annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Discussione su INDUTTANZA

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Discussione su INDUTTANZA

    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">..Del resto il condensatore può essere paragonato anche ad una massa...c&#39;è una certa inerzia per muoverla...e una per fermarla (per questo nell&#39;auto ci sono i freni...smettere di accelerare non è sufficiente&#33. L&#39;induttanza può invece essere paragonata ad una molla/elastico...</div></div><br>infatti anche in meccanica la molla a spirale viene chiamata induttanza<br><br><br><span class="edit">Edited by gattmes - 7/6/2006, 12:06</span>

  • #2
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sorellaLuna @ 7/6/2006, 10:38)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">..Del resto il condensatore può essere paragonato anche ad una massa...c&#39;è una certa inerzia per muoverla...e una per fermarla (per questo nell&#39;auto ci sono i freni...smettere di accelerare non è sufficiente&#33. L&#39;induttanza può invece essere paragonata ad una molla/elastico...</div></div><br>infatti anche in meccanica la molla a spirale viene chiamata induttanza</div></div><br>Attenzione, però.... La molla sotto un certo aspetto è molto diversa: se la &#39;carichi&#39;, resta caricata e nonappena la liberi tender&agrave; a ripristinarsi.<br><br>Nel caso di un&#39;induttanza elettrica invece essa si oppone solo alle &#39;variazioni. Potrebbe essere vista molto bene come un ammortizzatore, mentre la molla meccanicamente è forse più assimilabile al condensatore, nel senso che si carica e mantiene tale &#39;stato&#39; a tempo indefinito.<br><br>Guarda caso la coppia molla-ammo è equivalente ad un circuito LC, vale a dire un filtro passa basso (che lascia passare i movimenti &#39;lenti&#39; filtrando le vibrazioni rapide).
    "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

    Commenta


    • #3
      scusa ma un filtro LC può essere anche passa alto o a reiezione di banda. o<br>dire prima L e poi C significa L in serie e C in parallelo?<br>anche la molla si oppone al cambiamento della sua altezza, non in modo &quot;infinito&quot;(anche l&#39;induttanza).<br>Se applichi un peso da 5Kg ad un dinamometro con fondo scala 10Kg per i 5Kg restanti obbiettivamente si è opposta in modo efficace.

      Commenta


      • #4
        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sorellaLuna @ 7/6/2006, 12:54)</div><div id="quote" align="left">scusa ma un filtro LC può essere anche passa alto o a reiezione di banda. o<br>dire prima L e poi C significa L in serie e C in parallelo?</div></div><br>No, è il tipo di accoppimento meccanico che ne fa un passa basso.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">anche la molla si oppone al cambiamento della sua altezza, non in modo &quot;infinito&quot;(anche l&#39;induttanza).<br>Se applichi un peso da 5Kg ad un dinamometro con fondo scala 10Kg per i 5Kg restanti obbiettivamente si è opposta in modo efficace.</div></div><br>No. La molla si oppone alla compressione, e continua ad esercitare forza anche se non c&#39;è variazione, tant&#39;è vero che i 5Kg sono sostenuti dal dinamometro a met&agrave; corsa.<br>Nell&#39;induttanza invece, l&#39;opposizione ad una corrente costante è nulla, quindi tende a zero dopo la variazione iniziale, proprio come un ammortizzatore che &#39;frena&#39; il movimento ma, purchè lentamente, può essere portato a fondo corsa anche con pochi etti di &#39;peso&#39; - forza. Se non cerchi di spostarlo su o giù, la sua forza è zero. La molla no.<br>L&#39;ammortizzatore in meccanica può essere immaginato come un pistone &#39;forato&#39; che si sposta dentro un cilindro in bagno d&#39;olio. La velocit&agrave; di movimento è proporzionale al foro attraverso cui l&#39;olio passa da un lato all&#39;altro. Se lo metti in verticale, e gli attriti delle guarnizioni sono bassi, il pistone scende lentamente, anche da solo, per il solo effetto del proprio peso. La molla ha uno ed uno solo stato di &#39;riposo&#39;. In tutti gli altri, esercita una forza in compressione o trazione.
        "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

        Commenta


        • #5
          Dalla Teoria dei Sistemi, per i sistemi meccanici traslazionali vale la segunte analogia con le reti elettriche lineari:<br>molla - induttore; ammortizzatore (prevalenza di attrito viscoso) - resistenza; massa - condensatore.<br>Si considerano, come "variabili di flusso", rispettivamente la corrente e la forza; come "variabili potenziali", rispettivamente la tensione e la velocit&agrave;.<br>Fonte:<br>Sanford, <i>Physical Networks</i>, Prentice Hall.<br>Ciaociao <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cffb0a7db03b4ce5cce4fef09a88935c.gif" alt="">

          Commenta


          • #6
            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Wechselstrom @ 8/6/2006, 00:41)</div><div id="quote" align="left">Dalla Teoria dei Sistemi, per i sistemi meccanici traslazionali vale la segunte analogia con le reti elettriche lineari:<br>molla - induttore; ammortizzatore (prevalenza di attrito viscoso) - resistenza; massa - condensatore.<br>Si considerano, come "variabili di flusso", rispettivamente la corrente e la forza; come "variabili potenziali", rispettivamente la tensione e la velocit&agrave;.<br>Fonte:<br>Sanford, <i>Physical Networks</i>, Prentice Hall.<br>Ciaociao <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bd3ebea45dc09c4775b61f12ebc2ccdb.gif" alt=""></div></div><br>Si, in effetti se analizziamo un contesto RLC come sistema oscillante non fa una piega, è assimilabile ad attrito-molla-massa.<br><br>Io intendevo solo sottolineare che: &quot;L&#39;opposizione ad una corrente costante è nulla, quindi tende a zero dopo la variazione iniziale&quot;.<br><br>In una molla questo NON avviene: se la forza applicata diventa costante, ok che NON c&#39;è SPOSTAMENTO, ma la forza della molla che controbilancia quella applicata permane.<br><br>Forse la differenza sta nel fatto che io facevo l&#39;analogia tra corrente e forza, non tra corrente e spostamento, tutto qui.<br><br>Ciao, ciao. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/34502847264ce503341ce182b262e577.gif" alt="">
            "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

            Commenta


            • #7
              la corrente non è una forza&#33;<br>è un&#39;effetto della forza<br><br>è la quantit&agrave; di elettroni che mossi con una certa forza (velocit&agrave passa per un tratto del corpo sottoposto alla forza (elettromotrice) stessa. se applichi una Fem maggiore avrai una quantit&agrave; di elettroni maggiore che passa per il tratto considerato. ma come fai ad aumentare la quantit&agrave; a priori? se la vuoi aumentare puoi solo aumentare la Fem da applicare al corpo considerato.

              Commenta


              • #8
                Posso &quot;rompere&quot; anc&#39;io?<br>..pare che in realt&agrave; non sono gli elettroni a muoversi...ma il &quot;campo eletrrico&quot; generato o qlcosa di simile..altrimenti non si potrebbe avere propagazione prossima alla velocit&agrave; della luce (gli elettroni sono &quot;movibili&quot; molto più lentamente)...va bene, va bene&#33; La pianto...
                Fare si può! Volerlo dipende da te.

                Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

                Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
                Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

                Commenta


                • #9
                  propagazione di cosa?<br>e il movimentodichecosallavvelocit&agrave;dellaluce la annullerebbe?

                  Commenta


                  • #10
                    Fate qui le vostre discussioni e riportate l&#39;esito chiaro e appoggiato da documenti ufficiali sull&#39;apposita sezione.<br>grazie
                    Essere realisti e fare l'impossibile

                    Commenta


                    • #11
                      grazie eroyca benvenuto

                      Commenta


                      • #12
                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sorellaLuna @ 8/6/2006, 13:18)</div><div id="quote" align="left">la corrente non è una forza&#33;</div></div><br>e chi lo ha mai pensato... Analogia e similitudine non sono affermazioni.<br><br>Era solo per fare un esempio, nel preciso e limitato contesto di cui sopra. E basta, nulla più.<br><br>INSOMMA, E&#39; NESEMPIO&#33; LO SAI IL MIO CERVELLO COME FA? TA_TA_TA_TATA&#33; E S&#39;INGRIPP&#33;&#33;&#33;<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c7a65e7c49f34f901bfec512865f8a80.gif" alt=":P"><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 9/6/2006, 09:40</span>
                        "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                        Commenta


                        • #13
                          okokok calma non è successo niente, stai sereno.<br>hai ragione, tranquillo su.<br>stai tranquillo, h a i r a g i o n e.<br><br><br>condensatore Vs molla<br>Ec=1/2 VxV x C ---&#62; Em=1/2 ((kx)x(kx))/k (k=costante elastica, x= velocit&agrave<br><br>induttanza Vs volano (massa, inerzia, quant di moto etc )<br>El=1/2 IxI x L ---&#62; Ev=1/2 uxu x m (u=velocit&agrave; angolare)<br><br>Da Acton, Caputo, Naso &quot;Macchine a Fluido&quot; Utet 1979 Vol.3 pag.956<br><br><span class="edit">Edited by sorellaLuna - 10/6/2006, 10:53</span>

                          Commenta


                          • #14
                            Che esempio ed istruzione possiamo dare al neofita che capita qui e legge?<br>Cerchiamo di impostare la discussione, se discussione deve essere e non spiegazione dettagliata, su livelli di coerenza ed educazione senza scadere nella rissa da bar o solite dimostrazioni di conoscenze recenti come molti studenti hanno.<br>Spesso certe affermazioni si affinano con la pratica e la sperimentazione restando pero&#39; la certezza dei principi.<br>Da un certo punto di vista avete ragione quasi tutti ma cerchiamo di rispettare chi ha piu&#39; anni di noi.<br>In Oriente la saggezza e&#39; privilegio delle persone piu&#39; vecchie, non importa quanto, piu&#39; di noi.<br><br>MetS

                            Commenta


                            • #15
                              la molla a spirale si chiama induttanza xkè assomiglia ad un solenoide.<br>parafrasando aeristotele: è simile secondo la materia ma non secondo la forma<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">In Oriente la saggezza e' privilegio delle persone piu' vecchie, non importa quanto, piu' di noi.</div></div><br>La saggezza (moralmente evidente la sua esistenza, quindi non necessita di nessuna dimostrazione) è un dato di fatto che appartenga ad una persona. Nessuno può dire di essere saggio a priori se non lo è, nessuno ha diritto di dire ad un altro che l'altro è saggio. Uno <b>lo è </b> o <b>non lo è</b>.<br>Una persona anziana (talvolta a forza di capate) diviene saggia, xò lo può essere anche un giovane.<br>Una persona di una certa et&agrave; va rispettata, ma se serve, anche corretta.<br>immaginate un tu per tu con un Hitler di una certa et&agrave; e non dirgli niente ... ?<br>Non regge.

                              Commenta


                              • #16
                                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sorellaLuna @ 10/6/2006, 12:47)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">In Oriente la saggezza e' privilegio delle persone piu' vecchie, non importa quanto, piu' di noi.</div></div><br>La saggezza (moralmente evidente la sua esistenza, quindi non necessita di nessuna dimostrazione) è un dato di fatto che appartenga ad una persona. Nessuno può dire di essere saggio a priori se non lo è, nessuno ha diritto di dire ad un altro che l'altro è saggio. Uno <b>lo è </b> o <b>non lo è</b>.<br>Una persona anziana (talvolta a forza di capate) diviene saggia, xò lo può essere anche un giovane.<br>Una persona di una certa et&agrave; va rispettata, ma se serve, anche corretta.<br>immaginate un tu per tu con un Hitler di una certa et&agrave; e non dirgli niente ... ?<br>Non regge.</div></div><br>Mai sentito parlare del rispetto per chi ha visto piu' primavere di noi?<br><br>La cultura giapponese rispetto l'anziano in quanto tale a prescindere dalla saggezza, questo perche' si parte dal presupposto che una maggiore esperienza di vita e' comunque indice di saggezza.<br>Hitler non poteva essere saggio anche se vecchio perche' era pazzo.<br>La pazzia non e' indice di saggezza ma va oltre.<br><br>MetS<br><br><span class="edit">Edited by MetS-Energie - 10/6/2006, 14:19</span>

                                Commenta


                                • #17
                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sorellaLuna @ 10/6/2006, 10:38)</div><div id="quote" align="left">okokok calma non è successo niente, stai sereno.<br>hai ragione, tranquillo su.<br>stai tranquillo, h a i r a g i o n e.</div></div><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6b37dd678b3e3e7c40fe40b2c67fc8f1.gif" alt=":angry:"><br>Ecco un altro simpaticone signor &#39;so tutto io&#39; che se ne esce fresco fresco con un bell&#39;estratto di pagina di libro.<br>E non capisce (o non vuole) capire nè tollerare altro.<br><br>Guarda che se era per esprimere quelle formule o, meglio ancora, citare l&#39;analogia tra il sistema oscillante meccanico ed elettrico bastava un bel copia e incolla da wikipedia, senza manco scomodare lo scanner.<br><br>Le analogie si fanno anche per assurdo, quindi per me la frase ci stava tutta, anche se non era un esempio calzante al 100%.... Ma se proprio vuoi demolirla, fai pure. Non è che mi freghi molto. Se non ti sta bene, perchè l&#39;esempio non ti quadra, chiedi semplicemente ai moderatori di cancellare il post, invece di continuare a frantumare i maroni a me. Anzi, ti dirò di più, gi&agrave; che ci sei, scrivilo tu. Sicuramente saprai fare meglio.<br><br>P.S: Bel modo di porti, complimenti. Uè, SIMPATY, sai che se vai avanti così vinci il Pulitzer per la gentilezza?<br><br>Comunque stai pure RELAX, questo è l&#39;ultimo post che scambio con te. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0b2ace87fb626557e58256774d25f5ae.gif" alt=":sick:"><br><br>
                                  "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ma cosa ho detto di offensivo?<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/02ef4e9d3f31bf0c9018683487a13c96.gif" alt=""><br><br>ma PAZZO è un concetto meno universale di vecchio.<br>mi spiego;<br><br> è -> vivente -> umano -> vecchio(saggio?) -> pazzo<br>da sx verso dx da concetti + universali a meno universali<br>devi fare una scelta: o contrapponi pazzo a saggio oppure il confronto non regge (sottintendi saggio a vecchio come mortale a uomo e secondo me non è la stessa cosa xkè conosco un mare di vecchi che sono tutt'altro che saggi).<br><br>poi secondo me non era solo psicopatico: era anche un gran delinquente ********<br><br>SENZ'OFFES<br><br>e poi il sistema dell&#39;automobile è in parallelo quindi è a reiezione di banda + bassa-basso (gomme)

                                    Commenta


                                    • #19
                                      La risposta te l&#39;ha data Ele.<br>Rileggitela e fanne buon uso.<br>Se non afferri questo concetto e&#39; inutile che discutiamo.<br>MetS

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Auuuugardg..gnan ...gnan..&#39;gna....ehmm...scusate gli stiramenti....mhhh ..di cosa stavamo parlando?......
                                        Fare si può! Volerlo dipende da te.

                                        Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

                                        Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
                                        Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

                                        Commenta


                                        • #21
                                          di analogie tra elettronica e meccanica.<br>penso che si possa trascrivere il risultato nel manuale, potrebbe tornare utile per qke esempio.<br>&quot;come il volano assorbe energia meccanica e la restituisce se l&#39;albero glila chiede così l&#39;indutt ....&quot; etc etc etc

                                          Commenta


                                          • #22
                                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (sorellaLuna @ 12/6/2006, 15:19)</div><div id="quote" align="left">&quot;come il volano assorbe energia meccanica e la restituisce se l&#39;albero glila chiede così l&#39;indutt ....&quot; etc etc etc</div></div><br>Per rimanere nell&#39;ambito idraulico che è il campo più utilizzato l&#39;induttanza si puo&#39; vedere come una turbina di grossa massa in un tubo, se c&#39;e&#39; flusso la turbina assorbir&agrave; energia e arriver&agrave; a una velocit&agrave; di rotazione proporzionale al flusso (intensit&agrave; di corrente), adesso se abbassiamo di colpo il flusso(o alziamo), ad esempio chiudendo il rubinetto, la turbina inizialmente continuer&agrave; a girare alla stessa velocit&agrave; cedendo gradualmente energia e cercando di mantenere il flusso costante provocando un aumento di pressione da una parte e una depressione dall&#39;altra. Allo stesso modo nel circuito tender&agrave; a tenere la corrente costante aumentando la tensione. Da notare che la velocit&agrave; a regime della turbina non dipende dalla pressione ma unicamente dall&#39;intensit&agrave; del flusso.<br><br>Ditemi se l&#39;esempio calza<br>(l&#39;ho scritto cosi per fare un esempio di come scriverlo per farlo capire, no per insegnarlo a voi&#33;&#33; Meglio chiarire prima che mi diate dello sbruffone &quot;so tutto io&quot; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/14409ff5bbc225873a79e97cfc6778b5.gif" alt="^_^"> )<br><br>

                                            Commenta

                                            Attendi un attimo...
                                            X
                                            TOP100-SOLAR