Mi Piace! Mi Piace!:  5
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 22 su 39

Discussione: Impianto fotovoltaico indipendente (disconesso dalla rete)

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Impianto fotovoltaico indipendente (disconesso dalla rete)



    Salve,
    sto studiando se nel mio caso è conveniente, installare un impianto fotovoltaico per scollegarmi definitivamente dal gestore. Ora cosa servirebbe oltre ad un impianto fotovoltaico idoneo a soddisfare i miei consumi ? Un accumulatore per accumulare l'energia d'estate per l'inverno che ne produrrò di meno? E cos'altro serve in più rispetto ad un impianto connesso alla rete?

    Chiedo perchè lo scambio sul posto non mi sembra conveniente....

    Grazie per i suggerimenti...

  2. #2
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da texla Visualizza il messaggio

    Chiedo perchè lo scambio sul posto non mi sembra conveniente....
    Spiegaci perché (con dei numeri) secondo te il SSP non è conveniente e poi spiegaci perché (sempre con dei numeri) perché secondo te un impianto ad isola staccato dalla rete è più conveniente



    Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk

  3. #3
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non capisco mai se questi post siano seri o scritti tanto per la quale [emoji52]

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    E noi che perdiamo pure tempo a rispondere.....

    Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve a tutti.
    Texla da un mio modesto parere ( non di addetto al settore, quindi non devo tirare acqua al mio mulino) staccandosi dalla rete si và incontro a una serie di problemi di cui il primo é quello di fare bene i calcoli, il secondo grande dubbio é quello relativo alle batterie di cui i produttori non garantiscono un numero di anni per essere tranquilli ( d'accordo ora ci sono le batterie derivate dalle auto elettriche, che garantiscono da quello che ricordo otto anni, altra spesa quella di rifare un acquisto rilevante dopo sei sette anni per sostituirle ). Ma come tu sai, col passare del tempo la capacità iniziale scema sempre più ( e quindi bisognerebbe calcolare esattamente questa caduta). Altro punto da non trascurare é quello relativo a un guasto che può capitare durante l'inverno ( rimanere al buio e magari anche al freddo, non é consigliabile) poiché non e che trovi il fornitore dietro la porta. Quindi prima di parlare di impianti a isola ci penserei non tre ma cento volte tre.

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    America ha scritto:
    "Spiegaci perché (con dei numeri) secondo te il SSP non è conveniente e poi spiegaci perché (sempre con dei numeri) perché secondo te un impianto ad isola staccato dalla rete è più conveniente"

    Secondo me che non faccio il matematico e non sono esperto del settore ( poiché non ci lavoro...), lo scambio sul posto con i prezzi attuali ( ma anche in futuro, per il bonus 110%.....) per chi istalla un FV domestico quindi di piccola taglia ( sempre monofase ) non garantisce un rientro in tempi brevi della spesa ( 50%).
    Se invece hai un terreno adatto e quindi vuoi istallare un impianto medio/grande nonostante l'irrisorio prezzo a cui ti pagano il Kwh qualcosa recuperi. Convincetemi che stò sbagliando e che fare il fotovoltaico con lo SsP é conveniente anche a chi farà un impianto di piccola taglia, del resto analizzando le bollette di una famiglia ( dalle due alle cinque o sei persone) le tasse sono la stragrande maggioranza della spesa.

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    MI dispiace se qualcuno non ha capito il mio post, sto studiando dati alla mano dei miei consumi la convenienza di un piccolo impianto con scambio sul posto e dello stesso completamente scollegato dalla rete... dopodichè deciderò il da farsi... il punto è che non avendo grossi consumi, il carico delle spese fisse incide. Tutto qui... ora la differenza tra le due scelte non penso sia il fotovoltaico (che credo in entrambi i casi sia lo stesso, almeno credo, e penso che in entrambi i casi possa avere l'incentivo governativo) ma se preferire lo scambio sul posto ma non pagato come l'energia che consumo, o immmagazzinarla per poi utilizzarla quando avessi necessità...

  8. #8
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il problema é staccarsi dalla rete nazionale.
    Se hai problemi, giornate dove non accumuli, nottate fredde dove il riscaldamento esaurisce la scorta in 3 ore magari, che fai?
    Non esiste, ad oggi, una soluzione davvero valida per rendersi indipendenti.
    A meno di investimenti talmente ingenti da non risultare per nulla giustificabili.
    Spendere 20mila euro di impianto per non pagarne 1500 l'anno di corrente, per poi dopo 10 anni dover rifare l'impianto o buona parte dello stesso a mio vedere non ha senso alcuno

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok, non ho capito quanto costano le batterie di riserva e quanti kw possono immagazzinare? qualcuno sa iluminarmi?

  10. #10
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Diciamo che la cifra minima sono circa 10 K€ per iniziare
    Da sostituire ogni 10 anni circa
    In pratica quanto ti costa l'energia dalla rete....................................con molte piu rogne
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
    Utente EA dal 2009

  11. #11
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    @texla Dipende dai tuoi consumi.

    Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho capito che siete scettici, ma non è quello il punto, se non mi conviene divento scettico anch'io .... però nessuno mi ha risposto alla domanda.... per un impianto da 1 kw (faccio cifra tonda per regolarmi) quanto costano le batterie per accumulare l'energia e quanti kw possono immagazzinare? e anche che tipo di pile servono? Grazie...

  13. #13
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Diciamo che costano 800 euro Kw, escluso installazione
    Per ottenere un capienza da 1 Kw utilizzabile ti serve il 20% in piu
    Al massimo dopo 10 anni butti tutto




    P.s. Secondo la mia esperienza sono previsioni ottimistiche
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
    Utente EA dal 2009

  14. #14
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rrrmori53 Visualizza il messaggio
    Diciamo che costano 800 euro Kw, escluso installazione
    Per ottenere un capienza da 1 Kw utilizzabile ti serve il 20% in piu
    Al massimo dopo 10 anni butti tutto




    P.s. Secondo la mia esperienza sono previsioni ottimistiche
    Ora wuawei le trovi a 500 euro a kwh

    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

  15. #15
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Secondo me prima di cercare di orientarsi sulla capacità e tecnologia dell'accumulo devi innanzitutto analizzare bene i tuoi consumi e relative ripartizioni; poi analizzare quanto produce il sistema FV e valutare quanta energia potenzialmente puoi immagazzinare. Dopo aver analizzato ciò si può iniziare a ragionare sulla fattibilità, tipologia/capienza dell'accumulo e convenienza di un sistema off-grid date le tue richieste.
    Senza questi prerequisiti, a parer mio, risulterà impossibile darti un aiuto sufficientemente ponderato.

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da matador0975 Visualizza il messaggio
    Ora wuawei le trovi a 500 euro a kwh

    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
    Anche Tesla PW2, senza backup, sui 500-550€/kWh inclusa installazione.

  17. #17
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusate se mi sono assentato qualche giorno... quindi se io volessi aver di scorta 10 kwh dovrei comprare 10 pile? Quindi se ogni pila costa intorno ad un minimo di 600 euro dovrei spendere 6000 euro in pile? Giusto?

  18. #18
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    texla chi ti ha risposto finora non ha capito che tu non hai la + pallida idea di quello che stai scrivendo!
    NON esistono accumuli (che non sia lo SSP) dall'estate per l'inverno
    se NON sei connesso non puoi avere il 110
    un kWh risparmiato vale 20 cent, uno scambiato 12, quindi la differenza è 8
    mediamente 1kWh di batteria usata TUTTI I GIORNI (e non dall'estate per l'inverno) la usi al 70%, quindi rende 20€ all'anno
    spendi 5-600€ per (300 con detrazione) per 20€ all'anno?
    ti stacchi
    vivi con le candele in inverno per risparmiare 100€/anno di costi fissi?
    per la cronaca con gli stessi soldi metti 0,5kW di fotovoltaico aggiuntivo, che male che vada sono 500kWh, che valgono 25€ in RID, 60€ in SSP o 100€ in Autoconsumo...
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  19. #19
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da junp Visualizza il messaggio
    texla chi ti ha risposto finora non ha capito che tu non hai la + pallida idea di quello che stai scrivendo!
    un kWh risparmiato vale 20 cent, uno scambiato 12, quindi la differenza è 8
    1kWh risparmiato vale 20 cent... Sicuro? Io dico che dipende da diversi fattori.. Dunque, per me, tutto ciò che hai indicato non ha alcuna valenza se non per quei casi dove il costo del kWh è attorno ai 20 cent e l'SSP sui 12.
    Ne consegue che uno, prima di tutto, deve sapere i suoi consumi e quant'altro come avevo già scritto in precedenza... Poi si possono fare delle considerazioni in merito con maggiore attendibilità.

  20. #20
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok, capito... è vero non sono un grande esperto di questo campo ma sto cercando di capire... Va bene, accantono l'idea dell'impianto sconnesso dalla rete.
    IL fatto è che non vedo questo grande vantaggio nell'investire sul fotovoltaico: facendomi due conti, un impiantino me lo ripagherei in 7/8 anni, se non ho costi di riparazione....altrimenti i tempi di rientro si allungano... poi è vero potrei guadagnare qualcosa superati questi 8 anni, ma l'impianto quanti anni potrà continuare a darmi energia?

  21. #21
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    É tutta una questione di comsumi.
    Se hai un consumo elevato e casa totalmente elettrica allora ha un senso il fotovoltaico, col tempo si impara ad usare gli elettrodomestici per la maggior parte durante la produzione dei pannelli, per autoconsumare quel che si produce, relegando all'uso serale le cose inevitabili (piano a induzione e pompa di calore su tutte).
    A mio vedere se hai un consumo piuttosto contenuto, e non superi una determinata spesa annua (la butto lì, 1000 euro l'anno va) non ha senso nemmeno farci un pensiero, per mia opinione chiaramente

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  22. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da texla Visualizza il messaggio
    un impiantino me lo ripagherei in 7/8 anni, se non ho costi di riparazione....altrimenti i tempi di rientro si allungano... poi è vero potrei guadagnare qualcosa superati questi 8 anni, ma l'impianto quanti anni potrà continuare a darmi energia?
    lasciando perdere le "pile" per cui non rientri mai, 7/8 è il vero tempo di rientro per un impianto tarato sui propri consumi, la stima è giusta.
    L'impianto dura almeno 20/25 anni, probabilmente di più. Le manutenzioni o riparazioni possono capitare, ma sono rare, e comunque di solito riguardano solo l'inverter, la cui sostituzione ha un costo molto minore dell'impianto stesso.
    se reputi il rientro in 7/8 anni non soddisfacente lascia stare, però faccio notare che rientrare in 7/8 anni significa il doppio dei soldi in 15 anni (e poi ne hai minimo altri 7/8 davanti), ovvero un tasso di interesse al 5% all'anno. Se trovi di meglio allora lascia pure stare il FV...

Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Trasformazione impianto fv da rete a indipendente
    Da alexsky nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 06-04-2020, 15:26
  2. PDC con recupero di calore dalla rete fognaria
    Da Lore_ nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 13-09-2017, 21:54
  3. Impianto sconnesso dalla rete: suggerimenti...
    Da texla nel forum Fai Da Te
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 15-04-2013, 21:31
  4. Scollegarsi dalla rete parliamo in astratto
    Da goldrake66 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 07-05-2012, 12:32
  5. Impianto fotovoltaico da 1Mwp e distanza dalla cabina ENEL
    Da Parcosan nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 21-09-2010, 21:00

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •