templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  20
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 3 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 45 a 66 su 103

Discussione: Pompa di calore Riello Domus 12ES e ACS insufficiente

  1. #45
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito



    50 gradi sulla doccia sono troppi e c'e' il miscelatore, domande:
    1. chi ha la pompa di calore i piatti li lava a 40 gradi?
    2. una famiglia di 4 persone che vive in una casa con due bagni, ha il semaforo sulla doccia?
    3. puo' farsi il bagno in una comunissima vasca da bagno?

    La risposta esatta credo sia la 2, provo a descrivere quello che accade da come ho capito.
    Siamo in ESTATE condizionamento. La macchina va a tutta per produrre acqua fredda, 8 gradi in mandata. Temperatura ACS si abbassa fino a 46 gradi. La macchina ferma la produzione di acqua fredda, ferma i ventilatori, aspetta 5 6 minuti (inversione del ciclo?gira la valvola? non so che fa) parte la produzione di acqua calda che impiega 15 minuti. Si riferma, 5 minuti, riproduce acqua fredda e poi riparte l'aria condizionata. In una giornata estiva su 8 ore si ferma 7 8 volte.

    Insomma RIELLO e' veramente una grande sola e non si capisce come uscirne senza rismontare tutto.

    Dai suggerimenti l'unica strada e' smontare tutto e chiedere i danni.

  2. #46
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Era la domanda che ti avevo fatto, di verificare che succede alla T dell’accumulo in assenza di prelievi acs. Hai probabilmente delle dispersioni parassite che ti fanno calare la T in accumulo costringendo la pdc a lavorare troppo su acs.

    Non è detto che sia un problema del prodotto, può essere che te l’abbiano installata male, con sifoni termici e calore che se ne scappa dai tubi.

    Puoi mettere delle foto?
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  3. #47
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Da scheda tecnica sono dichiarati 18 minuti per il reintegro a serbatoio vuoto, probabilmente ci mette veramente tanto.
    Il problema è la poca ACS che fornisce la PDC, non hai chiarito effettivamente quanto "tempo" stai sotto la doccia e se spesso apri 2 docce insieme.
    Chiaro che se stai 10min con acqua aperta a 38-40C con soffione da 12litri finisci con una doccia quasi tutta la tua scorta. (135litri ma chiedendo "solo" 10l/m).
    Se apri subito l'altra doccia sicuramente sarà tiepida/fredda ed ovviamente la macchina non ha avuto il tempo di "reagire" e riportare l'acqua tecnica a 53gradi.

  4. #48
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma non ci mette tanto tempo, ha scritto che impiega 15 minuti, poi dipende dalla potenza che viene erogata in quel momento.

    Il problema è che lo fa 7-8 volte al giorno, va bene la pulizia ma mica si faranno 7-8 docce al giorno .... c’è un evidente problema di dispersioni.
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  5. #49
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Se leggi sopra ci sono durata e portata della doccia.
    Doccia 9litri minuto durata (cronometrata 10 11 minuti), puo' accadere che la si usi in contemporanea con il lavello per lavare i piatti 4 l/min.
    Raramente capita di sovrapporre piu' prelievi perche' sappiamo che non ce la fa, ma e' chiaro che non possiamo fare la coda in attesa dell'acqua calda e che la situazione va risolta.

    Questa e' una macchina che va bene per una persona che vive da solo in un appartamentino di 70mq con un bagno e un lavello, non per una casa singola di 140 metri a piano.

  6. #50
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Luca81.2020 Visualizza il messaggio
    Doccia 9litri minuto durata (cronometrata 10 11 minuti), puo' accadere che la si usi in contemporanea con il lavello per lavare i piatti 4 l/min.
    Ovviamente così facendo esaurisci la tua ACS e giustamente devi aspettare per reintegrare, come dici tu non hai assolutamente una quantità di ACS che ti permette di fare 2 docce di 10 minuti contemporaneamente nei 2 bagni.

    Per avere una quantità "decente" di ACS per una famiglia tipo se vuoi un PIT come minimo ti serve un 500litri. Tipo quello daikin da 500lt che ti rendi disponibili 300 litri a 40 gradi tenendo la temperatura a 50 gradi e prelevando però a 12litri/min.
    Ma se vuoi basta poco per mettere in "ginocchio" anche questa macchina...
    Famiglia tipo => 2 adulti, 2 adolescenti; 2 bagni
    Si lavano prima contemporaneamente nei 2 bagni i 2 adulti per 10 minuti con soffione da 10litri/min = vengono usati 200litri di acs a 40c ma con richiesta di 20litri/min che è molto molto peggio per la PDC che chiederne 200 con richiesta di 10 litri/min
    Dopo qualche minuto si riparte con 2 docce contemporanee degli adolescenti usando le modalità sopra riportate = risultato come sopra cioè 200 litri di acs con richiesta di 20 litri/min.

    Conclusione: Tu in soli 20 minuti hai bisogno di 400litri di ACS e la daikin te ne può dare solo 300 ma te li dà a 12Litri a minuto. Tu addirittura Chiedendone 20litri a minuto "peggiori" ancora di più la situazione, non dichiarano le prestazioni in questa situazione ma credo che puoi tranquillamente dimezzare la quantità di ACS disponibile (300/2=150).

    In pratica non si finirebbero di lavare neanche i 2 adulti. La PDC poi ci mette 6 ore a tornare a temperatura e ridarti i 300litri di acs a 40 gradi.
    Probabilmente chiedendo invece i 400 litri totali per il lavaggio in unici prelievi da 10/12 litri, quindi avendo e utilizzando un solo bagno, l'ultimo a lavarsi riesce comunque a farsi la doccia perchè nel frattempo almeno un pò la PDC ha reintegrato, ma rischi comunque che l'acqua sia tiepida.

    Bello no? Tutta questa inefficienza di sicuro non ti costa meno di 3k fra macchina, installazione, opere murarie...

  7. #51
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito Pompa di calore Riello Domus 12ES e ACS insufficiente

    6 ore per reintegrare....? Ma di che parli.....

    Ma poi stai descrivendo situazioni assurde.... 400 litri d’acqua in 20 minuti..... manco fosse una palestra.
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  8. #52
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    dai un occhio alla scheda tecnica dichiarano 6 ore o 3 ore con integrazione di resistenza.

    L esempio è realissimo altro che palestra. Se poi uno fa le docce da 50 litri è un conto... Con quella macchina di sicuro non puoi chiedere 200 litri di acs in 10 minuti.. che a me sembra una situazione molto reale. Sono d accodissimo con voi che quella è una delle migliori soluzioni che può installare.. ma bisogna parlare chiramente anche dei limiti

  9. #53
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Aggiungo, il secondo limite di questa macchina secondo me e' la temperatura.
    Con 50 gradi di temperatura massima, sia lavando i piatti che nella doccia (c'e' a chi piace piu' calda della media) il rubinetto dell'acqua calda e' quasi tutto aperto sull'acqua calda, si usa poca acqua fredda non misceli molto.
    Invece, se la daikin produce 500litri di acs a 70 gradi, e' come se ne avessi 750 a 50 gradi perche' poi sono costretto a miscelare con acqua fredda sotto la doccia o sul lavello.

    Leggendo ancora, l'ultima della DAIKIN sono 500 litri di acs a disposizione non di acqua tecnica.

  10. #54
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Te lo ripeto, stai descrivendo situazioni senza senso e senza riscontro con la realtà che ti sta descrivendo lui.

    6 ore è il tempo che servirebbe per riscaldare tutto in accumulo da 500 litri a 50 gradi partire da freddo, per reintegrare ne serve chiaramente molto meno, e con 500 litri non serve nemmeno scaldare a 50 gradi.

    Oltretutto lui avrebbe anche un preriscaldo a monte se mantiene l’attuale pdc, e non gli servono nemmeno 500 litri in quel caso.

    Io ad ogni modo rimango convinto che prima debba capire da dove gli va via il calore adesso, dall’accumulo che ha, prima di pensare a mettere altra roba.
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  11. #55
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Luca81.2020 Visualizza il messaggio
    Invece, se la daikin produce 500litri di acs a 70 gradi, e' come se ne avessi 750 a 50 gradi perche' poi sono costretto a miscelare con acqua fredda sotto la doccia o sul lavello.
    A 50 gradi inizi a ustionarti.

    Una produzione acs a 70 gradi credo sia vietata per legge.
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  12. #56
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @sergio&teresa, stacchiamoci un attimo della sua situazione, perchè sono info preziose che fanno comodo a tutti.
    Io mi sono basato su quello che dice la scheda tecnica, ma diamo per buono che per assurdo riporti la temperatura in solo 1 ora.
    https://www.daikin.it/content/dam/DA...O%20201805.pdf

    Il problema è comunque tenendo l'accumulo a 50gradi e volendo fare 2 docce da 10 min in contemporanea non puoi farle. Non ha il tempo di reintegrare nulla.
    Se invece l'accumulo lo tieni a 65 gradi certamente ti fa 564litri di acs prendendo a 12litri/min, in questo caso si che mi aspetto che riesca a tirare fuori almeno 250litri di acs chiedendo a 20litri/min.

    Ma quanto disperde/consuma tenerlo a 65? Quanta acs faccio con 3k usando una caldaietta a metano da qualche centinaio di euro? Senza detrazioni non rientri praticamente mai nella spesa. Ma anche detraendo rischi di rientrarci quando ormai la macchina è da buttare..

  13. #57
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da luckysquid Visualizza il messaggio
    @sergio&teresa, stacchiamoci un attimo della sua situazione, perchè sono info preziose che fanno comodo a tutti.
    Io mi sono basato su quello che dice la scheda tecnica, ma diamo per buono che per assurdo riporti la temperatura in solo 1 ora.
    https://www.daikin.it/content/dam/DA...O%20201805.pdf

    Il problema è comunque tenendo l'accumulo a 50gradi e volendo fare 2 docce da 10 min in contemporanea non puoi farle. Non ha il tempo di reintegrare nulla.
    Se invece l'accumulo lo tieni a 65 gradi certamente ti fa 564litri di acs prendendo a 12litri/min, in questo caso si che mi aspetto che riesca a tirare fuori almeno 250litri di acs chiedendo a 20litri/min.

    Ma quanto disperde/consuma tenerlo a 65? Quanta acs faccio con 3k usando una caldaietta a metano da qualche centinaio di euro? Senza detrazioni non rientri praticamente mai nella spesa. Ma anche detraendo rischi di rientrarci quando ormai la macchina è da buttare..
    Il consumo non mi conta, mi hanno fatto fare gia' il fotovoltaico. Meglio se consumo.
    Ho il fotovoltaico 6kW e vogliono che integri la Domus con Solare termico e caldaia. Io sto cercando di capire se i soldi della caldaia del solare termico e della domus posso spenderli per un prodotto piu' performante che non richieda di regalare 600 euro alla compagnia del metano piu' bollette del metano.

    Se non ci sono soluzioni diverse dal metano, metto la caldaia per ACS e una PDC con meta' della potenza per il riscalndamento. Ma non posso pagare il prezzo della domus per poi produrre acqua calda con la caldaia.

  14. #58
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da luckysquid Visualizza il messaggio
    @sergio&teresa, stacchiamoci un attimo della sua situazione, perchè sono info preziose che fanno comodo a tutti.
    Io mi sono basato su quello che dice la scheda tecnica, ma diamo per buono che per assurdo riporti la temperatura in solo 1 ora.
    https://www.daikin.it/content/dam/DA...O%20201805.pdf
    Assurdo è la parola giusta, innanzitutto tu non scarichi mai un PIT perché arriverà il momento che uscirà acqua tiepida e tu uscirai dalla doccia quindi non reintegrerai mai partendo dalla temperatura dell'acquedotto.

    Io che ho un PIT da 500, sicuramente meno performante del sanicube (e nemmeno con serpentina maggiorata) tenendolo a 48° non ho mai problemi fino a che l'accumulo non arriva a 40° e lo reintegro comunque a 43°. Tempo impiegato ~40m attualmente.

    PS siamo due adulti + due bambini e non puzziamo
    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt su impianto a termosifoni
    Fotovoltaico 4.76 Kwp (Vitovolt M340 + HUAWEI SUN 2000L – 4,6 KTL)

  15. #59
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @raffaelem ovvio che esci prima che l'acqua arriva a 10 gradi, ovvio anche che ci metti 40 minuti a riportarlo a temperatura avendo una 9KW (quella daikin ECH2O rende 2,2KW a 7 gradi esterni). Ovvio anche che tu non fai mai "in tempo" a rimanere senza acqua calda visto il grosso accumulo che minimo ti rende sicuramente 250 300 litri effettivi combinato al basso tempo di reintegro.

    Hai mai avuto modo di verificare quanta acs riesci a produrre prima che l'acqua diventi tiepida avendo una richesta di 20/22litri al minuto tentendo il PIT a 48 gradi?

  16. #60
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma è inutile ragionare con 20 l/min di portata acs per 20 minuti filati, non esistono situazioni del genere in case normali..... un dimensionamento normale prevede 50 litri/giorno a persona, se proprio vuoi esagerare fai 100, che diventano 400 in quattro ma in un giorno..... non in 20 minuti.....

    Non puoi ragionare con situazioni che non esistono dai.
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  17. #61
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da luckysquid Visualizza il messaggio

    Ma quanto disperde/consuma tenerlo a 65? Quanta acs faccio con 3k usando una caldaietta a metano da qualche centinaio di euro? Senza detrazioni non rientri praticamente mai nella spesa. Ma anche detraendo rischi di rientrarci quando ormai la macchina è da buttare..
    ..e quanta ACS produci con il solo costo del controllo fumi e pulizia obbligatoria di una caldaia a metano ?

    Stai inanellando una serie infinita di inesattezze per convincerti che produrre ACS con una PDC non conviene ?.. prima le 6 ore e ora il discorso dell'obbligo a tenere a 65 (.. io non arrivo oltre i 48 e siamo in 4... certamente ho un accumulo con i controcaxxi )

    Chi scrive qua ha una PDC che gli produce ACS.... e normalmente non ha problemi , non ha freddo ed è contentissimo.

    Nello specifico dell'impianto oggetto del tread, l'utente stesso ha capito che emttendo un altra PDC in serie lasciando l'attuale in preriscaldo, risolve tutti i suoi problemi ed evita il GAS.

    .. aggiungo, come ha già accennato Sergio, che non ti serve in questo caso un modello da 500 Lt ma basta e avanza quello da 300.

    F.
    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

  18. #62
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Credo di poter dire che hai capito perfettamente qual'e' la situazione.

    Credo che mi muovero' almeno per la ECH2O di daikin come ACS, sto anche chiedendo un preventivo per la Altherma 3 H HT da 11 kW che ha anche lei un accumulo da 500 litri, come la domus e' tutto integrato in un unico apparato.
    A differenza della domus ha un accumulo enorme e una resistenza da 3kW che dialoga con inverter del fotovoltaico.

    Una volta che ho i preventivi optero' per far portare via il sarcofago Riello o per integrarlo con la PDC daikin dedicata al acs.

  19. #63
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @fcattaneo io sono assolutamente pro alla pdc, ma come per ogni cosa vanno esposti pro e contro. Visto che lui già a avuto brutte sorprese meglio fargli capire il limiti del sistema. Devi necessariamente essere "educato" e sapere bene quanta acs puoi chiedere, soprattutto se uno viene da un istantaneo ed è abituato a fare lo "sprecone". Inutile dire che perdi il "comfort" di avere acs infinita.

    Ps. i semplici scalda acqua non collegati a un impianto termico non sono soggetti alla verifica annuale...

    Ps2 visto che sembri molto informato e puoi contribuire al thread calcola effettivamente quanta acs produci con 3k e dopo quanti anni rientri nelle spese.

    Ps3 tutti questi post e treadh di persone che rimangono senza acs non sono mica colpa della pdc e nettanto meno degli installatori... basta aprire un attimo gli occhi... negli altri stati evoluti hanno i 35kw a casa cosa che consentirebbe tranquillamente la produzione istantanea anche alle nostre care pdc.. lo stato incentiva a passare all elettrico (anche autotrazione) ma ci taglia le gambe in partenza...

    ps4 non capisco ancora come fate a dire che 200litri in 10 minuti è una situazione irreale

  20. #64
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma tu hai mai misurato quanta acs usi quando apri un rubinetto o una doccia?
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  21. #65
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non mi sono certo messo con il contagocce. Ma so per cento che arriviamo in casa in 2 da palestra e faccimo 2 doccie contemporanee da 10/15 minuti con il soffione standard. Quindi ovvio che arrivo a chiedere i 200 litri in 10 minuti.. anzi spesso anche di più visto che correndo tutto il giorno non mi va di farlo anche sotto la doccia ecco che si arriva facilmente ai 15 minuti consecutivi di gittata... la donna forse fa anche di peggio... ma onestamente non mi sembra di commettere nessun crimine contro l'umanità

  22. #66
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da luckysquid Visualizza il messaggio
    @raffaelem ovvio che esci prima che l'acqua arriva a 10 gradi, ovvio anche che ci metti 40 minuti a riportarlo a temperatura avendo una 9KW (quella daikin ECH2O rende 2,2KW a 7 gradi esterni). Ovvio anche che tu non fai mai "in tempo" a rimanere senza acqua calda visto il grosso accumulo che minimo ti rende sicuramente 250 300 litri effettivi combinato al basso tempo di reintegro.

    Hai mai avuto modo di verificare quanta acs riesci a produrre prima che l'acqua diventi tiepida avendo una richesta di 20/22litri al minuto tentendo il PIT a 48 gradi?
    Perché tu fai la doccia a 10°? ma anche 20° o a 30° o 35°? ma per favore... non sai come funziona un PIT, mi sembra evidente.

    L'accumulo è da 500lt ma se conosci il fenomeno della stratificazione (il caldo va in alto su questo pianeta) dovresti sapere che solo una parte, quella alta, sarà a 48° e non TUTTO l'accumulo. Quella daikin andrà a scaldare 300lt partendo ~40° magari in parte bassa ed è impossibile che impieghi più di 1h.

    Io so che quando facciamo la doccia tutti e quattro perde mediamente 1/1.5° a doccia. STOP. Per il resto ci sono le schede tecniche.

    Stai cercando in tutti i modi di farla difficile inanellando assurdità, tipo i 20/22lt/m e docce interminabili.
    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt su impianto a termosifoni
    Fotovoltaico 4.76 Kwp (Vitovolt M340 + HUAWEI SUN 2000L – 4,6 KTL)

Pagina 3 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Per la mia abitazione...pompa di calore si o pompa di calore no!!
    Da Lorenzo energia nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 79
    Ultimo messaggio: 22-07-2019, 08:26
  2. Domande caldaia Domus Riello KV (ISCN)
    Da paooolino nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 24-04-2019, 08:20
  3. Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 09-01-2019, 19:46
  4. Ace - pompa di calore di potenza insufficiente
    Da SIMONE NICOLINI nel forum Solare TERMICO
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 15-12-2013, 12:51
  5. bruciiatore riello micro domus anni 60
    Da ermobg nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 02-08-2013, 21:24

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •