templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  10
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 5 di 5 primaprima 12345
Visualizzazione dei risultati da 89 a 98 su 98

Discussione: Pompa di calore abbinata a termosifoni/nuova costruzione

  1. #89
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da ludos Visualizza il messaggio
    Io ti posso riportare la mia esperienza, con una ibrida daikin, su casa esistente, in questo primo inverno abbiamo speso poco e ci siamo trovati bene.
    Abbiamo fotovoltaico in eccesso, e sinceramente togliere il gas avrebbe dato più problemi che benefici.
    Su una casa nuova e senza allacci proverei anche io ad evitarlo ma non è la fine del mondo doverlo mettere. Metti i termosifoni più grandi che puoi se non metti il gas.
    a parte il tema ambientale della combustione locale del metano alla fine uno dovrebbe anche valutare il ritorno dell’investimento: se si riesce ad accedere alle detrazioni fiscali alla fine si parla comunque di almeno 5/7 anni, per confronto in azienda si valuta valido solo se il ROI è di un paio di anni

  2. #90
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ludos Visualizza il messaggio
    Scusami, ho letto molto velocemente tutto il thread ... a me sembra che ti stai affidando ad uno che sa poco o nulla.
    Ogni cosa che hai riportato è stata smentita alla grandissima.
    Io ti posso riportare la mia esperienza, con una ibrida daikin, su casa esistente, in questo primo inverno abbiamo speso poco e ci siamo trovati bene.
    Abbiamo fotovoltaico in eccesso, e sinceramente togliere il gas avrebbe dato più problemi che benefici.
    Su una casa nuova e senza allacci proverei anche io ad evitarlo ma non è la fine del mondo doverlo mettere. Metti i termosifoni più grandi che puoi se non metti il gas.
    Nel mio caso, pensavo di mettere i fancoil al posto dei termosifoni che così mi farebbero anche la parte di raffrescamento estivo.
    Per il fotovoltaico in eccesso alla fine quello che non consumi lo vendi al gse quindi anche questo fattore ti aiuta, oltre alle eventuali detrazioni, a rientrare dal costo dell'investimento.
    Ho sempre paura che il termotecnico sbagli i calcoli e mi sovradimensioni la pompa di calore!
    Più che altro ho ancora dei dubbi riguardo alla correttezza dei conteggi ,ho il timore che la potenza della pdc venga sovrastimata. In caso di pdc sovrastimata perderei anche i benefici dell'inverter?

  3. #91
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da axoduss Visualizza il messaggio
    a parte il tema ambientale della combustione locale del metano alla fine uno dovrebbe anche valutare il ritorno dell’investimento: se si riesce ad accedere alle detrazioni fiscali alla fine si parla comunque di almeno 5/7 anni, per confronto in azienda si valuta valido solo se il ROI è di un paio di anni
    Mi fa piacere sentire parlare di ROI,vista la mia passione per l'economia aziendale e il bilancio
    Detto questo, al momento io farei i lavori ma non da proprietario (la casa è di mio suocero), pertanto non avrei diritto alle detrazioni fiscali , quindi metterei solamente il minimo di FV per legge e nel caso penserò ad un eventuale ampliamento dei pannelli una volta diventato proprietario.
    Non godendo di nessuna detrazione però, dovrei avere l'iva agevolata al 4% che comunque è un bel risparmio!

  4. #92
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Marco1900 Visualizza il messaggio
    Ho sempre paura che il termotecnico sbagli i calcoli e mi sovradimensioni la pompa di calore!
    Più che altro ho ancora dei dubbi riguardo alla correttezza dei conteggi ,ho il timore che la potenza della pdc venga sovrastimata. In caso di pdc sovrastimata perderei anche i benefici dell'inverter?
    Se termotecnico e persona che ti vende la pompa di calore non coincidono dovresti stare al sicuro (se è qualificato), i calcoli alla fine li fa un software mica lui con carta e penna

    Premesso che è importante che sia della taglia giusta, anche per questioni di prezzo.
    Se la PDC è abbondante (e quindi ha il minimo alto) non perdi niente dei "benefici dell'inverter", lui farà sempre il suo lavoro modulando verso l'alto o il basso a seconda delle esigenze della casa ma magari dovrai gestire la pompa in modo diverso, ad esempio programmando accensioni e spegnimenti anziché lasciarla andare per molte ore di fila (o h24) e dare una regolata ai parametri sensibili per gli on/off (che se sono una manciata non fanno male a nessuno).

    Qui sul forum c'è chi ha una casa quasi passiva, accende la PDC a fine dicembre e va per una manciata di ore al giorno... altri accendono solo nelle ore diurne perché hanno fotovoltaico e massimizzano autoconsumo e mandano casa a 22° in quelle ore oppure hanno radiante e quindi anche spegnendo la notte il pavimento continua ad emettere calore per inerzia.

    Certo se poi hai bisogno di una 7 e tu prendi una 12 allora sono volatili per diabetici
    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt su impianto a termosifoni
    Fotovoltaico 4.5 Kwp (Vitovolt 300 M325 + HUAWEI SUN 2000L – 4,6 KTL)

  5. #93
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ...anche se il termotecnico dovesse sbagliare e sovradimensonare la pdc, potrebbe sbagliare del 10/20% (se sbaglia di una percentuale maggiore, forse dovrebbe cambiare lavoro) e non sarebbe un dramma. Chiaramente stiamo parlando di PdC a inverter, modulerebbe comunque per quelle che sono le sue possibilità.

  6. #94
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ricordiamoci che se quel 10/20% fa passare da monoventola a biventola i consumi minimi sono doppi..... non proprio simpatico per quel che riguarda l'efficienza
    Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  7. #95
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max.c Visualizza il messaggio
    Ricordiamoci che se quel 10/20% fa passare da monoventola a biventola i consumi minimi sono doppi..... non proprio simpatico per quel che riguarda l'efficienza
    Ah beh... si, dipende dalla PDC. Io ho una Templari Kita che di ventola ne ha sempre e solo una... grande, ma una.

  8. #96
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie infinite a tutti per le delucidazioni preziose!!
    Partendo dal presupposto, che già a priori,senza fare alcun tipo di calcolo, questo termotecnico mi aveva proposto una 11 kW e che ora alla luce dei calcoli me ne basterebbe una da 7 kW , escludo di poter pensare di affidarmi a questo "professionista". Va a finire che il risparmio che avrei adesso scegliendolo sia come geometra che come termotecnico me lo andrei magari a bruciare nel tempo se sbagliasse il dimensionamento dell'edificio.
    A questo punto però, è sempre meglio avere una pdc che lavora quasi costantemente o con pochi on off . Mi consigliate quindi una che abbia una monoventola?
    Per quanto riguarda la tromba delle scale che ha un grandissimo impatto dispersivo, secondo voi come dovrebbe incidere sulla scelta del dimensionamento della pdc?

  9. #97
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Vero Simone la kita è particolare e non ricordo i minimi della 12kw.
    Quindi per essere precisi per la kita va verificato il regime minimo.
    Per le altre basta ritornare al discorso mono/bi ventola

    Marco certo devi puntare a far funzionare la pdc senza on off o comunque il meno possibile.
    La tromba delle scale non ha impatto sulla dispersione totale e quindi sulla pdc perché quella dispersione è già stata calcolata nel totale o sbaglio?
    Sicuramente invece incide sul ragionamento di come impostare la climatizzazione di quell'ambiente
    Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  10. #98
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max.c Visualizza il messaggio
    Vero Simone la kita è particolare e non ricordo i minimi della 12kw.
    Quindi per essere precisi per la kita va verificato il regime minimo.
    Per le altre basta ritornare al discorso mono/bi ventola

    Marco certo devi puntare a far funzionare la pdc senza on off o comunque il meno possibile.
    La tromba delle scale non ha impatto sulla dispersione totale e quindi sulla pdc perché quella dispersione è già stata calcolata nel totale o sbaglio?
    Sicuramente invece incide sul ragionamento di come impostare la climatizzazione di quell'ambiente
    Dai calcoli dei PDF che vi ho allegato qui , riguardandoli anche oggi, pare proprio (correggetemi se sbaglio) che la superficie relativa alla tromba delle scale non venga proprio menzionata quindi.... Non è stata proprio inserita nel calcolo della dispersione totale a quanto pare

Pagina 5 di 5 primaprima 12345

Discussioni simili

  1. Consiglio pompa di calore nuova costruzione
    Da formula1 nel forum Pompe di Calore AEROTERMICHE
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 03-10-2019, 08:07
  2. Pompa di calore HT per termosifoni tradizionali e ACS
    Da michelinodj nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 23-09-2018, 18:56
  3. Nuova costruzione a telaio.....Quale pompa di calore?
    Da paco71 nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 26-01-2017, 21:28
  4. pompa di calore con termosifoni?
    Da striscia70 nel forum Solare TERMICO
    Risposte: 64
    Ultimo messaggio: 16-02-2010, 15:28
  5. FV e pompa di calore in casa di nuova costruzione
    Da lauraz nel forum FOTOVOLTAICO
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 15-11-2007, 18:29

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •