templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  20
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  14
Pagina 9 di 57 primaprima 123456789101112131415161718192021222329 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 161 a 180 su 1133

Discussione: Scaldabagno con pompa di calore

  1. #161
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Guarda, ho già valutato il problema che per me è molto più serio in conseguenza sia del luogo geografico di installazione, sia per il fatto che io manterrò l'attuale sistema solare che vedi in firma come preriscaldo. Ne abbiamo discusso con l'installatore Cordivari che sarà quello che verrà qui sul posto per far partire e collaudare gratuitamente l'impianto, come richiesto dalla Cordivari. Lui mi ha detto che non ci sono grossi problemi se in giugno ed in luglio copro i pannelli a tubi sottovuoto che già ho perché il sistema è concepito per abbassare l'acqua dentro ai pannelli attivando il ricircolo, ma che oltretutto fino a 110 gradi non ci sono problemi per il sistema, oltre si apre una piccola valvola che fa fuoriuscire un pochino d'acqua in modo che l'ingresso di acqua fredda dall'esterno vada a riequilibrare tutto il sistema. Mi è parso competente e convincente, quindi l'ho presa per buona. Chiaro che se dovessi partire oltre a coprire i tubi sottovuoto coprirei anche i pannelli piani del Kit Cordivari, non si sa mai... P.S.: informati bene sui prezzi perché fra il solo bollitore e tutto il kit con i pannelli la differenza di prezzo è irrisoria... Quindi a questo punto l'unica differenza di costo consistente è legata alla differente installazione. Io sto cercando di bypassare il problema facendo per conto mio alcuni passaggi dell'installazione ( montaggio e collocazione pannelli sul mio tetto piano, collocazione e allaccio alla rete elettrica del boiler ) e facendo fare a degli idraulici onesti ed economici una seconda parte ( posa in opera dei tubi in rame coibentati che collegano pannelli e boiler, collegamento dell'ingresso e dell'uscita dell'acs del boiler al mio impianto idrico, circuito di bypass manuale dell'attuale caldaia a metano, smontaggio e sostituzione del vecchio boiler elettrico ) lasciando solo il collegamento del circuito della serpentina con relativa vaso centralina e circolatore ad una ditta apposita che mi certifichi poi la conformità e mi rilasci copia dello schema dell'impianto. Mentre infine il riempimento del circuito chiuso con acqua e glicole, il collaudo finale e la messa n funzione resta all'assistenza Cordivari nella totale gratuità... Che te ne pare?
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  2. #162
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Lucky mi sembra sicuramente un bel progetto. Il mio problema è leggermente differente, in quanto i pannelli dovrei montarli su tetto inclinato e non facilmente accessibile con relativa difficoltà nel coprire e scoprire i pannelli. Una domanda..... per accedere agli incentivi sulla pompa di calore è necessario avere uno scaldabagno a corrente da sostituire ? Io attualmente utilizzo una caldaia istantanea a gas metano che vorrei mettere a valle dell'impianto con pompa di calore tramite una valvola deviatrice. Hai mai valutato i prodotti della Rossatogroup ?
    Impianto: FV da 3,96 kWp, 12 Pannelli SunPower orientati a Sud-Ovest, Tilt 22°, Inverter SMA 4000TL-21, Monitoraggio wifi con Elios4you, Attivato il 6 Febbraio 2013 a Varese.
    Stufa a Pellet Nordica Extraflame Iside Idro 2.0, Pompa di Calore Ariston Pocket 50 M Net, Scaldabagno a Pompa di Calore Junkers Supraeco W mod. HP 270-2E 1.

  3. #163
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sì, bisogna sostituire uno scaldabagno elettrico per accedere agli incentivi del conto energia termico. Inoltre è necessario documentare con delle foto la sostituzione e conservare fra i documenti il certificato di rottamazione. I prodotti della rossatogroup sono distribuiti dalla stessa azienda inglese che rifornisce anche Templari, Okkaido ed altre marche, distribuendo prodotti simili o identici costruiti nella stessa fabbrica cinese, come ho già scritto in un altro post qui sul forum. Diciamo che come per l'iPhone ci sono diverse versioni, ora il prodotto commercializzato dalla Rossato si differenzia dagli altri perché ha la serpentina all'interno del boiler e non avvolta intorno all'esterno del boiler, ne risulta una maggiore efficienza ed una minore sicurezza sul piano del rischio di inquinamento dell'acqua sanitaria in caso di microperdite. Comunque il marchio è conosciuto ma non storicamente di affidabilità comprovata come ad esempio quello Cordivari. Di certo ho sentito che sono prodotti molto cari, se dovessi optare per quello facci una bella recensione sul prodotto.
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  4. #164
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok ! Grazie per la celere risposta. Quindi per poter usufruire del l'incentivo sulla pompa di calore dovrei rottamare una caldaia elettrica......sempre più complicata la situazione. È però possibile detrarre il 55% della somma investita, installazione ed IVA comprese....giusto ? Per i prodotti Rossato stavo solo verificando i vari prodotti sul loro sito, ma non ho ancora cercato le eventuali quotazioni di mercato. Al momento non ho moltissima fretta e spero di poter leggere a breve le performance del tuo impianto. :-)
    Impianto: FV da 3,96 kWp, 12 Pannelli SunPower orientati a Sud-Ovest, Tilt 22°, Inverter SMA 4000TL-21, Monitoraggio wifi con Elios4you, Attivato il 6 Febbraio 2013 a Varese.
    Stufa a Pellet Nordica Extraflame Iside Idro 2.0, Pompa di Calore Ariston Pocket 50 M Net, Scaldabagno a Pompa di Calore Junkers Supraeco W mod. HP 270-2E 1.

  5. #165
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non vorrei demotivarti, ma mi pare che anche per avere diritto alla detrazione del 55% per un intervento di riqualificazione energetica di questo tipo ci sia bisogno addirittura dell'asseverazione di un tecnico che dichiari che tu hai sostituito uno scaldabagno con resistenza elettrica con un boiler PDC. Invece ti posso dire per certo che per come stanno messe le cose ora, sia la detrazione suddetta del 55%, sia quella del 50% per ristrutturazione, terminano il 30 giugno prossimo, calando entrambe al 36%. Quindi se hai intenzione di avvalerti della detrazione ti devi sbrigare molto più di quanto tu non debba fare per il nuovo conto energia termico. Fossi in te considererei l'ipotesi di avvalermi di un intervento di ristrutturazione con il 50% di detrazione entro giugno, lasciando perdere sostituzioni varie di scaldabagni.
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  6. #166
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Lucky, ho letto la tua risposta ai miei quesiti e ti ringrazio per la lunga delucidazione.
    Feci fare una valutazione sul mio impianto di riscaldamento ed eventuale conversione con pompa di calore per scaldare l'acqua dei termosifoni ad un termotecnico che voleva montarmi una Rossato e non garantiva comunque che nei mesi più freddi avrei dovuto attaccare la caldaia a metano per aiutare. A quel punto ho abbandonato il progetto, anche se alla lunga si sarebbe ripagato ma non avevo 12000 euro da investire subito. Mi sarebbe piaciuto il sistema per il ricambio forzato dell'aria, che ora non ricordo il nome, ma anche qui non era fattibile.
    Mi son dunque ributtato sull'ACS che occupa un 30% della spesa del metano.
    Non ho boyler da fotografare e demolire quindi andrei sul 50%.
    Il kit Cordivari è eccellente, ma con il surplus di energia, soprattutto in estate, forse mi concentrerò su modelli senza serpentina per pannelli termici.
    Essendo in 4 cerco almeno 190lt, se ci sono altri consigli li accetto.

    Ho letto il tuo post #6 in cui dici " Il primo ha la serpentina per il solare termico per fare lo scherzetto termo-Acs ( cosa che non so se è legale...)" : mi spiegheresti cosa intendi e se è conveniente nel mio caso?

    Grazie
    Ultima modifica di Nego77; 05-04-2013 a 16:52
    Impianto 19.74Kw , 84 moduli S-Energy SM-235PA8, inverter Solivia 20TL, allacciato il 06/06/2012

  7. #167
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Nego, non so in che zona sei, ma per valutare l'installazione di una PDC per il riscaldamento servono una serie di informazioni e prerequisiti, in primis se hai un impianto di riscaldamento a bassa temperatura e la dispersione della casa ovvero in che classe energetica sei. Poi bisogna capire in che zona vivi, chiaro che se ti trovi in piena Val padana, con la nebbia 99 giorni d'inverno su 100, l'abbinamento FV+PDC non ha moltissimo senso, forse a quel punto meglio un bel termocamino ad acqua Vulcano da caricare 2-3 volte al giorno e togliersi il pensiero, sfruttando magari anche la detrazione del 50% per ristrutturazione ( come sto pensando di fare io avendo i termos in ghisa che se gli mandi l'acqua a 70-80 gradi godono come delle manguste di fronte ad un boa...) . Se la VMC ( ventilazione meccanica controllata ) non è fattibile a casa tua mi viene da pensare che la tua casa non si trovi in classe energetica A e forse neppure B, se così fosse lascia perdere la PDC per il riscaldamento, di certo se non hai riscaldamento a bassa temperatura. Veniamo all'acs: qui secondo me ha senso optare per un boiler PDC se hai un bel FV, minimo 6 Kwp secondo me. Qual è la questione secondo la mia esperienza personale? In estate, sia che metti FV+PDC sia che metti solare termico è uguale, non hai problemi di scorte d'acqua calda in nessun caso. Nelle mezze stagioni, se metti un ottimo solare termico, diciamo da fine aprile a fine settembre non hai problemi come sopra. La questione si gioca negli altri mesi, diciamo da ottobre ad aprile. Qui per ora la mia esperienza è stata questa: integrando nelle giornate di sole o nelle mezze giornate di sole solare termico che leggi in firma e resistenza elettrica da 1600 W collegata a centralina domotica in fase con la produzione del mio FV, no problem da metà-fine marzo fino a metà-fine novembre, perché con 270 litri a 90-95 gradi, posso resistere anche due giorni senza sole. Ora il problema resta in piedi da metà novembre a metà marzo, quindi per 4 mesi. Ora in questi periodi, le giornate si accorciano e le ore di luce si riducono, oltre al fatto che molte giornate sono piovose o coperte. Poter creare una sinergia fra solare termico e PDC che sfrutti quella poca elettricità fornita dal FV, diventa basilare se si vuole stare in quasi totale autoconsumo e risparmiare il più possibile. Quindi se capita una bella giornata di sole, si sfrutta tutto e magari si riesce a portare l'acqua nel boiler PDC anche a 70-80 gradi, creando una piccola scorta anche per il giorno dopo ( chiaramente parlo di almeno un 300 litri ). Se seguono due tre giorni di pioggia e di coperto, diciamo che un FV da 6 kwp dalle 9 alle 15 500-700 wh ogni ora riesce a produrle, il boiler PDC che ho scelto io consuma 639 Wh. Ciò significa che in 6 ore dovrebbe riuscire a portare l'acqua da 35-40 gradi a 55 nonostante i concomitanti prelievi di Acs. Se in alcuni momenti il cielo un minimo si apre riceverà anche un piccolo aiuto dal solare termico. Quindi alle 15 io avrò circa 250 litri d'acqua a 50-55 gradi, che dovrebbero essere in grado di garantirmi Acs a sufficienza fino a sera. Ora è anche possibile che io debba in pieno inverno organizzarti per prelevare qualche centinaio di Wh dalla rete, ma in buona misura mi saranno rimborsati dal Gse grazie allo ssp. A mio modo di vedere l'integrazione boiler PDC e solare termico consente la maggiore libertà dalla rete Enel e gas. La mia soddisfazione più grande in questo periodo è chiudere del tutto il contatore principale del gas all'ingresso di casa... per riaprirlo a fine ottobre ed ora sono ancora senza boiler PDC... P.S.: se siete in 4 io ti consiglierei come minimo un 250 litri, ma a questo punto farei 300 e tagli la testa la toro, tanto la differenza di prezzo diviene irrilevante ed allora se hai fatto 99... Riguardo al post 6, il collega del forum spiegava che avendo l'acqua calda dei termos centralizzata in inverno, aveva pensato di sfruttarla per scaldarsi l'acqua calda. Io gli avevo suggerito di prendere n boiler PDC con serpentina per il solare termico e di utilizzare quella serpentina per far circolare l'acqua calda dei termos, in modo da riscadarsi l'acqua calda con il contributo gratuito condominiale... ecco perché gli sottolineavo con ironia di non sapere se fosse legale... Non credo che la cosa ti possa interessare... E di sicuro non è conveniente nel tuo caso, ammenocché non vivi in un grande condominio con ancora il riscaldamento centralizzato... E soprattutto non guardi in faccia nessuno dei tuoi condomini...
    Ultima modifica di LuckyLukeJohn; 07-04-2013 a 00:57
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  8. #168
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Per il 55% non è necessario documentare lo smaltimento di uno scaldabagno elettrico, io poi non mi sono neanche avvalso di un tecnico abilitato (l'unica cosa sarebbe calcolare il risparmio annuo con una formuletta).
    Impianto: 18.80kw n.80 Schüco 235w - n.2 SMA Sunny Tripower 8000TL -Azimuth +29°/-151° Tilt 9° in funzione dal 23-08-2012 l mio impianto su rendimento-solare.eu
    In casa: stufa a legna autoprodotta + impianto tradizionale + n.2 pdc aria-aria Airwell 7000BTU classe A - misuratore di potenze istantanee Wattson Solar Plus - ACS: pdc aria-acqua Ariston Nuos Evo 110

  9. #169
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusa stratos, ma allora che intervento di riqualificazione energetica è? Io per farlo con il mio attuale solare termico ho avuto bisogni dell'asseverazione o almeno così me lo ha passato il mio ingegnere.
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  10. #170
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    La sostituzione di uno scald. elettrico con uno a pdc rientra nel comma 347 che è lo stesso per le sostituz. delle caldaie a condensazione. Sotto una certa potenza (tutte quelle domestiche) non è necessaria la certificazione energetica, idem per gli scaldacqua, basta un foglio del produttore (scaricabile da internet). E' come comprare un frigorifero classe A, l'unica differenza è che lo scaldacqua va collegato all'impianto di ACS. Diversamente dalle pippe del GSE non bisogna documentare con foto e certificati di smaltimento (però col 55% ti rimborsano in 10 anni mentre col GSE dovrebbero liquidarti subito).
    Impianto: 18.80kw n.80 Schüco 235w - n.2 SMA Sunny Tripower 8000TL -Azimuth +29°/-151° Tilt 9° in funzione dal 23-08-2012 l mio impianto su rendimento-solare.eu
    In casa: stufa a legna autoprodotta + impianto tradizionale + n.2 pdc aria-aria Airwell 7000BTU classe A - misuratore di potenze istantanee Wattson Solar Plus - ACS: pdc aria-acqua Ariston Nuos Evo 110

  11. #171
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Lucky, a che punto sei con il tuo impianto ? Facci sapere. Grazie e Ciao !!!
    Impianto: FV da 3,96 kWp, 12 Pannelli SunPower orientati a Sud-Ovest, Tilt 22°, Inverter SMA 4000TL-21, Monitoraggio wifi con Elios4you, Attivato il 6 Febbraio 2013 a Varese.
    Stufa a Pellet Nordica Extraflame Iside Idro 2.0, Pompa di Calore Ariston Pocket 50 M Net, Scaldabagno a Pompa di Calore Junkers Supraeco W mod. HP 270-2E 1.

  12. #172
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Lucky, any news? Hai effettuato l'acquisto ?......quando pensi di metterlo in opera ? Ringraziando in anticipo ti porgo un sentito Ciao !!!
    Impianto: FV da 3,96 kWp, 12 Pannelli SunPower orientati a Sud-Ovest, Tilt 22°, Inverter SMA 4000TL-21, Monitoraggio wifi con Elios4you, Attivato il 6 Febbraio 2013 a Varese.
    Stufa a Pellet Nordica Extraflame Iside Idro 2.0, Pompa di Calore Ariston Pocket 50 M Net, Scaldabagno a Pompa di Calore Junkers Supraeco W mod. HP 270-2E 1.

  13. #173
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Dag. Sono purtroppo accaduti una serie di disguidi, il rivenditore ha sbagliato l'ordine e mi ha consegnato a casa un kitCiao Torina. Noi siamo al bar accanto al cinema massimo. Ti aspettiamo per un caffè. Luca solare termico a circolazione forzata ma senza la PDC, in pratica tutto uguale, marca, componenti, capienza del boiler, ma non il boile con la PDC integrata ma quello senza... Poco sono valse le mie rimostranze. Mi sono dovuto tenere quanto consegnatomi ( dato che nell'ordine aveva inserito una sigla incomprensibile spacciandomela per il kit da me richiesto) ed ordinare il solo bollyterm a parte. E mi sta facendo anche questioni e dificoltà per riconoscermi l'iva al 10% ampliando la fattura precedente. Cose da matti! Quindi sto aspettando di vedere come si risolve la faccenda. Oltretutto il bollyterm me lo sta facendo pagare a prezzo pieno come se lo avessi acquistato da solo e non in kit. In compenso mi sono sfogato a mettere in rete, pagine gialle comprese tutto quanto mi ha fatto passare. Se sei curioso lo trovi nelle recensioni delle pagine gialle online spulciando i negozi di termoidraulica. Se è quando si concluderà la vicenda ti farò sapere
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  14. #174
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Lucky, mi spiace per le tue inattese vicissitudini ! .......dopo tutte le attente ricerche che hai fatto sei capitato nelle mani sbagliate. Spero per te che tutto si risolva al meglio. Facci sapere come andrà a finire. Ciao e Buon 25 Aprile !!!
    Impianto: FV da 3,96 kWp, 12 Pannelli SunPower orientati a Sud-Ovest, Tilt 22°, Inverter SMA 4000TL-21, Monitoraggio wifi con Elios4you, Attivato il 6 Febbraio 2013 a Varese.
    Stufa a Pellet Nordica Extraflame Iside Idro 2.0, Pompa di Calore Ariston Pocket 50 M Net, Scaldabagno a Pompa di Calore Junkers Supraeco W mod. HP 270-2E 1.

  15. #175
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Dag. Ti tengo aggiornato appena si smuov qualcosa. @ alfa: non so cosa diavolo è successo, la tecnologia fa brutti scherzi, avevo mandato quel sms ad un'amica ed ora me lo ritrovo nel forum... Boh! Misteri dell'iPhone quando inizia a dare i numeri... lui o io... Comunque se ti trovi a passare da queste parti dammi una voce che un buon caffè al bar accanto al cinema Massimo te lo offro volentieri...
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  16. #176
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti, se tutto va come deve, a breve dovrò comprare un boiler PDC. Ho letto buona parte della discussione e già prima di iniziare ero orientato verso l'ariston nuos 250 Sys, leggendo vari forum ho trovato di gente insoddisfatta del servizio clienti (come già si diceva all'inizio di questo tread), ma qui invece mi sembra che vada tutto per il meglio con la nuos (Salvo che io abbia saltato proprio i pezzi in cui si smadonnava).
    Avete novità?
    io andrei a scaldare ACS per 2 persone e riscaldamento a pavimento per 70 mq piano terra e 50 primo piano. Dite che mi bastano 200 lt o resto orientato sul 250?
    E lo posizionerei in un angolo minimo di un bagno, quanto deve distare dalle tre pareti (lato boiler-retro-lato boiler)? L'aria la pesco all'interno, visto che in inverno ultimamente si sta anche per un mese a -10°, dallo stesso locale, o eventualmente dalla cucina adiacente.
    Consigli diversi e/o opinioni in merito?
    Grazie

  17. #177

    Predefinito

    io andrei a scaldare ACS per 2 persone e riscaldamento a pavimento per 70 mq piano terra e 50 primo piano. Dite che mi bastano 200 lt o resto orientato sul 250?
    Per due persone probabilmente ti basta anche quello da 110 litri senza problemi, quanto al riscaldamento a pavimento, non è l'apparecchio che fa per te in quanto funziona solo come riscaldatore dell'acqua sanitaria.

    Se vuoi una soluzione che riscaldi sia l'acqua sanitaria sia il pavimento allora puoi orientarti verso gli Argo iSeries con hydrokit, producono l'acqua calda contemporaneamente al riscaldamento e/o raffrescamento ed inoltre in caso di funzionamento a freddo il calore estratto dalle stanze viene recuperato per scaldare l'accumulo, così l'efficacia di funzionamento raddoppia!

  18. #178
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    DAVVERO? Ho compilato il modulo sul loro sito per il preventivo e tra le voci c'era anche "Consideri di collegare un impianto di riscaldamento tradizionale o a pavimento?
    cmq, grazie, ora mi informo meglio

  19. #179

    Predefinito

    Guarda, non so cosa tu abbia potuto leggere se non "Scaldacqua a pompa di calore a pavimento" perché altrimenti non è indicato da nessuna altra parte!
    Essendo poi che il modello da te scelto è largo 60x60 cm e alto 2 metri, metterlo in un angolino del bagno è proprio impossibile per me sei fuoristrada.
    Ti suggerisco però davvero di dare un'occhiata alla soluzione di Argo che è davvero molto valida!

  20. #180
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Al di là di quello che hai trovato nel sito della nuos,che è un po' confusionario tanto che pure io quando lo lessi rimasi un po' perplesso, stai pur certo che non esiste al mondo nessun boiler PDC costruito per funzionare per il riscaldamento e questo per un ovvio e semplice motivo: se prelevi aria e quindi calore all'interno dell'ambiente dove vivi per reimmetterlo attraverso i tuoi termos-pavimento, non ci vuole un genio per capire che stai facendo un enorme buco nell'acqua...!!! Togli calore allo stesso ambiente per poi dopo una serie di perdite di energia dovute alle trasformazioni di stato e di consumi di elettricità lo reimmetti nello stesso... Inoltre pensare di sottrarre calore ad una sola stanza per poi reimmetterlo in tutta la casa va contro le leggi della fisica: se tutto si trasforma e nulla si distrugge... nulla si crea dal nulla ovvero da dove non c'è... Venendo al solo uso per Acs, per due persone è di solito più che sufficiente un 150-200 litri, ma se vuoi prendere il massimo degli incentivi del conto energia per i boiler/PDC devi andare su un litraggio superiore ai 150 litri, quindi o 190 o 200 o di più. In questo caso prenderai 700€ di incentivi, diversamente gli incentivi sono di 400€. Per concludere, chi del forum ha preso la nuos 110 litri evo ha verificato che durante l'inverno si fa proprio fatica a fare due docce, anzi talvolta sembra che si faccia fatica a farne anche solo una. Per quale soluzione adottare riguardo al luogo da cui prelevare l'aria ti consiglierei di optare per la cucina, luogo caldo per definizione, in cui fornelli, forno, elettrodomestici vari fra cui il frigo producono costantemente o quasi calore disperso, inoltre solitamente si soggiorna vestiti in questa stanza e per la maggior parte del giorno è in comunicazione con il resto della casa. Tutto l'opposto accade in bagno, dove spesso si sta in pigiama o seminudi, dove non ci sono fonti di calore "naturali" e dove di solito è richiesto un maggiore apporto di caldo, oltre al fatto che dato che i bagni di una casa spesso sono con le porte chiuse e quindi isolati dal resto di casa, andresti a renderli delle piccole ghiacciaie, andando incontro a raffreddori e al gioco perverso di aumentare le dispersioni dello stesso boiler PDC che lavorerebbe in un ambiente sempre più freddo man mano che tu ti fai una doccia o usi l'acs in quello stesso ambiente... Medita... Medita... pure sulla marca... P.S.: ascolta alfagammatronic....
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  21. RAD
Pagina 9 di 57 primaprima 123456789101112131415161718192021222329 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. pompa di calore fai da te
    Da marcomato nel forum Fai Da Te
    Risposte: 57
    Ultimo messaggio: 17-01-2012, 00:28
  2. Abbinamento caldaia a pellets e scaldabagno a pompa di calore Nuos
    Da mytom nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 09-01-2010, 21:08
  3. pompa di calore
    Da sabry74. nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 19-03-2008, 21:21
  4. pompa di calore
    Da kx18 nel forum GEOTERMICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 31-10-2007, 13:06

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •