templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  20
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  14
Pagina 52 di 53 primaprima ... 23238394041424344454647484950515253 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1,123 a 1,144 su 1153

Discussione: Scaldabagno con pompa di calore

  1. #1123
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito



    anche un panasonic PAW-DHW150W (150lt a parete, a+, fino a -5°) sui 1000€ online sarebbe da considerare

  2. #1124
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Beata inesperienza? E’ termodinamica, se poi ti piace consumare 10 volte tanto quello che potresti perché sei incapace di efficientare il problema è tuo. Alla fine dell’anno son soldi grossi, specialmente con un Lydos tenuto a 55° che già fa fatica di suo. Poi ognuno è libero di sperperare i propri soldi come meglio crede, io preferisco investirli in un sistema da rendere efficiente al massimo piuttosto che fare il risparmio di pulcinella subito e buttarli successivamente.

  3. #1125
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho scritto puffer al posto di pit, l’ech2o ha un isolamento che a -5 diventa l’equivalente di 1 mm, voglio vedere quante ore dura l’acqua lì dentro, oltretutto spendi di più ma a -7 comunque si blocca. Non arriva a -15 come le pompe di calore quindi è un bocchino da 2.200€, perché a meno non si trova, e sono i soldi peggio spesi che uno possa spendere. Però siccome è un pit il fanboy vuole fargli comprare quello. La differenza con il DHW se la ripaga dopo qualche decennio, col Lydos mai. Io parlo di investimenti
    Ultima modifica di eroyka; 12-02-2020 a 08:43

  4. #1126
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mArCo1928 Visualizza il messaggio
    .....
    Ho scritto puffer al posto di pit, l’ech2o ha un isolamento che a -5 diventa l’equivalente di 1 mm, voglio vedere quante ore dura l’acqua lì dentro, oltretutto spendi di più ma a -7 comunque si blocca. Non arriva a -15 come le pompe di calore
    Ech2o è esattamente una PDC con unita esterna in R410.. perché dovrebbe bloccarsi a -7 ??

    Oltretutto avendo un PIT da 6mq. per produrre ACS gli basta mantenere l'accumulo a 45 gradi... ; il modello da 500 Lt ha un isolamento di 8 cm; certamente la -5 disperde di più che a +20 esterni... ma le perdite sono facilmente calcolabili per ogni temperatura dato che la potenza termica persa è certificata e corrisponde a 1,67 watt/K, cioé 1,67 watt per ogni grado di differenza fra l'acqua interna e la T. esterna.

    A -5 gradi con 45 interni perde 2 kWh al giorno... un inezia.... ; a +20 esterni ( classica installazione in casa ) 1 kWh... perde in pratica un NULLA...

    F.
    Ultima modifica di fcattaneo; 12-02-2020 a 08:41
    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

  5. #1127
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    COP (secondo EN 16147) 2,83

    Spendere 400€ in più per una macchina che rende meno, ok.

    Nel frattempo hanno rinnovato il prodotto od il pdf, perché i limiti sono rimasti quelli vecchi.

  6. #1128
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fcattaneo Visualizza il messaggio
    a +20 esterni ( classica installazione in casa ) 1 kWh... perde in pratica un NULLA...
    In casa di inverno non sono da considerare persi , perchè vanno a scaldare
    Ultima modifica di spider61; 12-02-2020 a 09:58

  7. #1129
    Amministratore

    User Info Menu

    Predefinito


    Note di Moderazione:
    Max.c e marco1928 sono stati bannati per una settimana. Capire chi inizia e chi continua oramai è impossibile ma questi continui attacchi e offese sono intollerabili per l'intera sezione.

    Siete avvisati. Dopo questa vacanzina se riprendete sarete bannati a vita.
    Eroyka

    Comprogreen.it: soluzioni di alta ecologia che supportano il forum. Acquista in piena sicurezza!
    Essere realisti e fare l'impossibile

  8. #1130
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ringrazio ancora per i consigli. Però faccio notare ancora che abito in un comune (nei pressi di Sorrento, zona climatica C) che i -5° non li vede nemmeno col cannocchiale se non erro.
    Per cui anche se mettessi una pdc in un locale tecnico adiacente all'immobile, non coibentato, con un'unica apertura sull'esterno con una porta di legno credo che sarebbe comunque riparata dal freddo esterno.
    Detto ciò cercavo un consiglio su un eventuale scaldacqua a pdc per 2/3 persone e mi avete consigliato daikin ech2o (che mi pare non faccia meno di 300 litri), panasonic DHW da 150 litri e ariston lydos hybrid 100 litri.
    Perchè non una beretta acquazenit ? Ho visto che sul sito altroconsumo l'hanno valutata un buon prodotto. Ovviamente per tutte le opzioni suddette valuterò l'ipotesi del conto termico 2.0 in ogni caso, ma alla fine, quale suggerite secondo la vostra esperienza?

  9. #1131
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    se le persone sono 3 o usi abbastanza acqua, i 150lt del panasonic possono fare comodo rispetto a molte alternativa da 100-120lt, mantenendo un prezzo (e componenti) analogo.
    considera che tutti i modelli fino a 150lt prendono 400€ di conto termico e di solito hanno compressori piccoli da 300-350w elettrici, quindi per caricare tutto il serbatoio impiegano parecchie ore. costano un migliaio di €.
    i modelli da 200lt in su prendono 700€ di conto termico ma costano 2000€ circa. hanno compressori più grandi da 500w o più, quindi stanno accesi meno tempo per ricaricare la stessa quantità d'acqua, oltre ad avere più riserva di acqua

  10. #1132
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da francy.1095 Visualizza il messaggio
    se le persone sono 3 o usi abbastanza acqua, i 150lt del panasonic possono fare comodo rispetto a molte alternativa da 100-120lt, mantenendo un prezzo (e componenti) analogo.
    considera che tutti i modelli fino a 150lt prendono 400€ di conto termico e di solito hanno compressori piccoli da 300-350w elettrici, quindi per caricare tutto il serbatoio impiegano parecchie ore. costano un migliaio di €.
    i modelli da 200lt in su prendono 700€ di conto termico ma costano 2000€ circa. hanno compressori più grandi da 500w o più, quindi stanno accesi meno tempo per ricaricare la stessa quantità d'acqua, oltre ad avere più riserva di acqua
    Grazie francy.1095, le persone sono 2 e forse saranno 3 . Quindi credo che 120-150 lt sia il target giusto per fare ACS per 2/3 docce al giorno. Ovviamente andrei su quelli che hanno un compressore più potente, ma non vorrei riscaldare una quantità d'acqua eccessiva rispetto a quella necessaria. E poi è vero che quelli da 500 W riscaldano prima la stessa quantità d'acqua, ma mi sembra chiaro anche che quelli da 500 W siano montati su pdc che hanno un accumulo maggiore e quindi richiederanno comunque un tempo lungo visto che dovranno riscaldare una quantità d'acqua maggiore no?

  11. #1133
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    su quanto detto sopra, mi sbaglio? Avete quindi un'ottima pdc per ACS che abbia come accumulo un 100-150 lt? ariston o panasonic? o qualcos'altro in vostro possesso e con la quale vi trovate alla grande?

  12. #1134
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti,
    scusate se uso questo topic, se non fosse corretto ne apro uno nuovo.

    Possiedo da 6 anni uno scalda acqua a pdc Templari Aton Caleo da 190lt. Ha sempre funzionato divinamente,impostato in accensione e spegnimento per seguire gli orari di produzione del fv, ho sempre avuto acs disponibile e mai un problema.

    Ora da qualche gg presenta però un malfunzionamento, ovvero trovo l’orologio sempre resettato, e questo impedisce il corretto avvio secondo il timer impostato.

    Inoltre l’apparecchio emette 3 segnali acustici ogni due minuti circa, e sul display viene riportato il codice di errore : EF


    Tale codice però, non è riportato nella tabella dei codici di malfunzionamento presente nel manuale a corredo.


    Chiedo se per caso qualcuno possiede lo stesso apparecchio, e ha avuto a che fare con un problema simile.

    Non vorrei dover pensare già al modello da acquistare per sostituirlo

    Grazie in anticipo a tutti
    2,94 Kw - 12 moduli Solarwatt P210-60 GET AK - Power One 3.0 Outd - Orientamento : -20° - Tilt : 15° - Pvoutpout - 123solar

  13. #1135
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Borghese....

    Le cause potrebbero essere sostanzialmente due:
    1)Malfunzionamento del clock della scheda madre;
    2)batteria tampone.

    Il problema è fisso o si presenta se manca alimentazione 230V?
    Provato a mandare una email a produttore?

    Saluti
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  14. #1136
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Renato,

    mail al produttore mandata, oggi, ma non avrò risposta prima di lunedì! Vediamo se rispondono, e cosa dicono

    Alla batteria tampone ci ho pensato anche io inizialmente (a dire il vero non so neanche se ci sia ma immagino di si) ma poi mi ha fuorviato il fatto che il problema si presenta anche se non manca la tensione (ho ripristinato l'orologio ieri, da ieri a oggi non c'è stato alcun blackout, ho un server sotto ups in casa che mi manda mail in caso di intervento) e stamane alle 11:00 l'orologio l'ho trovato resecato (segnava mezzanotte a qualcosa....segno che si era resettato da poco)

    Vabbè aspettiamo di capire lunedì cosa dice il produttore, volevo giusto capire se qualche altro possessore avesse riscontrato lo stesso problema
    2,94 Kw - 12 moduli Solarwatt P210-60 GET AK - Power One 3.0 Outd - Orientamento : -20° - Tilt : 15° - Pvoutpout - 123solar

  15. #1137
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Borghese ciao. Hai mai pulito il Caleo 190? Se sì come hai fatto.

    Grazie Walter

    PS Grazie anche se altri mi aiutano
    n. 13 moduli solar day da 230 Wp - 2,99 kWp semi integrato - inverter delta SI3300 - attivo 09/10/2009 - azimut -10°, tilt 17° - Treviglio BG

  16. #1138
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Confronto

    Buona sera,
    ho la necessità di installare una pompa di calore per acs monoblocco a installazione murale;leggendo il forum mi pare di aver capito che i modelli di punta sono:
    1) Panasonic DHW da parete 120l (leggevo che esisteva anche la versione da 150l ma sul sito panasonic non compare più, è fuori produzione?)
    2) Beretta Acquazenit E 120

    Quale vi sentireste di consigliare in termini di prestazioni assolute? Conto di usufruire delle agevolazioni al 110% in quando devo sostituire un vecchio scaldabagno a resistenza.
    Se puó essere utile possiedo un impianto fotovoltaico 6kw con accumulo 6 kw; se esiste un accessorio per integrare al meglio la pdc per acs con il fotovoltaico sarei interessato (tipo attivare funzione boost quando vado in sovraproduziine di energia elettrica)

    Grazie!!!

  17. #1139
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Al di la della scelta, mi incuriosisce come sia possibile accedere al previsto bonus del 110% solo sostituendo uno scaldabagno [emoji848]

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  18. #1140
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sto eseguendo un intervento di ristrutturazione che, salvo eventuali limitazioni/chiarimenti della AdE rispetta tutti i requisiti del decreto rilancio...
    Il suo parere sul quesito qual'è?
    Grazie

  19. #1141
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Io preferirei la beretta, ma per preferenza personale riguardo il marchio perché comunque panasonic non é male, anzi.
    Ma il riscaldamento lo farai sempre con una pdc?
    Perché visto che sei in ristrutturazione, qualora adottassi una pdc per il riscaldamento, potresti adoperare quella anche per la produzione acs risparmiandoti una seconda pdc

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  20. #1142
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie per la risposta!!!
    Guardi la situazione è molto complicata.... è stato un intervento di ristrutturazione che stava praticamente terminando e consisteva principalmente in un ampliamento di un vano... gran parte della casa era in buono stato con finiture datate ma ottime, non me la sono sentita di rifare tutto.... il riscaldamento/raffreddamento era gestito con vecchie pompe di calore aria/aria e una stufa a pellet in posizione centrale... l'ho trovata così... io mi sono limitato a sostituire le pdc installando gli ultimi daikin r32 senza rifare gli impianti e l'impianto fotovoltaico... col senno di poi, detrazioni al 110% e possibilità della cessione totale del credito di imposta avrei fatto scelte totalmente diverse....

  21. #1143
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bravo666 Visualizza il messaggio
    Io preferirei la beretta, ma per preferenza personale riguardo il marchio perché comunque panasonic non é male, anzi.
    Ma il riscaldamento lo farai sempre con una pdc?
    Perché visto che sei in ristrutturazione, qualora adottassi una pdc per il riscaldamento, potresti adoperare quella anche per la produzione acs risparmiandoti una seconda pdc

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
    ho guardato meglio sul sito Panasonic, effettivamente è presente la versione 150l come novità 2019.... forse a sti punti è meglio preferire questo un po più capiente e provare a tenere la tempera dell'acqua un po piu bassa?!?

  22. #1144
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Alla fine é uguale, con uno scaldabagno, con un 150 litri hai giustamente qualcosa in più come quantitá ma anche in più da scaldare.
    Per quanto avendo te i pannelli fotovoltaici sei relativamente interessato dalla cosa programmando il riscaldamento ad orari, quindi puoi andare tranquillo su quello da 150

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

Pagina 52 di 53 primaprima ... 23238394041424344454647484950515253 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. pompa di calore fai da te
    Da marcomato nel forum Fai Da Te
    Risposte: 57
    Ultimo messaggio: 17-01-2012, 00:28
  2. Abbinamento caldaia a pellets e scaldabagno a pompa di calore Nuos
    Da mytom nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 09-01-2010, 21:08
  3. pompa di calore
    Da sabry74. nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 19-03-2008, 21:21
  4. pompa di calore
    Da kx18 nel forum GEOTERMICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 31-10-2007, 13:06

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •