Termocamino legna + termodinamico+puffer/boiler per 2 persone e 80mq - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Termocamino legna + termodinamico+puffer/boiler per 2 persone e 80mq

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Termocamino legna + termodinamico+puffer/boiler per 2 persone e 80mq

    Ciao a tutti.
    Ho la seguente situazione: una casa degli inizi del 900, a Camaiore quindi in zona climatica D, di 3 piani da 40 mq ciascuno, più cantina sottostante (dove attualmente c'è la caldaia a GPL da 27Kw, qui il metano non arriva). Intendo staccare totalmente il GPL, perchè i costi sono proibitivi.
    Siamo 2 sole persone, e tra l'altro non usiamo mai l'ultimo piano, tanto che è chiuso e intendiamo lasciarlo non riscaldato, pertanto dovremmo scaldare solamente 80 mq, con soffitto a 2,9 metri dunque circa 160 metri cubi.
    Premetto che non posso portare in cantina una caldaia a pellet o legna per difficoltà di trasporto, pertanto mi sono orientato verso un termocamino a legna con forno, da 24KW (i termocamini con forno sono minimo da 24kw, di meno non esistono, pensavo all'Ekostar 20 di Isokalor o al Kitchen di TCM Delia, entrambi con rendimento dichiarato del 85%, anche se penso che sia lo stesso prodotto con 2 marchi diversi, spero sia un buon prodotto).
    Intendo inoltre tra qualche mese installare anche un pannello termodinamico, per l'acqua calda sanitaria dalla primavera all'autunno.
    Ho infine la porta della cantina che è larga solamente 65cm, e sarebbe molto problematico allargarla, dovrei spaccare un muro di pietra da 40cm di spessore.
    Vorrei avere in casa una temperatura costante di 19-20 gradi nei primi 2 piani della casa, oltre non mi occorre. L'ultimo piano è chiuso, e pensavo di non riscaldarlo (al limite a tale piano potrei impostare una temperatura minore, tipo 16 gradi, tramite valvole termostatiche sugli elementi radianti).

    Ho letto un pò di discussioni sul forum, e vorrei chedere gentilmente il vostro parere su cosa usare oltre al termocamino, ovvero se usare un puffer + boiler, che andrebbero entrambi in cantina, e di che genere (ovvero senza, o con 1 o 2 serpentine) e da quanti litri sia il puffer che il boiler, oppure se usare un unico elemento tank in tank, o se usare altre configurazioni ancora. Questo tenendo conto che sino ad aprile maggio non installerò il termodinamico quindi avrò solo il termocamino a legna. Se però fosse proprio necessario, per motivi che possono essere anche economici tipo che installare tutto adesso mi costa meno che installare le cose in 2 momenti diversi, posso installare anche ora il termodinamico, i soldi li ho anche se preferirei spenderli tra qualche mese.
    Tra l'altro leggo dalla descrizione del termocamino "concepito per soddisfare al meglio le esigenze di riscaldamento domestico (fino a 120 mq) e produzione d’acqua calda sanitaria" ed anche "Scambiatore in rame con elevata produzione d’acqua sanitaria".
    Accetto volentieri anche suggerimenti sul termocamino.
    Grazie in anticipo.
    Ultima modifica di Argema; 24-11-2015, 00:00.

  • #2
    Per il termocamino niente da eccepire
    Per il termodinamico leggiti con ATTENZIONE apposita discussione su questo forum, credo cambierai idea
    Proposto anche a me................................................ ., In inverno consuma piu energia di quello che rende, funziona bene in Africa

    Commenta


    • #3
      Da novembre a marzo per l'acqua calda sanitaria userò il termocamino.

      Il termosolare pensavo di usarlo tra aprile e ottobre. Vivo in Versilia, il clima è molto buono da me. Leggerò la discussione, penso vi siano tante alternative per l'acqua calda sanitaria.

      Commenta


      • #4
        Nessuno che possa darmi un consiglio?

        Commenta


        • #5
          Penso che Argema intendesse un semplice kit solare termico.
          Io non ho un termocamino ma non vado pazzo all'idea di usare un generatore a legna in salotto, non hai nemmeno una bocca di lupo (finestra di sorta) per buttare la legna in cantina? Farei anche due conti sulla differenza tra legna e pellet, se la legna la devi comprare non sai mai quanto costa (nel senso che paghi per umidità che non conosci) e spesso non è moltissimo meno del pellet... al confronto però la conduzione è tutta un'altra storia. Se la moglie è casalinga e dimestica con la legna bene, o se sei un arzillo pensionato, ma altrimenti vuol dire caricare il termocamino ogni giorno d'inverno che il signore manda in terra prima di anadare al lavoro e 1/2 altre volte nel corso della giornata...

          Commenta


          • #6
            Argema io non vedrei come insormontabile all'argare il passaggio in cantina, tagliano i muri di cemento armato vuoi che non taglino un muro di pietra ?
            Sarà un lavoro da 400 - 500 euro al massimo se chiami un impresa specializzata.

            Poi come ha detto Yapok e per i motivi da lui indicati andrei con il pellet,
            Bisogna vedere come è fatta la casa ma fossi in te farei in cantina una tramoggia con caricamento tramite botola esterna cosi non devi "scendere" i sacchi pe rle scale della cantina.

            Come caldaia una 15 kw basta ed avanza, puffer dai 600 litri in sù, ma non sono certo un esperto quindi prendilo con le pinze.

            Con il pellet spnderai 1/3 che con il Gpl.
            Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

            Commenta


            • #7
              Sia io che la mia compagna lavoriamo a casa.
              Viviamo a Camaiore, zona boschiva, conosco chi vende legna asciutta.
              In cantina non posso portare una caldaia da 300Kg, per difficoltà logistiche... davanti alla cantina, sempre sotterranea, ho una piscinetta vuota di 1m di altezza, e oltre la piscina c'è la porta di ingresso alla cantina. E per arrivare qui a casa ci sono scale. Un termocamino da 170-200 kg in qualche modo lo si porta a casa, una caldaia da 300 in cantina è dura, non ho trovato nessuno che mi faccia questo trasporto eccezionale.
              Mi sono dunque orientato verso il termocamino o una termostufa a legna con forno, visto che cuciniamo tanto, ci facciamo in casa pure il pane normalmente.

              Commenta


              • #8
                Nessun consiglio su come dimensionare il puffer e se sto scegliendo bene il termocamino? Soprattutto il puffer vorrei capire come dimensionarlo per i nostri ottanta metri quadri e 2 persone con 2O gradi costanti. Grazie in anticipo agli esperti che vorranno rispondermi.

                Commenta


                • #9
                  Ma pensi di installare da solo? Sinceramente organizzarsi per trasportare 100kg in più non mi sembra un dramma, se riescono a portare i pianoforti su per le trombe di scale di un condominio puoi trovare un idraulico/trasportatore che ti porta la caldaia in casa.... d'altronde se vivi in un posto del genere come pensi di portarla in casa la legna, con il mulo? E i materiali per restaurare la casa (non penso che la piscinotta sia li da quando la hanno costruita) come li hanno portati?

                  Non mi pare il caso di prendere scorciatoie con conseguenze pesanti sul lungo periodo (e la differenza di conduzione tra una caldaia ed un termocamino secondo me non è indifferente...) solo per evitarsi il problema di trovare un paio di mortaretti da mettere sopra alla piscinotta o pagare qualcuno che faccia quel che (giustamente) non puoi fare da solo.

                  Per il puffer se cerchi sul forum trovi una moltitudine di formule molte approssimative, ma prima di decidere quello (cosa che andrebbe fatta fare ad un termotecnico serio, che tanto poi devi comunque pagare per le carte delle detrazioni) dovresti avere le idee chiare su tutto il resto. Quanto la paghi la legna ai conoscenti? Storicamente quanto gas consumi? È meglio metterci un mese in più a decidere che decidere senza dati....

                  Se vuoi cucinare a legna prenditi qualcosa di specifico, spendi meno e va tutto meglio. L'unica cosa meno funzionale di un termocamino sono le termocucine.... l'idea è carina e coccolosa, ma poi in pratica leghi insieme due cose che poco hanno a che vedere (con efficienza e comodità globale orrenda). Mi pare che avreste già abbastanza da fare con una caldaia, evitate di complicarvi la vita ulteriormente.
                  Ultima modifica di Yapok; 28-11-2015, 14:27.

                  Commenta


                  • #10
                    Io credo che una caldaia a pellet per 80 mq , circa 15 kw, non pesi molto piu di un termocamino, poi si puo anche smontare e se togli il solo refrattario dimezzi i pesi
                    Per le dimensioni credo siamo intorno ai 60 cm e se hai una porta di sicuro è maggiore di 60 cm
                    Il resto sono scelte personali, ma come è stato detto la cosa meno comoda è un termocamino, ( non me ne vogliano i tanti utilizzatori, ma è cosi)

                    Commenta


                    • #11
                      la caldaia pesa meno del tc, e per le porte ci passa benissimo
                      riscaldamento a biomassa e PDC
                      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                      Commenta

                      Attendi un attimo...
                      X