Edilkamin H2Oceano 23 piano fuoco spaccato - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Edilkamin H2Oceano 23 piano fuoco spaccato

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Edilkamin H2Oceano 23 piano fuoco spaccato

    Ciao a tutti,
    qualche giorno fa, dopo circa 30-40 min. dall'accensione del termocamino con abbondante legna e fuoco iniziato dall'alto, ho sentito un botto incredibile.

    Il giorno dopo, pulendolo, ho visto che il piano fuoco si é spaccato dal foro centrale verso la parte posteriore ed i suo bordi frontali sono leggermente disallineati rispetto al vano che lo dovrebbe accogliere.

    Cosa puó essere successo?
    È una cosa pericolosa?

    Alberto

  • #2
    è nuovo appena installato?
    riscaldamento a biomassa e PDC
    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

    Commenta


    • #3
      Ha circa 1 anno di vita e 4 m³ di legna alle spalle.

      Commenta


      • #4
        Se serve, quando é succeso la T dell'acqua era circa 80° e la fiamma era vivace e diffusa su tutta la superficie con un misto di brace bella incandescente e legna.

        Commenta


        • #5
          allora dovrebbe essere ancora in garanzia, a meno che tu non abbia fatto altro
          riscaldamento a biomassa e PDC
          Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

          Commenta


          • #6
            Non credo di aver fatto nulla di sbagliato.
            Cosa puó averlo danneggiato?
            Cosa non bisogna fare?

            È una condizione pericolosa o posso prendermi il tempo necessario alla sostituzione?

            Commenta


            • #7
              prima di quel giorno lo avevi mosso?
              riscaldamento a biomassa e PDC
              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

              Commenta


              • #8
                Mai toccato, non credo neache che sia facile muoverlo perché é pesante ed appoggiato sui supporti interni.
                L'unica cosa che tocco per pulire é la griglia in ghisa che appoggia sul piano fuoco ed attraverso la quale entra l'aria comburente

                Commenta


                • #9
                  non credo ci sia nulla di pericoloso
                  se è difettoso, lo cambiano in garanzia credo
                  riscaldamento a biomassa e PDC
                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                  Commenta


                  • #10
                    OK, grazie

                    Commenta


                    • #11
                      ma il piano è in ghisa.. perchè sembra strano che si spacchi se in ferro.. tutt"al più poteva
                      curvarsi.. il primo tc che ho avuto aveva il piano in ghisa, oltre alla griglia, e dopo qualche anno si era
                      si era spaccato in 2 punti... dagli spigoli posteriori do ve incastra la griglia, in diagonale verso l'esterno..
                      molto probabile era dovuto ai forti shoc termici cui era sottoposto il piano.
                      quello che ho ora ha un piano in ferro da 1 cm. e si è appena curvato di 1 mm al centro. questo è
                      causato per effetto del peso della legna con il surriscaldamento della base..
                      però 2 anni fa ho dovuto cambiare la griglia in ghisa che dopo essersi curvata si è spaccata in 2..
                      Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                      Commenta


                      • #12
                        Non dovresti aver problemi, hai solo danneggiato il piano in ghisa, contatta il cat per la sostituzione...

                        Commenta


                        • #13
                          .... i piani di ghisa hanno il problema di spaccarsi, e chiaramente dipende dalla qualità della fusione (assenza di bolle o porosità) e da come sono stati "disegnati", ovvero se con le giuste forme e spessori per compensare le dilatazioni termiche.

                          Sono da evitare come la sabbia nel motore !!! fori con angoli vivi (finestra della griglia) meglio sempre griglie di forma circolare o al limite angoli circolari o fori sugli angoli.....

                          Insomma, anche le fusioni in ghisa sono quasi un' arte...... c'è un artigiano in zona che le fa, anche pezzi particolari per sostituzione di vecchi manufatti (tipo piedi delle affettatrici della berkel a volano !), forni per gli spolert e piani fuoco a cerchi, etc.

                          Spesso invece, anche se di ottima fattura, le parti in ghisa sono di provenienza cinese/industriale, sicuramente piu' economiche, ma piu' delicate!

                          Commenta


                          • #14
                            Si, il piano é in ghisa con foro circolare e senza angoli vivi.

                            Contatteró il fornitore per la sostituzione.

                            grazie

                            Commenta


                            • #15
                              Ho lo stesso termocamino e sono al secondo inverno.
                              È sempre acceso da autunno a inizio primavera (non ho il gas).
                              L'ho scaldato in tutti i modi... Più di una volta l'ho fatto diventare una fornace da non potersi avvicinare.
                              Un paio di volte l'ho caricato quando era molto freddo (8 gradi) con parecchia legna di abete, facendolo scaldare molto velocemente.
                              Scricchiolava e faceva i classici rumori di dilatazione delle stufe in ghisa ma non si è rotto nulla (non consiglio di farlo comunque... io non lo farò più).

                              Secondo me il piano è solidissimo... probabilmente è anche sovradimensionato e potrebbe reggere tranquillamente la combustione del carbone (e secondo voi?).

                              Il tuo probabilmente aveva un difetto di fusione. Basterà sostituirlo.

                              Commenta


                              • #16
                                ecco.. meglio non surriscaldarlo e caricarlo di legna oltre il peso consigliato.

                                inoltre.. il fatto che il tc abbia il piano in ghisa e il resto in acciaio o ferro... cioè
                                materiali con caratteristiche differenti che lavorano dilatandosi in modo diverso. per cui
                                una volta assemblato questo potrebbe diventare un'altro problema.

                                porto sempre a esempio del mio primo tc, che come detto sopra aveva la base in ghisa. bene
                                il modello è stato successivamente modificato eliminando il piano in ghisa sostituito da una
                                spessa lastra di acciaio da 1 cm. questo perchè la ghisa riscaldava e dilatava in modo diverso
                                dell'acciaio e si creava uno scompenso. o si rompeva il piano o si dissaldava l'intercapedine
                                nella parte in cui appoggiava al piano in ghisa.
                                cosa che non sarebbe successa se il tc fosse stato assemblato con lo stesso materiale..
                                Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X