E-book domotica
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 28 primaprima 123456789101112131415161723 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 45 a 66 su 598

Discussione: Segnalazioni consumi eccessivi riscaldamento a pavimento - QUI SOLO ANOMALIE SU CONSUMI

  1. #45
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da gragra Visualizza il messaggio
    Allora, ecco cosa mi hanno consigliato:

    - abbassare la t di mandata della caldaia da 60 a 50/55 gradi;

    - quando ho chiesto di togliere il comando di spegnimento della pompa dai termostati si sono divisi... l'idraulico dice di no, altri sì ma non convintissimi e così me l'hanno lasciato dicendo che con la prossima stagione sarebbe tutto migliorato perchè il massetto sarà asciutto (è ormai 1 anno esatto che il massetto è fatto e a ottobre avevo acceso per 1 mese l'impianto).

    Alla fine: se tolgo fregandomene lo spegnimento della pompa dell'impianto di riscaldamento a pavimento (e tolgo quindi le valvole di chiusura ai sotto-circuiti idraulici), come comando lo spegnimento della pompa stessa ad es. nel periodo estivo? metto un interruttore a parte o avete altre idee più brillanti?
    Beh.. il bollitore nel mio caso è d'obbligo, visto i pannelli... se non sbaglio il bollitore è costato circa 3000 euro, ma è stato fatto prima del mio arrivo economico in casa.. quindi non so esattamente tutti i prezzi.

    Io ho fatto così, me ne sono fregato e ho provato.. togliere le testine non ci vuole nulla, le sganci e i circuiti rimangono aperti, metti il termostato per tenere bloccata la pompa accesa.. e puoi fare un test senza modificare praticamente nulla.

    Io la caldaia ce l'ho bassissima adesso, di picco arriva a 34° se non sbaglio con la curva climatica impostata.
    La mia caldaia ha 2 circuiti separati, una per l'acs, l'altra per il riscaldamento.
    Praticamente l'acqua entra nel bollitore, si preriscalda nella serpentina e poi passa in caldaia, se non basta la caldaia l'aumenta dei gradi necessari.


    Secondo me... il massetto non asciutto.. è un po una scusa campata in aria.. però.. non essendo tecnico.. boh..

  2. #46
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da gragra Visualizza il messaggio
    - l'acqua della caldaia è impostata su 55°;
    E questo il problema del tuo impianto... il fatto che la caldaia non e' regolata climaticamente ma a punto fisso.

    Dovresti mettere la sonda esterna e regolare climaticamente la caldaia... se la caldaia funziona a punto fisso avra il ritorno ad una temperatura piuttosto alta e questo inficia il rendimento.

    Meno male che hai evitato che ti mettessero l'accumulo solare in carico ( cioe' scaldato dalla caldaia ) .. avresti vanificato con le dispersioni del boiler da 750 Lt., tutto l'apporto solare ;-) .

    Non e' il termostato che deve regolare la T interna di una casa ( soprattutto se ha i pannelli radianti a pavimento )... perdi di efficienza e in confort.

    Altro suggerimento... fai mettere se possibile l'aspirazione dell'aria concentrica con l'evacuazione dei fumi.. si recupera una quantita di energia tuttaltro che trascurabile ( ogni marca di caldaie ha in catalogo un kit che permette questo ).

    Ciao,
    F.
    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

  3. #47
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Eccomi qui. Grazie per tutte le risposte e suggerimenti.
    Rispondo con ordine.

    @endymion70:
    la caldaia è a condensazione e produce differenziata ACS e riscaldamento (poi in realtà i circuiti di riscaldamento sono 2, 1 per i pannelli a pavimento e 1 per i termoarredi nei bagni). La temperatura di ritorno... non saprei come si vede! Però, e qui potrei dire anche una grossa castroneria, ieri è venuto il termotecnico a farmi una regolazione e controllo di caldaia/boiler e gli ho sentito dire che la temperatura a cui era impostata (non so quale) era di 35°, ma sul display della °t di mandata io ho ora 50°. Purtroppo c'era mia moglie a casa e non io, quindi non so dire a cosa si riferisse.

    @fringui:
    per le testine non c'è problema, l'idraulico stesso mi aveva mostrato in fase di realizzazione dell'impianto come fare, dato che mi ha detto che poteva anche accadere che si bloccassero col tempo e quindi voleva farmi vedere come intervenire d'urgenza in quei casi; non so come fare con la pompa a dire la verità, dato che non saprei come cambiare i collegamenti dei termostati per non spegnere la pompa ma solo la caldaia.

    @fcattaneo:
    i termostati li ho messi perchè nell'impianto a riscaldamento della vecchia casa (non tanto la mia che era piccolina, ma la casa dei suoceri che era molto grande) c'erano punti molto più freddi e punti troppo caldi con il sistema con sonda esterna senza termostato interno. allora ho voluto io i termostati in modo da ottenere un risultato più omogeneo. ovvio che una volta impostati non li tocco più (non vario continuamente perchè so che è deleterio anche in termini economici).
    io il boiler ce l'ho da 250 l, è fringui che ce l'ha da 750 però il concetto è analogo: non volevo scaldare continuamente 250 l d'acqua...
    per il punto fisso, bò, adesso l'ho abbassato ulteriormente, vedremo.
    invece non conosco la storia dell'aspirazione dell'aria concentrica: cosa è e come funziona?

    per il momento di nuovo grazie!

  4. #48
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da gragra Visualizza il messaggio
    Eccomi qui. Grazie per tutte le risposte e suggerimenti.
    Rispondo con ordine.


    @fringui:
    per le testine non c'è problema, l'idraulico stesso mi aveva mostrato in fase di realizzazione dell'impianto come fare, dato che mi ha detto che poteva anche accadere che si bloccassero col tempo e quindi voleva farmi vedere come intervenire d'urgenza in quei casi; non so come fare con la pompa a dire la verità, dato che non saprei come cambiare i collegamenti dei termostati per non spegnere la pompa ma solo la caldaia.
    Beh... in teoria la caldaia deve stare accesa fissa come la pompa... è lei che si regola per scaldare o no, se fosse impostata a 28°, ha comunque un delta, quindi farà tipo +-2.. quindi inizia a scaldare finchè l'acqua non è a 30, e non riparte finchè non è a 26.. quindi è si accesa fissa, ma non a fiamma continua.. ovvio che deve essere modulata da sonda esterna, altrimenti rischi di avere in casa 1000°

    Per regolare le zone fredde o calde devi usare i flussostati posti dall'altra parte rispetto alle testine, se in una stanza hai caldo parzializza leggermente il flusso.. dagli qualche giorno.. e poi intervieni nuovamente se necessario.
    Il pavimento ha un grosso pregio/difetto.. è veramente lento a regolarsi.

  5. #49
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da gragra Visualizza il messaggio

    @fcattaneo:
    i termostati li ho messi perchè nell'impianto a riscaldamento della vecchia casa (non tanto la mia che era piccolina, ma la casa dei suoceri che era molto grande) c'erano punti molto più freddi e punti troppo caldi con il sistema con sonda esterna senza termostato interno. allora ho voluto io i termostati in modo da ottenere un risultato più omogeneo.


    per il punto fisso, bò, adesso l'ho abbassato ulteriormente, vedremo.
    invece non conosco la storia dell'aspirazione dell'aria concentrica: cosa è e come funziona?

    per il momento di nuovo grazie!
    L'impianto va bilanciato stanza per stanza, agendo sulle regolazioni del distributore dell'impianto a pavimento e nel caso sia a termosifoni , mettendo delle termostatiche...

    L'aspirazione concentrica e' trattata parzialmente in questo articolo :
    Termosifoni, integrazione solare e condensazione.

    dove trovi anche una foto.

    Ciao,
    F.
    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

  6. #50
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    anche io mi associo alla domanda di gragra a cui non è seguita risposta:
    come faccio a spegnere la pompa quando non più necessario ? ovvero quando la sonda esterna spegne la caldaia per temperature esterne elevate ?

  7. #51
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da pachi Visualizza il messaggio
    anche io mi associo alla domanda di gragra a cui non è seguita risposta:
    come faccio a spegnere la pompa quando non più necessario ? ovvero quando la sonda esterna spegne la caldaia per temperature esterne elevate ?
    Per una corretta gestione dell'impianto serve una centralina climatica.
    Oppure, un semplice termostato o interruttore.

  8. #52
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    scusami, credo di non aver capito.
    premesso che ci sia la climatica (è una centralina che si compra a parte o è un opzional della caldaia?) è la centralina che spegne la caldaia e/o la pompa quando fuori è piena estate ???

  9. #53
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da pachi Visualizza il messaggio
    scusami, credo di non aver capito.
    premesso che ci sia la climatica (è una centralina che si compra a parte o è un opzional della caldaia?) è la centralina che spegne la caldaia e/o la pompa quando fuori è piena estate ???
    E' una centralina che si prende a parte... magari qualche caldaia ce l'ha ancora.. ma non saprei, ci vorrebbe uno che le vende.. magari lo sa

    La centralina capisce che il riscaldamento non è + necessario quando per tot giorni la temperatura non scende sotto un certo livello, idem per l'accensione, se la temperatura scende per un paio di giorni decide da sola che è ora di accendere, oppure tramite tasto gli dici tu che è estate o inverno... altra modalità potrebbe essere quello di impostarlo "a mano".
    La mia caldaia, come molte, ha l'impostazione estate/inverno.
    Da li comandi se deve accendersi o no quando sente l'impulso dai termostati.

    Spiego come ho testato il sistema riscaldamento sempre acceso:
    -Staccato tutte le testine e lasciate a penzoloni...
    -Impostato tutti i termostati a temperatura massima ( questo non vuol dire che ci arrivano...)
    -Impostata la temperatura con curva climatica giusta rispetto allo studio fatto in fase di progettazione per la temperatura massima a -15 esterno (41°)

    In questo modo la pompa del pavimento non si spegne mai e la caldaia si accende e spegne mantenendo la T nel pavimento costante e adattandola al variare della temperatura esterna, risultato: speso meno di riscaldamento, aumento del comfort e temperatura in casa più stabile.
    Nelle stanze dove faceva troppo caldo ho ridotto il flusso del pavimento, dove faceva freddo l'ho aperto.

  10. #54
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    cronologia delle operazioni.

    da estate a inverno:

    la centralina capisce che è ora di accendere la caldaia, lo fa, accende la pompa e fin qui OK; quando la T interna è prossima al set point del termostato, la centralina modula la fiamma in funzione della t esterna ma fino al limite della possibilità della caldaia di lavorare al minimo poi la spegne del tutto e la pompa continua sempre a girare e così via per tutto l’anno;

    da inverno e estate:
    sono sempre più lunghi i periodi di spegnimento della caldaia e meno quelli di accensione (ma la pompa gira sempre) finche arriva un giorno in cui la centralina dopo aver spento la caldaia non la fa più accendere ( salvo neve ad agosto! )…..e la pompa quando si SPEGNE ????
    C’è mica un opzione software sulla centralina che dice “quando al caldaia è spenta per più di x giorni, ferma anche la pompa?”

    Sai anche io sono in fase di implementazione riscaldamento a pavimento in BT + altri stacchi in AT e sto uscendo pazzo a cercare di capire il metodo migliore di funzionamento / regolazione.
    Tu come fai per il circuito ad AT ? credo di aver letto in questo o altri post che hai delle termostatiche, ma quando esse chiudono la pompa di tale circuito si spegne da sola ? (se c’è. o usi quella della caldaia ?)
    Ciao.

  11. #55
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da pachi Visualizza il messaggio
    Tu come fai per il circuito ad AT ? credo di aver letto in questo o altri post che hai delle termostatiche, ma quando esse chiudono la pompa di tale circuito si spegne da sola ? (se c’è. o usi quella della caldaia ?)
    Ciao.
    mi esprimo meglio
    quando le termostatiche si chiudono, la pompa di tale circuito (se c'è) come la fermi? o forse non c'è e lavori con quella della caldaia per il circuito AT e la secondaria per il BT ?

  12. #56
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    il mio impianto ha una decina di anni, nel frattempo le cose sono cambiate un pochino.
    il mio impianto ha sonda esterna e due circuiti, uno per i termosifoni al seminterrato e gli scaldasalviette dei bagni e uno per i pannelli radianti.
    il primo ha temperatura variabile direttamente controllata dalla temperatura di caldaia, il secondo ha una valvola a 3 vie motorizzata controllata dalla caldaia, entrambi i circuiti variano la temperatura in base a quella esterna e vengono gestiti direttamente dalla caldaia.
    Quando inizia a fare freddo vadi in caldaia e giro la manopolina da solo acs a acs + riscaldamento, quando è finita la stagione rimetto su acs e basta...

    sicuramente ora esistono sistemi che gestiscono in automatico, ma farsi lo sbatti due volte all'anno non mi sembra eccessivo, per il resto del tempo la pompa dei pannelli gira sempre, quelle di scaldasalviette e termosifoni vengono invece gestite da normalissim termostati

  13. #57
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da pachi Visualizza il messaggio
    mi esprimo meglio
    quando le termostatiche si chiudono, la pompa di tale circuito (se c'è) come la fermi? o forse non c'è e lavori con quella della caldaia per il circuito AT e la secondaria per il BT ?
    Le mie vecchie termostatiche erano in parallelo, avevo 3 termostati che funzionavano con 3 zone (N testine per ogni termostato) e la pompa era comandata dal termostato.
    Tutte e 3 i termostati davano corrente ad un relè che azionava la pompa e davano corrente alle testine del gruppo.
    Quando nessun termostato "chiudeva il circuito" elettrico, il relè non scattava e la pompa stava ferma...

    Sinceramente per la centralina non so.. prova a fare una ricerca su internet.. magari qualche manuale spiega per filo e per segno come una centralina passa da estate a inverno e viceversa in modo automatico...

    Io la mia me la sto facendo.. e i passaggi da estate a inverno li faccio ancora manualmente ma ho introdotto pure privamera/autunno.. dato che ho i pannelli e prossimamente la termostufa, ho previsto una condizione di pompa accesa ma senza far andare la caldaia, i pannelli riescono a coprire senza problemi 12 ore di riscaldamento.. e le altre, se necessario, le copro con la termostufa. (ps è da 1 mese che la mia caldaia a gas è su estate, vado solo a pannelli, non ho ancora la termostufa... tranne settimana scorsa che ho acceso la caldaia 3 giorni per mancanza prolungata del sole)

    Me era rivolta a me la domanda?

  14. #58
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fcattaneo Visualizza il messaggio
    L'impianto va bilanciato stanza per stanza, agendo sulle regolazioni del distributore dell'impianto a pavimento e nel caso sia a termosifoni , mettendo delle termostatiche...

    L'aspirazione concentrica e' trattata parzialmente in questo articolo :
    Termosifoni, integrazione solare e condensazione.

    dove trovi anche una foto.

    Ciao,
    F.
    L'installatore dei pannelli a pavimento è venuto 2 volte a tararmi l'impianto. Infatti mi regolava i flussi in base a quanto io gli dicevo sulle zone più fredde o più calde (a senzazione ma anche rilevate misurando le temperature nelle varie zone della casa).

    L'aspirazione concentrinca... spero di averla (chiederò all'idraulico) visto che l'idraulico e caldaista mi hanno venduto il sistema caldaia/riscaldamento dicendo che con qell'impianto i fumi uscivano a t prossime a quella esterna.

    Oramai l'impianto ce l'ho così, devo solo cercare di ottimizzarlo senza spendere ancora cifre importanti: ora ho il mutuo da pagare

    @fringui:
    mi sono spiegato male. la caldaia è sempre accesa (ha la solita funzione solo ACS/ACS+riscaldamento/solo riscaldamento), è il bruciatore che viene spento quando i termostati sono "in temperatura" e la riaccendono quando 1 termostato almeno segnala necessità di riscaldare l'ambiente.


    io di pompe ne ho sicuramente 2: una alla caldaia, una all'impianto di riscaldamento a pavimento.

  15. #59
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da pachi Visualizza il messaggio
    e la pompa quando si SPEGNE ????
    ...la pompa si spegne da sola quando la centralina, in base alla T int. ed alla T ext reputa che non ci sia più bisogno di farla girare; la mia vaillant funziona così. Normalmente la pompa gira sempre, e la caldaia si accende e modula e si spegne in funzione della T (quando la caldaia è spenta il messaggio è: 'NESSUN FABBISOGNO DI CALORE').
    Quando la T ext sale, circa sopra i 15-16 gradi, e la T interna è >= 20° (temperatura impostata),anche la pompa si ferma ed il messaggio diventa: 'VALORE TEORICO TEMPERATURA MANDATA INFERIORE a 20 °'. In questo momento è spenta.
    La centralina in questione è montata in ambiente e 'sente' anche la T interna. All'inizio era montata in caldaia,ed in questo caso lavorava solo con la T ext, ma mi sembra lavori meglio così. Ed è un modello base, niente di fantascientifico.
    Ah, nessuna miscelazione, T di mandata regolata dalla caldaia, max 35°, impianto tutto a bassa T.
    Soddisfatto del confort, per i consumi non ho anora dati attendibili.
    Marco

  16. #60
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da matiux Visualizza il messaggio
    ...

    Ah, nessuna miscelazione, T di mandata regolata dalla caldaia, max 35°, impianto tutto a bassa T.
    Soddisfatto del confort, per i consumi non ho anora dati attendibili.
    Marco
    P.S. questa la mia caldaia a condensazione (modello F24E)
    http://www.saunierduval.it/pdf/thema_condens.pdf

    a cui ho abbinato questo accumulatore e pannelli (modello Helioset 250C)
    http://80.247.76.107/sd/area_downloa...i/HelioSet.pdf

    Ciao!

  17. #61
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da matiux Visualizza il messaggio
    Ah, nessuna miscelazione, T di mandata regolata dalla caldaia, max 35°, impianto tutto a bassa T.
    Soddisfatto del confort, per i consumi non ho anora dati attendibili.
    Marco
    Nel mio caso la miscelatrice è d'obbligo visti i pannelli solari, termostufa e l'accumulo.

    PS non hai mai letto il contatore?

  18. #62
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    il tuo Kit solare drain back mi ricorda tanto il mio Aurostep 250.... ti trovi bene? (io si...)
    però ho il serpentino alto con cui la caldaia carica la parte superiore, e solo la parte superiore!, ad orari. Per dire della stratificazione, quando il sensore alto segna 50° o più, quello basso dove carica il solare resta tranquillamente fermo alla temp dell'acquedotto (12, 15°).
    Per la lettura del contatore non sono stato sistematico... aspetto di ripartire in autunno con i conteggi.
    Ciao

  19. #63
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da matiux Visualizza il messaggio
    il tuo Kit solare drain back mi ricorda tanto il mio Aurostep 250.... ti trovi bene? (io si...)
    però ho il serpentino alto con cui la caldaia carica la parte superiore, e solo la parte superiore!, ad orari. Per dire della stratificazione, quando il sensore alto segna 50° o più, quello basso dove carica il solare resta tranquillamente fermo alla temp dell'acquedotto (12, 15°).
    Per la lettura del contatore non sono stato sistematico... aspetto di ripartire in autunno con i conteggi.
    Ciao
    Lo può fare anche la mia ma non l'ho attivata (non voglio in nessun caso scaldare l'accumulo a gas);
    invece ho visto che il mio kit solare può funzionare ad orari; mi chiedo a cosa serva, però non mi rispondo: io l'ho impostato in continuo.

    Non sono contento per il sistema nel suo complesso solo per il fatto che sto spendendo molto in bollette; questo ha fatto passare in secondo piano il circuito ACS dei pannelli/accumulo che uso da soli 15 gg.
    Però sabato alle 16:00 avevo l'accumulo a 46° con una giornata nuvolosa, con solo qualche rara e breve schiarita.

  20. #64
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da matiux Visualizza il messaggio
    il tuo Kit solare drain back mi ricorda tanto il mio Aurostep 250.... ti trovi bene? (io si...)
    però ho il serpentino alto con cui la caldaia carica la parte superiore, e solo la parte superiore!, ad orari. Per dire della stratificazione, quando il sensore alto segna 50° o più, quello basso dove carica il solare resta tranquillamente fermo alla temp dell'acquedotto (12, 15°).
    Per la lettura del contatore non sono stato sistematico... aspetto di ripartire in autunno con i conteggi.
    Ciao
    Il bollitore io l'ho "girato"
    Ora dentro non ho più l'acs, ma l'acqua del riscaldamento a pavimento, l'acs si preriscalda nella serpentina superiore... anche la caldaia, che prima era nella serpentina ora è diretta nel bollitore, scalda in un botto meno, condensa decisamente di più e in molto meno tempo scalda gran parte del bollitore. Anche i pannelli in inverno, ovviamente quando c'è il sole, riescono a fare 10/12 ore di riscaldamento senza far attaccare la caldaia minimamente.. un netto risparmio, vedremo l'inverno prossimo con l'impianto completato al 100% per tutto l'inverno l'effettiva resa...

    PS. se scarichi il mio software nel grafico vedi la resa di oggi dei pannelli...

  21. #65
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fringui Visualizza il messaggio
    Il bollitore io l'ho "girato"
    Sì ma tu sei un caso a parte

    Non sono in molti ad avere un mega accumulo collegato a tutta quella superficie di pannelli solari per il riscaldamento.

    P.S. In che zona sei? Io nella palude padana in inverno credo non riuscirei a scaldare nemmeno l'acqua per il thè. Soprattutto nell'ultimo inverno che è tornato a livelli "tradizionali" (freddo intenso e cielo coperto con molte giornate di innevamento); manca solo la nebbia di 20 anni fa e siamo a posto...

  22. #66
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da gragra Visualizza il messaggio
    Sì ma tu sei un caso a parte

    Non sono in molti ad avere un mega accumulo collegato a tutta quella superficie di pannelli solari per il riscaldamento.

    P.S. In che zona sei? Io nella palude padana in inverno credo non riuscirei a scaldare nemmeno l'acqua per il thè. Soprattutto nell'ultimo inverno che è tornato a livelli "tradizionali" (freddo intenso e cielo coperto con molte giornate di innevamento); manca solo la nebbia di 20 anni fa e siamo a posto...
    Beh... sono un po + a nord di te, in cima al lago maggiore, meno di 1km dalla svizzera.
    Zona abbastanza soleggiata, però calcola che sono sotto la montagna e il sole non fa come in pianura dalla mattina alla sera, ma in inverno alle 14 il sole già sparisce dai pannelli.
    Con il bollitore collegato così i pannelli in pieno inverno mi portano senza problemi il bollitore, TUTTO a 30° circa.. quindi se fuori non ci sono -15° basta e avanza per coprire circa 12 ore di riscaldamento.
    Sinceramente ho fatto 2 conti, scaldare l'acqua per lavarmi con i pannelli mi sembrava ridicolo, a meno che in casa non sei in 15 spendi sicuramente di più per scaldare che per lavare.
    Togliere 12 ore di gas fa ammortizzare molto più velocemente l'impianto che in docce. Inoltre, con l'impianto configurato così (ora) riesco a spegnere 2 mesi prima la caldaia.. e accenderla molto tardi.. soprattutto se contribuisco con un paio d'ore di termostufa.
    Ho fatto dei conti, ovviamente molto spannometrici, usando i dati tecnici e approssimando per difetto tutto... con circa 2/3 ore di termostufa alla sera e una giornata di sole, anche in pieno inverno copro senza problemi 24h di riscaldamento..

    Com'era configurato prima.. avevo la doccia gratis d'estate.. anzi.. non sapevo dove buttare l'acqua calda.. e in inverno il contributo era, se non ridicolo.. quasi.
    Anche com'era collegata la caldaia rendeva pochissimo, in serpentina praticamente non condensava perchè il ritorno era molto alto.. e per scaldare il bollitore a magno maria (con serpentina) ci voleva diverso tempo e non a bassa temperatura, invece ora, ho fatto prove nei 3 giorni che ho dovuto accendere... in solo 10 minuti scalda mezzo bollitore a 30° e i consumi di gas sono parecchio bassi, tipo 3/4mc di gas in 24 ore di riscaldamento acceso.

    Come già detto.. per un test al 100% attendo il prossimo inverno..

Pagina 3 di 28 primaprima 123456789101112131415161723 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Segnalazioni anomalie su consumi (assorbimenti) elettrici casalinghi: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da Cib1 nel forum Elettrodomestici e apparecchiature elettriche/elettroniche domestiche
    Risposte: 376
    Ultimo messaggio: 27-02-2016, 16:49
  2. anomalie pressione puffer su impianto di riscaldamento
    Da grandegiò nel forum Solare TERMICO
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 05-02-2015, 15:03
  3. GPL, riscaldamento a pavimento, consumi
    Da defmaka nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 01-02-2010, 06:29
  4. Consumi frigorifero... e non solo
    Da peppolone nel forum Elettrodomestici e apparecchiature elettriche/elettroniche domestiche
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 29-11-2009, 15:33
  5. Segnalazioni di anomalie
    Da mariomaggi nel forum Comunicazioni al Forum e dal Forum
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 16-09-2007, 08:17

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •