Installare un Termocamino: Vulcano 25-2 o 25-3? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Installare un Termocamino: Vulcano 25-2 o 25-3?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Installare un Termocamino: Vulcano 25-2 o 25-3?

    Salve a tutti.
    Leggo questo interessante forum da un pò di tempo e vi trovo sempre importanti spunti di riflessione e commenti di persone realmente competenti.
    So che ci sono diversi argomenti in proposito, il mio non vuole essere l'ennesimo post sull'argomento ma essendoci situazioni che variano molto da casa a casa, non riesco a trovare proprio ciò che fa al caso mio e quindi spero che qualcuno voglia entrare nel merito della discussione. Per questo motivo, ho deciso di condividere con voi dubbi e spunti riguardo alla decisione di installare un termocamino in fase di ristrutturazione.

    La casa che andiamo a ristrutturare si trova in zona climatica D a circa 200 mtslm, costruita a inizio '80 quindi scarsamente isolata, è su tre livelli (circa 200mq) di cui uno semi-interrato che costituisce una taverna e un garage, che probabilmente in seguito eviteremo di abitare e quindi anche di scaldare, almeno in un primo momento. Il piano terra è di circa 85mq ed è qui che andrei ad installare il termocamino, inserendolo nel camino attuale, mentre il primo piano è di 60 mq circa e vi si trova la zona notte.
    La scelta ricade sul Vulcano non tanto per aver scartato altri termocamini (di cui anzi accetterei ben volentieri pareri), piuttosto per il fatto che i miei ne hanno appena installato uno in casa e si trovano molto bene, nonostante ancora il vero freddo non sia arrivato e non lo abbiano acceso molto.

    Di mio, considerndo le finanze a disposizione, vorrei installarlo in parallelo a una caldaia Junker a condensazione (recentemente installata e che si trova nel piano semi-interrato, 3-5 metri dal termocamino) ed utilizzarlo per il riscaldamento (radiatori in alluminio) e perchè no anche per acqua calda sanitaria. Aggiungo che per il momento (e so che qui pioveranno critiche e consigli per fare il contrario) vorrei farlo andare senza accumulatore e vorrei che il collegamento alla caldaia fosse il più semplice possibile, senza fronzoli inutili. La canna fumaria attuale è in fibrocemneto ma ignoro il diametro; se fosse possibile, vorrei intubarla senza toglierla magari con una canna da 20 anzichè 25. Sapete dirmi quale sia la migliore cosa da fare e magari anche il materiale (acciaio inox si ma quale)???
    Da più parti mi si dice che dovrei, in caso di installazione senza puffer, fare molta attenzione a come caricarlo perchè ci sarebbe il rischio di mandarlo in ebollizione, è sempre vera tale affermazione?

    Mi ricordo di un post letto pochi giorni fa, di Beppe71 (spero il regolamento non lo vieti) il quale riporta la sua esperienza con un Termocamino Carinci 190 e nella quale non lamenta alcuna ebollizione, nonostante l'assenza di un puffer o simile. IL suo caso è molto simile al mio, simile metratura e immagino anche impianto, casa non molto coibentata. Se leggesse questo post, mi farebbe molto piacere un suo parere in merito.

    Inoltre vi chiedo,qual'è la tipologia impiantistica più semplice, magari ipotizzando una eventuale predisposizione per un futuro puffer?

    Ringrazio quanti di voi abbiano voglia di rispondere.

  • #2
    federico,la prima cosa che devi fare e seguire le istruzioni che ti da la vulcano,come avrai avuto modo di vedere ,il sito e chiaro nello spiegare il funzionamento,le potenze e tutto il resto,penso che di siti come la vulcano ce ne siano ben pochi.Constato che già sei al corrente che su questo forum se non intendi mettere un puffer....non sei nessuno.Scherzi a parte con il vulcano 2 puoi optare per la divisione dei due generatori o acs,con il vulcano 3 hai entrambe,per il collegamento è semplicissimo,attieniti agli schemi vulcano,hai letto in merito alla garanzia vulcano? soddisfatto o rimborsato? ok,ottimo prodotto.Ciao

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da federico85 Visualizza il messaggio
      vorrei intubarla senza toglierla magari con una canna da 20 anzichè 25.
      il tc che prendi, che misura di canna fumaria prevede ?
      riscaldamento a biomassa e PDC
      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

      Commenta


      • #4
        Ciao federico85,

        Andare in ebollizzione non penso proprio, il tc va usato come tale non come una forgia.

        la differenza tra il 25 - 3 e il 25 - 2 se non sbaglio è che il 3 ha la possibilità di produrre acs, con un terzo circuito, poi dipende tutto da come vuoi produrre acs, certo se hai in previsione di mettere puffer, potresti scegliere il 2 o anche addirittura il 25 - 1.

        Certo magari con la differenza di prezzo che c'è tra il 25 - 1 e 25 - 3, ti salta fuori anche il puffer

        Commenta


        • #5
          Ho avuto un tc. senza puffer e ora con puffer. Inutile dire che con funziona meglio. Fai una predisposizione per poterlo installare in un secondo momento magari anche con un solare. Per il momento vai tranquillo anche senza, devi solo prenderci mano e dosare le cariche. Buon proseguimento di progetto e lavoro.

          Commenta


          • #6
            Grazie per le risposte.

            Per Erpupone, si infatti intenderei attenermi al sito della vulcano ma per ora non posso che attenermi a ciò che dice l'idraulico, il quale intende collegarlo in parallelo alla caldaia (cioò se ho capito bene, sotto una certa T° tipo 50° parte la caldaia in attesa che il termocamino si scaldi, sopra quella T° si spegnerebbe la caldaia e andrebbe il termocamino).

            Per Dott Nord Est, il termocamino prevede diamentro di uscita 25..quello che mi chiedo è: nell'eventualità che la canna fumaria presente lo permetta, posso con giunzione maschio 25-femmina 20 diminuire il diametro della nuova canna fumaria ed eventualmente cosa comporterebbe tale diminuzione? Di che materiale è consigliabile? C'è chi dice inox coibetato e chi inox alluminato spessorato.

            Per Lore, si effettivmente mi pare di aver capito così, uno scmabiatore fa da volano, l'altro da scambitore per riscaldamento o acs. Io potrei produrla con la caldaia che peraltro è installata da pochi mesi causa rottura insanabile della precedente..certo, non sono bravo in materia, bisognerebbe capire se il maggiore costo del termocamino compensa sul lungo periodo il risparmio sulla bolletta del gas oppure se con la nuova caldaia potrei ottenere comunque buoni risultati in termini di efficienza.

            So che il puffer permette un confort maggiore, di inserire la legna e di dimenticarsi completamente del termocamino mentre senza dovrei star li a caricarlo ogni qualvolta si raffreddi però è una spesa non indifferente e adesso come adesso, non posso che centellinaare su ogni cosa.

            Commenta


            • #7
              C'è qualche esperto del forum che mi sprebbe dire a parole o postando una qualche immagine, quale tipologia impiantistica dovrebbe essere fatta per il collegamento in parallelo con la caldaia?
              E quale tipologia di canna fumaria predisporre?

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da federico85 Visualizza il messaggio

                Per Dott Nord Est, il termocamino prevede diamentro di uscita 25..quello che mi chiedo è: nell'eventualità che la canna fumaria presente lo permetta, posso con giunzione maschio 25-femmina 20 diminuire il diametro della nuova canna fumaria .
                ASSOLUTAMENTE no, la canna fumaria non si può restringere di diametro rispetto al diametro imposto dalla casa madre
                riscaldamento a biomassa e PDC
                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                Commenta


                • #9
                  Ciao Federico85, ho il termocamino Vulcano a casa mia, abbinato alla caldaia a gas. È un serie 3, mi riscalda i termosifoni, mi da acqua sanitaria, non ho puffer, bollitori, scambiatori esterni, mi trovo bene. Sia io che il mio impiantista quando avevamo dubbi chiamavamo direttamente all'ufficio tecnico dell'azienda. Hanno un numero verde dove puoi chiamare, è indicato sul loro sito. Per quello che so la canna fumaria può essere ridotta in base a quanto è alta. Fai sicuramente bene a chiedere notizie su questo forum perché ci sono diversi tecnici molto preparati, secondo me però, ti parlo per esperienza diretta, è utile chiamare l'azienda perché sono sempre molto disponibili. Ciao

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X