Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 8 di 8 primaprima 12345678
Visualizzazione dei risultati da 155 a 157 su 157

Discussione: Consiglio impostazioni riscaldamento a pavimento.

  1. #155
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Forse 20 è un po’ troppo poco, se mai dovesse arrivare a 20,1 prima di ripartire, impiegheresti molto tempo a tornare a regime

  2. #156
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da subitomauro Visualizza il messaggio
    guarda a quanto è impostata l'isteresi del riscaldamento...cioè quanto puo salire e scendere dalla t impostata.
    sembra impostata a un intervallo troppo ampio visto il problema che lamenti...

    non chiedere a me come si fa perche tu hai il libretto di istruzioni e io no
    la caldaia ha due impostazioni ovvero
    il tempo di intervallo fra accensione e riaccendi e del bruciatore, che ho impostato a 3 minuti

    poi c’è una seconda impostazione che credo sia quella che mi indicavi tu ovvero Differenza tra la temperatura di mandata attuale e la temperatura di mandata nominale che permette di impostare una temperatura da 0 gradi a 30 gradi...
    Attualmente è a 6 ma non mi sembra venga rispettata.... forse perché il circolatore non smaltisce velocemente iL calore prodotto e quindi arrivato a 45 gradi spegne il bruciatore? Che per impostazione poi non può riaccendersi prima di 3 minuti....




    2.3b
    Intervallo di tempo tra l'accensione e la riaccensione del bruciatore
    • 3 ... 10 ... 45 minuti
    L'intervallo di tempo determina il tempo di attesa minimo tra l'accensione e la riaccensione del bruciatore.


    2.3C
    Intervallo di temperatura per spegni- mento e riaccensione del bruciatore
    • 0 ... 6 ... 30 Kelvin
    Differenza tra la temperatura di mandata attuale e la temperatura di mandata nominale che determina l'accensione del bruciatore.

  3. #157
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Altorn Visualizza il messaggio
    Buongiorno,
    abito in un condominio con caldaia centralizzata ed ho un appartamento di 120mq suddiviso in 4 camere con 4 termostati diversi e un sistema radiante separato per ogni stanza.
    Dalle verifiche che ho effettuato la temperatura di mandata è di 38 gradi e a quanto pare non ho la possibilità di modificarla se non chiudere completamente il collettore ma a questo punto rimarrei senza riscaldamenti.

    Vi posto un immagine dell'attuale impianto a grandi linee.
    Ho letto su diversi forum che per il risparmio energetico è necessario farli andare sempre a basso regime. Possiedo dei cronotermostati della fantini cosmi ed attualmente ho configurato una temperatura manuale di 21.5 gradi. Se scende al di sotto dei 21.5 si accendono, una volta accesi la temperatura la porta fino 21.8 / 22.

    Il problema è che poi per scendere nuovamente sotto ai 21.5 passa anche tutta la notte se non di più. In questo modo il pavimento mi rimane completamente freddo ed immagino che quando si andranno a riaccendere il consumo sia doppio.
    Allego immagine dell'impianto.

    Sul cronotermostato ho la possibilità di configurare lo scenario manuale, automatico o con programmi orari. Una Tmin e una Tmax nel caso dei programmi. Il desiderato è ovviamente abbattere i costi.
    Si fa presente che se solo un cronotermostato è attivo di conseguenza anche il pavimento dei 2 bagni e scalda salviette partono.

    Potreste consigliarmi qualche configurazione?
    Grazie
    Sono nella tua stessa situazione, e presumo che il tuo appartamento sia di nuova costruzione. Sono impianti pensati male, c'ho perso il sonno per trovare il giusto compromesso.
    Verifica che nell'area comune dell'impianto (dove hai i contabilizzatori) ci sia una valvola termostatica per regolare la mandata. Troverei strano che non ci fosse.
    Io ho rimosso le testine termostatiche, regolato i circuiti, abbassato la mandata a 27. Faccio andare 1 ora dalle 4 alle 5 e dalle 16 alle 17 così da non lasciare che il pavimento si raffreddi. Il resto lo fanno i termostati se serve, tutti collegati in parallelo.

Pagina 8 di 8 primaprima 12345678

Discussioni simili

  1. Risposte: 42
    Ultimo messaggio: 02-05-2015, 18:58
  2. Consiglio materiale isolante tra frigo e pavimento con riscaldamento a terra
    Da benz83 nel forum Elettrodomestici e apparecchiature elettriche/elettroniche domestiche
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 26-09-2013, 17:15
  3. Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 24-01-2013, 10:08
  4. consiglio regolazione riscaldamento pavimento
    Da jack_norton nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 10-03-2008, 09:18
  5. consiglio: riscaldamento pavimento+stufa pellet
    Da jack_norton nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 23-02-2008, 23:59

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •