Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  2
Pagina 7 di 7 primaprima 1234567
Visualizzazione dei risultati da 133 a 149 su 149

Discussione: Vendere i rifiuti

  1. #133
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito



    mi farebbe molto piacere comunque, se tu ne avessi la voglia e il tempo, di discuterne in tempo reale e non tramite messaggi o via skype o telefonicamente per chiarirmi meglio le idee su cosa, per chi inizia ora, indirizzarsi o su come informarsi per far si che ci sia la massima trasparenza legale. sono un giovane inesperto infondo e sto cercando di capire come poter "iniziare" ad investire quei pochi soldi che lo Stato attraverso le agevolazioni, offre ai giovani; per poi magare allargarmi e crearmi un'attività redditizia nel settore sia dal punto di vista economico, che MORALE. convieni con me, per fare un esempio banale, che poter ritirare le migliaia di tonnellate di plastica che ogni anno vengono cambiate nelle serre, potrebbe essere un ottimo modo di aiutare le persone che lavorano la terra e che PAGANO per smaltire le coperture delle serre anziche essere pagati. (o per lo meno farlo gratuitamente).io l'ho buttata la!!! questa era una delle tante mie idea..attuabile?? non lo so ancora purtroppo conveniente?? non so neanche quello poichè non ho la piu pallida idea di come muovermi a riguardo. spero davvero di riuscire a strapparti qualche momento libero per farmi chiarire qualche dubbio. intanto continuo a documentarmi. distinti saluti jacopo

  2. #134
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Volentieri qui sul forum , non in altro modo.

    vedi..quando dici che vuoi investire..fare attivita redditizia...hai un certo approccio..ma se poi dici che non vuoi farti pagare per il materiale che chi ha obbligo di smaltire deve smaltire...ti contraddici.
    Il Business sta proprio li..loro hanno un rifiuto..e chi gli aiuta a levarsi il problema..va retribuito.

    Se poi per "entrare" dovrai fare concorrenza sul prezzo ad operatori esistenti, ok...ma non pensare che oggi non esista competizione..che ci sia solo UN operatore sul mercato che fissa tariffe che vuole..etc etcc..perchè non è cosi.

    Se ci sono tante serre e chi offre il ritiro opera da zone distanti (nei rifiuti i valori in ballo sono sempre bassi per cui il costo dle trasporto incide moltissimo), magari c'è spazio per te.
    Ti serve:
    - spazio adeguato coperto e scoperto
    - mezzo idoneo e certificabile per la raccolta (scarrabile con ragno)
    - impinato di adeguamento volumetrico e lavaggio
    - in base a che prodotto vuoi fare..macinazione..addesnatore..trafila...dipende da che materiale ritiri (PE, PP, bianco, trasparente...) cosa vuoi fare, chi la compra e a che prezzo

    Partire da zero è sempre difficile perchè causa inesperienza di fanno molti errori..ideale è andare a lavoirare 3-4 anni da chi lo fa..imparare arte e poi provarci da solo. Cosi vedi chi sono i conferitori, i prezzi che ballano, i quantitativi, i macchinari , i processi, i clienti finali e i prezzi, le autorizzazioni e le rogne...e ti fai un'idea.

    Se invece parli di post- consumo domestico..è tutt'altro mestiere, materiale , filiera ed approccio.
    PRIMO..levati dala testa di fare tu la RACCOLTA.
    Il rifiuto è di proprieta del COmune o dell'azienda concessionaria incaricata della raccolta...e in base alla Convenzione con Conai (che esiste di certo) c'è obbligo di conferimento a tale piatatforma..cioè di fatto il COmune viene pagato 400 euro tons pe rquanto conferisce, ma Conai è pure unico intermediario del Comune.
    Il Conai organizza le sue piattaforme convenzionando dei privati che dimostrano di avere idonei impinati di SELEZIONE per trattare la raccolta differenziata in quell'ambito territoriale.
    Le 2 cose vanno a braccetto, cioè I Comuni organzzano la raccolta in base alle esigenze del Selezionatore ...Il Selezionatore cerca di attrezzarsi in base al tipo di raccolta che si fa in una certa area territoriale.
    Nel LAzio sono a Pomezia, Colleferro, Viterbo
    Poi ci son dei CC Centri COmprensoriali che ricevono la raccolta differenziata e possono:
    - selezionare materiale s ela raccolta è multimaterale
    - fare una pulizia iniziale per eliminare rifiuti non imballaggi (in Europa per legge si raccolgono solo imballaggi)
    - pressare
    Quello che esce poi va ai centri di Selezione (chi fa raccolta monomateriale ed pè vicino al Selezionatore puo anche conferire senza passare dal CC)

    Il Selezinatore separa i materiali per polimero /colore/consistenza...e viene pagato dal Cnai per questo lavoro..quel che esce è di proprieta di COnai che lo VENDE con ASTE al miglior offernte (Riciclatore) che lo compra e ne fa quel che vuole.

    Quindi prima dovresti decidere se fare il CC , il Selezionatore o il Riciclatore.
    Il CC sopravvive se fa accordi coi COmuni che fanno raccolta multimateriale
    il Slezinatore sopravvive solo se fa accordo col COnai
    Il Riciclatore sta sul mercato..compra un materiale , trasforma, vende il prodotto che decide di fare.

    Come vedi la cosa è complessa e per chi non ha alcuna esperienza, ostica.
    Pensa che un impinato di Seleziona costa magari 4 mio di euro..e prima lo devi fare ..POI aspettare Bando per essere selezionato..poi passare loro selelzione..poi avere ok..e poi competere con altri selezinatori vicini per accapparrarti il flusso di alcuni CC e/o COmuni..auguri.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  3. #135
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Spazio ecologico che compra i rifiuti

    Ciao, tutti. E' da tempo che non partecipo alla discussione. E adesso per caso scopro che a Orbassano (TO) ci sia lo spazio che riceve da cittadini rifiuti separati pagando in buoni spesa. Anni fa questo progetto (Recoplastica) sembrava una bufala. Adesso sembra che funzioni. Per me, è la via più fattibile, onesta (che premia davvero cittadini diligenti) e efficace.
    Qualcuno ha notizie più dettagliate su questo progetto?
    Il sito è Spazio Ecologico - Homepage

  4. #136
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    ma poi il negoziante "incassa" il buono da SPAZIO ECOLOGICO?

    Secondo me no..e quindi è solo una forma di pubblicità che "sfrutta" un mezzo (il rifiuto).
    Cioè...io negoziante entro nle sistema perche poi con un buono da 1 euro magari ti vendo aperitivo da 6 euro ..che tu avresti bevuto altrove (sotto casa) se non avevi il buono da spendere.

    Il "raccolto" sarò poi conferito alla raccolta differenziata a cura del centro.. probabilmente con un prelievo abbinato allo svuotamento dei rispettivi cassonetti della zona in cui è posto il centro.

    Insomma, il COmune avrà comunque i costi della raccolta (ma anche i guadagni dei Contributi sulla raccolta differenziata, che non sono trascurabili) .

    Non voglio dire che sia inutile..trovo solo curioso che si debba essere incntivati a fare una cosa che saremmo obbligati a fare e che dovremmo sentire come necessario fare, e cioè usare la campana della differenziata.Se usata, mi pare che essa non comporti nessun svantaggio rispetto al conferimento presso il "centro".. vero che mi danno uno sconto..ma lo devo anche portare..in macchina..inquino..spendo in benzina..quando magari ogni giorno ho 3 campane a 50 metri da casa...

    Però se "aiuta" i piu pigri e negligenti, che devono monetizzare tutto altrimenti buttano la roba dal finestrino dell'auto..ben venga
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  5. #137
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ***citazione integrale rimossa. Violazione regola nr. 3d del regolamento del forum che invito a leggere nuovamente per evitare ulteriore sanzioni. ip tom***

    ciao sergeyb io con i miei ecocompattatori sono riuscito a trovare l'equilibrio giusto .. chiaro non sono rose e fiori come ti raccontano molti franchising ma se riesci a pianificare un buon progetto i risultati si vedono come ad esempio nel link da te postato!!
    Ultima modifica di iP Tom; 11-11-2016 a 19:17

  6. #138
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Cosa ne pensate di borsino rifiuti ?

    Grazie a tutti per i precedenti interventi.

    Che ne pensate di Borsino Rifiuti? BORSINO RIFIUTI - Il portale dei rifiuti, inserisci un annuncio, fai il miglior prezzo per acquisto o ritiro dei rifiuti, consulta i prezzi delle materie prime, trova l'ecocentro piu vicino a te

    Come funziona il loro business model?

    Perché loro comprano rifiuti da privati?

    Grazie,

    Andrea

  7. #139
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    benvenuto.
    effettivamente il riciclo rappresenta il buon senso...ho acquistato una birra in bottiglia di vetro e trovo assurdo doverla mettere nella raccolta differenziata del vetro dove viene distrutta, fusa, rifatta come bottiglia per la birra!
    meglio venga raccolta, lavata e riutilizzata tout court!

  8. #140
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    buonuomo scrive:

    "bottiglia per la birra!
    meglio venga raccolta, lavata e riutilizzata tout court!"


    La logica dice esattamente come stai dicendo/proponendo tu, ma sai che la logica nel senso di ragionamento eco-sostenibile, risponde ad altri requisiti; quello che noi vediamo di immediata utilità, se però la vedi con gli occhi dei nostri competenti di macro economia, vedrai che le cose non sono così semplici, conviene raccogliere il riciclabile e ritrasformarlo in manufatti. Gli altoforni delle vetrerie, per essere mantenuti a temperatura operativa, consumano un sacco di energia e dico, solo per mantenerli a temperatura senza per forza fondere del materiale, quindi, che facciamo una fonderia per il vetro dimensionata per un migliaio di bottiglie la settimana, giusto per mantenere il "parco" bottiglie sane?... Non conviene, è antieconomico e fuori da ogni visione industriale... i grandi numeri impongono di queste "stranezze" e ciò, vale per ogni materiale che si intende recuperare e riciclare. Tornare al vuoto a rendere è una soluzione che va nel verso giusto... secondo spirito ecologico ed energetico... nooo, non funziona... non deve funzionare! E poi, dei nostri familiari, chi si accollerebbe l'impegno a raccogliere i vuoti a rendere, impostarli nella rastrelliera e poi... portarli presso il furgone che li ritira?... Chi?... TU ed IO!!... I giovani ce li tirano in fronte i vuoti a rendere... poi, l'esperimento è sempre possibile, basta incentivare la cosa... ma dico, incentivo visibile ed immediato... com'era ai tempi nostri


    f.sco

  9. #141
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora perchè in Germania lo fanno? ... e di birra ne vendono decisamente più che qui. Comprando bottiglie importate non è raro trovare i 'segni' del vuoto a rendere. Magari qualche vetreria chiuderà (con buon beneficio per l'ambiente), un po' come sta succedendo per le discariche, se ne fanno sempre meno ma sorgono impianti di trattamento edei rifiuti.

  10. #142
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    In Germania lo fanno perché se riporti il vuoto ti danno dei soldi
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

  11. #143
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    ... e soprattutto si fa pagando una maggiorazione all'acquisto che viene ridata alla restituzione del reso. Però i negozianti si lamentano... sia perchè sono obbligati a riprendere e pagare il reso anche se non hanno venduto loro la bottiglia (e questo vuol dire riprendersi i soldi solo al ritiro da parte delle case), sia per lo spazio necessario allo stoccaggio che per il tempo non pagato necessario a dividere le bottiglie per marca. Infatti, quasi tutte le bottiglie hanno forme particolari o hanno stampata sul vetro la marca, ed ogni azienda si riprende e paga solo le sue.

    Inoltre, questo non elimina la raccolta del vetro: non solo ci saranno sempre le bottiglie rotte, ma anche tutti gli altri tipi di vetro che non hanno il reso. Vetri di finestra, bicchieri e stoviglie di vetro, specchi, bicchieri etc ci saranno comunque. Poi, ci saranno comunque gli scarti nella fabbrica che imbottiglia...

    L'unico motivo che consentirebbe ora di usare questo sistema è la disponibilità attuale di sistemi di visione con telecamere ad alta velocità che vedono i difetti e le contaminazioni nelle bottiglie da riciclare. Chi ha la mia età si ricorda le bottiglie con le zampe di gallina all'interno e quelle con la vernice lasciata da qualcuno che le aveva usate per fare i campioni di colore, senza contare quelle mezze vuote o col contenuto avariato perchè il colletto di tenuta del tappo a corona era rotto dall'apribottiglie di chi le aveva usate per primo...
    Fu uno dei principali motivi dell'abbandono del riciclo, oltre ai segni che rimanevano sulle bottiglie.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  12. #144
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da livingreen Visualizza il messaggio
    ... Chi ha la mia età si ricorda le bottiglie con le zampe di gallina all'interno e quelle con la vernice lasciata da qualcuno che le aveva usate per fare i campioni di colore, senza contare quelle mezze vuote o col contenuto avariato perchè il colletto di tenuta del tappo a corona era rotto dall'apribottiglie di chi le aveva usate per primo...
    Fu uno dei principali motivi dell'abbandono del riciclo, oltre ai segni che rimanevano sulle bottiglie.
    Beh direi che anche solo per queste motivazioni si potrebbe dire addio al progetto del vuoto a rendere...

  13. #145
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Come ho detto, ora esistono sistemi di visione ad alta velocità in grado di vedere qualunque difetto e scartare i pezzi danneggiati. E' un bell'investimento ma si può fare, bisogna vedere se è sostenibile economicamente in rapporto ai vuoti che possono essere ancora utilizzati. Se lo scarto fosse eccessivo, tanto vale usare il sistema della raccolta e macinazione della differenziata.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  14. #146
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Qui HERA, se si conferisce in stazione ecologica, riconosceuno sconto sulla TASI, nel caso specifico delle bottiglie 14c/conferimento. Anche se credo ci sia un massimale annuo oltre cui non vanno. Solo che c'è il tedio di dover andare in isola ecologica.

  15. #147
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Come siamo messi ora che la Cina non compra più, smaltiamo in Africa,nel oceano,dove?Riciclaggio, dicono in USA, non è conveniente economicamente.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  16. #148
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Gli inceneritori con capacità residua credo inizieranno a bruciare più carta e plastica (riducendo quindi l'apporto di metano o gasolio necessario a mantenere temperature abbastanza alte da abbattere le diossine), il resto credo finirà nel terzo mondo.

  17. #149
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  18. RAD
Pagina 7 di 7 primaprima 1234567

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •