CLAM se li conosci li eviti .... - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

CLAM se li conosci li eviti ....

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • CLAM se li conosci li eviti ....

    Buongiorno a tutti/e,
    mi scuso fin da subito se, avendo scritto poco o nulla sul forum, mi permetto fare un post di questo tenore ma è per mettere in guardia chi si sta avvicinando al mondo dei termocamini.

    Perchè se li conosci li eviti? Vi racconto la mia esperienza degli ultimi 3 mesi.

    Il mio Termofavilla è installato da 10 anni ed ha sempre funzionato egregiamente; a settembre salta una delle centraline (una interna e una esterna dove si impostano i parametri di funzionamento).
    Viene il tecnico di zona della Clam e dopo un'ora di prove e test mi dice che non riesce ad individuare quale delle due sia rotta e che sarebbe meglio cambiarle entrambe anche perchè una può aver contribuito alla rottura dell'altra. Mi metto a sedere per ricevere la botta al portafoglio (allucinante) e dò il via all'operazione. Il tecnico ordina le centraline immediatamente, in mia presenza, ma le centraline non arrivano mai. Dopo varie telefonate e un mese di attesa finalmente arrivano. Ma se si rompono oggi, 2 dicembre, si rimane senza riscaldamento per un mese? Pazzesco.
    Siamo ai primi di ottobre e il tecnico viene a montarle ma quella (nuova) esterna ha un problema nella pulsantiera: si stacca e l'interruttore a slitta si è smontato. Decidiamo di cannibalizzare la mia vecchia centralina esterna (che in teoria poteva anche essere funzionante) per sistemare quella di ricambio inviata dalla Clam. Attendi un mese per avere un apparecchio rotto. Fantastico. Il tecnico lavora per un ora con pazienza certosina e di 2 ne fa una funzionante, non perfetta ma funzionante.
    A questo punto però dico al tecnico che la Clam deve mandarmene un'altra perchè io l'ho pagata (cara) per nuova .

    Siamo a dicembre e dopo lotte e varie telefonate del tecnico alla Clam arriva la seconda centralina esterna e ci accordiamo per trovarci (abito fuorimano) e scambiarci le centraline ... e qui nasce l'inghippo. Il tecnico mi dice di smontare quella che ora (con le pezze) funziona sul mio camino perchè alla Clam vogliono quella. Io non sono assolutamente d'accordo perchè non intendo rimanere con la mia cannibalizzata (quindi inutile) e quella che ora ha in mano lui. Dico che gli riporto quello che rimane della mia. Lui lamenta che se farò così dovrà sborsare lui i soldi. Incavolato (per non usare altri termini) gli comunico che avrei telefonato in ditta per farmi sentire.
    Qui la farsa ( ... e la maleducazione più becera):
    dopo un po' di attesa la signora (termine di consuetudine e non di fatto) che mi risponde mi dice che loro non rispondono ai privati e di contattare il tecnico; la blocco per dirle che non sono un privato ma un cliente e che il tecnico è al corrente di tutto. Mi affretto a raccontare la storia e a fare le mie rimostranze con lei che intercalava con il solito "noi non parliamo con i privati" (i clienti per loro non esistono ... sono tutti privati ... un corso di marketing sarebbe utile) .... alla fine le ribadisco che non sono un privato qualunque ma un cliente che ha speso migliaia di euro per un loro prodotto .... per tutta risposta mi sbatte il telefono in faccia .... azz che educazione che hanno alla Clam. Torno a formare il numero telefonico e il centralino, dopo una bella attesa, mi manda il messaggio che tutti gli operatori sono impegnati. Dato che non ho l'anello al naso provo a chiamare dal cellulare e casualmente dopo 4 secondi la solita signora mi risponde ma, accortasi che ero sempre io, comincia ad urlare " non la sento !!! .. chi parla? ... non la sento!!" e mette giù nuovamente. Ah!!!! .... queste linee dei cellulari sono pessime ... vero? ..... riprovo e tho! cosa succede? Quello che era successo con il fisso: il centralino mi "manda a quel paese" in automatico. Rinuncio ....
    Richiamo il tecnico il quale, sconsolato, mi dice che sono fatti così (con parole meno educate). Traete voi le conclusioni.

    Mi scuso per la lunghezza del post ma ho ritenuto che la mia esperienza potesse essere utile ad altri onde evitare esperienze spiacevoli. Chi non è in grado di fare il proprio mestiere è meglio che esca dal mercato e lo renda più sano e affidabile. Quando fuori fa freddo certi comportamenti da parte della Clam non sono accettabili.

    Ringrazio per la pazienza.

    Claudio

  • #2
    eh.. cptwic.. alle ditte costruttrici interessa sopratutto vendere.. magari trovi personale più o meno gentile che risponde, ma faranno sempre gli interessi loro.. difficile trovare una ditta che faccia l'interesse del cliente.. tutte moine e coccole per convincerti a comprare e poi.. io circa 15 anni fa ero un ammiratore dei tc della clam.. sembravano all'avanguardia rispetto ad altri, cioè per quelle poche marche che circolavano in zona e che conoscevo.. i tempi cambiano e anche tecnologie e interessi.... ma alla fine chi semina male raccoglie male..infatti fino a 7/8 anni fa qui in zona la clam era una blasonata, mentre oggi non ne vedo più in giro.. perchè ? boh chi lo sa..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

    Commenta


    • #3
      Un gran peccato .... cattive gestioni mandano belle aziende alle ortiche. Io mi sono sentito in dovere di avvisare eventuali interessati a stare attenti; non si può aspettare un mese e oltre per una centralina di un impianto di riscaldamento .... con i corrieri che consegnano in 24 ore?

      Anche chi me lo vendette 10 anni fa non tratta più la Clam.

      Commenta


      • #4
        Il trattamento che ti ha riservato la signora è da sciocchi , per il resto dopo 10 anni nel mondo di oggi è normale che un azienda non abbia i ricambi a magazzino.

        Ti è andata ancora bene che hai risolto perchè alcune ditte ti liquidano con un "spiacente è fuori produzione.." e sei costretto ad arragiarti oppure a cambiare tutto.
        Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Lucamax Visualizza il messaggio
          Il trattamento che ti ha riservato la signora è da sciocchi , per il resto dopo 10 anni nel mondo di oggi è normale che un azienda non abbia i ricambi a magazzino.

          Ti è andata ancora bene che hai risolto perchè alcune ditte ti liquidano con un "spiacente è fuori produzione.." e sei costretto ad arragiarti oppure a cambiare tutto.

          Sono prodotti che dovrebbero durare almeno trenta anni. Non avere i ricambi dopo dieci sarebbe da xxxxxx ............. e non mi pronuncio.

          Commenta


          • #6
            Non stà scritto da nessuna parte che una caldaia o un termocamino debba durare trentanni.

            L'obbligo della disponibilità ricambi per un certo numero di anni mi pare che esista solo nell'automotive , dove credo che sia 10 anni, in certi settori l'obsolescenza è rapidissima , pensa solo all'informatica o alla telefonia.

            Per esperienza ti dico che a volte non è neppure colpa del produttore perchè certi componenti elettronici spariscono dal mercato, alcuni microprocessori ad esempio e certe schede non è più possibile farle.
            Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

            Commenta


            • #7
              il termofavilla della clam oggetto di questo post a me risulta ancora in commercio, ordinabile nei negozi che trattano il marchio. almeno questo sino a 2 mesi fà


              cmq mi tocco perché anch'io in casa ne ho uno proprio di 10 anni [emoji33] sgratt sgratt

              inviato dal cell

              Commenta


              • #8
                aggiungo x correttezza d informazione che quando lo comprai 10 anni fa, il collegamento elettrico con il termostato della caldaia a metano, lo feci io, non capivo una cosa nel loro schema elettrico, chiamai da privato e mi passarono il tecnico interno che mi disse la soluzione.

                inviato dal cell

                Commenta


                • #9
                  Non sono così tecnicista ..... non so cosa preveda la legge ma penso che la vita di un termocamino non sia paragonabile a quella di un apparecchio informatico o ad un telefono cellulare. Verosimilmente penso che 30 anni sia adeguato .... una caldaia è più complessa e 15/20 dovrebbe essere il suo target. Non ho scritto che la centralina non era disponibile ma bensì che hanno impiegato un mese per spedirmela. Il tecnico (che questa mattina mi ha consegnato la centralina della discordia dicendo che la pagherà lui e manderà a quel paese la Clam ... ha sempre grane per queste cose) mi ha confessato che la Clam ha centraline diverse per lo stesso camino e diverse da camini e stufe ecc ecc con una proliferazione di modelli che per gli altri fabbricanti non esiste. Altri marchi molto noti hanno centraline unificate e arrivano ad averne 2/3 in tutto il catalogo e spediscono in 24 ore.

                  Sì il termofavilla è ancora in produzione, con un "pro" in più nella sigla ma sembrano uguali. Ecco !!!! ... non è poi così difficile essere disponibili ed educati. Non credo ricevano 100 telefonate al giorno da clienti. In 10 anni era la mia seconda (la prima per chiedere il telefono del tecnico di zona).

                  Commenta


                  • #10
                    mflash che un certo modello sia in commercio per decenni non significa che le prime versioni siano uguali alle ultime.

                    Io costruisco la stessa apparecchiatura da 30 anni ma l'elettronica anche se fà le stesse cose è decisamente cambiata e per le prime apparecchiature non esistono più certi componenti quindi se queste hanno un guasto dove si danneggia un integrato che costava 1 euro bisogna cambiare tutto con una spesa intorno ai mille.

                    cptwic , il fatto che un certo bene debba funzionare per 30 anni è una tua opinione.
                    I costruttori molto raramente rilasciano garanzie superiori ai due anni di legge per beni destinati ai consumatori .
                    Una volta c'erano televisori garantiti 10 anni , prova a trovarne uno oggi come oggi .

                    Mai sentito parlare di obsolescenza programmata ?
                    Io conosco il titolare di quella che una volta era il primo marchio di televisori prodotti in Italia, mi confessò che l'elettronica era progettata per durare almeno ma non oltre un certo numero di ore .

                    Tutto insomma dipende dalle politiche aziendali , ma non esiste alcun obbligo che un certo bene abbia una garanzia oltre i due anni , idem per i ricambi a parte l'automotive.
                    Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

                    Commenta


                    • #11
                      concordo....
                      la WW Golf è prodotta da decenni, e i primi modelli non sono certo uguali agli ultimi, come pure componenti e ricambi.
                      poi la gentilezza commerciale, è un'altro discorso.....
                      riscaldamento a biomassa e PDC
                      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Lucamax Visualizza il messaggio
                        mflash che un certo modello sia in commercio per decenni non significa che le prime versioni siano uguali alle ultime.

                        Io costruisco la stessa apparecchiatura da 30 anni ma l'elettronica anche se fà le stesse cose è decisamente cambiata e per le prime apparecchiature non esistono più certi componenti quindi se queste hanno un guasto dove si danneggia un integrato che costava 1 euro bisogna cambiare tutto con una spesa intorno ai mille.

                        cptwic , il fatto che un certo bene debba funzionare per 30 anni è una tua opinione.
                        I costruttori molto raramente rilasciano garanzie superiori ai due anni di legge per beni destinati ai consumatori .
                        Una volta c'erano televisori garantiti 10 anni , prova a trovarne uno oggi come oggi .

                        Mai sentito parlare di obsolescenza programmata ?
                        Io conosco il titolare di quella che una volta era il primo marchio di televisori prodotti in Italia, mi confessò che l'elettronica era progettata per durare almeno ma non oltre un certo numero di ore .

                        Tutto insomma dipende dalle politiche aziendali , ma non esiste alcun obbligo che un certo bene abbia una garanzia oltre i due anni , idem per i ricambi a parte l'automotive.
                        Che ti devo dire? che hai ragione?
                        Hai ragione!

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X