    • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
      Il vaccino non serve solo a proteggere se stessi (anche) ma soprattutto a proteggere gli altri.
      Questo è vero in via generale. Ma non è detto lo sia nello specifico.
      Per accertarsi della validità e sicurezza di un vaccino ci possono volere anche 10 anni. In questo caso invece sperimentazione e validazione in 6 mesi.
      Ripeto: come si fa a dire che è sicuro? Su quale base statistica? Perché gli enti preposti lo hanno approvato sulla fiducia delle dichiarazioni dei produttori?
      Come fai a dire che protegge te e gli altri senza una solida base scientifica?
      "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
      “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
      "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

      Commenta


      • Le sperimentazioni durano sempre 3-6 mesi.
        Pero oramai si è sparsa la voce che di solito le sperimentazioni duranon10 anni per vedere gli effetti collaterali...
        Qui lo specchietto

        Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

        Commenta


        • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
          Le sperimentazioni durano sempre 3-6 mesi.
          Pero oramai si è sparsa la voce che di solito le sperimentazioni duranon10 anni per vedere gli effetti collaterali...
          Qui lo specchietto

          Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
          Bello lo specchietto (per le allodole).

          Per accorciare i tempi hanno invece saltato e accelerato le prime procedure.
          Come viene sviluppato e commercializzato un vaccino
          "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
          “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
          "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

          Commenta


          • Allego un documento ufficiale su cos'è e come agisce il vaccino al covid-19
            Mi raccomando di mantenere la discussione su toni civili e utili senza attacchi personali.
            Grazie

            P.s. onestamente, alle persone a cui voglio bene dico di aspettare a vaccinarsi finché
            così da poter definire con sempre maggior precisione il
            tipo di profilo di rischio legato alla vaccinazione


            Ovviamente per persone a rischio è sicuramente meglio il vaccino.
            Per le altre si può anche attendere...
            File allegati
            Ultima modifica di eroyka; 04-01-2021, 21:45.
            Essere realisti e fare l'impossibile

            Commenta


            • La stessa AIFA ha detto qualche giorno fa che le procedure di validazione sono state accelerate di 10 volte con procedura d'emergenza. Ha detto che non c'è alcuno studio su eventuali effetti a medio termine. Che non si sa quanti vaccinati potranno essere portatori sani. Ecc ecc ecc...

              A me interessa solo che non venga inserito alcun obbligo di vaccinazione.
              Per il resto ognuno è libero di credere alla religione che preferisce.
              "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
              “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
              "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

              Commenta


              • Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                Bello lo specchietto (per le allodole).

                Per accorciare i tempi hanno invece saltato e accelerato le prime procedure.
                Come viene sviluppato e commercializzato un vaccino
                E dove è scritto che la sperimentazione dura più di 3-6 mesi?

                Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

                Commenta


                • Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                  La stessa AIFA ha detto qualche giorno fa che le procedure di validazione sono state accelerate di 10 volte con procedura d'emergenza. Ha detto che non c'è alcuno studio su eventuali effetti a medio termine. Che non si sa quanti vaccinati potranno essere portatori sani. Ecc ecc ecc...

                  A me interessa solo che non venga inserito alcun obbligo di vaccinazione.
                  Per il resto ognuno è libero di credere alla religione che preferisce.
                  Anche io sono contrario agli obblighi.
                  Se uno vuole restare a casa e con la mascherina per me può farlo tranquillamente.

                  Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                    E dove è scritto che la sperimentazione dura più di 3-6 mesi?
                    É scritto nella prima prase.
                    Se non ti fidi apri qualsiasi altro sito ufficiale e leggerai che la procedura può durare anche 10 anni, esattamente come si legge nel link dell'ISS.
                    Ultima modifica di WuWei; 04-01-2021, 14:20.
                    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da matador0975 Visualizza il messaggio
                      Anche io sono contrario agli obblighi.
                      Se uno vuole restare a casa e con la mascherina per me può farlo tranquillamente.
                      simpatica battuta...
                      Quando il vaccino verrà considerato sicuro ed efficace con procedura standard allora valuterò se vaccinarsi.
                      Nel frattempo tutti devono avere la stessa libertà e le stesse restrizioni.
                      "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                      “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                      "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                        apri qualsiasi sito ufficiale e leggerai che la procedura può durare anche 10 anni.
                        La procedura è composta da tante azioni.
                        Tra cui la sperimentazione che dura 3-6 mesi.
                        Ti ho messo tutte le fasi con fonte ema.
                        Ovviamente non ci crederai ma purtroppo non ho altre fonti

                        Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

                        Commenta


                        • Appoggio quello che ha sempre sostenuto BrightingEyes, e che è la scelta adottata dal governo italiano: vaccino fortemente raccomandato, ma libertà di scelta se vaccinarsi o no... Ovviamente ciascuno sarà "liberamente" invitato a trovarsi un'altra occupazione, se il non essersi vaccinato potrebbe mettere in pericolo colleghi e utenti, esattamente come è ora anche per altri vaccini.

                          Naturalmente questo vale anche per la frequentazione dei mezzi e dei locali aperti al pubblico, a meno che i renitenti al vaccino non provvedano a continuare a utilizzare la mascherina, a sanificare le cose che toccano e a mantenere la distanza di sicurezza, solo loro, ovviamente, perché i vaccinati avranno scelto una libertà diversa da quella di non vaccinarsi.
                          Inoltre, per chi rinuncia al vaccino, please, rinunci anche alle cure in ospedale, se dovessero ammalarsi, perché i posti letto servono anche per le altre patologie che non possono essere prevenute da un vaccino.

                          BE, mi trovi in totale accordo, sia con chi si vuole vaccinare, sia con chi pensa di non farlo, purché per tutti valga il principio fondamentale che il mio diritto è legittimo, se si ferma prima di ledere i diritti di qualcun altro.

                          ••••••••••••

                          Commenta


                          • Io sono stato istruito a ritenere la vaccinazione obbligatoria solo in alcuni determinati casi e situazioni.
                            Laddove sia una scelta personale l'esporsi a un rischio (ad es. se voglio andare in vacanza in quel determinato paese) o se ci sono considerazioni di esposizione prolungata e professionalmente necessaria ci sta.
                            Pensare a una vaccinazione obbligatoria per la popolazione è un passo di gravità quasi estrema. Se questa fosse una epidemia con letalità molto elevata e curabile solo col LD... potrei anche ammetterla.
                            Nel caso attuale la realtà è ben diversa. E l'ha sintetizzata efficacemente Eoryka.
                            La vaccinazione al momento per me è IMPRESCINDIBILE per un sanitario ospedaliero, per chi lavora nelle RSA, per i dentisti e assistenti e per pochissime altre categorie.
                            E' altissimamente raccomandata (al punto da far pensare a un POSSIBILE obbligo o in alternativa un LD completo per chi nno si vaccina) solo per le fasce a rischio.
                            E' ora di superare le reticenze sulla letalità e morbilità e finirla con le scenette sui "giovani che rischiano" ed ammettere la banale realtà! I decessi sono attualmente in età media di 83 anni e l'età media continua a salire. Chi è sotto i 60 corre un rischio non elevato, ma discreto di finire in TI, ma la letalità resta bassissima.
                            Con questi dati non c'è alcuna possibilità di vedere un obbligo vaccinale esteso.

                            Lo scenario che si ritiene più probabile resta quello che, una volta arrivati alla seconda vaccinazione per gli over75 (aprile se tutto va bene) l'occupazione ospedaliera crollerà.
                            Lo svincolo fondamentale è sulla vaccinazione degli over80. Vaccinati questi (o perlomeno la stragrande maggioranza) avremo un crollo dei decessi del 60% e dell'occupazione ospedaliera del 30% (Covid, le previsioni di Alisa: vaccinare tutti gli over 65 per ridurre i decessi del 96% - IVG.it). Questo primo obbiettivo dovrebbe essere raggiunto con l'inizio o metà aprile.
                            A mio parere se le previsioni sono esatte sarà molto difficile pensare a una obbligatorietà con un rischio in netto calo già a aprile.
                            Quando poi, con giugno si arriverà alla vaccinazione degli ultra65 e perdipiù con il calo fisiologico estivo secondo me la diatriba sulla vaccinazione sarà solo sulle limitazioni che i non vaccinati si troveranno davanti.
                            Perchè anche se è ovvio che non si arriverà mai a parlare di una vera e propria "patente di immunità" (che semmai serviva prima!) è anche ovvio che non saranno poche le realtà che imporranno un obbligo vaccinale (o anche sierologico per i "guariti". Anche con le riaperture che le "zone bianche" dovessero garantire!
                            E' infatti un problema che io vedo più legale che sanitario. Se io, albergatore, ristoratore, gestore di palestre, ecc. sono a rischio di causa civile perchè un cliente non vaccinato si prende il covid e mi trascina in tribunale dicendo che è stato contagiato nella mia struttura... che posso fare?
                            Ovviamente posso spendere una ulteriore fucilata per adottare ogni protezione possibile e immaginabile, ecc. ecc.
                            O più banalmente posso proteggermi totalmente chiarendo che i miei servizi sono disponibili SOLO per chi è in possesso di certificato di vaccinazione o uno sierologico recente positivo!
                            Idem per chi ha personale dipendente!
                            E tutte queste iniziative SONO GIA' del tutto legali e possibili ORA! Una palestra ha ogni diritto già ora di richiederti il certificato medico per accedervi! Perchè mai non dovrebbe poterlo fare per un rischio senz'altro maggiore?

                            P.S. Oggi Israele dovrebbe raggiungere la copertura vaccinale (anche se solo prima dose) per il 70% delle fasce a rischio. Quindi si avvia a rappresentare il perfetto "test case" per l'efficacia dei vaccini sulla letalità e la pressione ospedaliera. I primi risultati di inversione di tendenza sono attesi per i primi di febbraio.
                            Ultima modifica di BrightingEyes; 11-01-2021, 13:18.
                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                              I
                              Lo scenario che si ritiene più probabile resta quello che, una volta arrivati alla seconda vaccinazione per gli over75 (aprile se tutto va bene) l'occupazione ospedaliera crollerà.
                              Lo svincolo fondamentale è sulla vaccinazione degli over80. Vaccinati questi (o perlomeno la stragrande maggioranza) avremo un crollo dei decessi del 60% e dell'occupazione ospedaliera del 30% (Covid, le previsioni di Alisa: vaccinare tutti gli over 65 per ridurre i decessi del 96% - IVG.it). Questo primo obbiettivo dovrebbe essere raggiunto con l'inizio o metà aprile.
                              A mio parere se le previsioni sono esatte sarà molto difficile pensare a una obbligatorietà con un rischio in netto calo già a aprile.
                              .

                              Mi trovi d'accordo su questo punto .

                              Una volta che è stata protetta la fascia di persone a rischio , anche se le altre persone si contagiano ma non rischiano la morte ne il ricovero ospedaliero , la malattia può essere considerata come una semplice influenza o raffreddore .
                              Conosco molte persone che l'hanno presa in forma lieve e dopo una settimana erano guarite .
                              La vaccinazione globale mi sembra irrealistica , non praticabile e nemmeno necessaria o utile .
                              Per questo non può essere resa obbligatoria almeno in questa prima fase , in quanto se vi fosse un obbligo per un giovane potrebbe dire bene vaccinatemi , ma attualmente non vi sono vaccini a disposizione per tutti .
                              Chi in effetti ha bisogno di cure mediche ospedaliere sono la fascia di persone a rischio , che rappresenta solo una piccola fascia della popolazione , per questo motivo io sarei stato più propenso allo sviluppo di terapie curative come gli anticorpi monoclonali che sarebbero mirate solo ad una piccola parte della popolazione , meno di 1/10 del totale .
                              Invece col vaccino devi mobilitare 80 %della popolazione .
                              Attenzione si tratta di una doppia mobilitazione in quanto l'iniezione non è singola ma si tratta di una doppia vaccinazione ripetuta dopo 20-30 giorni dalla prima .
                              Quindi un doppio lavoro per tutto il personale sanitario ed un doppio costo del vaccino : su 60 milioni di abitanti , 50 milioni da vaccinare , con doppia somministrazione , in pratica 100 milioni di persone , solo in Italia.
                              Seconde me sarebbe stato più semplice curare semplicemente chi aveva bisogno , solo 2-3 milioni di persone in Italia .

                              Se ho parlato contro il vaccino non era per andare contro , ma perchè a conti fatti conveniva spendere soldi e tempo per la ricerca di cure alternative efficaci .
                              Ultima modifica di experimentator; 11-01-2021, 16:05.
                              Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                Perchè anche se è ovvio che non si arriverà mai a parlare di una vera e propria "patente di immunità" (che semmai serviva prima!) è anche ovvio che non saranno poche le realtà che imporranno un obbligo vaccinale (o anche sierologico per i "guariti". Anche con le riaperture che le "zone bianche" dovessero garantire!
                                E' infatti un problema che io vedo più legale che sanitario. Se io, albergatore, ristoratore, gestore di palestre, ecc. sono a rischio di causa civile perchè un cliente non vaccinato si prende il covid e mi trascina in tribunale dicendo che è stato contagiato nella mia struttura... che posso fare?
                                Ovviamente posso spendere una ulteriore fucilata per adottare ogni protezione possibile e immaginabile, ecc. ecc.
                                O più banalmente posso proteggermi totalmente chiarendo che i miei servizi sono disponibili SOLO per chi è in possesso di certificato di vaccinazione o uno sierologico recente positivo!
                                Idem per chi ha personale dipendente!
                                E tutte queste iniziative SONO GIA' del tutto legali e possibili ORA! Una palestra ha ogni diritto già ora di richiederti il certificato medico per accedervi! Perchè mai non dovrebbe poterlo fare per un rischio senz'altro maggiore?
                                .
                                d'accordo in toto.
                                E sono sicuro che succederà quello che hai descritto qui.
                                Per prendere un aereo, per la palestra o per qualsiasi altra cosa verrà richiesta la vaccinazione.
                                Quindi nessun obbligo, ma chiaramente alcune attività saranno precluse.
                                E sinceramente sono anche favorevole.

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X
                                TOP100-SOLAR