Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 17 su 17

Discussione: Energia dal nastro trasportatore

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Energia dal nastro trasportatore



    Buongiorno,vorrei dei suggerimenti per questa idea:

    Ho un nastro trasportatore che da una altezza di circa 2 m mi porta a terra materiale per un peso costante di circa 50 kg.per h24 e volevo abbinare un generatore/moltiplicatore di velocità per produrre energia.


    • Che tipo di generatore potrei abbinare ?
    • Quanti kWh potrebbe produrre ?
    • Posso utilizzare/vendere l'energia?
    • Questo impianto può accedere a incentivi GSE ?


    Grazie
    Moreno

  2. #2
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Per fare un calcolo, anche solo teorico, serve sapere quanti kg TOTALI sposti da due m a terra in 24h.

    50 kg cosa sono? Un peso di materiale distribuito? E la velocità del nastro?
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  3. #3
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non so che generatore potresti abbinare, ma qualche cosa di simile ad un generatore usato nel settore eolico, opportunamente penso moltiplicato per questioni di frequenza da produrre.

    Puoi certo usare questa energia..puoi certo venderla.

    Non è Rinnovabile..il che complica un po le cose in termine di vendita oppure uso+vendita..perche se non puoi accedere al RID..devi operare sul mercato di bvendita direttamente (come se fossi Enel, Sorgenia, Acea..9 enon in modo indiretto (cedendo la tua energia a GSE a prezzo concordato e poi è GSE che se la vede col Mercato)
    Direi che sarebbe penso necessario produrla e usarla, al limite immagazzinandola nelle ore in cui ne serve meno e poi usarla quando serve.

    la cosa comica è che se con quella energia pompassi acqua in alto e poi ci facessi energia elettrica, sarebbe Rinnovabile..idem se ci facessi "vento o luce" e poi usassi una turbina eolica o un pannello fv per "recuperarla"...ovviamente non conviene farlo..ma per assurdo è cosi.

    La cosa buona è che FORSE potresti chiedere al GSE dei Certificati Bianchi come sistema di efficientamento e/o recupero energetico di processo..ti incentivano il mancato prelievo elettriche la miglioria produce.

    Un peso da 50 kg per 2 metri assorbe/libera energia pari a 0,27 Wh..davvero pochina

    se ne scende 1 ogni 10 secondi..8640 al giorno..sarebbero 2,3 kwh al gioeno..metti resa 50% (ma sara difficile) ci cavi 1 kwh al giorno... Riccardo controlla conti però...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  4. #4
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    La domanda fontamentale è : il nastro trasportatore adesso chi lo muove, solamente il peso dell'oggetto o c'e' un motore ? perchè la fisica non è opinione , se usi energia per muovere e pensi di recuperarla poi l'oggetto stà fermo , insomma da qualche parte la devi prelevare l'energia che pensi di recuperare....
    forum decaduto

  5. #5
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Spider..ma gia oggi ..un motore eletrtico che in pratica "frena"..non alimenta la rete?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  6. #6
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Un motore teoricamente fà anche da generatore , però il motore degli oggetti che usiamo tutti i giorni appena è connesso alla rete fà quello che deve fare : creare energia meccanica da elettrica , non sono molto ferrato nei motori e generatori ma per creare EE da EM penso che si debba superare l'energia meccanica prodotta dal motore e essere in sincronia con la rete ,
    quindi quando frena non crea energia perchè frena solo se ho tolto alimentazione se lo freno alimentato faccio solo consumare più corrente e riscaldare il motore ....
    meglio usare un generatore e poi un inverter che si aggancia alla rete , come fanno i piccoli eolici , ma come hai spiegato te la potenza è talmente poca che sarebbe un giochino teorico ...


    Quelli che recuperano energia in frenata sono quelli in continua dei treni , o nelle auto perchè ricaricano la batteria e non sono alimentati quando frenano... più o meno è così....
    forum decaduto

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito si muove in caduta con apparato frenante....da sostituire con generatore

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    La domanda fontamentale è : il nastro trasportatore adesso chi lo muove, solamente il peso dell'oggetto o c'e' un motore ? perchè la fisica non è opinione , se usi energia per muovere e pensi di recuperarla poi l'oggetto stà fermo , insomma da qualche parte la devi prelevare l'energia che pensi di recuperare....

    si muove in caduta con apparato frenante....da sostituire con generatore

  8. #8
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    dai un po' alla volta ci spieghi cosa stai combinando... come arriva in alto il materiale?

    Perchè, vista la sezione dove hai pubblicato...viene il dubbio che tu voglia ottenere energia gratis...

    Comunque non hai risposto, per calcolare l'nergia ricavabile devi dare dati su quanti kg scendono in 1h.

    Comunque 2m sono pochi e non credo converrà mai recuperare l'energia immettendola in un accumulo o in rete. Se il macchinario è grosso forse si potrebbe recuperarla internamente ad esso, usando i motori frenanti per alimentare quelli "traenti".

    Ma spiega meglio, metti qualche foto altrimenti comincio a dubitare...
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  9. #9
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio

    Comunque 2m sono pochi e non credo converrà mai recuperare l'energia immettendola in un accumulo o in rete. Se il macchinario è grosso forse si potrebbe recuperarla internamente ad esso, usando i motori frenanti per alimentare quelli "traenti"....
    beh..detat cosi mi pare na cavolata..diciamo che basterebbero quelli frenanti e energia in rete..dai.

    che voglia "recuperare "energia mi pare scontato..spero non si illuda che sia anche "gratis"...ma sara a scapito di chi ha messo i "pesi" in alto...che eprò se è un "terzo"..di fatto per lui è "gratis"...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  10. #10
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    marco immettere in rete presuppone inverter, contratti specifici e un tempo di rientro che in questo caso prevedo infinito.

    Recuperarla internamente concettualmente può implicare un semplice collegamento meccanico, se devi portar mattoni su un balcone e scaricare detriti basta usare una sola carrucola, mattoni in un secchio e detriti nell'altro....

    La domanda è strana e posta così lascia talmente tanti buchi che si possono fare mille ipotesi e non arrivare a niente
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  11. #11
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    marco immettere in rete
    o detto RETE ma visto le potenze in gioco dovrei dire IN LINEA..quidi nessun contratto

    Inverter , meglio...ma potrei anche avere un sistema a velocita fissa e senza inverter..che "frena" se tende ad accelerare, dispedendo magari un 10% di energia, ma mi evito inverter..per esempio

    Si fa sempre per parlare..del nulla...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  12. #12
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    o detto RETE ma visto le potenze in gioco dovrei dire IN LINEA..quidi nessun contratto

    Inverter , meglio...ma potrei anche avere un sistema a velocita fissa e senza inverter..che "frena" se tende ad accelerare, dispedendo magari un 10% di energia, ma mi evito inverter..per esempio

    Si fa sempre per parlare..del nulla...

    Forse non mi sono spiegato bene:

    se ho una potenza COSTANTE di caduta di 50 kg. (490 N) ipotizzando di applicare un generatore eolico con produzione 6 kWh :

    Quanti giri minuto devo dare al generatore eolico abbinando 1 o + acceleratore di velocità tenendo conto della potenza di 490 N

    allaccio alla rete è poi una conseguenza valutabile in un secondo tempo.

    grazie

  13. #13
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Forse non mi sono spiegato bene:
    Leva il Forse!
    potenza COSTANTE di caduta di 50 kg
    Non esiste in Fisica!
    acceleratore di velocità
    che concetto sarebbe?


    La FORZA di 50 kg-peso..non indica una POTENZA.

    Una Forza applicata per uno spazio indica una ENERGIA (un Lavoro), cioè N*m (Newton metro), cioè J (Joule) .. e una Energia su una frazione di tempo indica una POTENZA Joule/secondo = W

    Ora..prova a studiarci un pò su e capirai che esprimendo solo al FORZA non hai espresso ne una POTENZA ne uan ENERGIA..ergo nulal si puo dire.

    Se un peso da 50 kg scende 2 metri in 24 ore..hai eenrgia zero e potenza zero..se scende in 1 secondo , no...inizi a vedere la Luce?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  14. #14
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    ok mi sembra l'ennesimo buontempone.... che c'entra l'eolico? E cos'è l'acceleratore di velocità?

    Questa sezione attira chiacchieroni del nulla...
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  15. #15
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Infatti la sezione è quella giusta della free energy , altrimenti dovrebbe essere in altra sezione ...
    Immagino che il nastro trasportatore stia in cava di pietra , altrimenti non mi immagino dove possa esserci una caduta di materiale che tra l'altro non credo possa essere costante .
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "
    Relativity is wrong .

  16. #16
    Tordesillas
    Ospite

    Predefinito

    A me l'idea di B&B non sembra del tutto campata in aria, il fatto è che dà informazioni incomplete e sembra non essere al corrente di come si chiamano le cose, per esempio il suo "acceleratore di velocità) potrebbe essere un moltiplicatore di giri.
    Che non sappia usare a proposito i concetti di Forza, Potenza, Energia, poteva essere l'occasione per ripassarli insieme, se il suo interesse è genuino, del che purtroppo dà modo di dubitare, con la sua reticenza sull'impianto da modificare e con il non rispondere a domande precise.
    Vediamo se risponde a questa: B&B, quali sono le tue definizioni di Forza, Spostamento, Energia, Potenza?

    Saluti.


    T

  17. #17
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    eh ma queste sono già domande difficili alle quali non è tenuto a saper rispondere....

    Ma una foto dell'impianto e qualche dato potrebbe darli facilmente
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  18. RAD

Discussioni simili

  1. Riscaldare un nastro di sughero tramite resistenza elettrica
    Da bertollo88 nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 19-12-2013, 14:57
  2. Nastro 3M W8607
    Da Maurizio Paganelli nel forum EOLICO
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 21-11-2010, 01:13
  3. energia solare e energia enel sulla stessa rete contemporaneamente: è possibile?
    Da vectorsigma nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 20-06-2009, 09:51
  4. Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 14-03-2008, 00:47
  5. Generatore a nastro magnetico
    Da mariomaggi nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 10-02-2006, 23:40

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •