Jolly Mec Foghet Idro + accumulo 600lt CORDIVARI COMBI2 - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Jolly Mec Foghet Idro + accumulo 600lt CORDIVARI COMBI2

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Jolly Mec Foghet Idro + accumulo 600lt CORDIVARI COMBI2

    Buongiorno a tutti!

    Ho installato in una nuova abitazione di circa 120 metri quadrati un Foghet Idro combinato con un accumulo Cordivari Combi2 (600lt di cui 150lt sanitari), con produzione di acqua sanitaria, impianto di riscaldamento a pavimento e due termobagni.

    COMBI2: http://www.cordivari.it/Bollitori_So...latori/combi_2

    L'idraulico ha così installato il tutto:

    Jolly Mec uscita acqua calda dalla stufa che entra nella parte alta del COMBI, ritorno acqua fredda dalla parte bassa del COMBI verso la stufa. Poi dal COMBI dal centrale alto una pompa che immette l'acqua calda al collettore, e poi dal collettore il ritorno dell'acqua fredda che entra nel COMBI nel centrale basso. Il collettore alimenta i due termobagni e con un'altra sua pompa il riscaldamento a pavimento.

    Voglio precisare che inizialmente l'idraulico aveva messo all'uscita dell'accumulo (parte bassa, acqua fredda) verso la stufa una valvola con impostata una temperatura di 55° che evitava il flusso verso la stufa di acqua sotto i 55° per evitare la condensa. Valvola che poi mi ha tolto, perchè praticamente nella parte bassa dell'accumulo la temperatura non arriva mai a 55° (massimo che ho visto è 25/30°), e quindi con la valvola chiusa rientrava alla stufa la stessa acqua che c'era nella mandata. Per l'anticondensa comunque c'è un miscelatore manuale sulla stufa aperto a metà.

    Volevo capire se è normale che dopo 8 ore di accensione a legna, quindi con una bella fiamma viva, l'acqua nell'accumulo (la sonda è nella parte centrale alta) a stento arrivi a 50°, per poi scendere immediatamente (tra riscaldamento a pavimento e termobagni) a circa 37/38° (la pompa che immette l'acqua nel collettore si spegne sotto i 40°), per poi dover aspettare un altro ciclo di produzione acqua calda della stufa, che arrivata a 65° (non posso alzare questo valore) la immette con la sua pompa nella parte alta dell'accumulo, per poi ripetere il ciclo... praticamente è come se la stufa non ci stesse dietro all'accumulo. Il COMBI2 sembra molto stratificato, nella parte alta l'acqua segna 60° (termometro diretto nell'accumulo), mentre nella parte bassa non sale mai sopra i 25° neanche dopo ore e ore di funzionamento (nella parte bassa ho il ritorno del collettore, quindi continua ad entrare acqua praticamente fredda). Nella parte centrale, dove è collegata la sonda della stufa, oscilla tra i 45/50° (appena entra acqua calda prodotta dalla stufa) per poi scendere velocemente a 37/38° venendo utilizzata dall'impianto di riscaldamento (sotto non scende perchè la stufa aziona la pompa solo se rileva una temperatura minima di 40°). L'unica cosa positiva è che l'acqua calda sanitaria è subito calda (50°) e ci rimane per molto.

    Leggo certi che hanno l'acqua a 80° nel Jolly Mec dopo un'ora, ma non capisco come possano riuscirci, io nella centralina posso impostare al massimo 65° come valore di avvio pompa verso l'accumulo.

    Grazie, Gabriele
    Ultima modifica di saddys; 23-11-2015, 16:48.

  • #2
    ciao, riesci a postare uno schema dell'impianto? così si capisce meglio dove sta l'errore
    riscaldamento a biomassa e PDC
    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

    Commenta


    • #3
      A grandi linee l'impianto è questo...

      ovviamente non sono riportati i vari sistemi di sicurezza per lo scarico se la pressione è troppo elevata, termostato che blocca la pompa se l'acqua verso l'impianto a pavimento è > di 40°, ecc ecc...

      Secondo me devo giocare con le impostazioni della centralina della stufa... ma il termotecnico che me l'ha accesa non ne sapeva più di tanto, e ha lasciato i valori a caso... ma siccome non ne capisco niente, non saprei come intervenire... so solo accenderla, passare a pellet, impostare il livello delal fiamma e basta...


      le impostazioni attuali che leggo nei vari menù sono:


      SET POTENZA: min med max, io ho MED
      SET AMBIENTE CRONOTERMOSTATO ho su OFF (indipendente dagli orari)
      SET ACQUA RISCALDAMENTO: 35-75° io ho 75° (massima temp in caldaia?)
      SET ACCUMULO ACQUA: 30-75° io ho 75° (minima temp nell'accumulo?)
      SET ACQUA MIN 48-65° io ho 65° (sul manuale c'è da 48-80°ma non è così) (temp per partenza pompa da stufa a combi2?)
      SET C° MIN ACQUA CT: 40-65° io ho su 40° (temp minima per l'alimentazione delle due pompe, una verso il collettore e una sul collettore?)
      SET ARIA COMBUSTIBILE +20 -10 io ho 0
      SET % PELLET +20 -10 io ho 0
      SET ARIA LEGNA 0-35 io ho 0

      ultima cosa... dopo qualche ora di funzionamento (ogni tanto, non sempre, solo quando l'acqua è più calda) mi suona l'allarme pressione troppo alta (2.2/2.3, il limite è 2.0)...


      ne ho fatto cenno con l'idraulico che mi dice che sarebbe da svuotare un po' l'impianto e ritarare l'ingresso che è settato adesso a 1,7bar, e di portarlo a 1,2bar, in modo che scaldandosi l'acqua non arriva sopra i 2... visto pure che è tutto su un piano e non servono pressioni alte... mi devo fidare?

      grazie
      File allegati
      Ultima modifica di saddys; 24-11-2015, 12:46.

      Commenta


      • #4
        due cose fondamentali:

        - la VAC serve, rimettila
        - se ti dà allarme pressione, molto probabilmente hai l'espansione sottodimensionata

        per il resto, a grandi linee come principio va bene.
        se non scaldi, significa che nel puffer non arrivano calorie
        ora da cosa dipende? quanti kw consuma la casa? quanti kw dà il tc all'acqua? quanta legna/pellet consumi in un giorno ?
        riscaldamento a biomassa e PDC
        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
          due cose fondamentali:

          - la VAC serve, rimettila
          - se ti dà allarme pressione, molto probabilmente hai l'espansione sottodimensionata

          per il resto, a grandi linee come principio va bene.
          se non scaldi, significa che nel puffer non arrivano calorie
          ora da cosa dipende? quanti kw consuma la casa? quanti kw dà il tc all'acqua? quanta legna/pellet consumi in un giorno ?
          grazie mille della risposta...
          ma la VAC, da quello che mi ha detto l'idraulico, non miscela, ma blocca del tutto il passaggio dell'acqua sotto i 55° (c'è dentro un sensore che lui ha tolto)... ma se blocca il passaggio dell'acqua sotto i 55°, come fa a scaldarsi tutto l'accumulo (anche nella parte bassa) praticamente senza un ritorno? la stufa pompa l'acqua da sopra ma trova tutto pieno, no? e quindi rientra nel ritorno della stufa la stessa acqua calda che ha in mandata... dove è sbagliato il mio ragionamento?


          l'espansione, sempre a detta sua, è giusta, ci sono 3 polmoni... lui dice che basta abbassare la pressione minima di ingresso...
          per le tue domande... è una casa nuova, classe B+, la potenza termica nominale della stufa sono 23,2kw sia a legna che a pellet (così c'è scritto sulle caratteristiche), la potenza bruciata sono 28kw a legna e 25kw a pellet...


          ho sentito adesso il venditore del TC, dopo la mia lamentela mi ha detto che ha chiamato la Jolly Mec e gli han detto di alzare il valore di temperatura per la partenza delle pompe dell'impianto di riscaldamento, altrimenti se lascio 40° (come è adesso) l'acqua è troppo tiepida e ritorna all'accumulo ovviamente fredda e la stufa non ci sta dietro... mi ha detto di metterla a 60/65° per portare a regime il tutto e vedere... proverò stasera quando rientro...

          grazie mille
          File allegati

          Commenta


          • #6
            saddys, chiedi consigli e continui a dire: ma il mio idraulico.... ma io.... ma il tecnico.... ma ... ma....

            ho fatto delle domande a cui non hai risposto

            altra domanda: a impianto freddo, quanto era la pressione? hai un gruppo di carico automatico?



            un'idraulico che toglie il sensore alla VAC perchè non sà riconoscere il problema............Oddio........
            e poi volete che io non dica a questi "giratubi" di andare a vendere caramelle ??? NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
            Ultima modifica di Dott Nord Est; 24-11-2015, 15:13.
            riscaldamento a biomassa e PDC
            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

            Commenta


            • #7
              Ciao saddys,

              Originariamente inviato da saddys Visualizza il messaggio

              ma la VAC, da quello che mi ha detto l'idraulico, non miscela, ma blocca del tutto il passaggio dell'acqua sotto i 55° (c'è dentro un sensore che lui ha tolto)... ma se blocca il passaggio dell'acqua sotto i 55°, come fa a scaldarsi tutto l'accumulo (anche nella parte bassa) praticamente senza un ritorno? la stufa pompa l'acqua da sopra ma trova tutto pieno, no? e quindi rientra nel ritorno della stufa la stessa acqua calda che ha in mandata... dove è sbagliato il mio ragionamento?
              la VAC non blocca niente, fa solo in modo che il ritorno nel tc sia sempre ad una certa temperatura per evitare la condensa quando ritorna acqua sotto i 55°.
              Praticamente fino a 55° il tc non carica il puffer, dopo i 55° la VAC comincia ad aprirsi e ha caricare il puffer, e miscela sempre il ritorno in modo che nel tc rientri sempre acqua almeno a 55°. Caricando il puffer dall'alto e pescando il ritorno del tc dal basso del puffer, questo si caricherà sempre totalmente

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                saddys, chiedi consigli e continui a dire: ma il mio idraulico.... ma io.... ma il tecnico.... ma ... ma....

                ho fatto delle domande a cui non hai risposto

                altra domanda: a impianto freddo, quanto era la pressione? hai un gruppo di carico automatico?
                un'idraulico che toglie il sensore alla VAC perchè non sà riconoscere il problema............Oddio........
                e poi volete che io non dica a questi "giratubi" di andare a vendere caramelle ??? NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
                hai perfettamente ragione... scusami! volevo solo rendervi partecipi di quello che mi han detto chi mi ha montato e venduto le cose... tutto qua!


                a impianto freddo la pressione è a 1.7 segnato sulla centralina, che è la pressione impostata dal carico automatico!

                Commenta


                • #9
                  ok
                  la pressione a impianto freddo era troppo alta, dove essere di 1.2/1.3


                  - da quanti lt i vasi ?
                  - quanto il consumo di pellet al giorno ? o meglio ancora, all'ora in pieno riscaldamento
                  - rimettere subito VAC in ordine

                  grazie del "voler renderci partecipi", ma ti assicuro che IO NON VOGLIO certo essere partecipe con uno che ti toglie la cartuccia della VAC per risolvere un problema.
                  se tu hai male ad una mano, la tagli per non sentire più il male ?????
                  riscaldamento a biomassa e PDC
                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
                    Ciao saddys,

                    la VAC non blocca niente, fa solo in modo che il ritorno nel tc sia sempre ad una certa temperatura per evitare la condensa quando ritorna acqua sotto i 55°.
                    Praticamente fino a 55° il tc non carica il puffer, dopo i 55° la VAC comincia ad aprirsi e ha caricare il puffer, e miscela sempre il ritorno in modo che nel tc rientri sempre acqua almeno a 55°. Caricando il puffer dall'alto e pescando il ritorno del tc dal basso del puffer, questo si caricherà sempre totalmente
                    ah, quindi miscela.... ho imparato una cosa in più... quindi il mio termocamino manda l'acqua al puffer solo una volta raggiunti i 65° impostati sulla centralina, però nel puffer entra pochissima acqua calda perhè la valvola fa un bypass... e fin qui ci siamo... ma in questo modo i 450lt del puffer non arriveranno mai a 55° (visto che la maggior parte ritorna all stufa)? scusate ma proprio non riesco a capire ...

                    Commenta


                    • #11
                      il tuo TC manda SEMPRE acqua al puffer, da un minimo del 3% a un massimo del 100%, dipende dalla T° di mandata e da quella di ritorno, al e dal puffer

                      esempio:
                      se tu hai un tubo (caldaia) che manda 20 lt (i kw) al minuto di acqua in una damigiana (puffer), e dall'altra parte hai un'asino (il riscaldamento) che beve 15 lt (i kw) al minuto, pian piano la damigiana si riempie.
                      Ma se l'asino beve più di quello che il tubo manda nella damigiana, come fa a riempirsi questa ?????

                      quindi, o l'asino beve troppo o il tubo non manda a sufficienza, ergo o il riscaldamento consuma più di quello che la caldaia produce, o la caldaia non produce quello che serve al riscaldamento. per questo ti ho chiesto i consumi... per capire a che potenza sta funzionando.
                      Ultima modifica di Dott Nord Est; 24-11-2015, 15:28.
                      riscaldamento a biomassa e PDC
                      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                        ok
                        la pressione a impianto freddo era troppo alta, dove essere di 1.2/1.3


                        - da quanti lt i vasi ?
                        - quanto il consumo di pellet al giorno ? o meglio ancora, all'ora in pieno riscaldamento
                        - rimettere subito VAC in ordine

                        grazie del "voler renderci partecipi", ma ti assicuro che IO NON VOGLIO certo essere partecipe con uno che ti toglie la cartuccia della VAC per risolvere un problema.
                        se tu hai male ad una mano, la tagli per non sentire più il male ?????
                        ahahahah! LoL

                        allora:

                        - la pressione di carico la faccio regolare a 1.2
                        - faccio rimettere questa benedetta VAC
                        - sui vasi c'è scritto a penna 4 - 1,5 - 1,5 ma non chiedermi se sono litri o altro
                        - vado a legna, non so dirti in kg quanta ne utilizzo, anche perchè non la accendo in continuo, quando la stufa riscalda l'ambiente dal vetro poi la lascio spegnere ... dopo tre ore di accensione a legna, in una sala di 40 metri quadrati raggiungo i 25/26° (e devo aprire le finestre) dal calore prodotto dalla stufa (non dal riscaldamento a pavimento), anche perchè, come già detto, nell'accumulo non si riesce ad alzarsi la temperatura

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                          il tuo TC manda SEMPRE acqua al puffer, da un minimo del 3% a un massimo del 100%, dipende dalla T° di mandata e da quella di ritorno, al e dal puffer
                          si, adesso ho capito... so che non ti piace sentirlo dire, "ma l'idraulico" (senza una mano), aveva detto che non miscela, ma blocca. Pensa un po'.... ahahah

                          Commenta


                          • #14
                            saddy, nella fattura trovi quanti lt sono i vasi

                            per il discorso riscaldamento, semplicemente tu non dai abbastanza carburante, semplice......

                            ma chi è "quell'idiota" che ti ha messo un tc (con dispersione a vetro) su casa in classe b da 120 mq, in una stanza da 40 mq ????????
                            la tua casa ha un fabbisogno di circa 8 kw, e quella stanza di 40 mq la scaldi con meno di 2 kw. Tu quanti ne dai attraverso il vetro ????????? Per di più su impianto radiante...............
                            assurdo.......... errori così banali.......... su impianti nuovi.
                            prendi idraulico, tecnico e venditore per le orecchie e mettili alla gogna, non meritano altro.
                            "
                            P.S.: non preoccuparti, puoi dare pure il mio nome e cognome a quell'asino, e dirgli che sono stato io ad "offenderlo", perchè uno così non merita altro.
                            Ti ho scritto un messaggio in privato, leggilo.
                            Ultima modifica di Dott Nord Est; 24-11-2015, 15:38.
                            riscaldamento a biomassa e PDC
                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                            Commenta


                            • #15
                              Ma scusa, ora guardo il tuo disegno....
                              ma non hai la pompa che dal tc manda al puffer ???????????? Mi auguro che tu non la veda e sia integrata nel tc...........
                              riscaldamento a biomassa e PDC
                              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                saddy, nella fattura trovi quanti lt sono i vasi

                                per il discorso riscaldamento, semplicemente tu non dai abbastanza carburante, semplice......

                                ma chi è "quell'idiota" che ti ha messo un tc (con dispersione a vetro) su casa in classe b da 120 mq, in una stanza da 40 mq ????????
                                la tua casa ha un fabbisogno di circa 8 kw, e quella stanza di 40 mq la scaldi con meno di 2 kw. Tu quanti ne dai attraverso il vetro ????????? Per di più su impianto radiante...............
                                assurdo.......... errori così banali.......... su impianti nuovi.
                                prendi idraulico, tecnico e venditore per le orecchie e mettili alla gogna, non meritano altro.
                                "
                                P.S.: non preoccuparti, puoi dare pure il mio nome e cognome a quell'asino, e dirgli che sono stato io ad "offenderlo", perchè uno così non merita altro.
                                no no aspetta, è un TC che non ha una dispersione a vetro, il caldo va quasi tutto all'acqua..
                                Cioè, essendoci un vetro, e mettendoci dentro legna, è ovvio che qualcosa riscalda anche dal vetro (a memoria si parlava di 1 o 2kw)... ma quel poco che riscalda, mi basta per riscaldare velocemente, in qualche ora, l'ambiente di dove è posizionato il TC (non è 40 metri ma 50, ma siam lì)...

                                Commenta


                                • #17
                                  se lo riscalda quell'ambiente, vuol dire che disperde....
                                  la matematica non è opinione, e le calorie non sono magiche...da qualche parte vanno e arrivano.....
                                  all'aria dà 4 kw, leggi la scheda

                                  leggi in privato il messaggio
                                  riscaldamento a biomassa e PDC
                                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                    Ma scusa, ora guardo il tuo disegno....
                                    ma non hai la pompa che dal tc manda al puffer ????????????
                                    si, è inclusa nel TC e manda l'acqua solo dopo aver raggiunto i 65° in caldaia

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Ciao saddys,

                                      oltre al problema della VAC "fuori uso", hai una miscelatrice che va al radiante presumo fissa a che T di mandata è impostata?
                                      Perchè, a meno di non avere questa miscelatrice, che però ti creerebbe altri grossi problemi, mi sa che metti poca legna, perchè con 120 mq di radiante un tc che all'acqua da 23/24 kw e un combi di soli 600 litri, dopo 3 ore dovresti averlo altro che a 80°

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ciao saddys,

                                        mi sa proprio, guardando la foto che hai postato, che non hai la miscelatrice che va al radiante, quindi ti va alla stessa t in cui si trova il puffer o mi sbaglio ? (
                                        guardando la foto vedo un circolatore da solo su un tubo con scritto mi pare pavimento, se così fosse è un altro grosso errore)
                                        Ultima modifica di Lore_; 24-11-2015, 16:13.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
                                          Ciao saddys,

                                          oltre al problema della VAC "fuori uso", hai una miscelatrice che va al radiante presumo fissa a che T di mandata è impostata?
                                          Perchè, a meno di non avere questa miscelatrice, che però ti creerebbe altri grossi problemi, mi sa che metti poca legna, perchè con 120 mq di radiante un tc che all'acqua da 23/24 kw e un combi di soli 600 litri, dopo 3 ore dovresti averlo altro che a 80°
                                          28° al radiante.. comunque Dott Nord Est mi ha fatto capire che il mio impianto è TUTTO SBAGLIATO... cribbio

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
                                            Ciao saddys,

                                            mi sa proprio, guardando la foto che hai postato, che non hai la miscelatrice che va al radiante, quindi ti va alla stessa t in cui si trova il puffer o mi sbaglio ? (
                                            guardando la foto vedo un circolatore da solo su un tubo con scritto mi pare pavimento, se così fosse è un altro grosso errore)
                                            no no, per quello c'è la miscelatrice a 28° (posso tararla) sul collettore dopo l'uscita ai termobagni

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Allora, mi son rifatto mettere la VAC... ma ho nuovamente il problema che l'acqua nel puffer non si scalda più...


                                              La valvola montata è una Caleffi settata a 55° (quindi chiude il mix dai 55 in su e ai 65 è completamente chiuso).


                                              Io nella parte bassa del puffer, non riesco ad avere 55° (oppure ci vuole una settimana per arrivarci e non ho aspettato?), quindi al TC torna sempre l'acqua di mandata... Mi avevate spiegato che è aperta al 3% e man mano apre, ma da quel che ho letto sul sito caleffi chiude solo dai 55° in su, prima è sempre aperta totalmente. Quindi come faccio a scaldare la parte bassa del puffer se non ho un minimo di trafilo?


                                              Grazie, Gabriele

                                              Commenta


                                              • #24
                                                saddys....
                                                quanta legna carichi e quanto dura la carica ?
                                                il puffer serve a ricevere il surplus, non ad essere scaldato...
                                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                                  saddys....
                                                  quanta legna carichi e quanto dura la carica ?
                                                  il puffer serve a ricevere il surplus, non ad essere scaldato...
                                                  di giorno 4/5kg ogni ora di legna, di notte 15 kg di pellet
                                                  nel mio caso (vedi schema iniziale) il mio puffer necessita di essere scaldato visto che è da lì che ho il prelievo del riscaldamento e dell'ACS.

                                                  grazie!

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    4/5 kg ora sono circa 16/20 kw, che tolta la resa sono circa 14/15 kw.
                                                    se ad esempio all'acqua da netti 10 kw, e la tua casa ne consuma 10, ben difficilmente carichi il puffer.
                                                    oppure, se ne dai 10 all'acqua, e la tua casa ne consuma 9 (sempre dall'acqua), dovrai alimentare tot ore il tc fintanto che il kw di surplus caricherà il puffer.
                                                    se hai una damigiana da 54 lt, e da una parte spilli 10 lt, e dall'altra ne rimetti 8.... ben difficilmente la damigiana si riempie....
                                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                                      4/5 kg ora sono circa 16/20 kw, che tolta la resa sono circa 14/15 kw.
                                                      se ad esempio all'acqua da netti 10 kw, e la tua casa ne consuma 10, ben difficilmente carichi il puffer.
                                                      oppure, se ne dai 10 all'acqua, e la tua casa ne consuma 9 (sempre dall'acqua), dovrai alimentare tot ore il tc fintanto che il kw di surplus caricherà il puffer.
                                                      se hai una damigiana da 54 lt, e da una parte spilli 10 lt, e dall'altra ne rimetti 8.... ben difficilmente la damigiana si riempie....
                                                      Mi sono spiegato male, scusa.

                                                      La mia casa non consuma niente fino a che la temperatura nell'accumulo non supera i 60° a 2/4 di altezza (dove ho la sonda di controllo T°). Quindi fino a quella temperatura, l'unica cosa che succede è che l'acqua calda esce dal TC verso l'accumulo, per poi deviarsi dalla VAC e ritornare al TC nel ritorno (mix valvola praticamente sempre APERTA).

                                                      Quindi io non spillo niente dalla damigiana.

                                                      L'accumulo è subito caldo nella parte alta.

                                                      Le 4 sonde che ho segnano: 70° parte alta, 60° a 3/4, 43° a 2/4 e 32° nella parte bassa.


                                                      Da questo io capisco che l'acqua calda entra un po' nella parte alta ma la maggior parte viene bypassata dalla VAC. Il TC poi va anche in economia perchè l'acqua che ha al suo interno è praticamente sempre calda (esce e ritorna la stessa).

                                                      Quindi ritorno alla domanda iniziale: Come fa un accumulo a scaldarsi completamente se c'è una valvola che blocca totalmente il ritorno? Non avrebbe più senso mettere una valvola miscelatrice a 55° ma che miscela fin da subito e non solo sopra i 55°?

                                                      Sono ignorante in materia, perdonatemi.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        la vac miscela il bypass con il ritorno, impedendo il passaggio sotto i 55°
                                                        quindi, se anche il ritorno puffer è a 50°, ma il bypass è a 75°, la vac è aperta in una certa % tale che la miscela risulti mai inferiore a 55°
                                                        quindi se il tc è ad esempio a 75° e continui ad alimentarlo, il puffer si carica.
                                                        se cerchi nel forum ci sono migliaia di post inerenti al funzionamento della vac
                                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          grazie del chiarimento...

                                                          il prossimo impianto che farò (o un aggiornamento dell'attuale), ti chiamerò e mi farai tutto tu!

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Sarebbe possible sapere come è stato risolto il problema, sto per acquistare lo stesso termocamino e il disegno che mi ha fatto il termotecnico (nella parte sinistra) mi pare lo stesso.
                                                            Mi spiego meglio:
                                                            supponiamo che l'accumulo sia freddo (20 gradi), se la VAC fa ricircolare l'acqua sul termocamino finché non raggiunge i 55°C sul ritorno e il termocamino va in mantenimento/pausa raggiunti i 65, questo non crea uno stress sia sulla VAC che si apre e chiude di continuo sia sul termocamino in funzionamento a pellet che si accende e si spegne?
                                                            Grazie.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X