Nuovo impianto termico per villetta - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuovo impianto termico per villetta

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuovo impianto termico per villetta

    Buongiorno a tutti sono nuovo e per nulla competente in materia termoidraulica ma leggendo molti discussioni qui sul forum ho già appreso tante cose.
    Ora tralasciando marche e modelli sono qui a chiedervi come dimensionare un impianto di riscaldamento + ACS per una villetta classe A di 150mq circa.
    Il tutto per non farmi trovare impreparato dal tecnico incompetente o "spilasoldi" di turno.
    L'impianto sarà composto da pannelli radianti a bassa temperatura.
    Le fonti a supporto saranno solo termico solare e termocamino pellet/legna in quanto il metano non è disponibile mentre legna e sole sono abbondanti.
    La zona è sud-Est barese Gradi Giorno 1.716 Zona Climatica D
    Ora il mio dubbio è se conviene usare il solare anche come integrazione per riscaldamento oppure per la sola ACS.
    Da questa scelta poi dovrei capire come dimensionare puffer e boiler (o solo boiler?).
    Insomma se vi piacere vi chiedo se mi aiutate a dissipare questi dubbio per meglio scegliere il nuovo impianto.
    Grazie
    File allegati

  • #2
    se vuoi usare il solare come apporto sul riscaldamento, devi usare puffer, non boiler
    la stessa cosa se vuoi usare caldaia a biomassa sul radiante
    riscaldamento a biomassa e PDC
    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

    Commenta


    • #3
      Quindi solare e termocamino nel puffer il quale alimenta poi i pannelli radianti, giusto? Ma per ACS non dovrò prevedere il boiler?

      Commenta


      • #4
        falcorn..metti un accumulo Pipe in tank bello grande..con sepentina solare sotto e scaldato dal TC sopra. A meta altezza spilli e con miscelatrice alimenti il radiante , e il riotrno entra in basso....e sopra hai sempre scorta di acs calda. In estate userai solo solare,e per emergenza metti una resistenza nella parte alta del puffer, nel caso cali sotto 40 gradi, ma visto dove abiti il sole non dovrebbe mai mancare.

        In inverno il solare integra il riscaldamento ( in base al numero di pannelli che metti..almeno 3 direi) appena la T dei pannelli supera la T del ritorno del radiante (circa 25 gradi) e preriscalda acs in basso..e sopra la "finisci" a legna.

        In estate avrai un accumulo grande e tanti pannelli..per cui dovresti sopravvivere anche s epiove 2 gg di seguito..al terzo si accende la resistenza se va sotto 40 gradi , giusto pe rla zona alta, per sopravvivere quelle 2 volte all'anno che capita,se capita....a costo irrisorio.
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          Ciao a tutti...
          Originariamente inviato da falcorn Visualizza il messaggio
          villetta classe A di 150mq circa.
          Ciao Falcorn, benvenuto a bordo...
          Al tuo posto, vista la classe energetica dell'abitazione, valuterei più una PDC inverter con fotovoltaico e lascerei proprio perdere biomasse e solare termico.
          Fai un giro qui!!!
          PS: Ah!!! Con la PDC puoi anche raffrescare......che nella tua zona forse è importante quanto il riscaldamento.....


          Saluti
          Ultima modifica di renatomeloni; 01-03-2015, 18:33.
          Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

          Commenta


          • #6
            concordo con Renato...ma visto che lui sembra aver già preso la "sua strada"..non la mettevo in discussione..e comuqnue una buona integrazione termica in Puglia su radiante in classe A..potrebbe portare a buoni risultati...
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta


            • #7
              Si il raffrescamento da me è molto importante e la PDC non l'avevo proprio considerata. Infatti volevo prevedere gli split.
              Voglio investire sull'involucro e ridurre al minimo gli impianti.
              Le risorse da me disponibili sono legna e sole però raffrescare con i pannelli radianti è possibile solo con la PDC?

              Commenta


              • #8
                con involucro classe A..in Puglia..io il radiante non lo farei nemmeno..farei climatizzazione ad aria estate/inverno a pdc...con FV a supporto.
                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  Ciao a Tutti...

                  Ciao Falcorn,
                  Originariamente inviato da falcorn Visualizza il messaggio
                  Voglio investire sull'involucro e ridurre al minimo gli impianti.
                  Ottimo, è l'investimento migliore da farsi....!!!!.....e nel tuo caso l'impianto più semplice, completo, economico e a "sbattimenti quasi ZERO", è l'abbinata PDC+VMC+FV..!!!

                  Le risorse da me disponibili sono legna e sole
                  Nella tua zona il sole è più che sufficiente....

                  però raffrescare con i pannelli radianti è possibile solo con la PDC?
                  Si è possibile.....ma vista la zona climatica e la classe "A" del fabbricato, va prevista una VMC per garantire il corretto ricambio d'aria + deumidificazione.

                  PS: se fai PDC ad aria (anzichè con radiante) la VMC non serve, esistono PDC inverter che hanno anche la funzione di ricambio aria come le Daikin ururu-sarara..il massimo della semplicità ed efficienza insieme.

                  Video del funzionamento.

                  Saluti
                  Ultima modifica di renatomeloni; 01-03-2015, 20:48. Motivo: ps
                  Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                  Commenta


                  • #10
                    ciao a tutti

                    Originariamente inviato da falcorn Visualizza il messaggio
                    Voglio investire sull'involucro e ridurre al minimo gli impianti
                    Avendo classe A, in Puglia, secondo me fai bene a non investire troppo sull'impianto. Ma questo vorrebbe dire non fare il pavimento radiante, che presuppone un'investimento non indifferente (fattelo dire da uno che l'impianto a pavimento sta cercando di farlo ).

                    Con l'investimento che dovrai sostenere, e il tempo in cui ti servirà davvero, secondo me non rientri facilmente e non vale neanche la pena fare ragionamenti particolari sul confort.

                    Qualche bel consiglio l'hai già ricevuto. Io ti aggiungo anche questa possibilità: sono radiatori a bassa temperatura molto versatili e con un ampio range di funzionamento.

                    Commenta


                    • #11
                      Al momento sono intenzionato a fare l'impianto da me descritto al primo post.Come dimensionare l'impianto? Numero di pannelli, tipologia dei pannelli, quale tc scegliete e con quale puffer?

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao Falcorn....

                        Vuoi mettere un TC con una casa in classe "A"?????
                        Io te lo sconsiglio VIVAMENTE!!!!

                        Saluti
                        Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
                          Vuoi mettere un TC con una casa in classe "A"?????
                          Io te lo sconsiglio VIVAMENTE!!!!
                          Il mio termotecnico di fiducia mi dice che con un involucro del genere non è garantita la tenuta all'aria con qualsiasi TC e di conseguenza il Blower Door Test fallirebbe.
                          A me e mia moglie piacerebbe l'idea di avere il fuoco acceso nelle giornate invernali.
                          Esiste una soluzione adattabile ad una casa classe A o devo cambiare idea?
                          Grazie

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao a tutti

                            falcorn,
                            non è che non si possa fare, ma più si ha casa coibentata, e più è complicato gestire la situazione con termocamino e impianto radiante. Esistono casi di successo, guarda qui, però va fatto un buon lavoro di dimensionamento del puffer, e soprattutto si deve scegliere un buon termocamino con poca potenza, coibentato alla grande, e con vetro quanto più possibile piccolo.

                            quanto è grande il locale dove verrà installato il TC?

                            Come vedi dalla discussione che ti segnalo, in radiante in presenza di TC lavora a spot in quanto è proprio grazie al TC che si raggiunge la T ambiente. LA casa poi, più è coibentata, e più facilmente manterrà quella temperatura anche senza che il radiante intervenga. Valuta quindi bene cosa fare. Sei in una zona calda, e per giunta in classe A, quindi secondo il mio modestissimo parere hai due strade da percorrere:

                            1) abbandoni l'idea del TC, fai radiante a pavimento e lo alimenti tramite una PDC. Poi metti anche FV e stop. Spendi parecchio, ma stai apposto una vita e fai anche raffrescamento.

                            2a) mantieni l'idea del TC, ma eviti l'impianto a pavimento e metti semplici termosifoni. Risparmi TANTO sull'impianto, e siccome sei in classe A in puglia, il consumo di combustibile secondo me sarà comunque esiguio. Se sei interessato anche al raffrescamento lo puoi fare con dei semplici condizionatori. Rispetto alla 1 perdi un po di confort, ma secondo me più si va al sud e meno incide questo fattore.

                            2b) se vuoi comunque puntare anche sull'utilizzo del solare (ragionevole dalle tue parti), lo installi ma cerchi di fare impianto a BT sempre con termosifoni. Data la classe energetica non credo sia una chimera. Ci sono moderni ed interessanti prodotti che ti consentono di farlo. Spendi di più rispetto alla soluzione 2a MA, se tra 5/10/20 anni ti rompi le balle della legna, avrai un impianto compatibile con le mandate di una PDC, che potrai quindi installare in futuro, se lo vorrai. Che poi tra qualche hanno chissà quanto si saranno evolute le PDC....magari avranno buoni COP anche con mandate "vicine" a quelle con normali termosifoni, quindi con mante "medio" avranno COP eccellenti....o semplicemente costeranno meno.

                            Buono studio

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Spagho Visualizza il messaggio
                              2b) se vuoi comunque puntare anche sull'utilizzo del solare (ragionevole dalle tue parti), lo installi ma cerchi di fare impianto a BT sempre con termosifoni.
                              A questo punto preferisco spendere qualcosa in più e fare riscaldamento a pavimento a BT, così da poter un domani puntare alla PDC.
                              Al momento però l'idea è questa: solare + termocamino per il riscaldamento e condizionatori per raffrescamento.
                              Se vi va, anche se a molti di voi questa soluzione non piace , mi dareste una mano a scegliere i componenti dell'impianto? E di preciso dovrei capire:

                              a) quanti pannelli utilizzare per ACS + integrazione riscaldamento
                              b) quale termocamino scegliere e di quanti Kw
                              c) quale puffer abbinare tipologia e litri

                              Poi se c'è qualcuno di buona volontà che può farmi uno schemino lo ringrazio.

                              P.S. Dò per scontato che lo schema da me postato è sbagliato

                              Commenta


                              • #16
                                Ciao falcorn,
                                intanto leggiti la discussione che ti ho segnalato. Da li riuscirai a farti un'idea.

                                Penso che il forum sia idono per capire le varie tecnologie e funzionamenti. In casi "semplici", sul forum si trovano indicazioni utili anche per quanto riguarda i dimensionamenti, ma in casi complessi come il tuo è meglio rivolgersi ad un termotecnico, in quanto sono valutazioni che solo professionisti sanno fare. Poi quello che ti diranno magari postalo sul forum, e qualcuno esperto potrà aiutarti a capire se il tecnico in questione è veramente un professionista o un incompetente.

                                Per quanto riguarda gli schemi, il forum è pieno. Per esempio puoi dare un'occhiata qui, in cui ci sono un paio di possibilità. Però considera che tu hai tutto a BT, quindi il ramo con termosifoni fai conto che non c'è. Come vedi io sono più o meno nella tua stessa situazione, ma al massimo la mia casa andrà in classe B a fine ristrutturazione.

                                Però ti ripeto: classe A, impianto a pavimento, TC, integrazione solare al riscaldamento: è una delle cose più difficili da far funzionare bene...

                                Non hai detto di quanti mq è il locale dove verrà installato il TC.


                                Ultima modifica di Spagho; 03-03-2015, 17:59.

                                Commenta


                                • #17
                                  Ciao a Tutti...
                                  Originariamente inviato da falcorn Visualizza il messaggio
                                  Il mio termotecnico di fiducia mi dice che con un involucro del genere non è garantita la tenuta all'aria con qualsiasi TC e di conseguenza il Blower Door Test fallirebbe.
                                  Ciao Falcorn, premetto che sono un semplice appassionato........e non è mia intenzione sostituirmi al termotecnico che ti segue, del resto la responsabilità della buona riuscita o meno del tuo impianto è solo sua, qua si da solo qualche dritta.....

                                  Esiste una soluzione adattabile ad una casa classe A o devo cambiare idea?
                                  Come già scritto.........Quella su cui sei orientato, TC+solare termico, radiante, ecc., è la soluzione più complessa e costosa da realizzare, ma sopratutto: la più tosta da gestire.


                                  Saluti
                                  Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Salve a tutti,
                                    dopo una chiacchierata molto lunga con il termotecnico il progetto di massima che mi ha proposto è questo.

                                    Termocamino collegato in alto al boiler e al puffer (priorità all'ACS nel boiler e una volta arrivato a temperatura switch nel puffer)
                                    Solare termico collegato in basso al boiler e al puffer (funzionamento come il termocamino)
                                    Il puffer alimenta il pavimento radiante (e forse posso alimentare in cascata il boiler???)

                                    Nel caso peggiore di puffer e boiler "freddi" in inverno le due fonti portano prima il boiler a 60° per poi passare a scaldare il puffer. Se il boiler e il puffer sono tiepidi integreranno la differenza di temperatura.
                                    In estate solo solare per ACS (oppure scaldo il boiler e la sovraproduzione la porto nel puffer il quale poi potrebbe alimentare il boiler in caso di giorni nuvolosi o piovosi, rari dalle mie parti)

                                    Spero sia una soluzione funzionante. Voi che ne dite?

                                    Da ignorante pensavo, ma se il termocamino mi scalda il puffer e non ho bisogno di alimentare il riscaldamento a pavimento, posso usare il puffer caldo per scaldare il boiler in caso di calo di temperatura?
                                    Ultima modifica di falcorn; 04-03-2015, 13:36.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Cosa ne pensate? Mi consigliate?

                                      Commenta


                                      • #20
                                        riesci a farti fare uno schizzo dal progettista?
                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Caldaia e puffer che alimentano i pannelli radianti
                                          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   29du3xd.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 13.9 KB 
ID: 1949762
                                          Pannello solare e boiler per ACS
                                          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   termico_circolazione_forzata.png 
Visite: 1 
Dimensione: 65.2 KB 
ID: 1949763

                                          Secondo il termotecnico conviene separare le due cose. Oppure mi ha paventato l'idea di dare priorità ad ACS (quindi caldaia e solare scalano il boiler poi automaticamente switchano sul puffer per il riscaldamento)
                                          Altra ipotesi remota che chiedo a voi: "posso far andare i pannelli radianti anche a caldaia spenta sfruttando il puffer come volano termico? E se sì che autonomia mi darebbe un puffer da 1500 litri?

                                          Commenta


                                          • #22
                                            forse ti ha detto di separare perchè altrimenti per scaldare 1500 lt ci vogliono troppi pannelli
                                            altro discorso suddividere in due puffer dove scaricare sia solare che caldaia, aumentando stratificazione, autonomia e resa.
                                            riscaldamento a biomassa e PDC
                                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                            Commenta


                                            • #23
                                              In classe a puoi usare il TC. Deve essere stagno, omologato e prendere aria solo dall'esterno. Il rischio è che ti salti l'omologazione.
                                              Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Sapete consigliarmi alcune marche e modelli di TC ermetici?

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  mamma mia in classe a il TC?
                                                  fra conto termico e gestione anche un impianto a solare termico sul riscaldamento ti costa 0!

                                                  saluti ))

                                                  http://www.venditastufepellet.it
                                                  SINERJI, stufe a pellet, termocamini, caldaie
                                                  AGENTE SOLARFOCUS CAMPANIA

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Cosa consigliate in classe A con sole e legna disponibili Come materie prime?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      ma al massimo un camino da arredo...non per fare il riscaldamento...o meglio devi anche trovare chi fa un idro idoneo...se non sbaglio in italia jolly mec dovrebbe farlo

                                                      http://www.venditastufepellet.it
                                                      SINERJI, stufe a pellet, termocamini, caldaie
                                                      AGENTE SOLARFOCUS CAMPANIA

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        se fossi io, impiantino (esterno) a legna con integrazione solare.
                                                        e spendi un'inezia di riscaldamento poi.....
                                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da sinerjigrottaminarda Visualizza il messaggio
                                                          mamma mia in classe a il TC?
                                                          fra conto termico e gestione anche un impianto a solare termico sul riscaldamento ti costa 0!)
                                                          Come fa a costyare zero di GESTIONE? il solare termico sul riscaldamento al massimo integra 20-25% del fabbisogno..significa che per 80% vai a metano?

                                                          ma al massimo un camino da arredo
                                                          che si d'arredo o TC che cambia? se metti un camino devi avere aspirazione aria esterna e addio classe A...oppure meterlo STAGNO, ma un camino stagnao d'arredo esiste? Mah...

                                                          se fossi io, impiantino (esterno) a legna con integrazione solare.
                                                          esatto! anzi io per semplificare farei legna inverno e solare solo acs estate...impinato semlice, meno costoso.
                                                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                                            Come fa a costyare zero di GESTIONE? il solare termico sul riscaldamento al massimo integra 20-25% del fabbisogno..significa che per 80% vai a metano?





                                                            che si d'arredo o TC che cambia? se metti un camino devi avere aspirazione aria esterna e addio classe A...oppure meterlo STAGNO, ma un camino stagnao d'arredo esiste? Mah...


                                                            esatto! anzi io per semplificare farei legna inverno e solare solo acs estate...impinato semlice, meno costoso.

                                                            caro marcober il mio 0 era del tutto scherzoso nel senso che con una casa in classe a dove o non l'ho visto io o non ho c'è scritto non sappiamo di cosa necessita...
                                                            il camino da arredo cambia e anche di molto perchè ci sono di note aziende a tenuta stagna con ingresso aria esterno

                                                            comunque la soluzione sarebbe solare termico per acs e riscaldamento (copre più del 25%) soprattutto con abitazioni in classe a e poi magari legna per integrare

                                                            http://www.venditastufepellet.it
                                                            SINERJI, stufe a pellet, termocamini, caldaie
                                                            AGENTE SOLARFOCUS CAMPANIA

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X