Mi Piace! Mi Piace!:  72
NON mi piace! NON mi piace!:  11
Grazie! Grazie!:  19
Pagina 2 di 13 primaprima 12345678910111213 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 247

Discussione: Generatore "apollo s.g.w.n."

  1. #21
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito



    Si potrebbe andare il concetto è quello li . Dipende poi dalla massa in rotazione e dalla velocità di rotazione . Una parte dell'energia viene dissipata per attrito degli ingranaggi . Io avevo pensato ad una massa rotante a levitazione magnetica per ridurre al massimo gli attriti . ma il sistema diventa molto più complesso .

    Devi considerare che la Terra compie un giro in 24 ore , quindi la massa rotante inerziale pure e devi dimensionare gli ingranaggi a questo scopo .

    Sembra facile ma non lo è . Nulla si ottiene gratis .

    Come ho detto non ho fatto esperimenti in proposito , ma sarebbero necessari , anche in piccole scala .

  2. #22
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Si potrebbe andare il concetto è quello li . Dipende poi dalla massa in rotazione e dalla velocità di rotazione . Una parte dell'energia viene dissipata per attrito degli ingranaggi . Io avevo pensato ad una massa rotante a levitazione magnetica per ridurre al massimo gli attriti . ma il sistema diventa molto più complesso .

    Devi considerare che la Terra compie un giro in 24 ore , quindi la massa rotante inerziale pure e devi dimensionare gli ingranaggi a questo scopo .

    Sembra facile ma non lo è . Nulla si ottiene gratis .

    Come ho detto non ho fatto esperimenti in proposito , ma sarebbero necessari , anche in piccole scala .
    Hai detto bene, ho fatto una mano di conti e per un raggio di 4 metri dell'ingranaggio primario con raggio di un centimetro del secondario avremo una misera velocità di rotazione di un giro ogni 5 minuti, mi sa che spiega la ragione per cui interrano quasi del tutto i generatori S.G.W.N...devono fare un bel po' di casino tutti quei moltiplicatori di giri in serie.

  3. #23
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Chiedo scusa devo rettificare perchè con un solo giroscopio l'asse secondario verrebbe trascinato dal movimento di quello primario, percio' allego un nuovo disegno con 2 giroscopi ma è probabile che lo S.G.W.N. possa contenerne addirittura 4

    oravabene.PNG4.PNG

  4. #24
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Mozzicotto Visualizza il messaggio
    Chiedo scusa devo rettificare perchè con un solo giroscopio l'asse secondario verrebbe trascinato dal movimento di quello primario, percio' allego un nuovo disegno con 2 giroscopi ma è probabile che lo S.G.W.N. possa contenerne addirittura 4

    oravabene.PNG4.PNG
    Purtroppo nemmeno così funzionerebbe perchè il sistema è obbligato tutto insieme alla stessa rotazione terrestre, in tal caso la forza di opposizione giroscopica sarebbe vanificata dall'ancoraggio fisso alla struttura.
    Allora ho apportato alcune modifiche al progetto in modo che almeno teoricamente possa avere una qualche validità...(perdonate il disegno calcolato in direzione oraria piuttosto che antioraria)
    booh.PNGboh.jpg

  5. #25
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Finora ho letto un mucchio di scemenze e prese in giro, ma lo stesso io considero l'effetto giroscopico un effetto interessantissimo.
    Se un asse di rotazione gira molto veloce, io faccio fatica a fare girare quell'asse su un altro asse, e siccome non sollevo acqua o produco calore, non si capisce dove va a finire l'energia.
    L'unica spiegazione possibile è che il primo asse di rotazione costringe lo ("spazio_tempo") a girare su se stesso, questo causa forze centrifughe su oggetti vicini, anche se questi apparentemente non girano affatto.
    Un asse di rotazione che è in contrasto con l'effetto giroscopico di un altro asse di rotazione, permette la manipolazione dello ("spazio_tempo").
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  6. #26
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    uforobot,

    spiega(ti) come mai il giroscopio fatto funzionare anche in ambiente sotto vuoto e senza alcuna sollecitazione esterna, dopo un "tot" di tempo smette di ruotare.

    f.sco

  7. #27
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Optmum Visualizza il messaggio
    uforobot, spiega(ti) come mai il giroscopio dopo un "tot" di tempo smette di ruotare. f.sco
    Immagino che stai facendo riferimento ad un giroscopio che non ha un motore elettrico proprio che contrasta gli attriti.
    Lo sappiamo benissimo tutti e 2 !
    Perché ci sono degli attriti.
    Gli attriti che ci sono all'interno di un giroscopio fanno parte di un argomento che a me non mi interessa.

    Per me va benissimo che ci sono quegli attriti e anche va bene che il motore del giroscopio assorbe costosa elettricità.

    Invece non mi va bene come funziona la legge della conservazione del moto angolare visto che l'asse di rotazione di un giroscopio (o di un volano) tende a rimanere fermo nello spazio e un' ALTRO motore che fa girare tutto il giroscopio (carcassa del motorino del giroscopio compreso) compie un lavoraccio pesante e non si capisce dove va a finire l'energia, visto che non c'è sollevamento di acqua ne produzione di calore (a parte i trascurabili attriti che si sa producono un poco di calore).

    Non è rispettata la legge della conservazione del moto angolare.

    Inoltre non è rispettata la legge della conservazione dell'energia visto che sembra venga distrutta e non si sa dove va.

    Suppongo che un asse di rotazione che a sua volta viene spinto a girare, faccia girare lo ("spazio_tempo") perché se cosi non fosse, allora la legge della conservazione dell'energia non è valida e neanche è valida la legge della conservazione del moto angolare.

    Se accettiamo il fatto che lo ("spazio_tempo") incomincia ad accelerare di moto circolare accelerato, allora tutto coincide alla perfezione e le leggi fisiche sono rispettate, ma fare girare lo ("spazio_tempo") è fantastico perché si produco effetti affascinanti e se anche c'è dilatazione dello ("spazio_tempo") gli effetti sono addirittura favolistici.
    Ecco la macchina che potrebbe rifare il BIG BANG

    La macchina del tempo

    Lo schermo antigravità

    Impedire il rallentamento della rotazione terrestre
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Uforobot, accura, che se dici che non funziona, poi Mozzicotto ti denuncia!

    Saluti preventivi.

    M

  9. #29
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Mosley Visualizza il messaggio
    Uforobot, accura, che se dici che non funziona, poi Mozzicotto ti denuncia!
    Per diffamazione ?
    Questo non mi preoccupa perché poi sarebbe lui quello che diffama se stesso mostrando quella cosa al procura della Repubblica.

    Non mi risulta che il pianeta Terra fa 3 mila giri al minuto, e anche mettendo 10 ingranaggi che moltiplicano la velocità angolare, sarebbe inutile perché i moltiplicatori di velocità angolare aumentano si la velocità angolare ma riducono proporzionalmente anche la coppia, ciò significa che se una zanzara si posa sul decimo ingranaggio, quel decimo ingranaggio si blocca immediatamente perché è stato sufficiente il respiro di una zanzara per bloccarlo.

    e invece dovrebbe ringraziarmi perché mediante consulenza aggratis gli dico cosa c'è che non va bene.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  10. #30
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    uforobot, stai per caso dicendo che basta poco per bloccare una sveglia o un carrillon?

    f.sco

  11. #31
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Optmum Visualizza il messaggio
    uforobot, stai per caso dicendo che basta poco per bloccare una sveglia o un carrillon?

    f.sco
    Se c'è la lancetta dei secondi, si !

    Dentro un vecchio orologio meccanico ci sono una serie di ingranaggi moltiplicatori di velocità, la prima ruota fa un giro ogni 2 giorni, invece l'ultima ruota fa un giro al minuto.

    Siccome 2 giorni sono 172800 minuti, il rapporto delle velocità è 172800 e il rapporto di coppia è 1/172800 cioè 5,787037 * 10^-6

    Mettendo un dito sulla lancetta dei secondi, la lancetta si ferma subito, invece mettendo il dito sulla prima ruota (quella dove c'è la molla a spirale) non si riesce a fermarla, a meno che di usare tutta una mano robusta di un giovane uomo forte e atletico.

    Io direi di non perdere tempo con queste cose poco importanti.

    Invece pensiamo alla legge della conservazione dell'energia, se io con la mano accelero un volano, questo volano si manterrà in rotazione per sempre a meno che ci sono attriti e in questo caso dopo un certo tempo il volano si fermerà, attriti significa calore che si disperde... Questa è la legge della conservazione dell'energia.

    Ma se su quel volano c'è un altro asse di rotazione cui effetto giroscopico frena subito il volano (e non ci sono attriti) non si capisce dove è andata a finire l'energia.
    Forse se la mangiata un lupo cattivo che passava di li per caso ?
    Questo per me è un grande mistero.
    Probabilmente, affinché ci sia il rispetto della legge della conservazione dell'energia occorre che lo ("spazio_tempo") inizia a girare di moto circolare accelerato.
    Se ipotesi la rotazione dello ("spazio_tempo") provoca anche la dilatazione del medesimo ("spazio_tempo") , è possibile ricreare le medesime condizioni che c'erano un attimo prima del big bang.

    Prima del big bang non c'era lo ("spazio_tempo").

    Senza ("spazio_tempo") un osservatore esterno vedrebbe il tempo scorrere a velocità infinita, quindi tutto diventa probabile, anche il big bang diventa probabile.
    Ecco la macchina che potrebbe rifare il BIG BANG
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  12. #32
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da uforobot Visualizza il messaggio
    Un asse di rotazione che è in contrasto con l'effetto giroscopico di un altro asse di rotazione, permette la manipolazione dello ("spazio_tempo").
    C'era chi affermava che si potesse tornare indietro nel tempo attraverso "portali"..da oggi proveremo coi "frontali" ...vai avanti tu che mi scappa da ridere..

  13. #33
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da miglietto Visualizza il messaggio
    Amici non vorrei fare il guasta feste e spegnere teneri entusiasmi rivelandovi che Babbo Natale esiste solo nei centri commerciali, ma basta uno studente di liceo che è stato attento alle lezioni di fisichetta per capire immediatamente che di abbaglio il trottolone si tratta.
    Qualcuno l'ha spiegato in questo post e nei seguenti commenti dell'utente veronica_nica si è andato anche nei dettagli.
    Cobraf — Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)
    Un ottima occasione per un ripasso a chi non è stato attento, o per imparare per chi ne fosse a digiuno, di concetti come leggi di conservazione di massa e di moto e riferimenti inerziali.
    Buon ripasso!

    N.B. Si tratta di personalissima opinione maturata in base a quello che ho imparato in anni di studio della meccanica classica.
    Gli inventori ed gli eventuali finanziatori prego non tengano assolutamente conto di questo mio commento scaturito a scopi puramente culturali. Grazie.
    Grazie per avermi citato , ne approfitto per portarvi a conoscenza di due importanti aggiornamenti riguardanti il trottolone:

    1. Il gruppo di palermitani che doveva portare il trottolone in Italia attraverso la Starpower Project sembra che abbia effettivamente costruito un trottolone vero e proprio, pare in Ungheria (foto 19 marzo trottolone in costruzione, foto 3 aprile trottolone pronto, tratte dalla pagina facebook pubblica di Salvatore Cerrito, General Direction della Starpower Project).

    2. Dalla medesima pagina facebook, il 6 aprile (quindi solo 3 giorni dopo aver pronto il trottolone) Salvatore Cerrito fa sapere che non se ne fa più nulla commentando così:
    ist_prot_ok.png

    Io posso dare questa lettura che per me è la più verosimile: i palermitani credevano veramente che il trottolone funzionasse ed hanno deciso di tentare il colpaccio (fisica, petrolieri: scacco matto!). Hanno acquistato il brevetto ed i progetti (o quello che è) per poter costruire la macchina, spendendoci anche un bel pò (suppongo). Tra il 3 aprile (trottola pronta) ed il 5/6 aprile (progetto abortito causa "regolamenti comunali") si sono accorti con grande stupore che la trottola non funzionava (dannata fisica). Se i regolamenti comunali impedissero effettivamente di costruire impianti del genere, se ne sarebbero dovuti accorgere prima (Cerrito dice che "l'istanza protocollata è del 2013", quindi avevano 6 anni per accorgersene, e lo scoprono invece proprio all'indomani dell'approntamento della trottola?). Io direi che in tutto questo i palermitani sono i truffati e non certo i truffatori, se di mezzo una truffa c'è. D'altronde non credo che i progetti/brevetti della trottola siano stati regalati.

    Morale della favola: la fisica è opportuno studiarla...

  14. #34
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ah, dimenticavo, tutte le ipotesi di funzionamento giroscopiche di mozzicotto non funzionano, esattamente come il trottolone egizio, è palese.
    Il momento angolare della terra non può essere fatto variare definitivamente ad opera di trottole, non importa minimamente come ci si ingegna per costruirle, nemmeno mettendoci millemila riduzioni, ingranaggi, giroscopi, riduzioni, ecc.
    Come disse Newton: "NUN SE PO FA'".
    Se poi i fisico-scettici continuano a non crederci, possono sempre provare a costruirsi un modellino fatto in casa per convincersi definitivamente: il trottolone originale alto 5m dovrebbe fornire ipoteticamente 300kW, quindi un trottolone "da tavolo" alto 20cm dovrebbe essere sufficiente a togliere sperimentalmente ogni dubbio anche ai più complottosi sul fatto che nun se po fà, punto e basta.

  15. #35
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Bene arrivata Veronica_Nica.

    Chi mi conosce lo sa che difficilmente abbocco a sistemi che forniscono energia aggratis,
    anzi si potrebbe dire che questo, con le modifiche che vado a descrivere, sarebbe il primo, se non venisse demolito, il che succederà di sicuro, ma non so ancora perché.

    Prendiamo l' asse del giroscopio e impiantiamolo verticalmente nel suolo all' equatore;
    avviamo il volano: cosa succede all' asse?
    Gli succede che lavora come Trave Incastrata a un Estremo, ecco cosa gli succede! Perché lui vorrebbe puntare sempre nella stessa direzione, ma la Rotazione della Terra lo devia, e quindi l'asse o segue la rotazione forzando sull' incastro, oppure cede.

    Se invece che incastrato nel terreno, l'asse fosse solidale con un Carrello libero di muoversi lungo l' Equatore, ecco che il carrello sta fermo mentre la terra si muove sotto di esso a velocità supersonica; a questo punto, colleghiamo una dinamo alle ruote del carrello, ed ecco fatta l'energia elettrica!
    Naturalmente all' interfaccia mare-terraferma c'è il problema di far tornare indietro il carrello
    ...
    però
    ...
    magari funzionerebbe anche con le navi!
    Un carrello anfibio, ecco cosa ci vuole

    E ora non mi dite che funziona davvero, perché ora che l'idea è pubblica non si può più brevettare, e io ci perderei un sacco di quattrini.

    Saluti.

    M

  16. #36
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Mosley Visualizza il messaggio
    Bene arrivata Veronica_Nica.

    Chi mi conosce lo sa che difficilmente abbocco a sistemi che forniscono energia aggratis,
    anzi si potrebbe dire che questo, con le modifiche che vado a descrivere, sarebbe il primo, se non venisse demolito, il che succederà di sicuro, ma non so ancora perché.

    Prendiamo l' asse del giroscopio e impiantiamolo verticalmente nel suolo all' equatore;
    avviamo il volano: cosa succede all' asse?
    Gli succede che lavora come Trave Incastrata a un Estremo, ecco cosa gli succede! Perché lui vorrebbe puntare sempre nella stessa direzione, ma la Rotazione della Terra lo devia, e quindi l'asse o segue la rotazione forzando sull' incastro, oppure cede.

    Se invece che incastrato nel terreno, l'asse fosse solidale con un Carrello libero di muoversi lungo l' Equatore, ecco che il carrello sta fermo mentre la terra si muove sotto di esso a velocità supersonica; a questo punto, colleghiamo una dinamo alle ruote del carrello, ed ecco fatta l'energia elettrica!
    Naturalmente all' interfaccia mare-terraferma c'è il problema di far tornare indietro il carrello
    ...
    però
    ...
    magari funzionerebbe anche con le navi!
    Un carrello anfibio, ecco cosa ci vuole

    E ora non mi dite che funziona davvero, perché ora che l'idea è pubblica non si può più brevettare, e io ci perderei un sacco di quattrini.

    Saluti.

    M
    Interessante questa nuova interpretazione della versione carrellizzata del giroscopio ...

    Tralasciando gli scherzi, a questo punto spero che tutti quelli che stanno leggendo si siano definitivamente convinti che un accrocchio del genere, insieme ad altri aggeggi similari, non possono funzionare neanche dopo essere stati in pellegrinaggio a Lourdes.

  17. #37
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Peccato, perché avevo inventato anche la marcia indietro: bastava far girare il volano al contrario.

    Stando così le cose, allora,
    invece che al Carrello, vincoliamo l'asse del giroscopio a una Cerniera, il cui asse sia orizzontale, e disposto in direzione Nord-Sud
    ...
    e così tutto il giroscopio girerà sul piano dell' equatore alla velocità di un giro ogni ventiquattro ore, e
    una classica cascata di ingranaggi permetterà di moltiplicare i giri quanto necessario.

    Saluti inventivi.

    M

  18. #38
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Mosley Visualizza il messaggio
    Peccato, perché avevo inventato anche la marcia indietro: bastava far girare il volano al contrario.

    Stando così le cose, allora,
    invece che al Carrello, vincoliamo l'asse del giroscopio a una Cerniera, il cui asse sia orizzontale, e disposto in direzione Nord-Sud
    ...
    e così tutto il giroscopio girerà sul piano dell' equatore alla velocità di un giro ogni ventiquattro ore, e
    una classica cascata di ingranaggi permetterà di moltiplicare i giri quanto necessario.

    Saluti inventivi.

    M
    Stai scherzando spero...

  19. #39
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    "Stai scherzando ..."

    Veramente, ce la sto mettendo tutta per trovare un sistema per estrarre energia frenando la rotazione della Terra, ma qui non vi piace niente!

    Allora il giroscopio installiamolo al Polo, con l'asse orizzontale, in questo caso l'asse può essere lungo anche un chilometro, basta che gli mettiamo un appoggio ogni tanto, su carrelli che si muovono su binati circolari concentrici, ed abbiamo un braccio di tutto rispetto. Mentre la Terra gira, il braccio con in cima il volano invece sta fermo, con un volano di tre o quattromila tonnellate a ventimila giri, frenando il movimento relativo braccio-base, di energia se ne ricava quanta se ne vuole.

    Difetto del sistema è che si può fare solo al Polo Sud, perché facendolo al Polo Nord dopo un po' si metterebbe a ruotare tutta la Calotta Artica, non vorrei che centrifugasse via gli orsi polari, dopo tutta la fatica che hanno fatto per arrivarci.

    Saluti ruotanti.

    M

  20. #40
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Guarda che qualcuno poi ci crede veramente

  21. RAD
Pagina 2 di 13 primaprima 12345678910111213 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 29-08-2014, 23:41
  2. Forse è da seguire anche il "generatore" africano
    Da Camillo nel forum FREE ENERGY (Z.P.E.)
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 27-02-2012, 18:21
  3. Interpretazione autentica """data di completamento della connessione"""
    Da luciexpo nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 03-05-2011, 08:24
  4. Generatore eolico "WM": opinioni "tecniche"
    Da nel forum Asse VERTICALE - prodotti commerciali
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 18-12-2007, 17:22

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •