templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  538
NON mi piace! NON mi piace!:  19
Grazie! Grazie!:  141
Pagina 1 di 217 1234567891011121314152151101201 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 22 su 4760

Discussione: Pompe di Calore Ariston Nimbus 2017

  1. #1
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito Pompe di Calore Ariston Nimbus 2017



    Apro questa discussione per parlare delle nuove PDC della Ariston (ne stavamo parlando in altra) .
    Per adesso la scheda tecnica (gentilmente linkata da Lore) Pompa di calore NIMBUS POCKET 70 M NET 12 kw Ariston
    AUTO BANNATO

  2. #2
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao spider61,

    qua trovi proprio la pagina dedicata sul sito del produttore, dove una volta scelta la versione desiderata (è il link di quelle "murali" non ha basamento con accumulo integrato) hai scheda tecnica, manuale di installazione, certificazioni ecc.

    Pompe di Calore per Riscaldamento Murali | Sito Ufficiale Ariston

  3. #3
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie ,

    a prima vista vedo una cosa particolare : la potenza minima alta per la 40 si và da 1,4 a 5,7 ( 7/35) nella 50 da 1,4 a 7,1kw , sembrerebbero lo stesso hardware fatto lavorare dal soft con potenza + alta (stessa qtà di R410 1880gr in entrambre) , la Carrier arriva alla minima di 0,77 - 1,08kw , naturalmente questa ha maggior efficienza ,
    AUTO BANNATO

  4. #4
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu


  5. #5
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Spero si riescano a leggere decentemente.
    Senza aggiungere troppe parole, credo che queste tabelle descrivano alla perfezione le macchine (e dovrebbe essere sempre così).
    A -7 gradi esterni, e 55 di mandata, ha una potenza di 7,43 kw.
    Neanche la 015 della carrier mi pare li raggiunga.
    E tra l'altro con un cop di 1,99.
    La mia (vaillant) al momento non ha questo cop con una t esterna di 0 e una mandata di 37 :-(((((
    E la potenza lascia a desiderare, poichè stanotte per soli 120 mq sul totale, andava a una potenza di 3500watt elettrici, quindi quasi al 100%.

    Se sono realistici i dati di queste tabelle, come già detto, parliamo di mondi completamente diversi.

  6. #6
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao fnucera,

    credo che queste nuove ariston siano di derivazione Elco, (sempre gruppo ariston), infatti loro già da tempo hanno pdc aria-acqua da 5 kW nominale che vanno da un minimo di 1,9 kW a un massimo di 9,0 Kw e da 7,1 kW nominali con un minimo di 2,3 kW e massimo di 13,1 kW, che però sono da interno e costano, essendo svizzeri, un pacco in più.

  7. #7
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    no, le elco, che a me hanno proposto in tempi non sospettabili, erano delle carrier a tutti gli effetti, come immergas, etc...

    Ora, visto ce la elco è gruppo ariston thermo, queste ariston andranno anche a coprire gli altri marchi del gruppo, tra cui elco da quello che ho capito.

    Invece mi sono accorto solo adesso guardando meglio il listino, che fanno totale confusione su un'altra cosa non di poca importanza.

    In pratica esistono le nimbus S e le nimbus M.

    Quelle che descrivevo fino a l'altro giorno, erano le 4 versioni M, alle quali si affiancano le 3 versioni S.
    Ma le versioni "split", di tipo M, da quello che capisco, non sono vere split.
    Nel senso che hanno una unità interna, ma è solo un kit preassemblato per il collegamento all'impianto esistente, non uno scambiatore, che è e resta parte integrante dell'unità esterna.

    Quindi chi vuole il gas tra esterna e interna, deve rivolgersi alle versioni S.

    Un casino assurdo, almeno per quanto riguarda le denominazioni.
    Bastava vendere semplicemente la PDC base, o monoblocco, o splittata, e poi considerare tutto il resto un accessorio, e non per ogni accessorio realizzare una denominazione apposita.
    Scelte commerciali alquanto discutibili insomma.

    Tra l'altro, avendola capita prima questa cosa, io avrei comprato la "finta split", perchè con qualche centinaio di euro in più, avevo un bel kit tutto pronto, senza esaurirmi a montare e assemblare valvolame di ogni genere. Toglievo la caldaia, mettevo il kit, ed eccomi servito. Ma ormai è troppo tardi...!

  8. #8
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie della tabella , si può paragonare a quella dell'acquasnap , dopo guardo un pò , hanno solamente sbagliato scrivendo frequenza , invece in una è la potenza e in una è il COP...
    Una domanda , ma quale hai preso adesso e quanto l'hai pagata ?

    quindi S=SPLIT M=MONOBLOCCO
    Comunque mi piace , è che mi frega il prezzo , già a 2400€ ero fuori budget , qui la 40 che mi basterebbe , perchè è come la 6 della C , sono 2600 online....
    E poi ci sono ancora in vendita le Nimbus cloni della aquasnap Ariston pompa di calore NIMBUS 4kW (230V + tmax 60degC fino a -10degC) - PDC MONOBLOCCO - POMPA DI CALORE
    AUTO BANNATO

  9. #9
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Prendete come riferimento questi prezzi, sotto i quali è tecnicamente impossibile trovarle.
    2600, 2700, e 3100, per le 3 versioni 40 50 e 70.
    In teoria ci sarebbe da aggiungere il trasporto, ma in qualche modo quello lo si gestisce, quindi considerateli prezzi incluso tutto.
    Ovviamente a differenza di tanti altri modelli in vendita, parliamo del prezzo incluse tutte le centraline, che spesso costano un bel pò.
    E con questi prezzi, vi assicuro che non si guadagna praticamente nulla, quindi se le trovate troppo di meno, qualche dubbio fatevelo venire, come è successo per le immergas qualche giorno addietro.
    Se poi ci saranno aumenti a breve, questo non so dirvelo. Ovviamente questi prendeteli come prezzi di riferimento, non come preventivi.

    Io l'ho pagata anche tanto la mia, o meglio, ancora non ho pagato niente :-) che il conto totale me lo deve fare, ma siccome sto prendendo altri migliaia di euro di materiale di altro genere, sinceramente mi preoccupo poco se viene lei 3050, 3000, o 3100, perchè non è quello che farà la differenza.

    Alla fine con la mia installazione vaillant, sono passato da poco meno di 4000 della pdc, a quasi 15000 euro per tutto il lavoro finito.
    Considerate che solo il valvolame minimo da montare (raccordi, flex, valv. di sicurezza, valvola di scarico, vado si espansione, gruppo di riempimento, filtro, termomanometri per chi li vuole, sfiati, valvole di ritegno, valvola a 3 vie x acs se serve, saracinesche, etc...) per una pdc tipo queste è di almeno 500 euro se fate un lavoro come si deve.
    Poi ci sono tutti i tubi, il boiler, i quadri elettrici, etc..., i lavori di manodopera, edili se servono, predisposizione condensa, etc...
    Insomma, dipende tutto dalle condizioni di partenza...e le mie erano disastrose :-)

  10. #10
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao fnucera,

    Quote Originariamente inviata da fnucera Visualizza il messaggio
    no, le elco, che a me hanno proposto in tempi non sospettabili, erano delle carrier a tutti gli effetti, come immergas, etc...
    io dico queste elco, che nulla hanno a che vedere con le carrier, e che sono da interno e ci sono da un pò in svizzera, e mi sembra che il "cuore" abbia prestazioni simili a queste nuove ariston

    https://www.elco.ch/it/resources/dow...ROTOP-S-IT.pdf

  11. #11
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    ah, ok, queste non le conoscevo, e mi sa che in italia non sono commercializzate.
    Io non le ricordo quando me le proposero.
    Comunque è giusto e naturale che le varie società del gruppo si scambino tecnologie tra loro, quindi credo sia potuto accadere tranquillamente ciò che dici.

  12. #12
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Perchè sostituisci la Vaillant , troppo piccola o troppo grande ?
    Ma non era la Chaffoteaux (o come si scrive) la sottomarca Ariston , nello store che aveva linkato Lore Ariston: Caldo e freddo - CHILLER E POMPE DI CALORE - CLIMATIZZAZIONE si trovano tutte, il modello nuovo e vecchio sia Ariston sia Chaffoteaux...
    AUTO BANNATO

  13. #13
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    no, non sostituisco nulla.
    Sono due case differenti.

    Comunque con questo consolidamento di mercato che sta avvenendo nel settore thermo, ormai siamo al ridicolo. Stessi gruppi che hanno 10 marchi diversi, e tutti i prodotti poi uguali.
    Almeno nel settore auto la carrozzeria la cambiano...qui neanche quella ormai!

  14. #14
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Và a finire che si scopre che è il nuovo modello della Carrier , la quale era stato scritto che non commercializzava più col suo nome , ma vendeva agli altri come ha fatto con aquasnap... o forse l'Ariston ha un know how importante sviluppato con gli scaldaacqua a PDC ?! o anche quelli erano cinesi rimarchiati ?
    AUTO BANNATO

  15. #15
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    bel presentimento :-)
    sicuramente sono stati tra i primi a proporre con forza gli scaldaacqua a pompa di calore in italia, è grazie a loro che sono stati conosciuti ai più.
    Poi il know tecnico è altra roba, e difficilmente avremo accesso a tali informazioni come pubblico di massa ;-)

    Io comunque visto il settore, in una scelta del genere, valuterei sempre in base al servizio prevendita, ma soprattutto postvendita.

    Diamo per scontato che tutti i cloni carrier siano uguali...ma se becchi un marchio con un sistema pessimo di assistenza, poi lì si che ti mangi le mani ;-)

  16. #16
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Si fà intervenire un frigorista... tanto visto le competenze dei CAT .....
    AUTO BANNATO

  17. #17
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    era sottointeso per gli anni in garanzia...
    ma anche dopo, se ti servono ricambi.
    Sono anche prodotti standard come nomi quelli nelle pdc, ma smontandole ti assicuro che ci sono solo prodotti su misura, non facilmente intercambiabili.
    Sono influenzate dal dover mettere tutto quel casino in pochissimo spazio.

  18. #18
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    o anche quelli erano cinesi rimarchiati ?
    Questa che hai detto.
    Per quel che puo' valere, ad Ariston non compro neanche una vite di ricambio. Lavastoviglie dopo 26 mesi con i cestelli da cambiare per via della ruggine. Ricambio non piu' fornito. Pero' mi facevano 30 euro di sconto per passare ad un altro modello. Stessa solfa con la lavasciuga, la serie aqualtis. Poco meno di tre anni e problemi a non finire. Offerta questa volta di 50 euro per cambiare macchina Si tengano tutto ben stretto, io ho proprio cambiato.

  19. #19
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    fedonis... tocco ferro... ho una Nuos dal 12/2015 siamo a due anni tondi, credi che mi lascerà a piedi tra breve .
    Da quanto ho capito dai manuali, e correggetemi se sbaglio:

    Poket è una monoblocco, si monta si collega e funziona e chiunque lo può fare avendo un minimo di manualità (manca il circolatore).
    Plus è spittata, necessita di un frigorista per via del gas tra unità esterna ed interna ed è compresa già di parte idraulica (vaso espansione, circolatore etc. )
    Flex sempre splittata ed integra un accumulo (da quanto ?) e la relativa deviatrice ACS/Riscaldamento.

    Sulla Poket si può connettere alla morsettiera V1 una deviatrice da utilizzare per un accumulo esterno e tramite il pannello comandi si può gestire.
    Sulla Plus non ho capito (ma credo di no) se già sia predisposta con la deviatrice nel kit idraulico per l'accumulo esterno, sembra sia un kit separato.
    La Flex ha già tutto incluso.

  20. #20
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Figurati Elisabetta. Ti auguro e vi auguro una esperienza assolutamente diversa dalla mia con Ariston. Ho solo riportato la mia esperienza con loro. A me è bastata.

  21. #21
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Bene questi approfondimenti :
    sul marchio meglio o peggio mai creduto , con ogni marchio c'è chi si trova bene , chi male , chi rompe le palle a prescindere, etc..

    Tornando a noi , la pocket non avrebbe la pompa ?!?! non sembra parlavano di circolatore modulante , anzi vedo nello spaccato che è dentro unita esterna..
    Mi sono dato una scorsa veloce al manuale parte controllo pagina 28 http://www.ariston.com/media/files/1...%20M%20NET.pdf (che è poi quello che permette o no una determinata cosa) , le curve climatiche (fondamentali in una PDC + che nelle caldaie) sembra ci siano fisse da scegliere col classico numero da 1 a 100 , mi sembrano troppo ripide per mandare i radiatori , già a numeri 10-30 , non esiste la possibilità di impostarla a piacimento con 4 valori : ext max e min - mandata max e min , ma si può impostare una compensazione data dalla T interna variandone sia il valore sia il peso ....

    Appena riesco faccio una comparazione tra i valori dichiarati , questa con aquasnap , nei classici valori a 7 e 0° , quella che chiamano 40 può essere paragonata alla 6kw ....
    Elisabetta da qualche parte nella descrizione delle pompa , lo scrive anche l'Ariston , della facilità di installazione della pocket e si espone leggermente dicendo che non serve avere patentino F-gas lascio perdere il modo con cui vengono date queste abilitazioni : 2 ore di corso e 100€ all'ingegnere....
    AUTO BANNATO

  22. #22
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    No, elisabetta, non è così!
    Almeno per come ho capito io...

    Le versioni M, quindi 40M, 50M, etc... sono tutte monoblocco dalla parte esterna, e hanno tutte il circolatore.
    Le versioni M splittate, non sono davvero delle splittate!!! è una stronXXXa che hanno combinato commercialmente.
    E' sempre la stessa monoblocco, con un kit per l'interno già preassemblato, che prende l'acqua dalla monoblocco e la "lavora".
    Ad esempio c'è il kit a una zona e quello a 2 zone, o quello con il tank incluso.
    Poi in base al kit, si chiama plus, flex, etc...

    Se vuoi la splittata vera, dove circola gas tra esterno e interno, devi passare ai 3 modelli S, quindi 40S, 50S, etc., che a listino sono posizionato altrove.
    Anche in quel caso la PdC è una sola, di tipo splittato, ma il kit interno differisce per gli "accessori".

    Infatti le versioni M, differiscono di prezzo pochissimo tra loro, mentre se prendi le S costano un bel pò di più, come per tutti gli altri marchi.

    ps: per quanto riguarda ariston come marchio, concordo con spider...ognuno ha le sue esperienze. E con qualsiasi marca, serve solo una cosa: fattore C

Pagina 1 di 217 1234567891011121314152151101201 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. pompa di calore ariston o templari?
    Da elvis78 nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 20-12-2018, 22:30
  2. Convenienza pompa di calore con fv scambio sul posto 2017
    Da Marconovara nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 22-02-2017, 16:03
  3. Pompe di calore a GAS
    Da DavideDaSerra nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 76
    Ultimo messaggio: 13-10-2016, 08:04
  4. Le pompe di calore
    Da skeptic nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 39
    Ultimo messaggio: 15-11-2007, 16:13
  5. Pompe di calore
    Da Giuseppe123 nel forum [CHIUSA]DIALOGHI e NEWS sull'energia solare
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 13-01-2007, 19:32

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •