templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 4 su 4

Discussione: Scaldabagno elettrico Ariston Velis Evo 100 lt Vs Scaldabagno a pompa di calore Ariston 100 o 110 lt

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Scaldabagno elettrico Ariston Velis Evo 100 lt Vs Scaldabagno a pompa di calore Ariston 100 o 110 lt



    Sto ristrutturando un appartamento di 91 mq totali, 88 mq escluse le aree esterne. Misurato dal mio compagno 73 o 77 mq, non ricordo esattamente esclusi i balconi. Siamo in 2 per ora ed in previsione futura contiamo di allargarci per lo meno a 3 persone. Ci è stato proposto: Mono canalizzato Ariston DUO 085 comprensivo di unità esterna inverter pompa di calore riscaldamento / raffrescamento e unità interna a soffitto canalizzabile il tutto in classe A++. Sull'Ariston Duo 085 su internet non ho trovato informazioni e prima di farmi impiantare questo sistema chiederò etichetta energetica e quant'altro. Venendo al titolo della mia discussione invece per l'acqua calda sanitaria mi è stata proposta lo Scaldabagno elettrico Ariston Velis Evo 100 lt, decantato dall'idraulico perché ha 2 serbatoi, l'acqua impiega poco a scaldarsi, ha la funzione shower ready che segnala quando l'h2o è calda per la prima doccia ed è silenziosa 15 dB.
    Io documentandomi ho visto che il boiler per l'acqua calda consuma, infatti sull'etichetta energetica c'è una stima di 1284 kWh/annum. Ho quindi adocchiato lo scaldabagno a PDC Ariston nuos EVO 110 lt e PDC Ariston nuos 100, il funzionamento di ambedue è il medesimo sfruttare il calore dell'aria per produrre acqua calda, NUOS è inoltre dotata di una resistenza elettrica in grado di entrare in
    funzione quando la richiesta di acqua calda è elevata oppure qualora la temperatura ambiente sia inferiore alla temperatura minima di
    funzionamento. Nuos Evo 110 A+ ha capacità operative con temperatura dell'aria che vanno da -5°C fino a 42°C, mentre Nuos Primo A 100 ha capacità operative da 10°C a 40°C. L'appartamento è a Cremona, zona climatica E, temp min -2°C temp max 30°C (dati presi da internet). La PDC verrà messa in uno sgabuzzino, quindi zona non riscaldata, ho visto che c'è da canalizzare il tutto per far uscire l'aria fredda che butta fuori la macchina, sono indecisa su quale PDC prender se il Nuos EVO 100 o il 110, sarei più propensa a quest'ultima, la differenza di costo è più o meno di 100 eu. D'estate potrei prelevare l'aria dall'esterno e raffrescare e deumidificare l'interno, mentre d'inverno prelevare l'aria dall'interno e buttarla all'esterno, in questo caso non necessito di una PDC che vada dai -5 ai 42°C giusto? Mi baserebbe la Nuos Primo da 100 lt che va dai 10 ai 40°C. Però l'idraulico dice che non ne vale la pena, ci mette tanto a scaldare e fa rumore, ho visto 54dB e kWh /567 annum, mentre il Nuos EVO 50 dB e consumi tra 459 e 554 kWh/annum. La stanza in cui verrebbe messa non dista molto dalla nostra camera da letto e il mio compagno alla sola idea del rumore (l'idraulico infatti ha detto che sono rumorose le PDC per ACS) rifiuta l'idea e si accontenta del boiler velis che consuma più di 1200 W, ma è silenzioso, ripeto 15dB, contro i 50 e 54 degli altri 2. Vorrei opinioni, magari di chi ha già implementato questo sistema e se si avvalso delle detrazioni fiscali (al 50 o al 65%) o del Conto termico. Io sto ristrutturando da cima a fondo l'appartamento, stiamo rifacendo impianto idraulico, elettrico, pavimentazione..,insomma una manutenzione straordinaria.

  2. #2
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il tuo dubbio sul Velis 100 o il Nuos Evo 110 è anche il mio.
    Io ho un appartamento che ha il riscaldamento condominiale e ora è in totale ristrutturazione.
    Stiamo valutando se eliminare l'utenza del Gas e quindi affidarci ad uno di questi due sistemi per la produzione di ACS.
    Tu alla fine per cosa hai optato?

  3. #3
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    ... una via di mezzo come il lydos?

  4. #4
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Optato x scaldabagno elettrico Velis Evo 100

    Alla fine è stata una scelta collegiale: Io, il mio compagno è mio suocero (opinione non necessaria a mio avviso). L'idraulico ha battuto sul tasto del rumore, visto che sarebbe stata collocata nel bagno di fianco alla camera e sul fatto che secondo lui avremmo corso il rischio di aspettare troppo per l'acqua calda con il funzionamento a pompa di calore. Infine c'erano da fare dei lavori per canalizzare il sistema. Quindi per quieto vivere ho accettato l'opzione più semplice. Anche se il Velis Evo è in classe B, mentre lo scaldabagno a PDC 100 e 110 lt rispettivamente in classe A e A+

  5. RAD

Discussioni simili

  1. Scaldabagno con pompa di calore
    Da TechRulez nel forum Pompe di Calore per ACS
    Risposte: 1086
    Ultimo messaggio: 09-10-2019, 11:35
  2. Scaldabagno pompa di calore
    Da cenlui nel forum Pompe di Calore per ACS
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 14-03-2019, 09:11
  3. pompa di calore ariston o templari?
    Da elvis78 nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 20-12-2018, 22:30
  4. Opinione su impianto a pompa di calore Ariston
    Da nicolad nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 03-04-2018, 07:59
  5. Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 18-03-2013, 23:14

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •