templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 7 su 7

Discussione: Consumi di corrente strani per 3 pompe di calore aria aria

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Consumi di corrente strani per 3 pompe di calore aria aria



    Buongiorno, ho dei consumi "strani" delle mie pompe di calore aria aria. Mi spiego meglio. T esterna tra 6/10 gradi, accensione di 3 pompe di calore aria aria mitsubishi heavy kireia (2 da 9000btu e 1 da 12000btu). Settaggio la sera, intorno alle 20,00 con temperatura selezionata a 19 gradi con flusso aria al minimo. L'aria interna arriva a 20 gradi o poco più in poco tempo con relativo confort interno. Umidità interna intorno a 65, esterna a 90 (ho un piccola stazione meteo con sensori interni ed esterni). Votaggio della corrente (ho installato un Bticino Modulo gestione Carichi F80GC) che oscilla tra 222/226v. Consumi medi di 400w con picchi a 700w (Soddisfatto dei consumi). Dopo le 22,00 circa succede questo: Umidità interna intorno a 62, esterna a 94/96, Voltaggio tra 216/218v, motori esterni bagnati dall'umidità ed ecco qua che i consumi cambiano totalmente. Consumi medi di 700w con picchi a 1300/1500w. Prima di andare a dormire spengo solo una pompa di calore da 9000btu, setto la temperatura a 18 ai due rimanenti. La mattina, temperatura esterna a 5gradi, interno a 19,5/19,8 umidità interna a 62, esterna a 90/94, voltaggio a 224 circa, le pompe di calore consumano di media 200w con picchi a 500w. Dove sta il problema dei consumi più alti dopo le 22? Sinceramente non ho capito nulla. Quale può essere il problema? Grazie a chi può darmi dei consigli e suggerimenti.

  2. #2
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Può darsi che aumentando considerevolmente l'umiditá verso quell'orario le unitá esterne debbano provvedere allo sbrinamento, con conseguente aumento dell'assorbimento

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    l'ho pensato anche io, ma ho verificato guardando direttamente i motori esterni. non fa alcun sbrinamento. Per conferma, in fase di sbrinamento compare il led sullo splitter. L'anno scorso a tra 0 e -3 gradi si verificavano in un giorno 2/3 sbrinamenti a fronte di circa 12/18 ore di lavoro continuo. Incomincio a pensare che sia un problema di tensione.

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Nelle unitá interne non c'é nessuna spia che ti si accende quando noti questo assorbimento maggiore?

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    ma per quanto tempo cambiano i consumi? tipo aumentano per 5-10 minuti e poi si ristabilizzano o rimangono elevati per 1-2 ore?

  6. #6
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao, ieri ho fatto una prova ulteriore. Intorno alle 20 ho acceso tutte e tre gli splitter a 19gradi, t esterna 8 umidità 80%, Temperatura ambientale 17,5 umidità interna 68%. Tolto la parte inizale di circa 1 ora con consumi maggiori (l'ambiente doveva anadare in temperatura),i consumi si sono assestati a 1,2kw con picchi di 1,5-1,7kw con voltaggio in ingresso a 214/216. La temperatura di 19,8 gradi sono stati raggiunti intorno all 21,30. Ho lasciato tutto cosi fino all'una di notte (fino a mezzanotte i consumi sono rimasti sostanzialmente sopra il kw). Prima di andare a dormire il crollo dei consumi e ho visto questo: T interna 19,8 umidità 60% - T esterna 7gradi umidità 80% - tensione in ingresso 222/224v, consumi medi 400w picchi 700w. Ho settatato 2 splitter a 18gradi, spento il terzo splitter e sono andato a dormire. Questa mattina ho trovato questo: T interna 19,2 umidità 60% - T esterna 4gradi umidità 85% - tensione in ingresso 225v, consumi medi 200w picchi 400w. Da quello che ho potuto capire, escludendo la variabile umidità esterna (secondo me incide poco sui consumi) quando il voltaggio in ingresso scende sotto i 220v i consumi si alzano. Con il voltaggio in ingresso intorno ai 225volt i consumi delle pompe di calore, anche in fase di accensione sono bassi. Ogni pompa di calore ha il suo magneto termico, la suo dorsale di cavi elettrici, quindi escludo la resistenza del cavo elettrico (tutti da 2,5mm). Sto pensando seriamente di acquistare un ottimizzatore di tensione.

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Dopo varie prove, sono arrivato a capo. Praticamente succede questo: la sera incidono 2 fattori che causano l'aumento dei consumi. L'umidità e il voltaggio inferiore della corrente. Settando le tre pompe di calore in ventilazione automatica, mantenendo sempre 19 gradi, i consumi sono crollati. Ho una media di 300/400w di media con punte a 700w. Durante il giorno e la notte, impostando i 18gradi ho una media di 200/300watt con punte di 500watt. Direi OTTIMO. Non credevo di poter arrivare a questi consumi bassi mantenendo un clima di CONFORT dentro l'abitazione.

  8. RAD

Discussioni simili

  1. pompe di calore aria-aria VS pannelli infrarossi
    Da iappaman nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 26-01-2019, 20:11
  2. Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 17-03-2018, 14:29
  3. Pompe di calore aria/acqua...
    Da casapassiva nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 60
    Ultimo messaggio: 18-01-2015, 18:08
  4. Indagine COP pompe calore aria-acqua
    Da margiop nel forum GEOTERMICO
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 21-04-2010, 22:36
  5. Pompe di calore aria/acqua
    Da nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 49
    Ultimo messaggio: 25-01-2010, 23:42

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •