consigli termostufe e/o termocamini - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

consigli termostufe e/o termocamini

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • consigli termostufe e/o termocamini

    Il mio idraulico dice che è troppo complicato installare una termostufa o un termocamino perchè bisogna collegare dei tubi che arrivano fino in soffitta e permettono alla stufa o al camino di buttare fuori il vapore quando ne ha bisogno, in più l&#39;acqua che eccede viene buttata fuori dalle canaline&#33; (Sto ristrutturando casa quindi è possibile fare ogni tipo di predisposizioni o altro). E&#39; proprio così o è il mio idraulico che non è molto attrezzato?<br>Grazie a chiunque sappia dirimi più informazioni possibili.<br><br><span class="edit">Edited by saren - 2/11/2005, 20:58</span>

  • #2
    Ciao Saren,<br>nella vita non faccio l&#39;idraulico ma seguo costantemente mio cognato che ha una ditta che opera nel settore.Purtroppo gran parte delle stufe che usano legna da ardere (o simili) devono lavorare a circuito aperto per prevenire eventuali problemi derivanti dal raggiungimento di temperature dove viene sviluppato vapore o quindi pressioni che possono<br>rivelarsi molto pericolose.<br>Se la tua intenzione è bruciare della normale legna all&#39;interno di termocamini o termostufe dovrai attuare la soluzione che ti ha consigliato il tuo idraulico.Se stai ristrutturando non dovrebbe essere un grande problema passare i tubi.<br>Il mio consiglio è quello di prendere una stufa che bruci un po&#39; di tutto ,metterla in un locale ad essa adibito con accesso alla canna fumaria.Non legarti ad un solo materiale da briuciare e non sottovalutare la comodit&agrave; di poter programmare accensioni e spegnimenti nell&#39;arco della giornata.<br><br>A presto

    Commenta


    • #3
      è vero in parte quello che dice junior in quanto ci sono stufe e/o termocamini che sono a vaso aperto o a vaso chiuso cosìdette in quanto le prime hanno una vaschetta di sfogo al piano superiore per quando la pompa di ricircolo dell&#39;acqua calda va in blocco per un qualsiasi motivo(molti la sconsigliano per il motivo di notevoli tubazioni da trasportare in giro e poi per il problema del gelarsi della vaschetta di sfogo);mentre le ultime hanno un sistema di valvole di sfiato e altre sicurezze che le rendeno praticamente sicure al 100%.<br>infatti ti posso dire che dei modelli di termocamini che sto guardando simili ai tuoi hanno tre valvole di intervento di tipo meccanico, cioè intervengono senza l&#39;ausilio della tensione, deviano il flusso caldo in eccesso nelle tubature di scarico e inseriscono dell&#39;acqua fredda un poco alla volta per non creare traumi al termocamino, inoltre lla parte dove circola l&#39;acqua che viene scaldata dal calore del camino è costituita anche da una trentina di punti deboli così da intervenire con larottura di uno di questi.<br>non so se è abbastanza comprensibile&#33;

      Commenta


      • #4
        <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (nmanif @ 3/11/2005, 18:56)</div><div id='QUOTE' align='left'>è vero in parte quello che dice junior in quanto ci sono stufe e/o termocamini che sono a vaso aperto o a vaso chiuso cosìdette in quanto le prime hanno una vaschetta di sfogo al piano superiore per quando la pompa di ricircolo dell&#39;acqua calda va in blocco per un qualsiasi motivo(molti la sconsigliano per il motivo di notevoli tubazioni da trasportare in giro e poi per il problema del gelarsi della vaschetta di sfogo);mentre le ultime hanno un sistema di valvole di sfiato e altre sicurezze che le rendeno praticamente sicure al 100%.<br>infatti ti posso dire che dei modelli di termocamini che sto guardando simili ai tuoi hanno tre valvole di intervento di tipo meccanico, cioè intervengono senza l&#39;ausilio della tensione, deviano il flusso caldo in eccesso nelle tubature di scarico e inseriscono dell&#39;acqua fredda un poco alla volta per non creare traumi al termocamino, inoltre lla parte dove circola l&#39;acqua che viene scaldata dal calore del camino è costituita anche da una trentina di punti deboli così da intervenire con larottura di uno di questi.<br>non so se è abbastanza comprensibile&#33;</div></div><br>Grazie per il tuo consiglio, quindi è preferibile un termocamino o una termostufa a vaso chiuso in modo da non dover installare una vaschetta di sfogo al piano superiore? Se sì, quali sono le Ditte che hai visto? Grazie

        Commenta


        • #5
          inoltre il vaso aperto disperde calore quindi diminuisce la resa <br>

          Commenta


          • #6
            <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (nmanif @ 5/11/2005, 17:42)</div><div id='QUOTE' align='left'>inoltre il vaso aperto disperde calore quindi diminuisce la resa</div></div><br>Quindi è preferibile una termostufa a vaso chiuso? Cosa significa?

            Commenta


            • #7
              tratto da un articolo su fuocoelegna.it:<br><br>"il vaso chiuso con le tecnologie attuali,e&#39; molto piu&#39; sicuro del vaso aperto,con il chiuso si risparmia energia,e cosi facendo si inquina meno,la caldaia e l&#39;impianto hanno maggiore durata perche con l&#39;aperto l&#39;acqua dell&#39;impianto va a contatto dell&#39;aria e cosi&#39; si ossida e gli ossidi corrodono, oltre i 34 kw in italia e&#39; obligatorio, in Austria Germania e altre nazioni il vaso aperto e&#39; vietato, in Italia tante ditte di caldaie, termocucine,ecc, dato che le costruiscono con dei materiali scarsi,si scaricano le loro responsabilita&#39; scrivendo, e&#39; obligatorio il vaso aperto."<br>

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X