Mi Piace! Mi Piace!:  13
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  2
Pagina 2 di 3 primaprima 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 23 a 44 su 45

Discussione: Energia del moto ondoso

  1. #23
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    Scusa ma il galleggiante dovrebbe servire appunto a galleggiare e il suo spostamento che tramite catene/leve/carrucole/ ingranaggi/multi/ demoltiplicatori trasforma il suo movimento in energia .Non so e non sono un ingegnere ma non ci vedo cosi tanto sforzo.In caso di mareggiate li sollevi.
    Hai mai visto una mareggiata di quelle serie ? Per intenderci quelle che buttano un peschereccio o un traghetto sugli scogli come una barchetta di carta. Il movimento ondoso non è prevedibile ma può agire in qualunque direzione e con violenza incontrollabile. Un conto è sfruttare il reflusso delle maree lungo l'estuario di un fiume , cioè un fenomeno costante , affidabile e totalmente controllabile. Un altro è buttarsi su qualcosa che è l'esatto contrario : imprevedibile, incostante e incontrollabile.
    Viva la tecnologia che semplifica la vita.

  2. #24
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    ... non sono un ingegnere ma non ci vedo cosi tanto sforzo.In caso di mareggiate li sollevi.
    Nemmeno io sono ingegnere, ma certe cose si sanno.
    Definixione di joule: "Unità di misura dell’Energia e del Lavoro nel Sistema Internazionale, pari al Lavoro compiuto dalla Forza di 1 newton quando il suo Punto di Applicazione si sposta di 1 metro nella direzione della Forza".

    Ora vado sulla matematica, modestamente in questa disciplina sono noto per prendere cantonate clamorose, per cui se toppo spero che serman saprà correggermi.

    Un chilogrammo fa 9,8 newton, per comodità di calcolo diciamo ne fa dieci.
    La marea dell'Adriatico fa diciamo due metri al giorno, due volte sale di mezzo metro, due volte scende di mezzo metro = due metri di Spostamento.
    Quindi un galleggiante con una spinta di galleggiamento di un chilo fornirebbe 20 J al giorno.
    20 J si può esprimere come 20 Ws, watt/secondo.
    Per fare un kWh ci vogliono 3 600 000 Ws.
    Quindi una Forza di un chilo per due metri di Spostamento al giorno ci mette 180 000 giorni per fornire un chilowattora,
    ...
    una Forza di mille chili (una tonnellata), spostandosi di due metri al giorno, per fornire la stessa energia ci mette 180 giorni, ossia cinquecento anni, nemmeno misurabile, quindi velocizziamo il procedimento e applichiamo mille tonnellate

    una Forza di mille tonnellate, stesso Spostamento, ci mette 0,18 giorni per dare un chilowattora, che fa 4,32 kwh/giorno, ossia la potenza è di 180 watt, ma per comodità di calcolo diciamo che sono 5 kWh/giorno, e così la Potenza diventa 200 watt, come dire 0,2 chilowatt.

    Chissà se quelle piatteforme le reggono, mille tonnellate di sovraccarico; secondo me si spiaccicano e addìo ... ma pure che reggono, son sempre 200 W, e questa Potenza sarebbe meccanica, per trasformarla in elettrica si passa per il Rendimento di Conversione; per comodità di calcolo applichiamo il 100 %, e torniamo ai cinque chilowattora al giorno, diciamo per comodità di calcolo che questa energia venga pagata un euro/chilowattora, fa 5 Euro/giorno ...

    Saluti.

    M
    -----------------------------------------
    ripensamento: il galleggiante potrebbe anche essere un pallone gonfiato, di peso proprio insignificante, e la piattaforma questo peso lo potrebbe anche sopportare, sempre che non si spianti dal fondo mentre il pallone sale (per via della Reazione di Vincolo: se non c'è Reazione, non c'è nemmeno il Punto di Applicazione della Forza, quindi estrarre energia dallo Spostamento sarebbe impossibile) ... però quando scendesse di energia non ne farebbe ... quindi con un pallone da mille metri cubi, a Rendimento 100 %, la Potenza diventa 100 W ...

    ri-ripensamento: oltre al rendimento 100 %, ho fatto grazia di altre perdite, la cui individuazione lascio ai discenti come esercizio
    Ultima modifica di Mosley; 17-02-2020 a 12:58
    In God we trust
    ...
    all others have to provide data.

    Adotta un Contadino! https://www.youtube.com/watch?v=UEpFpYgFZ6Y

  3. #25
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    E comunque naturalmente lo spostamento avverrebbe anche grazie alle onde.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  4. #26
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    E' possibile, ma ricorda che il sistema deve avere una bassa inerzia e quindi una massa molto piccola per seguirne i movimenti, altrimenti non si sposta nulla. E poca massa è di nuovo poca energia.
    Il punto è sempre lo stesso... periodicamente se ne discute, ma si arriva sempre allo stesso punto: ricavare energia dalle maree o dal moto ondoso potrebbe essere conveniente SOLO dove ci sono grandi maree e grandi onde, e questo non sarà mai il caso del Mediterraneo.
    Sarebbe come mettere i pannelli solari in un posto dove è sempre nuvolo
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  5. #27
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Dalle maree è possibile ed è già stato fatto (in Francia) ma utilizzando il flusso orizzontale dell'acqua che ciclicamente risale un fiume per poi ritornare al mare seguendo il ciclo lunare. In pratica è come un impianto idroelettrico ma senza condotte forzate. Se pensi di usare il movimento verticale non ricavi alcuna energia come Mosley ha perfettamente spiegato. Il moto ondoso lo lascerei perdere : imprevedibile, incostante e distruttivo.
    Viva la tecnologia che semplifica la vita.

  6. #28
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Il su e giù delle onde
    ... accidenti a lui ...

    hai mai visto le Vahinee delle Isole Tuamotu? che le Vergini vanno sulla spiaggia insieme alle Vegliarde, e queste spiegano a quelle come fare, quando il Prode Marinaio le accosta e vuole soddisfazione?
    E quelle (le Vergini, -ma ancora per poco, ahiloro) si ingegnano di fare il movimento del mare sotto alle spinte pelviche del PM che gli è toccato in sorte?
    Ultima modifica di Mosley; 17-02-2020 a 13:16
    In God we trust
    ...
    all others have to provide data.

    Adotta un Contadino! https://www.youtube.com/watch?v=UEpFpYgFZ6Y

  7. #29
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    E comunque naturalmente lo spostamento avverrebbe anche grazie alle onde.
    Bene, bene, BENE benissimooo
    bene, bene, bene davver!

    Però allora prego introduci nel calcolo Altezza Media onde Medio Adriatico
    ...
    non la sai?
    Nemmeno io!

    Introduci altresì Frequenza dette onde
    non la sai?
    Figurati se posso saperla io!
    ...
    calcola ora Potenza a Rendimento 100 %
    ...

    ...

    ...

    eh? buono? Davvero? Kazzo! Non l'avrei creduto mai! Ma non mi arrendo ancora: introduco dunque il Rendimento verosimile ... dieci per cento? ... siamo sempre lì ...
    Ultima modifica di Mosley; 17-02-2020 a 13:19
    In God we trust
    ...
    all others have to provide data.

    Adotta un Contadino! https://www.youtube.com/watch?v=UEpFpYgFZ6Y

  8. #30
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Dai, però abbastanza energia per accendere la lampada di segnalazione della boa dovrebbe riuscire a generarla. Credo comunque che le tue vahinee delle tuamotu ne generino di più con il loro twerking....
    Viva la tecnologia che semplifica la vita.

  9. #31
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Eh, le vahiné ... quanto tempo ... mi ricordo una volta ne avevo imbarcata una sulla piroga, e remavo e remavo per arrivare a una spiaggietta che sapevo io, e lei per affrettare la procedura si è tolta il pareo e lo teneva su con le braccia a fare da vela ... ah! nessuna barca mai ha avuto un albero così bello!
    Poi mi è venuto in mente che potevo mettere in acqua una elica e farci girare una dinamo ... dagli schiaffi mi ha gonfiato la faccia come un pallone ... a tutt'oggi non capisco cosa le è preso.
    In God we trust
    ...
    all others have to provide data.

    Adotta un Contadino! https://www.youtube.com/watch?v=UEpFpYgFZ6Y

  10. #32
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok,allora andiamo di fossili/ nucleare/dighe sul Rio delle Amazzoni,fiume giallo,Nilo,Tigri,ecc..ecc.Dobbiamo vedere PRIMA l impatto ambientale delle opere.Per es esistono già i generatori che semplicemente si posano sui corsi d acqua.Dobbiamo accontentarci.Basta mega opere distruttrici.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  11. #33
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    Ok,allora andiamo di fossili/ nucleare/dighe sul Rio delle Amazzoni,fiume giallo,Nilo,Tigri,ecc..ecc.
    Si, vabbene, allarghiamo il discorso. Queste cose (fossile, nucleare, dighe), ti garbi o meno, con tutti i loro gravissimi difetti, funzionano in base a leggi fisiche abbastanza ben comprese - se TU proponi il galleggiante attaccato alle piattaforme in mezzo al mare, vuol dire che TU queste leggi non le hai comprese, nemmeno al livello elementare al quale arrivo io. Vuoi provare a rivedere i miei calcoli?
    Puoi battere i piedi quanto ti pare, ma la producibilità del galleggiante è quella che ho detto io, defalcata del Rendimento di Trasformazione; se non ti torna, prenditela col Padreterno.


    Dobbiamo vedere PRIMA l impatto ambientale delle opere.
    I calcoli proprio a questo servono! La piattaforma sollecitata da una Forza fuori specifica è instabile, fine del discorso.

    Per es esistono già i generatori che semplicemente si posano sui corsi d acqua.
    Prego fornisci un link a tali meraviglie, ché ci vado in gita con le mie Vahinee - sai, son sempre a corto di argomenti per interessarle, e quando si annoiano mi gonfiano di sberle.



    Dobbiamo accontentarci
    Se ti bastano i duecento watt della tua piattaforma ...
    Ultima modifica di Mosley; 17-02-2020 a 21:02
    In God we trust
    ...
    all others have to provide data.

    Adotta un Contadino! https://www.youtube.com/watch?v=UEpFpYgFZ6Y

  12. #34
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora le fanno che alla prima mareggiata si distruggono.Non credo propio.Il galleggiante crea un movimento o no,non deve forzare molto ,non deve "piantarsi" sul acqua.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  13. #35
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    E va bene, diezedi, non ci arrivi nemmeno se ti alzi sulla punta dei piedi.
    Energia = Forza X Spostamento.
    Ne riparliamo quando hai capito questa relazione; in alternativa, ammetti di non averla capita, mostra interesse a capirla, e almeno una decina di utenti di questo Forum le tenteranno di tutte per spiegartela.
    Càvolo! L'hanno spiegata a me, che non sapevo nemmeno come si scrive la velocità! E non solo non lo sapevo, ma addirittura ero convinto di saperlo così bene da poterlo spiegare agli altri!

    Allora le fanno che alla prima mareggiata si distruggono
    Certamente no; vengono calcolate per prestazioni determinate. Se vuoi assoggettarle a sollecitazioni diverse da quelle di progetto, ne devi verificare la stabilità nelle nuove condizioni.
    Ma dato che non hai chiaro nemmeno che E=FxS, cosa verifichi?

    Saluti.

    M
    -------------------
    PS: oh! mi raccomando i link ai "generatori che semplicemente si posano sui corsi d acqua", eh! Sennò qua 'ste arpie mi fanno nero!
    Ultima modifica di Mosley; 17-02-2020 a 21:24
    In God we trust
    ...
    all others have to provide data.

    Adotta un Contadino! https://www.youtube.com/watch?v=UEpFpYgFZ6Y

  14. #36
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Diezedi, ma l'hai seguito tutto il ragionamento fatto QUI da Mosley?
    Soprattutto il passaggio...
    ...una Forza di mille chili (una tonnellata), spostandosi di due metri al giorno, per fornire la stessa energia ci mette 180 giorni, ossia cinquecento anni, nemmeno misurabile, quindi velocizziamo il procedimento e applichiamo mille tonnellate...
    .... hai presente quanto dev'esser grande una piattaforma galleggiante per generare una forza di 1000 tonnellate? Ma soprattutto quanto è il dispendio energetico per costruire tale piattaforma? Sei sicuro che, come si suol dire, il gioco valga la candela
    .................
    Mos, visto che bravo, non ho parlato di EROEI
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  15. #37
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lupino Visualizza il messaggio
    ... Mos, visto che bravo, non ho parlato di EROEI
    Hai fatto bene, è cosa così complicata che non ne capisce niente nessuno, e meno di tutti la capiscono le Vahiné, anzi con loro meglio eliminare tutte le parole che cominciano con "E", appena ti sentono dire "E" già si guardano intorno cercando una padella, se niente niente dici anche "R" comincia a produrre delle scuse valide sennò vedi che bozzi ti fanno. Una volta -ero ancora un novellino- a una le ho chiesto se il mio fisico spettacolare le sembrasse erotico, non avevo ancora finito di atteggiare le labbra per pronunciare la "t" che già era partita la bambola.

    Però E=FxS lo sanno anche loro, ormai.

    M
    In God we trust
    ...
    all others have to provide data.

    Adotta un Contadino! https://www.youtube.com/watch?v=UEpFpYgFZ6Y

  16. #38
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il galleggiante non e pesante e il suo spostamento che trasforma l energia.Ma scusate il Regen delle auto quanta energia produce,cosi poca non mi pare...Non credo che il calcolo fatto da Mosley sia corretto.Ripeto,certo non avra la resa di una turbina che riceve peso da altezza di 200 mt,pero credo che possa generare qualcosa di piu che l alimentazione di una lampadina di bici.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  17. #39
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi arrendo, non sono preparato per controbattere la fisica Pseudoqualunquistica e le sue branche portanti del Nonlosomamipare e Chilodicechenonsipuo'. Ammetto le mie carenze e lascio questo simposio a menti più brillanti che non si fanno condizionare da futili calcoli o vecchie leggi fisiche. Au revoir.
    Viva la tecnologia che semplifica la vita.

  18. #40
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    ... Non credo che il calcolo fatto da Mosley sia corretto ...
    Te ne puoi accertare facilmente mediante le Quattro Nobili Operazioni Aritmetiche.
    Potresti anche leggere quanto scritto da serman, freeway, Lupino; qualcosa però mi dice che non lo farai, e che continuerai a ignorare che E=FxS.
    D'altronde, per capire questa espressione, dovresti avere prima capito cosa si intende formalmente per Forza, per Spostamento, e per Energia; se pensi che siano concetti tanto semplici da non meritare approfondimento, vuol dire solo che non li hai capiti; quindi, in pratica, ne parli a vanvera.
    Quelle che esponi in questa discussione non sono idee, o proposte, sono chiacchiere.

    Comunque, una Forza di una megatonnellata che sposti il suo Punto di Applicazione di due metri al giorno (il su e giù giornaliero delle maree in Adriatico) fornisce -a monte del rendimento di Trasformazione, e al lordo di altre perdite che nemmeno immagini)- duecento watt. Ci puoi mettere tutti i Regen che ti pare, ingranaggi catene e carrucole quante ne vuoi, sempre duecento watt lordi sono.
    E ora basta con questa storia sennò la mia Vahiné non mi cucina i gamberoni, e nemmeno l'anguilla.

    Saluti.

    M
    In God we trust
    ...
    all others have to provide data.

    Adotta un Contadino! https://www.youtube.com/watch?v=UEpFpYgFZ6Y

  19. #41
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non è così semplice, a me risulta così:
    ایل = ایف ایکس ایس
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  20. #42
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Nella formula del energia da te illustrata manca un fattore oserei dire fondamentale la velocita.Per questo ho citato i moltiplicatori la massa e quella del mare percio direi considerevole.Non trovo piu l info sui generatori ,"galleggianti" posti a lato dei fiumi ,sono abbastanza sicuro fosse qui ...Sustainable hydropower in the 21st century | PNAS ...(trovato tempo addietro tramite Le Scienze) ma non riesco a reperire il riferimento.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  21. #43
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    No, diezedi, la velocità non c'entra con l'energia. Semmai, serve per calcolare la potenza...
    Le vera differenze sono che nel citato canale della Manica l'escursione della marea supera i 12 metri, mentre ad esempio a Venezia siamo su una media di 70 centimetri... e che non si usa un sistema galleggiante che "sposta" poca acqua, ma la foce di un fiume, con conseguenti milioni di tonnellate d'acqua che si muovono.
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  22. #44
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    Nella formula del energia da te illustrata manca un fattore oserei dire fondamentale la velocita.Per questo ho citato i moltiplicatori la massa e quella del mare percio direi considerevole.Non trovo piu l info sui generatori ,"galleggianti" posti a lato dei fiumi ,sono abbastanza sicuro fosse qui ...Sustainable hydropower in the 21st century | PNAS ...(trovato tempo addietro tramite Le Scienze) ma non riesco a reperire il riferimento.
    Attaccati alla tastiera , clicca "tidal power" e.... Studia !
    Viva la tecnologia che semplifica la vita.

  23. RAD
Pagina 2 di 3 primaprima 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 21-05-2019, 09:18
  2. Sfruttamento del moto ondoso
    Da amir nel forum Maremotrice e Moto Ondoso
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 10-01-2019, 13:06
  3. energia ed acqua dolce dal moto ondoso
    Da HAMMURABY nel forum Maremotrice e Moto Ondoso
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 08-05-2013, 13:04
  4. Energia proveniente dallo sfruttamento del moto ondoso
    Da tipli nel forum Discussioni sui MASSIMI SISTEMI del mondo ENERGETICO
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 25-09-2008, 08:34
  5. Produzione energia dal moto ondoso
    Da blackbombay nel forum Maremotrice e Moto Ondoso
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 07-04-2008, 22:08

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •