termoscaldabagno NO o SI? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

termoscaldabagno NO o SI?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • termoscaldabagno NO o SI?

    Ciao,vi chiedo consigli in merito a questo impianto, appartamento in classe C dicirca 270 M3, il termocamino è un helios 22 plus circa 18 kw resi all'acqua, il riscaldamento è sia radiante che con normali radiatori.
    Il termocamino è impostato per produrre anche A.C.S. che poi viene gestita da una caleffi solar che si occupa di deviare l'acqua in caldaia per scaldarla ulteriormente o deviarla ed eventualmente miscelarla per l'utenza finale (anche in caso di non richiesta da parte di uno dei termostati ambiente, 4 in tutto, l'accumulo interno al termocamino viene portato a 70° gradi, quando funziona a pellet).
    L'alimentazione del caminetto è fatta in prevalenza con il pellet 90% circa.
    Secondoil V/S parere sarebbe conveniente installare un termoscaldabagno nella tubatura di ritorno dell'acqua tecnica? tipo questo ?
    Naturalmente eliminando la parte della resistenza elettrica!
    Poi inserirei una valvola motorizzata 3 vie in modo da prelevare l'acqua dallo scaldabagno solo quando raggiunge almeno 50° gradi.
    Allegouno schemino forse mi spiego meglio.
    L'accensionedelle pompe (partono insieme) per il riscaldamento e comandata dai vari termostati ambiente (4 in totale), partono alla temperatura di 57° gradi isteresi 4.
    Può essere conveniente fare questo investimento circa 200-300 € o non ne vale la pena?

    File allegati

  • #2
    Nessuno che possa consigliarmi nel mgliorare l'impianto?

    Commenta


    • #3
      quando vedo un termocamino a legna, che lavora su radiante senza puffer, mi vengono i brividi......
      riscaldamento a biomassa e PDC
      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

      Commenta


      • #4
        Ciao crisu,

        l'helios 22, non sono 18 resi all'acqua, ma 18 di potenza nominali e 13,4 kw di potenza resa all'acqua, se poi deve fare pure acs istantanea, ciao hai voglia, capisco perchè vuoi aggiungere un accumulo per l'acs, però mi sembra lo stesso un pò pochino solo 80 litri, ma poi non ho capito come fai a riscaldare un boiler acs elettrico con l'acqua tecnica dell'impianto. Ha un serpentino all'interno ?

        Commenta


        • #5
          Grazie per le risposte.
          1. Il termocamino funziona pochissime volte con la legna, ed in effetti gestirlo il riscaldamento con quella diventerebbe un lavoro. Con il pellet quando tutti i radianti e radiatori aperti interviene la caldaia a gas, perchè l'acqua all'interno del generatore scende al di sotto della temperatura impostata per far funzionare le pompe.

          2. Si c'è un serpentino all'interno qui c'è la scheda tecnica http://www.bandiniwaterheaters.com/pdf/st.pdf , in realtà quando il caminetto è in temperatura 70 gradi si riesce a fare 2 docce, senza l'integrazione del metano, tra l'altro la casa è abitata da 2 persone.
          L'idea di mettere un termoscaldabagno sarebbe quella di avere dell'acqua calda la mattina, sempre che possa economicamente convenire.

          Commenta


          • #6
            crisu ciao,ho capito quello che vuoi fare,sicuramente ci sono da fare delle modifiche,poi decidi se ti conviene o meno,logicamente parliamo di quello che hai e di quello che hai chiesto di fare..1° nel boiler ci deve passare la mandata proveniente dallo scambiatore non il ritorno dal radiante, 2° il boiler viene scaldato solo dal tc,3°eventuale valvola a 3 vie viene collegata direttamente al termostato del boiler,4°inserendo il boiler hai 3 punti di prelievo acs,sicuramente ci saranno problemi,poi vediamo,per farli funzionare in autonomia,5° attualmente con la miscelatrice termostatica ogni volta che apri l'ac parte la caldaia a gas fino a quando alla termostatica arriva acqua calda dal tc o dal futuro boiler.Il tc è sempre in funzione per il radiante? spiegami bene come funziona il tutto.Comunque sia tutto si può fare.Ciao

            Commenta


            • #7
              Il ritorno del radiante e dei termosifoni è lo stesso, apparte questo è meglio montarlo sull'andata per poter prelevare maggior calore che al radiante non serve. Giusto?

              Si il boiler sarà scaldato solo dal tc.

              Si la valvola 3 vie vorrei collegarla direttamente al termostato del boiler.

              Il tc viene acceso quando siamo in casa, in pratca solo la sera
              durante il giorno la temperatura dei termostati ambiente è 17 gradi e il riscaldamento non parte MAI perchè la temperatura rimane pari a 17.
              La mattina alle 6 parte il radiante del bagno sino 7.30
              la sera dalle 17 tutti gli ambienti sono impostati per arrivare a 20 gradi esclusa la camera che parte alle 20.
              Le zone con i termosifoni non devono scendere al di sotto di 16 gradi e vengono attivati al bisogno.
              4°inserendo il boiler hai 3 punti di prelievo acs,sicuramente ci saranno problemi,poi vediamo,per farli funzionare in autonomia
              non capisco il motivo...
              In pratica l'acqua del boiler viene esclusa dalle 3 vie e viene aperta alla temperatura desiderata,
              in quel momento acs proveniente dal tc devia nel boiler e poi alla caleffi solar che farà il resto.

              Commenta


              • #8
                Ciao crisu,

                Originariamente inviato da crisu Visualizza il messaggio
                L'idea di mettere un termoscaldabagno sarebbe quella di avere dell'acqua calda la mattina, sempre che possa economicamente convenire.
                sinceramente credevo lo facessi perchè pensavo che il tc non ce la facesse a servire il riscaldamento e produrre nello stesso tempo in modo adeguato acs, ma se è solo per avere l'acs la mattina non puoi farlo partire un pò anche la mattina il tc ? Comunque se è solo per questo motivo, sinceramente non so quanto ne valga la pena

                Commenta


                • #9
                  Lore se vuoi acs calda alle 7 col TC..devi alzarti alle 6...
                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
                    Infatti guardavo un termoscaldabagno e non un boiler vero e proprio, che ha dei costi ben diversi.
                    Programmare il tc per qualche ora la mattina ritengo sia antieconomico, meglio usare il gas.
                    Confrontado i consumi di gas invernali ed estivi sono quasi uguali, qualcosina meno in inverno.

                    Poi in realtà è già tutto predisposto per un pannello termico, ma visto i nostri consumi di gas, nel periodo estivo, occorrebero circa 10/12 anni per ripagarsi, escludendo manutenzioni.

                    Commenta


                    • #11
                      Ciao marcober,

                      Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                      Lore se vuoi acs calda alle 7 col TC..devi alzarti alle 6...
                      teoricamente potrebbe partire da solo, certo poi ho visto che dalle 6 alle 7.30 accende la caldaia a gas per far girare il radiante del bagno, allora gli conviene fare acs direttamente con gas che spende sicuramente meno.
                      Ripeto per me fare tutto questo lavoro per 80 litri di acs non ne vale la pena

                      Commenta


                      • #12
                        crisu,mi dici le distanze sia del boiler sia del tc dalla caleffi? Grazie

                        Commenta


                        • #13
                          Tra il tc e boler circa 7 metri di tubo, tutto il resto nel raggio di un metro poco più.

                          Commenta


                          • #14
                            crisu,a che temperatura mandi il tc,ovvero a che temperatura alimenti i termo?solo per sapere a che temperatura si carica il boiler, io penso che la mattina, la caleffi riceve direttamente dal boiler,quindi tutti i metri che intercorrono dal boiler alla caleffi è acqua fredda, i seguenti sicuramente non avranno una temperatura tale da da far deviare la termostatica, sarà un aiuto ma la caldaia gas comunque si metterà in funzione.Diverso invece durante il funzionamento del tc,la temperatura è molto più alta dopo un primo avvio del gas poi la termostatica devia direttamente sui dervizi.Detto questo, in ogni caso tu hai il tc caldo dalla sera ,bene o male ti scalda un pochino prima di arrivare alla caleffi,Per quanto mi riguarda mettere il boiler da 80 lt ,con questo sistema non lo ritengo conveniente.Con il metano,due persone ogni soluzione è remissivo.Ciao

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao e grazie per le delucidazioni, il Tc entra in modulazione a 70 gradi.
                              In effetti anche se la spesa non è sostenuta, potrei fare il tutto con circa 300 € , il gioco non ne vale la pena...

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X