Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 22 su 47

Discussione: Batterie auto ricaricate col vento...

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Ma quale idrogeno, vai e ti ricarichi le batterie col vento!! ;-)

    http://www.youtube.com/watch?v=bkcn8ZkvKKc

  2. #2

    Predefinito

    Ma ha senso? Se aggiungessi una o due ventole allo scooter, recupererei veramente energia? Ci sono progetti di questo tipo?

  3. #3
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Che stupidaggine quel video , certo che la gente non sa proprio come spendere soldi e come perdere tempo .

    Anche a livello di sicurezza non e' proprio il massimo , immaginate se dovesse investire un pedone o un motociclista ,
    un bel frullato

  4. #4

    Predefinito

    phuahahahahahahahaha

    Che americanata ! :lol:
    Il proprietario del veicolo dev'essere un mega-**********.Quelle piccole eliche erogheranno al massimo 500 Watt totali,non di piu'.
    Se si fosse fatto il conto della tonnellata di autoveicolo da spingere,e di quel 1/2 cv di energia che guadagna...si sarebbe accorto che l'autovettura consuma di piu' con le ventole che senza.
    Speriamo che lui con le sue eliche si sia schiantato contro un muro;uno così inquina moralmente la società.

  5. #5
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE
    Gianluigi. Inviato il: 1/4/2007, 17:56
    Ma ha senso? Se aggiungessi una o due ventole allo scooter, recupererei veramente energia? Ci sono progetti di questo tipo?

    Non hai letto cosa ho scritto in risposta al tuo 3D qua: http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5828539
    ???????

    Questa idea è la ..... "sorellina" di quella di aggiungere una dinamo davanti per far andare il motore dietro....
    Gli "aereogeneratori" non producono energia gratis. Sono pure essi dei convertitori (e ...... ridai.... che non convertono TUTTA l'energia=100%, ma solo una parte<100%..... )
    È chiaro che questa energia viene "ciucciata" dal vento, ora:
    1) se l'auto (o scooter, o ....) è ferma, allora si ricava veramente energia (come in un comune aereogeneratore) ma, rifaccio notare. il veicolo È FERMO. Questo poi se c'è vento. Se non c'è non si ricava un bel niente.
    2) se l'auto (o.... ) è in movimento, ciò il vento lo sta principalmente "creando lei", l'energia viene dal vento relativo "sentito" da chi è in movimento con il veicolo. Siccome questo è artificialmente creato dal veicolo in movimento rispotto l'aria (che può essere "ferma" per chi sta "a terra") secondo te chi spende energia per crearlo???
    ( erotom li : atsopsir )

    .....

  6. #6
    Ospite

    Predefinito

    Certo che se l'avesso fatto una notissima casa automobilistica jap sarebbe stata un'idea eccezionale!
    quanto meno per gli aerei, che quando saranno anche loro ibridi potranno recuperare energia in fase di atterraggio.

  7. #7
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    maurizioz,
    CITAZIONE
    quando saranno anche loro ibridi potranno recuperare energia in fase di atterraggio.

    Esiste gia' un aereo tedesco con motore elettrico brushless che puo' recuperare un minimo di energia all'atterraggio. Se ne e' gia' parlato su questo forum, veicoli elettrici. Poiche' la durata dell'atterraggio e' minima, la quantita' di energia recuperata e' minima.
    Inoltre l'elica non puo' esercitare un'azione frenante troppo intensa, altrimenti l'aerodinamica in fase di decelerazione viene scombinata ancora di piu'.

    CITAZIONE
    Certo che se l'avesso fatto una notissima casa automobilistica jap sarebbe stata un'idea eccezionale!

    Non credo proprio, non l'avreebbero fatto, non sono mica scemi.

    Ciao
    Mario

  8. #8
    Ospite

    Predefinito

    Mi spiegheresti chi e perche sono gli scemi?

    Grazie ciao

  9. #9
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    maurizioz,
    io non lo so.

    Io ho detto che i giapponesi non l'avrebbero fatto.

  10. #10
    Ospite

    Predefinito

    Maurizioz,
    il motivo per cui non è conveniente è che (citanto pedestremente il limite di Betz): “La frazione di energia cinetica del vento teoricamente convertibile in energia meccanica utilizzando una turbina eolica è inferiore ai 16/27 (o 59%)”.
    Questo cosa vuol dire? Che se le pale dei rotori (fra l'altro quelli del video li trovi al lunapark) offrono una resistenza all'avanzamento che obbliga ad usare 100hp in più, AL MASSIMO potrai ricavarne 59 (in pratica molto meno, con quelle del video manco un terzo), e ne avrai spesi 41 in più inutilmente. E questo, concorderai, è stupido.

  11. #11
    Ospite

    Predefinito

    Zintolo,
    concordo pienamente, quello che volevo sottolineare (ma non ho "spinto" abbastanza) è la profonda speranza, da parte di alcuni, che c'è nell'ibrido, tanto che ho proposto l'ibrido anche per gli aerei. Non mi sono spiegato bene nemmeno nel post in risposta a Mario, dove lui praticamente diceva che i giapponesi non sono mica scemi per produrre un aereo ibrido (per le autovetture cambia così tanto?), a questo punto i tedeschi invece si, sono scemi, visto che loro un aereo elettrico (non so se ibrido) lo hanno fatto?
    Vorrei anche sapere perchè uno è scemo se pensa ad un aereo ibrido, non ditemi per il peso delle batterie perchè nel forum ci sono elenchi di accumulatori ultraleggeri di altissima potenza (sempre d'imminente uscita sul mercato).
    L'epiteto "scemi" non è farina del mio sacco.

  12. #12
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    maurizioz,

    CITAZIONE
    Non mi sono spiegato bene nemmeno nel post in risposta a Mario, dove lui praticamente diceva che i giapponesi non sono mica scemi per produrre un aereo ibrido (per le autovetture cambia così tanto?), a questo punto i tedeschi invece si, sono scemi, visto che loro un aereo elettrico (non so se ibrido) lo hanno fatto?
    Vorrei anche sapere perchè uno è scemo se pensa ad un aereo ibrido, non ditemi per il peso delle batterie perchè nel forum ci sono elenchi di accumulatori ultraleggeri di altissima potenza (sempre d'imminente uscita sul mercato).
    L'epiteto "scemi" non è farina del mio sacco.

    Detesto chi mi mette in bocca frasi che non ho scritto.
    ----------------------------------------------------------------
    Se facciamo un reset, sono disposto a rispondere a nuove domande tecniche, senza fraintendimenti con le vecchie domande.

    Ciao
    Mario

  13. #13

    Predefinito

    Mi sembra.. che quelle ventole davanti alla macchina recuperano parte dell'energia spesa per vincere la resistenza del vento.
    Se si convertisse la resistenza del vento direttamente in energia meccania sarebbe favoloso, soprattutto per i dirigibili...

  14. #14
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    No, SolarFranco, purtroppo ti sbagli.

    La resistenza al vento di un certo corpo determina il coefficiente aerodinamico Cx.
    Se aggiungi una ventola, il Cx peggiora, quindi serve piu' carburante per muoversi.
    L'energia recuperata dalla ventola e' sempre inferiore all'energia spesa a causa dell'aerodinamica peggiorata.

    Diverso e' il caso del veicolo parcheggiato in zona ventosa, in tal caso la ricarica e' possibile e conveniente.

    Ciao
    Mario

  15. #15
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE
    recuperano parte dell'energia spesa per vincere la resistenza del vento

    No Solarfranco, non "recuperano" niente: si AGGIUNGONO alla resistenza all'avanzamento, mentre tu pensi che si SOTTRAGGANO.
    Se tu fai tot km/h con 50 cavalli, quando ci aggiungi la ventola da 5 kw devi avere 50+5 =55 kw per avere la stessa velocità.
    Inoltre, la cosa si complica visto che peggiori il coefficiente di penetrazione aerodimamica... probabilmente, una ventola da 1 kw, provoca un bisogno di 5 o 10 kW in più. E se vuoi ottenerli con lo stesso motore, aumenti paurosamenti i consumi.
    Se metti una vela su di una Ferrari la rallenti, non ti pare? Altro che energia recuperata.....

  16. #16

    Predefinito

    CITAZIONE (mariomaggi @ 20/5/2007, 12:06)
    No, SolarFranco, purtroppo ti sbagli.

    La resistenza al vento di un certo corpo determina il coefficiente aerodinamico Cx.
    Se aggiungi una ventola, il Cx peggiora, quindi serve piu' carburante per muoversi.
    L'energia recuperata dalla ventola e' sempre inferiore all'energia spesa a causa dell'aerodinamica peggiorata.

    Diverso e' il caso del veicolo parcheggiato in zona ventosa, in tal caso la ricarica e' possibile e conveniente.

    Ciao
    Mario

    Dipende dal rendimento della ventola e dal Cx.
    Il Cx è molto basso per piccole inclinazioni.

    CITAZIONE (Paolo Cattani @ 20/5/2007, 12:18)
    CITAZIONE
    recuperano parte dell'energia spesa per vincere la resistenza del vento

    No Solarfranco, non "recuperano" niente: si AGGIUNGONO alla resistenza all'avanzamento, mentre tu pensi che si SOTTRAGGANO.
    Se tu fai tot km/h con 50 cavalli, quando ci aggiungi la ventola da 5 kw devi avere 50+5 =55 kw per avere la stessa velocità.
    Inoltre, la cosa si complica visto che peggiori il coefficiente di penetrazione aerodimamica... probabilmente, una ventola da 1 kw, provoca un bisogno di 5 o 10 kW in più. E se vuoi ottenerli con lo stesso motore, aumenti paurosamenti i consumi.
    Se metti una vela su di una Ferrari la rallenti, non ti pare? Altro che energia recuperata.....

    La ferrari sicuramente ha un Cx che non ha storie, ha però l'abitacolo per una sola persona alta 1,60 cm max.
    Visto le macchine di oggi? Sono il contrario delle ferrari...

  17. #17
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    SolarFranco,
    no, non e' questione di rendimento e di Cx.
    Sempre, e sottolineo sempre, con veicoli filanti o tozzi, l'energia recuperabile e' sempre minore di quella che spendi avendo la ventola in rotazione.

    Ciao
    Mario

  18. #18
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE
    non e' questione di rendimento e di Cx.

    Quoto e straquoto. Oltretutto il Cx è solo il coefficiente, che va poi moltiplicato per la sezione frontale del veicolo... insomma, un'auto ed una nave possono anche avere lo stesso Cx, ma evidentemente variano i metri quadrati esposti al flusso d'aria durante l'avanzamento, quindi offrono resistenze all'aria diverse.
    CITAZIONE
    La ferrari sicuramente ha un Cx che non ha storie, ha però l'abitacolo per una sola persona alta 1,60 cm max.
    Visto le macchine di oggi? Sono il contrario delle ferrari...

    La Ferrari, che tra l'altro ha l'abitacolo per persone di normale altezza, era solo un esempio: il concetto di base era due righe sopra.

    1-una ventola non recupera niente, ma si aggiunge ai carichi esistenti. Non si "recupera" potenza, anzi si deve aggiungere questa potenza a quella normalmente utilizzata.
    2- siccome si tratta di un accessorio esterno, questo peggiora il Cx. Quindi, alla potenza che si deve AGGIUNGERE per far girare la ventola, si deve sommare anche quella introdotta dalle perdite aerodinamiche del veicolo. Anche se la ventola rendesse per assurdo il 100% (e non il 60% circa che è il limite massimo), queste perdite rimarrebbero tali e quali.

  19. #19

    Predefinito

    CITAZIONE (mariomaggi @ 20/5/2007, 14:26)
    SolarFranco,
    no, non e' questione di rendimento e di Cx.
    Sempre, e sottolineo sempre, con veicoli filanti o tozzi, l'energia recuperabile e' sempre minore di quella che spendi avendo la ventola in rotazione.

    Ciao
    Mario

    Possibile?


    Supponiamo di avere:

    a)un pezzo di tavola di 1 mq perpendicolare al vento.

    b)una ventola di 1 mq perpendicolare al vento che produce energia meccanica.

    Entrambe sono ferme e supponiamo che la velocità del vento fosse di 80 km/h.
    Il pezzo di tavola offre la stessa resistenza della ventola ... ma la ventola in più produce energia meccanica.

    A questo punto è facile il discorso:
    non è come se viaggiassero entrambe a 80 km/h con calma di vento?
    La ventola però produce energia meccanica per un ulteriore movimento!








  20. #20
    Ospite

    Predefinito

    Solar franco, stai facendo una confusione...

    Se il tuo sistema, quello della tavola, è fermo ed ancorato a terra, allora ok: nel primo caso offri una resistenza al vento e basta, nel secondo offri una resistenza al vento e produci energia meccanica.
    Il vento si muove verso di te, che sei fermo ed immobile... LUI fornisce energia, è lui il motore.. energia che viene dalla circolazione delle masse d'aria. Il vento investe la tua ventola e NE ESCE RALLENTATO perchè ha ceduto energia alle pale della ventola.

    Se invece c'è la calma di vento più assoluta e tu monti la ventola sulla tua auto, SEI TU CHE DEVI FORNIRE L?ENERGIA. E se oltre alla resistenza all'avanzamento che la tua auto affronta normalmente, ci AGGIUNGI anche la ventola, allora:
    CITAZIONE
    1-una ventola non recupera niente, ma si aggiunge ai carichi esistenti. Non si "recupera" potenza, anzi si deve aggiungere questa potenza a quella normalmente utilizzata.
    2- siccome si tratta di un accessorio esterno, questo peggiora il Cx. Quindi, alla potenza che si deve AGGIUNGERE per far girare la ventola, si deve sommare anche quella introdotta dalle perdite aerodinamiche del veicolo. Anche se la ventola rendesse per assurdo il 100% (e non il 60% circa che è il limite massimo), queste perdite rimarrebbero tali e quali.


  21. #21

    Predefinito

    CITAZIONE (Paolo Cattani @ 20/5/2007, 17:54)
    Solar franco, stai facendo una confusione...

    Se il tuo sistema, quello della tavola, è fermo ed ancorato a terra, allora ok: nel primo caso offri una resistenza al vento e basta, nel secondo offri una resistenza al vento e produci energia meccanica.
    Il vento si muove verso di te, che sei fermo ed immobile... LUI fornisce energia, è lui il motore.. energia che viene dalla circolazione delle masse d'aria. Il vento investe la tua ventola e NE ESCE RALLENTATO perchè ha ceduto energia alle pale della ventola.

    Se invece c'è la calma di vento più assoluta e tu monti la ventola sulla tua auto, SEI TU CHE DEVI FORNIRE L?ENERGIA. E se oltre alla resistenza all'avanzamento che la tua auto affronta normalmente, ci AGGIUNGI anche la ventola, allora:
    CITAZIONE
    1-una ventola non recupera niente, ma si aggiunge ai carichi esistenti. Non si "recupera" potenza, anzi si deve aggiungere questa potenza a quella normalmente utilizzata.
    2- siccome si tratta di un accessorio esterno, questo peggiora il Cx. Quindi, alla potenza che si deve AGGIUNGERE per far girare la ventola, si deve sommare anche quella introdotta dalle perdite aerodinamiche del veicolo. Anche se la ventola rendesse per assurdo il 100% (e non il 60% circa che è il limite massimo), queste perdite rimarrebbero tali e quali.

    Se il rendimento fosse al 100 % perderesti l'opportunità di non sentire
    la resistenza offerta dal vento, per i dirigibili sarebbe grandioso un rendimento delle ventole prossimo al 100%...
    Se si facesse girare il vento come le ventole ad esempio avremmo altri rendimenti...

    Ciao.

  22. #22
    Ospite

    Predefinito

    Solar, come ti ho già scritto prima l'efficienza massima è il 59%, detto anche limite di Betz, ed è pressochè irraggiungibile. Tieni conto che questo ipotetico 59% va calcolato sul 30% del rendimento tipico di un ciclo otto. Inoltre una ventola peggiorerà il cx ed aumenterà la sezione frontale dell'auto, peggiorando ancora la situazione.
    Bisogna puntare a diminuire la resistenza aerodinamica e migliorare i rendimenti meccanici.

Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •