termocamino con termosifoni o riscaldamento a pavimento - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

termocamino con termosifoni o riscaldamento a pavimento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • termocamino con termosifoni o riscaldamento a pavimento

    Buonasera a tutti,
    Ho letto tanto su questo forum, ma adesso ho bisogno del vostro aiuto.

    sto ristrutturando casa, non sò cosa fare, è una casa di 160 m2 classe energetica g, in fututo faro cappotto, ma ora
    non so se installare un termocamino con termosifoni o riscaldamento a pavimento. La casa è situata nella pianura padana, mi
    piacerebbe il riscaldamento a pavimento,ma durante la giornata capita spesso che non ci sia nessuno e siccome che deve funzionare sempre
    ho paura di fare una spesa alta inutile, ed avere una cosa che non riesco a gestire,mi conviene mettere i termosifoni?.
    installerò anche un puffer per avere più autonomia.

    Grazie a chi vuole aiutarmi.

  • #2
    che sia a pavimento o a termosifoni, le calorie che servono alla casa sono le stesse
    quindi che tu le dia distribuite in 24 ore a bassa T°, o le dia in on/off ad alta T° con i termosifoni, sono sempre quelle
    dimensiona in modo corretto generatore (in base all'esigenza, kw, capienza vano carico, ecc ecc) e accumulo, e non avrai problemi.
    riscaldamento a biomassa e PDC
    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

    Commenta


    • #3
      scusami ma non sono propio esperto su questo settore, allora la mia intenzione sarebbe di installare un termocamino della vulcano 30 con riscaldamento a pavimento che leggendo dicono che è una bellezza sentire il pavimento caldo,con un puffer di 500 forse 800 litri non posso di più per lo spazio,unico problema non so se facendo una carica alla mattina alla sera verso le 18:00 quando torno a casa potrei trovare una temperatura accettabile oppure trovo freddo e quindi fatto spesa unitile. E invece mettendo dei radiatori anche se molto ingombranti dal problema che quasi sempre nessuno è a casa mi conviene,perchè quando arrivo a casa faccio una bella carica nel termocamino e dopo un pò termi caldi.

      Commenta


      • #4
        altro dato mi dicono che ora è in classe g 360 kwh/m2 anno se faccio cappotto e isolo il tetto, lavori che voglio eseguire scrivo che arrivo a 143 kwh/m2 anno

        Commenta


        • #5
          altra cosa che non ho scritto sempre pensando quale dei due risparmio di più

          Commenta


          • #6
            Ciao volvo ,

            parti al al contrario come tanti utenti .

            semplicemente , hai un budget di spesa e ripartito come ?

            rispondi a queste domande e trovi una soluzione .

            Commenta


            • #7
              se vuoi abbinare TC + puffer da 500/800 lt + pavimento + cariche ore 7/ore 18.... lascia perdere
              se hai queste possibilità, considera i termosifoni
              oppure... come ben dice FaGa.... non partire a gambero, ma parti pensando alle tue esigenze, possibilità, aspettative, budget.... per poi definire qualcosa.
              riscaldamento a biomassa e PDC
              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

              Commenta


              • #8
                il mio budget non è alto, cmq non farei tutto subito ma con il tempo,per questo sto chiedendo informazioni per cercare di fare un progetto ben definito di come fare il tutto,
                perchè ora ho molta confuzione. nell'abitazione che sto ristrutturando ho la possibilità di fare un riscaldamento a pavimento perche l'altezza dei muri me lo permette. penso anche ad un impianto che con il tempo sia anche un piccolo risparmio rispetto alle bollette del gas, mi sono indirizzato al termocamino perchè una caldaia a legna mi ocuperebbe spazio nella stanza dove andrebbe situata. Il riscaldamento a pavimento rispetto ai termosifoni andando a basse temperature e installando un puffer anche di soli 500 lt,penso di avere un autonomia superiore rispetto i termosifoni. ditemi se sbaglio?

                Commenta


                • #9
                  se fai pavimento, non puoi fare a pezzi..... o fai tutto o non fai.
                  con 500 lt in una casa come la tua, l'autonomia è pochissima... forse un'ora o poco più
                  riscaldamento a biomassa e PDC
                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                  Commenta


                  • #10
                    altra cosa ancora.. scegli bene il generatore in base all'impianto che vuoi realizzare..
                    non avere fretta e non farti convincere da altri nelle scelte.. ogni impianto ha una storia a se e non sono tutti uguali..
                    una cosa che va bene per casa di altri non è detto vada bene per casa tua..
                    se sbagli una sola cosa ti porti a casa un impianto da ciofecca.. valuta bene anche altre tipologie di generatore visto
                    che sei per parecchio tempo fuori casa.. tornare stanco la sera ed affrettarti a dover provvedere alla gestione non è il massimo
                    o per lo meno a lungo andare ti rompi i bai.. tutt'altro è se rientri a casa e trovi caldo e ti rilassi senza aver fretta o preoccuparti
                    di dover per forza caricare nell'immediatezza il generatore.. ci sono termocamini che vanno sia a pellet che a legna.. nel tuo caso
                    valuterei bene.. non fare l'errore che fanno molti.. se hai spazio nel locale tecnico non sottovalutare altre possibilità..
                    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                    Commenta


                    • #11
                      ecco è propio questo che non sò. supponiamo che una carica nel termocamino duri anche 5 ore e che riesca anche portare una buona temperatura il puffer, nel mentre che il fuoco sta diminuendo ed io stò sfruttando il calore del puffer scalderei nel riscaldamento a pavimento per un'altra ora. Quindi se torno a casa dopo due ore avrei in casa quasi freddo e se riaccendo il tutto ci metterebbe del tempo a risalire la temperatura. giusto? oppure dovrei installare anche una caldaia che dia una mano

                      Commenta


                      • #12
                        volvo.. la legna l'hai gratis o la compri...
                        la fiamma è bella e su questo non posso fare altro che inchianarmi e nulla dire. ma bisogna valutare molti altri aspetti..
                        hai posto per far seccare in casa la legna ? tanto sarà difficile trovare il rivenditore che te la porta a casa bella secca,
                        spaccata e pronta all'uso..
                        avrai sempre la voglia quando rientri di dovere badare al tc; pensare di caricarlo giusto e in modo sufficiente fino al
                        rientro successivo a casa..?

                        oppure dovrei installare anche una caldaia che dia una mano
                        ecco già sarebbe diverso.. soperirebbe al termocamino in caso non fosse sufficiente durante l'assenza e lo caricheresti con comodità..
                        Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                        Commenta


                        • #13
                          la legna dovrei acquistarla, e da qui mi viene da pensare conviene riscaldamento pavimento + caldaia + termicamino + eventuale puffer oppure semplicemente termocamino o caldaia a legna + termosifoni + eventuale puffer

                          Commenta


                          • #14
                            volvo, guarda che col pavimento e la legna, il puffer è obbligatorio.... non "eventuale".... e deve essere pure dimensionato, non a caso....
                            la stessa cosa con i termosifoni, specialmente con caldaia a legna
                            riscaldamento a biomassa e PDC
                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                            Commenta


                            • #15
                              caldaia a pellet no..?
                              più in lá magari pensare a tc a legna per la bellezza della fiamma..
                              indipendentemente dal tipo di impianto scegli.
                              puffer obbligatorio dimensionato in base alla casa e tipologia..

                              pensa bene ora che sei in tempo.. qui trovi info che possono darti un'idea, ma alla fine l'impianto resta
                              a te.. scegli un bravo termotecnico con esperienza sulla bio massa e saprá farti il lavoro come si deve..
                              Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                              Commenta


                              • #16
                                Ciao volvo,

                                io personalmente metterei riscaldamento a pavimento, fatto bene, ti fa già da accumulo lui in parte con tutto il massetto, funzionamento almeno 18/20 ore al giorno, tc a legna va bene, vulcano anche lui può andare, però occhio a come viene installato, meglio a T alla tedesca e puffer solo per surplus, puffer il più grande che ti ci sta, 800 litri se solo x riscaldamento magari li fai bastare, poi per l'acs cosa fai ? se negli 800 vuoi lasciare qualcosa per acs, mi sa che diventa piccolo (perchè la parte alta x acs la devi preservare).
                                Caldaia a metano per integrare radiante quando tc spento, come potresti pensare anche al pellet come ti ha già suggerito aldo55.

                                Ripeto personalmente metterei radiante a pavimento perchè in teoria saresti aperto a qualsiasi generatore di calore, dal tc + puffer, al pellet, al metano e anche alla PDC, magari abbinata ad un FV (PDC + FV investimento tra i più costosi, ma è quello che alla fine ti costa meno come "carburante" a meno di avere legna gratis o quasi), sembra uno spreco far girare il radiante anche quando non c'è nessuno in casa, ma se la casa a bisogno di quelle calorie che tu glieli dai in 4/5 ore andando al massimo o in 18/20 ore, l'unica cosa che cambia è il comfort in casa, migliore secondo me con radiante perchè non hai magari vampate di calore, di quando fai partire al massimo i termo per scaldare in poche ore al rientro a casa

                                Commenta


                                • #17
                                  Buongiorno volvo se la tua paura è l'autonomia fra le cariche del Puffer io ti suggerirei di installare una caldaia a pellet: automaticamente parte e si spegne in base alla T del puffer.
                                  Ricordati che se vuoi installare un TC cerca di posizionarlo in un ambiente adeguato altrimenti rischi di fare la sauna nella stanza in cui viene installato.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ciao Lore_..
                                    concordo in parte con te.. è vero che il radiante fará da accumulo, ma è vero anche che conviene tenerlo h24 per essere più stabile e lineare.. lavorando 18/20 ore, quando riparte ci vorrá un sacco di calorie per rimetterlo in moto.. meglio se controllato con climatica, lo terrá sempre a T ideale in ogni condizione di clima e comfort.. inoltre, col radiante sceglierei un tc che renda poco all'aria e molto all'acqua.. altrimenti succede quel che dice FaGa.. fa la sauna nell'ambiente in cui è installato il tc..
                                    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Ciao aldo55,

                                      teoricamente no, se il massetto non si fredda in 4/5 ore, non si fredda in maniera rilevante neppure l'acqua al suo interno, quindi non dovrebbe cambiare molto, sopratutto se ha intenzione di coibentare.
                                      Magari manda a punto fisso al radiante (varia la mandata un paio di volte l'anno quando c'è più freddo con radiante le variazioni sono di pochi gradi, la climatica non è che lavora tantissimo) con qualche grado in più, così il tc riesce a scaricare meglio anche con puffer piccolo e poi ferma 4/5 ore, anche se si raffredda un pò di più però con puffer piccolo forse è meglio.

                                      Per la resa all'aria, credo che sia misurata a tc "nudo" senza coibentazione (perchè la macchina non esce dalla fabbrica già coibentata e tutto, come altri tc) quindi penso che un minimo di coibentazione venga fatta quando viene installato e anche la resa all'aria dovrebbe migliorare a tutto vantaggio di quella all'acqua. Con questo non dico che non possa essere un problema nel locale dove è installato, dico solo che con accensione dall'alto e funzionamento quindi "tranquillo", potrebbe essere un problema superabile
                                      Ultima modifica di Lore_; 22-12-2016, 11:32.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        come la climatica lavora poco.. la puoi regolare come vuoi.. se occorre, i base al pavimento e T ambiente puoi dare lo stesso qualche grado in più.. una volta trovato i parametri e curvatura giusta, non devi più toccarla.. fa tutto da se in qualsiasi periodo invernale.. si risparmia e si ha anche più autonomia a paritá di accumulo.. teoricamente dovrebbe essere così.. ma è solo un ragionamento strettamente personale.. non ho il radiante peró rapporto la gestione fatta in un certo modo o in un'altro e il ragionamento mi porta a delle conclusioni.. poi magari potrei anche sbagliare..
                                        Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ciao aldo55,
                                          hai pienamente ragione su climatica, ma dovresti avere puffer ottimale per consumare meno e avere tempi più lunghi di ricarica.
                                          Con il puffer piccolo devi "misurare" le cariche ancora di più

                                          Commenta


                                          • #22
                                            ciao Lore_
                                            certo hai ragione sopratutto se come generatore metterà un tc o caldaia a legna..
                                            sarà che son partito con la variante della caldaia a pellet e tc quando può e per il piacere della fiamma.
                                            in questo caso un puffer anche se non molto grande potrebbe potrebbe andar bene..
                                            dovrà dimensionare bene e regolare la caldaia facendo coincidere gli orari con l'accensione del tc..
                                            naturalmente la scelta sarà solo sua in base alle abitudini e suo piacere, noi da utenti e utilizzatori possiamo
                                            solo darle delle idee perchè a volte non si pensa alle alternative o non si conoscono, specie col passaggio
                                            alla biomassa.. più o meno ci siamo passati tutti negli errori di gestione in questo campo e se riusciamo
                                            a far accendere una lampadina su un utente che magari è digiuno di tale gestione ben venga..
                                            sperando sempre di fare la cosa più giusta..
                                            Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                            Commenta

                                            Attendi un attimo...
                                            X