annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Analisi potabilità acqua

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Analisi potabilità acqua

    Non so se è la sezione giusta...

    Ho una sorgente (o falda) che esce nella cantina.
    L'acqua viene poi raccolta in una vasca in cemento che ho provveduto a intonacare con cemento osmotico.

    I vecchi proprietari facevano analizzare l'acqua ogni anno ed è sempre stata potabile.
    Da 5 anni che ci abito io non ho mai fatto analisi. E adesso vorrei utilizzarla in alternativa all'acquedotto.

    Quanto costano le analisi?
    Vanno ripetute ogni anno?
    Esistono test da fare in autonomia?
    Ci sono norme di legge per l'uso privato domestico?
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  • #2
    Ti consiglio di non usarla per bere , meglio di no .
    Usala per gli tutti gli usi domestici , lavaggio ecc...

    Le analisi ogni anno ?
    Mi sembra poco , come fai sapere che non vi sia stato un inquinamento nel corso dell'anno ?

    Da dove proviene l'acqua , sai dove è la sorgente ?

    Le analisi costano , dipende da cosa devi analizzare , ma mettiti in tasca sui 200 euro per quelle più comuni , oppure sui 1200 euro per una analisi più completa secondo la normativa .

    A conti fatti non conviene per piccole utenze .
    Ultima modifica di experimentator; 18-07-2020, 09:23.
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

    Commenta


    • #3
      La sorgente arriva dalla stessa zona di prelievo delle condutture dell'acquedotto.
      Sopra casa mia non ci sono abitazioni ne attività umane e neppure pascoli per animali. Solo boschi.
      "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
      “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
      "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

      Commenta


      • #4
        Io, come molti qui in zone di campagna, ho pozzo artesiano intorno ai 90m di profondità e faccio analisi ogni anno per la potabilità al costo di 80€ se non ricordo male.

        Bevo più o meno regolarmente l'acqua del pozzo e solo di rado prendiamo acqua da una delle fontane del paese, non ho attività produttive tutto intorno ne pascoli o allevamenti intensivi e ad 1km circa a nord c'è una delle sorgenti che in tempi passati andava ad alimentare l'acquedotto comunale.
        Monti prenestini (RM) - 1885gg
        LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
        Fotovoltaico 4.76 kWp

        Commenta


        • #5
          Bene buon per voi ...
          Sino a quando tutto va bene evviva evviva .

          Se si è in zona di alta montagna diciamo che vi sono pochi rischi , a meno che vi siano allevamenti di bestiame o coltivazioni e non usano prodotti chimici .

          Io sono prudente e non mi sento di assicurare , non conoscendo la zona , comunque una bollita all'acqua da bere la darei .

          Le analisi da 80 euro sono immagino solo per la durezza …

          Comunque gli acquedotti comunali , che io sappia, debbono comunque clorare l'acqua come misura precauzionale .
          Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
            Sopra casa mia non ci sono abitazioni ne attività umane e neppure pascoli per animali. Solo boschi.
            attento a non cadere nel solito equico del
            "naturale perciò a prori buono", non è vero
            o fai analisi serie e ripetute o rischi, se poi vuoi farlo libero, ma a tuo esclusivo rischio
            ma considrando, come dice giustamente experimentator che le anlisi costano non capisco perchè dovresti farlo, del resto l'acqua che bevi è una percentuale molto piccola del totale dei tuoi consumi, basta che separi le utenze
            perchè dovresti analizzare la potabilità dell'acua della lavatrice ?
            ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
            " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

            Commenta


            • #7
              Ma per favore... l'analisi per la durezza costerà cinque euro!
              Da noi per 160 euro fanno 25 parametri, e per 80 euro fanno quella periodica con quindici parametri:
              1. Ammonio
              2. Alluminio
              3. Batteri Coliformi 37C°
              4. Colonie batteriche 22°C
              5. Colonie batteriche 37°C
              6. Calcio
              7. Cloro Libero
              8. Colore
              9. Conduttività e Residuo fisso
              10. Cromo esavalente
              11. Durezza
              12. Enterococchi
              13. Escherichia coli
              14. Ferro
              15. Fluoruri
              16. Manganese
              17. Nitriti
              18. Nitrati
              19. Nichel
              20. Odore
              21. pH
              22. Rame
              23. Residuo fisso
              24. Solfati
              25. Torbidità
              <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
                del resto l'acqua che bevi è una percentuale molto piccola del totale dei tuoi consumi, basta che separi le utenze
                perchè dovresti analizzare la potabilità dell'acua della lavatrice ?
                BN separare le utenze significa fare un lavoro molto costoso sugli impianti e di conseguenza su tutta la casa. Per carità, sarebbe bello e intelligente, ma molto costoso e non me lo posso permettere.

                Le bollette dell'acquedotto sono molto costose, sicuramente più delle analisi. Perché non sfruttare una sorgente naturale se potabile?
                Tra l'altro l'acquedotto passa 100 metri sopra casa mia, percorre in discesa più di 5 km e poi la ripompano per farla arrivare fin quassù (e arriva con bassa pressione).

                Se posso fare questo passaggio sarebbe anche un miglioramento della mia impronta ambientale...
                "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                  Le analisi da 80 euro sono immagino solo per la durezza …

                  .
                  non diciamo fesserie... se non sai di cosa parli meglio non scrivere
                  Monti prenestini (RM) - 1885gg
                  LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                  Fotovoltaico 4.76 kWp

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                    non diciamo fesserie... se non sai di cosa parli meglio non scrivere
                    Tu a chi hai fatto analizzate quelli con la goccia o con la cartina di tornasole ?

                    Insomma come chi si controlla la glicemia con l'apparecchietto la striscetta e la goccia di sangue, 2 euro .

                    Non lo dico io la dice l'Arpa .

                    Risponde la dr.ssa Francesca Pedullà, dirigente responsabile del Servizio Alimenti e Bevande del Dipartimento provinciale Arpacal

                    Acqua destinata al consumo umano: a chi rivolgersi per le analisi?

                    Solitamente il prezzo oscilla dalle 240 euro fino ad un massimo di 1.120 euro, includendo in quest'ultimo caso, tutti i parametri richiesti dalla normativa vigente (D.lgs. 31/01) che i nostri laboratori sono in grado di eseguire.
                    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                    Commenta


                    • #11
                      Quello è il prezzo che ti fa ARPA Calabria e non è detto che un laboratorio non possa praticare prezzi inferiori visto che qui ne fa centinaia dato il numero elevato di case isolate.
                      Mettici che ARPA deve far uscire almeno una persona che venga a prelevare il campione, qui il tipo del laboratorio in una giornata ne raccoglie una cinquantina...
                      Monti prenestini (RM) - 1885gg
                      LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                      Fotovoltaico 4.76 kWp

                      Commenta


                      • #12
                        Non centra nulla … sono analisi effettuati con test rapidi ecco perché costano poco .

                        Se vai dal cardiologo a misurarti la pressione ti costa 200 euro , se vai dal farmacista 5 euro .

                        Se poi ti fidi della tua acqua potabile che dai da bere ai tuoi figli , fai tu .

                        Ecco il tariffario regionale .

                        http://www.arpa.piemonte.it/chi-siam...-arpa-piemonte


                        Ecco alcuni esami .

                        – Prove di laboratorio chimiche su Acque mineraliP16 D1.02 M326

                        Anidride carbonica libera (Calcolo) …………………….…………………….…………………….……………………. € 6,00P16 D1.02 M901
                        Anioni: Fluoruri, Cloruri, Nitrati, Solfati (Cromatografia Ionica) ………….………………………… € 80,00P16 D1.02 .M855

                        Antiparassitari (GC-MS) ……………………………………………………………………………………………………………… € 135,00P16 D1.02 M249
                        Benzene (GC-MS) …………………………………………………………………………………………………………………………. € 80,00P16 D1.02 M843
                        Bicarbonati (Titrimetria) …………………….…………………….…………………….…………………….……………………. € 11,00P16 D1.02 M300
                        Cationi: Sodio, Ammonio, Potassio, Calcio, Litio, Magnesio (Cromatografia Ionica) …. € 80,00P16 D1.02 M759
                        Cianuri totali (Spettrofotometria UV-Vis kit) …………………………………………………………………………….. € 33,00P16 D1.02 M560
                        Conducibilità (Conduttimetria) …………………………………………………………………………………………………… € 7,00P16 D1.02 M294
                        Ferro (GF-AAS) ………………………………………………………………………………………………………………………………. € 30,00P16 D1.02 M854
                        Fosforo (Spettrofotometria UV-Vis). …………………….…………………….…………………….…………………………. € 22,00P16 D1.02 .M250
                        Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) (HPLC) …………………………………………………………………… € 220,00P16 D1.02 M576
                        Mercurio (CV-AAS) ……………………………………………………………………………………………………………………….. € 30,00P16 D1.02 M120
                        Metalli (ICP-MS) ……………………………………………………………………………………………………………………………… € 220,00P16 D1.02 M568
                        Nitriti (Spettrofotometria UV-Vis - kit) …………………………………………………………………………………………. € 22,00P16 D1.02 M575
                        Oli minerali - idrocarburi disciolti o emulsionati (Spettrofotometria IR) …………………………. € 22,00P16 D1.02 .M185
                        Organoalogenati (GC-MS) …………………………………………………………………………………………………………. € 80,00
                        Ultima modifica di experimentator; 19-07-2020, 07:18.
                        Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                        Commenta


                        • #13
                          Non sono ipocondriaco ne ossessivo.
                          Onestamente l'ho già bevuta tante volte ma per un ampio uso continuativo famigliare è sicuramente importante avere un analisi.
                          Credo bastano i parametri fondamentali per la salute.
                          Immagino che un analisi da 1300 euro sia eccessiva ed una da 80 scarsa. Ma non so. Quali analisi sono fondamentali?
                          "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                          “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                          "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                          Commenta


                          • #14
                            Ma se quella da 80€ ha i parametri per la potabilità non vedo perché dovrebbe essere scarsa, poi se vuoi tutto lo scibile allora ecco qui I parametri di qualita delle acque
                            Quelle che faccio io hanno i microbiologici senz'altro, non ricordo gli altri e ho il documento in ufficio, vedrò di postarlo.

                            Per quel minimo di esperienza che ho avuto a livello amministrativo, ti assicuro (ma puoi trovare da te i limiti per i vari parametri nella pagina sopra) che seppur perfettamente a norma un'acqua può essere imbevibile e dannosa per uso domestico (ferro ai limiti ad esempio).
                            Io mi sto attrezzando per installare un paio di filtri (forse un addolcitore, ma non penso) .
                            Monti prenestini (RM) - 1885gg
                            LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                            Fotovoltaico 4.76 kWp

                            Commenta


                            • #15
                              Il fatto è che non si può mai sapere , oggi può essere potabile , domani un po meno , perchè qualcuno magari ha buttato un carico di rifiuti in una località inaccessibile o per un evento imprevedibile .

                              Come detto per bere meglio andare sul sicuro , un acqua minerale controllata da chi per mestiere la vende , per il resto tutti gli altri usi va bene .

                              Oppure dotarsi per bere di un piccolo depuratore , meglio di niente .

                              Se oggi riusciamo a campare 80-90 anni , più persone , non è solo per vaccini o per i farmaci o per la chirurgia, ma anche per l'igiene alimentare della popolazione .
                              Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                              Commenta


                              • #16
                                Dove ho questa sorgente non ci sono contaminanti. E rischi non ce ne sono: animali selvatici morti credo che difficilmente possano arrivare alla profondità di falda e carichi rifiuti solitamente i viandanti che fanno trekking non se li portano nello zaino.

                                Raffaele (e anche altri) l'analisi da 80€ ha tutti i parametri di potabilità anche per una prima analisi? Parametri fisici, chimici, batteriologici?
                                "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                Commenta


                                • #17
                                  gli inquinanti (batteri) possono arrivare anche dagli allagamenti/alluvioni/temporaloni perchè smuovono fanghi, detriti e altre schifezze...
                                  Winter is coming
                                  https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

                                  Commenta


                                  • #18
                                    questo me lo ha detto anche il tecnico che fa il prelievo, suggerendomi di gettare cloro direttamente nel pozzo periodicamente, io l'ho fatto una volta e per tre/quattro giorni sembrava di fare la doccia in piscina poi è svanito del tutto, chiaramente ho preso l'acqua da una fonte in quei giorni e per la settimana successiva


                                    @WuWei devo recuperare il documento in ufficio e lo posto così vedi i dettagli, mercoledì verosimilmente
                                    Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                    Fotovoltaico 4.76 kWp

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                      questo me lo ha detto anche il tecnico che fa il prelievo, suggerendomi di gettare cloro direttamente nel pozzo periodicamente, io l'ho fatto una volta e per tre/quattro giorni sembrava di fare la doccia in piscina poi è svanito del tutto,
                                      Il tecnico ti ha suggerito quello che avevo detto . Come detto è una buona norma , ma nella quantità giusta …
                                      Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Abito al nord e in pianura. L'acqua del paese la devono far passare nei carboni attivi, in più per renderla potabile la mischiano con il paese in parte per abbassare i valori, per finire e per evitare due centimetri di schiuma quando la faccio bollire ho dovuto mettere un'addolcitore con spese di gestione dello stesso. Vedi tu che m...a dovrei bere, ho sempre comprato acqua delle bottiglie per bere. Quindi mi dispiace ma non posso darti consigli

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Dimenticavo, nel paese che sono nato abbiamo dovuto bere acqua da sacchetti con acqua forniti dal comune per un mese perche' trovata mi sembra atrazina, non so quanto era passato dal controllo precedente. La tubazione forse vecchie che portano dall'acquedotto al rubinetto finale non mi danno sicurezza. Otto mesi fa hanno fatto il primo controllo dell'acqua al rubinetto dopo 80 anni a casa dei miei genitori,con anche il vigile, gli hanno rubato i soldi e due collane d'oro ( erano ladri per chi non avesse capito)

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                                            Il tecnico ti ha suggerito quello che avevo detto . Come detto è una buona norma , ma nella quantità giusta …
                                            però la quantità giusta è un concetto relativo al fatto di conoscere vita morte e miracoli del tuo pozzo no?

                                            io penso che sia meglio agire con filtri prima dell'ingresso in casa (io ho un serbatoio da 1000lt che carico periodicamente, in questo periodo anche una volta al giorno causa irrigazione) piuttosto che avere acqua al cloro

                                            non sono un esperto e mi sto interessando al discorso da poco ma con i 90m del pozzo, la posizione geografica e le analisi mi sento abbastanza tranquillo
                                            Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                            LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                            Fotovoltaico 4.76 kWp

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Aggiornamento:
                                              Sono passato da un laboratorio analisi qui vicino.
                                              Mi hanno consigliato di cominciare con l'analisi batteriologica che è il parametro fondamentale per il consumo umano. Come ha giustamente osservato expy questo parametro è molto suscettibile agli eventi esterni e può variare molti rapidamente. Ma tendenzialmente con questa analisi ripetuta una volta all'anno non si hanno problemi. Costo 80 euro+IVA.
                                              Una volta ottenuto esito favorevole collegare autoclave all'impianto di casa e verificare se l'acqua circola nell'impianto.
                                              Dopodiché analisi chimica (quasi uno sfizio) per conoscere le proprietà chimiche dell'acqua. Costo altri 80 euro+IVA.

                                              Dopodiché solo più analisi batteriologica una volta l'anno.

                                              Voi cosa ne dite?
                                              "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                              “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                              "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Io penso che ti abbiano consigliato il giusto, la chimica io volevo farla per il ferro e calcio principalmente.
                                                Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                                LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                                Fotovoltaico 4.76 kWp

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Per curiosità, l'atrazina la trovo con quale dei due test? Diserbanti, fertilizzanti ecc... non penso che li trovi tutto l'anno.
                                                  La salmonella posso trovarla solo una volta l'anno?
                                                  Da usare per tutto tranne che per bere secondo me
                                                  Ultima modifica di teoria del tutto; 20-07-2020, 13:32.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Diserbanti e fitosanitari li puoi trovare dalla primavera all'autunno. In presenza di serre tutto l'anno.
                                                    I fertilizzanti tutto l'anno, dipende dalle colture.
                                                    La salmonella congela sotto i 5 grandi ma non muore, e si riattiva se sale la temperatura. La cottura e le alte temperature la uccidono.

                                                    L'atrazina in Italia è proibita da inizio anni 90. C'è da dire che nonostante questo ancora oggi in alcune zone si hanno livelli altissimi e pericolosi.
                                                    Il che la dice lunga sullo schifo di molti prodotti utilizzati in agricoltura...
                                                    Ultima modifica di WuWei; 20-07-2020, 13:56.
                                                    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Grazie per la spiegazione, da qui posso dedurre, come può un'analisi all'anno darmi una certezza della potabilità dell'acqua, per uso domestico posso tranquillamente rischiare, ma da bere ma......
                                                      oppure posso dire che il primo anno faccio analisi ogni 3 mesi (per ipotesi)per creare una storia del pozzo e poi posso rischiare piano piano a diminuire i controlli

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Penso che la certezza non potrai mai averla.
                                                        Uno storico, come dici te, potrebbe anche esserti d'aiuto ma prova a farlo su quante volte sei caduto facendo le scale ogni giorno in tutta la tua vita e magari la statistica ti dirà che non accadrà mai per il resto dei tuoi anni.
                                                        Però ci metti la mano sul fuoco che appena finisci di compilare la statistica e scendi a fare la spesa non inciampi e magari ci rimani?
                                                        "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                        “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                        "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Giustissimo quello che dici ma non per questo non scendi più dalle scale, secondo me sta tutto nel cercare soluzioni per limitare i rischi. Comunque il fatto che esistono le assicurazioni mi dice che non esiste la certezza che una cosa non possa avere una piccolissima parte di rischio.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            su non esageriamo, se non prendi acqua di superficie o di un pozzo freatico con una falda veramente superficiale, c'è un'inerzia notevole, qui da noi con la falda a 1/2 metri si che un'inquinante arriva in un lampo. Ma in un ambiente montano, magari anche roccioso i tempi sono molto piu lunghi e anzi alcune molecole piu grosse vengono pure bloccate. Un' analisi chimica completa iniziale la farei per evitare sorprese geologiche. Ad esempio la provincia di Cremona è famosa per avere livelli di Arsenico di origine naturale un po' altini. Anche gli acquedotti vengono controllati ogni due/tre mesi e per le acque in bottiglia l'obbligo è ancora più lasco.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR