templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  20
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  14
Pagina 3 di 57 primaprima 12345678910111213141516172353 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 1132

Discussione: Scaldabagno con pompa di calore

  1. #41
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Ragazzi,
    vi posto le foto dell'installazione del mio Nuos Evo split. Come vedete, l'ho fatto installare nella nicchia della caldaia a gas, collegandolo con un gruppo di sicurezza della caleffi, tenuto su provvisoriamente da un pezzo di polistirolo che ora non c'è più, e con una pompa di ricircolo dell'acqua calda sanitaria.
    Normalmente la porta di alluminio è chiusa e devo dire che la macchina non ne soffre, perchè l'aerazione è più che sufficiente.
    Per la cronaca, poichè per due volte ho trovato la resistenza accesa perchè la pompa di calore non ce l'avrebbe fatta a raggiungere la temperatura impostata all'orario prestabilito, per ora ho messo su GREEN 24 ore su 24. Ora si accende quando vuole, tanto è talmente silenzioso che pure di notte dentro casa non si sente. Per ora vado così.
    Tanti saluti a tutti e buon rientro (sigh, sob, le vacanze sono già finite.....)
    24122012434.jpg24122012435.jpg24122012436.jpg24122012437.jpg
    Appartamento di 100 mq, pentasplit Diakin, Ariston Nuos Evo Split 100 litri, pannello solare a circolazione naturale sul tetto condominiale, piano a induzione e forno elettrico in cucina. Lavatrice a doppio attacco, lavastoviglie collegata all'acs. Multimetro digitale ABB trifase montato su impianto monofase con la prima linea dedicate alla pdc, la seconda alla cucina e la terza a prese e luci insieme. Gas? No grazie.

  2. #42
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Ganto! Ottime foto! Però!!! Installazione al mm! È stato davvero bravo chi te l'ha realizzata. Due dubbi: mi viene da pensare che il ricambio d'aria a porte chiuse sia reso molto più faticoso per l'unità esterna che quindi si trovi a sforzare molto di più rispetto ad una situazione ideale. Hai pensato che si potrebbe creare una canalizzazione diretta fra il perimetro circolare della ventola e l'esterno? Isolando così in parte l'ambiente interno? Questo anche perché la temperatura all'interno comunque tende a saturarsi dopo un po' e questo spiegherebbe sia il fatto che attacca la resistenza, cosa che dovrebbe avvenire solo se tu ti trovassi in presenza di zero gradi ambiente o meno, sia la difficoltà a portare a temperatura l'acqua nel momento in cui tu l'hai programmata a causa di una dispersione anomala da parte del boiler che man mano che scalda si ritrova con una temperatura esterna sempre più saturata verso il basso. La riprova sta nel fatto che se tu non hai avuto temperature esterne prossime a zero nelle ore di funzionamento della macchina, la resistenza non avrebbe dovuto attaccare mai e poi mai in quanto la centralina della macchina sa che con t interna di 30 gradi e t esterna di 7 impiegherà 4 ore ad esempio per portare l'acqua a 50 gradi in sola PDC, per cui attacca e lo fa, poi magari per variabili esterne naturali ci impiegherà 1/2 ora in più o in meno, ma quello è. Se questo non avviene probabilmente è perché le condizioni in cui la macchina si trova a lavorare sono falsate in peggio rispetto a quelle di progettazione. Ecco perché ti suggerivo un bel canalone che espella l'aria in modo diretto all'esterno oppure meglio ancora lascia la porta aperta in inverno e mezze stagioni e vedi cosa succede, questa mi pare la prova più semplice da fare. Considera che Se quanto ho ipotizzato fosse anche in parte vero, anche in sola funzione green ti ritroveresti o che non riesce mai a portare l'acqua alla temperatura da te prefissata o che non staccherebbe quasi più, altro che 4-5 ore. Facci sapere. Ciao
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  3. #43
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    L'installazione all'esterno chiusa dalla porta a persiana era necessaria, perchè non avrei avuto altro posto dove mettere il nuos. Detto questo, è vero, in effetti si crea un ricircolo d'aria che porta l'interno dello sgabuzzino a saturare verso il basso. Mi aiuta il fatto che la circolazione d'aria all'esterno della porta a persiana è buona, il terrazzo è esposto esattamente a sud e poi sono a Roma ovest, zona con clima piuttosto mite.
    L'ultima programmazione era P1 T=55°C 09:30, P2 T=55°C 17:00. Ieri, domenica, è successo che al mattino dopo le docce fatte prima delle 09:30 la macchina non ce l'avrebbe fatta a riportare T=55°C entro le 09:30 e quindi si è accesa anche la resistenza; ieri pomeriggio prima delle 17 lavatrice, che vi ricordo è attaccata all'acqua calda, ed è successo lo stesso.
    A questo punto, per evitare di far attaccare la resistenza l'ho messo su GREEN e quando c'è un calo di temperatura non irrilevante (lavatrice, lavastoviglie o doccia), si accende la pdc e recupera solo quei pochi gradi che mancano a 55. Ciò che spero è che in quell'oretta o due di funzionamento non debba sbrinare, anche se si deve accendere quando fa freddo.
    Si va avanti per prove, sperem
    P.S: Andando OT, ho controllato i consumi di tutti gli elettrodomestici di casa attraverso il contatore ACEA: credo di essere su un consumo giornaliero che va da 20 a 25 kWh. Il merito va al fatto che per ora siamo solo in 2, la casa mi sembra ben coibentata e le pdc e gli elettrodomestici che ho comprato sono tutti a basso consumo
    Appartamento di 100 mq, pentasplit Diakin, Ariston Nuos Evo Split 100 litri, pannello solare a circolazione naturale sul tetto condominiale, piano a induzione e forno elettrico in cucina. Lavatrice a doppio attacco, lavastoviglie collegata all'acs. Multimetro digitale ABB trifase montato su impianto monofase con la prima linea dedicate alla pdc, la seconda alla cucina e la terza a prese e luci insieme. Gas? No grazie.

  4. #44
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Anch'io ho messo su green. I consumi rilevati del monoblocco sono sotto i 250w. Forse conviene impostare il funzionamento della pdc fino a una temperatura inferiore ai 55°, e il resto con la resistenza, almeno in inverno. Dai miei test i tempi di riscaldamento sono maggiori rispetto a quelli indicati, infatti lo scaldacqua lavora quasi sempre, però ho notato che incide moltissimo il raffreddamento del boiler dovuto all'aprire il rubinetto dell'acqua calda, ad esempio anche solo per lavare i piatti. E' da verificare meglio questa cosa.
    Allego immagini della semplice canalizzazione (tubo alluminio estensibile da 13cm) (occhio, mi sono preso un bel mal di gola in quanto la stanza diventa una cella frigorifera!) e del collegamento con la valvola termostatica (gialla) (con la caldaia a gas disattivata).
    canalizz.jpgcolleg.jpg

    Test valvola termostatica Caleffi (per impianti solari)

    T° acqua fredda 10°C
    T° acqua calda 47°C
    impostata a 3 --> 38,5°C
    impostata a 4 --> 43,5°C
    Impianto: 18.80kw n.80 Schüco 235w - n.2 SMA Sunny Tripower 8000TL -Azimuth +29°/-151° Tilt 9° in funzione dal 23-08-2012 l mio impianto su rendimento-solare.eu
    In casa: stufa a legna autoprodotta + impianto tradizionale + n.2 pdc aria-aria Airwell 7000BTU classe A - misuratore di potenze istantanee Wattson Solar Plus - ACS: pdc aria-acqua Ariston Nuos Evo 110

  5. #45
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Stratospheric, mi piace la tua installazione, perchè è razionale. Buona la soluzione del tubo flessibile da 13 cm di diametro per evacuare l'aria fredda.
    Il fatto che la pdc consumi meno di 250W forse dipende dal fatto che la T ambiente non è bassa, anzi, se prende l'aria di casa funziona in suplesse.
    Per la T acqua, ho notato che il mio parte quando si comincia a consumare un po più d'acqua di una semplice lavata di mani, però quando parte va oltre i 55°C a cui l'ho regolato. Io me lo spiego perchè la sonda sulla cui lettura si regola al centralina non è la stessa che ci da la lettura della temperatura sul display. Mi spiego: la T del display dovrebbe essere dato dalla lettura della sonda vicino alla mandata (che è più calda), mentre la sonda su cui si regola la centralina forse, e dico forse, è quella vicino all'ingresso freddo.
    Comunque, visto che ora l'ho messo su GREEN e alla via così, quasi quasi diminuisco la T da 55 a 50°C. Vedremo.
    Spero che qualcun'altro che ha installato il nuos evo si faccia vivo e ci invii sue esperienze e foto. Ciao
    Appartamento di 100 mq, pentasplit Diakin, Ariston Nuos Evo Split 100 litri, pannello solare a circolazione naturale sul tetto condominiale, piano a induzione e forno elettrico in cucina. Lavatrice a doppio attacco, lavastoviglie collegata all'acs. Multimetro digitale ABB trifase montato su impianto monofase con la prima linea dedicate alla pdc, la seconda alla cucina e la terza a prese e luci insieme. Gas? No grazie.

  6. #46
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    No, Ganto, il locale caldaia non è riscaldato, quindi la temperatura è sui 6°C. Il monoblocco ha potenza dimezzata rispetto lo split, però impiega anche di più. Il tubo di alluminio è eccellente, però va coibentato perchè già di questi tempi si forma condensa (segno che la pdc funziona). Se guardi i parametri L (spingendo la manopola per 5 secondi), ci sono le temperature delle diverse sonde. Potrebbe essere che alla Ariston per ottenere il cop 2,6 abbiano un po' barato con le temperature delle sonde. Si dà per scontato che se la temperatura è 55°C deve esserlo per l'acqua di tutto il boiler e non solo per quella più calda... si attendono pareri di altri possessori
    Impianto: 18.80kw n.80 Schüco 235w - n.2 SMA Sunny Tripower 8000TL -Azimuth +29°/-151° Tilt 9° in funzione dal 23-08-2012 l mio impianto su rendimento-solare.eu
    In casa: stufa a legna autoprodotta + impianto tradizionale + n.2 pdc aria-aria Airwell 7000BTU classe A - misuratore di potenze istantanee Wattson Solar Plus - ACS: pdc aria-acqua Ariston Nuos Evo 110

  7. #47
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Per il tubo di evacuazione aria fredda, forse si forma condensa perchè la Tamb è già bassa, mettendoci l'aria fredda in uscita dalla pdc si raggiunge il punto di rugiada e quindi ecco l'acqua. Se ti da fastidio la condensa, allora sarebbe meglio coibentarlo un po.
    Per la Tacqua, è vero, tutta l'acqua dovrebbe essere a 55°C, ma nell'uso quotidiano si crea una sorta di stratificazione, perchè l'acqua calda viene prelevata dall'alto e quella fredda entra dal basso. A me è capitato di avere sul display temperature di 56 o 57°C con la pdc ancora accesa, quando la Timpostata è di 55°C. Questo accade perchè la centralina non fa spegnere la pdc quando l'acqua più calda arriva a 55°C, ma quando quella più fredda (forse) arriva a 55°C.
    Ed ora, appello a chiunque abbia il nuos installato: dai ragazzi, altre impressioni di possessori.....
    Appartamento di 100 mq, pentasplit Diakin, Ariston Nuos Evo Split 100 litri, pannello solare a circolazione naturale sul tetto condominiale, piano a induzione e forno elettrico in cucina. Lavatrice a doppio attacco, lavastoviglie collegata all'acs. Multimetro digitale ABB trifase montato su impianto monofase con la prima linea dedicate alla pdc, la seconda alla cucina e la terza a prese e luci insieme. Gas? No grazie.

  8. #48
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Ganto Visualizza il messaggio
    ****
    caio, sono nuovo vorrei sapere se il pdc funziona alle basse temperature,adesso siamo -7°,da poco ho istallato un impianto fotovoltaico da 6kw,il boiler andrebbe fuori,mi date delle dritte grazie


    Note di Moderazione:

    Ultima modifica di gymania; 07-01-2013 a 22:41

  9. #49
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    @maurizio: non solo a -7 la PDC non ce la fa e subentra la resistenza, ma con il boiler all'esterno esposto a -7 stai facendo un buco nell'acqua... per di più gelata come all'artico. Solo che in questo caso non prendi pesci...
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  10. #50
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Maurizioa, non hai posto dentro casa per mettere il nuos integrato? magari quello da 80 litri che è più contenuto in altezza? Purtroppo le condizioni climatiche che hai sono troppo severe per la pdc del nuos. Se riuscissi a metterlo dentro casa cambia tutto. A meno che tu non accettassi di falo funzionare con resistenza per due o tre mesi all'anno e sfruttare la pdc per il resto del tempo. Vedi tu Ciao
    Appartamento di 100 mq, pentasplit Diakin, Ariston Nuos Evo Split 100 litri, pannello solare a circolazione naturale sul tetto condominiale, piano a induzione e forno elettrico in cucina. Lavatrice a doppio attacco, lavastoviglie collegata all'acs. Multimetro digitale ABB trifase montato su impianto monofase con la prima linea dedicate alla pdc, la seconda alla cucina e la terza a prese e luci insieme. Gas? No grazie.

  11. #51
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Ganto Visualizza il messaggio
    Se riuscissi a metterlo dentro casa cambia tutto.
    ?????? cioe' consuma metano per scaldare casa e col nuos se la raffredda ????
    sistema da nobel per l'energia......

  12. #52
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Tutto dipende. Se avesse un impianto di riscaldamento che non prevede la produzione di acs e magari per ora va avanti con uno scaldabagno a resistenza, magari gli conviene. Purtroppo Maurizioa non ha fornito informazioni in merito.
    Comunque è proprio fico criticare senza conoscere, vero spider? Perchè non chiedi informazioni invece di fare battutine? E' solo conoscendo le cose che si risolvono i problemi, o mi sbaglio?
    Appartamento di 100 mq, pentasplit Diakin, Ariston Nuos Evo Split 100 litri, pannello solare a circolazione naturale sul tetto condominiale, piano a induzione e forno elettrico in cucina. Lavatrice a doppio attacco, lavastoviglie collegata all'acs. Multimetro digitale ABB trifase montato su impianto monofase con la prima linea dedicate alla pdc, la seconda alla cucina e la terza a prese e luci insieme. Gas? No grazie.

  13. #53
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Einstein sei sicuro di sapere cosa scrivendo ?!
    La mia non era una battuta , e' un dato di fatto.. pensi di scaldare l'acqua prelevando calore gratuitamente da casa.... se e' cosi' brevetta il sistema vedrai quanti te lo comprano.....

    da quello che leggo , in altre discussioni , sta' sorgendo il problema che avevo scrito tempo fa' ... tutto questo entusiasmo da parte di gente che non l'ha ancora e chi ha installato si trova adesso o a non avere ACS in abbondanza o a consumare piu' della caldaia a metano.....

    contenti voi contenti tutti.....

  14. #54
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    @spider: io sono dell'idea che un forum è fatto per dialogare e scambiandosi informazioni ed esperienze approdare a delle idee proprie. Ora è chiaro che non tutte le situazioni sono adatte ad un boiler PDC, ciò non toglie l'opportunità di questi apparati in alcuni contesti. Ad esempio io ho intenzione di inserirlo nel mio locale caldaia con canalizzazione dell'aria fredda all'esterno. Al riguardo tu vedi delle controindicazioni?
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  15. #55
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Spider, non si deve vedere solo la convenienza energetica, che pure è importante, ma anche la convenienza economica. Se si ha un riscaldamento centralizzato e lo scaldabagno a resistenza, installare un nuos integrato potrebbe essere conveniente. Se si ha un riscaldamento autonomo, forse è meglio il nuos split. Detto questo, occorre conoscere la situazione specifica per commentare. Che ne sappiamo della situazione specifica di questo o quello se non dicono tutto?
    Per quanto mi riguarda io non faccio commenti se non conosco la situazione specifica.
    Se poi c'è qualcuno che vuole continuare a fare polemica, perdendo di vista l'obiettivo principale che secondo me è quello di aiutarsi a capire ciò che è meglio nelle varie situazioni, allora si accomodi pure. Per me questa parentesi è chiusa
    Appartamento di 100 mq, pentasplit Diakin, Ariston Nuos Evo Split 100 litri, pannello solare a circolazione naturale sul tetto condominiale, piano a induzione e forno elettrico in cucina. Lavatrice a doppio attacco, lavastoviglie collegata all'acs. Multimetro digitale ABB trifase montato su impianto monofase con la prima linea dedicate alla pdc, la seconda alla cucina e la terza a prese e luci insieme. Gas? No grazie.

  16. #56
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Ganto..... sono perfettamente d'accordo con Te e aggiungo che ho installato un nuos evo 110 da fine maggio e ad oggi mi trovo benissimo!!!!
    Ho anche istallato una pompa aria/acqua dell'Aermec HBI 120, in funzione dal 30 dicembre 2012, assorbimento di circa 20 kwh/giorno per riscaldare 150 mq di appartamento con radiatori a pavimento.


    Evviva le pompe di calore!!!


    Saluti a tutti gli amici del forum.


    Francesco










    Impianto FV 4,94 Kwp-parzialmente integrato-Tilt 20°- Azimut +10°- Nissoria (EN) 37°39'22" Nord, 14°26'54" Est, Quota: 686 m.s.l.m. - 26 moduli Kioto1 190p - inverter Elettronica Santerno MXR 5300.

  17. #57
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Francesco, ho visto la macchina che hai installato e mi sembra davvero una bella macchina. Inoltre il tuo consumo energetico mi sembra piuttosto buono. Domanda sul nuos, come lo hai programmato? Domanda sull'impianto di riscaldamento: per radiatori a pavimento intendi i vetilconvettori? Infine: la Aermec HBI 120 è predisposta per la produzione di acs, come mai non hai sfruttato questa possibilità
    Grazie delle informazioni
    Appartamento di 100 mq, pentasplit Diakin, Ariston Nuos Evo Split 100 litri, pannello solare a circolazione naturale sul tetto condominiale, piano a induzione e forno elettrico in cucina. Lavatrice a doppio attacco, lavastoviglie collegata all'acs. Multimetro digitale ABB trifase montato su impianto monofase con la prima linea dedicate alla pdc, la seconda alla cucina e la terza a prese e luci insieme. Gas? No grazie.

  18. #58
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non avrei voluto fare polemica , ma non si puo' venire a dire nel caso specifico , lo metti dentro risolvi , in generale visto che per scaldare l'acuqa ha bisogno di 100mc/ora se non vado errato , lo metti in casa quei 100mc.poi li devi reriscaldare.... in inverno devi prenderli per forza da fuori ; poi in estate puoi anche usarla per raffrescare .. ma a luglio tutti sono belli ....il problema resta l'inverno.... oltretutto 80-100lt a 55° non e' che siano tantissimi se si usano anche per lavare e farsi 2 o 3 docce.....
    Io non l'ho con le PDC , anzi si era pensato , nel fai da te , di modificare un aria/aria in aria/acqua ...
    tutto rientrato.....

  19. #59
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    X Ganto....rispondo volentieri alle Tue domande:
    Il nuos è settato rigorosamente in modalità green anche perchè, dalle mie parti, le temperature difficilmente raggiungono valori prossimi allo zero e pertanto ad oggi non è stato necessario ricorrere all'utilizzo della resistenza.
    Per radiatori a pavimento intendo pannelli radianti sotto massetto.
    Per quanto rigurda la produzione di acs che la HBI è in condizione sicuramente di poter soddisfare, posso semplicemente dire che è nata successivamente alla installazione del nuos ed in ogni caso non sono assolutamente dispiaciuto in quanto:
    1)il costo dell'accumulo dedicato e la sua installazione non si discostano dal costo del nuos;
    2)posso avere acs con assorbimenti minimi di energia(250wh-300wh) e non sfruttare la macchina per tutto il periodo dell'anno.


    Saluti


    Francesco










    Impianto FV 4,94 Kwp-parzialmente integrato-Tilt 20°- Azimut +10°- Nissoria (EN) 37°39'22" Nord, 14°26'54" Est, Quota: 686 m.s.l.m. - 26 moduli Kioto1 190p - inverter Elettronica Santerno MXR 5300.

  20. #60
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il riscaldamento a pavimento è il mio sogno. Sono stato a casa di un amico che ce l'ha ed è davvero molto confortevole. Complimenti Francesco, hai un ottimo impianto che ti darà soddisfazione. Per il nuos, poichè dalle tue parti d'inverno non fa molto freddo, come mai non hai pensato di installare il nuos evo split con unità esterna? Ciao
    Appartamento di 100 mq, pentasplit Diakin, Ariston Nuos Evo Split 100 litri, pannello solare a circolazione naturale sul tetto condominiale, piano a induzione e forno elettrico in cucina. Lavatrice a doppio attacco, lavastoviglie collegata all'acs. Multimetro digitale ABB trifase montato su impianto monofase con la prima linea dedicate alla pdc, la seconda alla cucina e la terza a prese e luci insieme. Gas? No grazie.

  21. RAD
Pagina 3 di 57 primaprima 12345678910111213141516172353 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. pompa di calore fai da te
    Da marcomato nel forum Fai Da Te
    Risposte: 57
    Ultimo messaggio: 17-01-2012, 00:28
  2. Abbinamento caldaia a pellets e scaldabagno a pompa di calore Nuos
    Da mytom nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 09-01-2010, 21:08
  3. pompa di calore
    Da sabry74. nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 19-03-2008, 21:21
  4. pompa di calore
    Da kx18 nel forum GEOTERMICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 31-10-2007, 13:06

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •