Mi Piace! Mi Piace!:  114
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  27
Pagina 9 di 15 primaprima 123456789101112131415 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 161 a 180 su 284

Discussione: ENERGIA ELETTRICA: mix energetico e confronto bollette

  1. #161
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito



    L'Italia non è messa male in quanto a rete elettrica; la Germania è certamente più in affanno, con l'eolico nel nord e i maggiori utilizzatori nel sud.
    Leggevo (non ho il link adesso) che spesso l'energia per andare da nord a sud, prendeva vie estere perché le linee interne sono sature. Questo è un rapporto del 2017: Energia in Germania - Ministero Federale degli Affari Esteri

    Anche loro stanno programmando l'uscita dalle fonti più inquinanti (carbone... e ne usano molto) ma occorrono anni di programmazione:
    Antracite: la Germania iniziera a chiudere le centrali dal 2020 | Rinnovabili

    E intanto per stabilizzare la rete si iniziano a provare le varie tecnologie: Rinnovabili, la rete elettrica tedesca si affida allo storage - Energia Oltre
    Come anche Musk ha fatto in Australia per stabilizzare una parte della rete: La mega batteria della Tesla che ha salvato l’Australia da un drammatico blackout – Business Insider Italia

    Diciamo che un po' in tutto il mondo si sta provando a cambiare, ma il cambiamento è sempre difficile..... gli interessi economici sono enormi, tali da incentivare guerre e guerriglie coni il fine non dichiarato di mantenere i propri privilegi o proteggere i propri interessi negando l'ovvietà (chissà perché mi viene in mente il presidente amiricano... che bisticcia con un paese produttore di greggio per mantenere alto il prezzo del petrolio e così la produzione di shale oil amiricana può continuare... altrimenti andrebbe fuori mercato e lui non potrebbe dire che sono autosufficienti).
    - AGGIORNAMENTO A GENNAIO 2020 -
    Per il foglio di calcolo con costi e confronti delle tariffe elettriche

  2. #162
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Certo, tutto condivisibile. Resta il fatto che rispetto ad una decina di anni a questa parte, da noi la situazione e' radicalmente cambiata. Sono sicuro che il cambiamento procedera', pure a passo piu' spedito del previsto. Ed ora come allora, il tutto avverra' in contrasto alle cupe visioni di si dedica ad illustrare solo difficolta'. Che e' proprio l'esercizio che non porta alcun cambiamento.

  3. #163
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Non dimentichiamo che pur avendo poco petrolio siamo il paese dell'ENI...

    Le rinnovabili tendenzialmente frantumano il possesso sia delle fonti energetiche che delle centrali, quindi rendono più difficile continuare a fare profitti enormi, sia legalmente che illegalmente.
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  4. #164
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fedonis Visualizza il messaggio
    Deep, pero' dai, questa e' una generalizzazione derivante dal tuo punto di vista. Se tutti chiedessimo 100% green, ovviamente non ci sarebbe la possibilita'. Ma si creerebbe pressione e nel giro di qualche anno, la percentuale rinnovabile salirebbe ulteriormente. Chiaro che dobbiamo prevedere dei tempi tecnici per assistere ad un ampliamento ben gestito. Su questo concordo con voi. Ma non ci dobbiamo piegare né tantomeno adattare alla situazione.
    È questo che sto cercando di spiegare. L'energia green c'è perché in qualche modo conviene A LORO e di riflesso a noi, non perché c'è richiesta. A me sembra tutto una lavata di faccia(ta), come ho detto, se io che abito in sicilia decidessi di avere energia green, di certo non per me o mille di me metteranno un campo fv o eolico, semplicemente mi girano quello che c'è. Che poi, se uno volesse fare realmente la differenza, dovrebbe mangiare meno carne, buttare le magliette solo se bucate ed evitare di fare crociere.

  5. #165

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    ecco i trimestrali di engie :
    479 +494 -196;
    518-157, 436-170;
    375-205 ;
    394-152;
    Ho simulato il prezzo rispetto alla MT con il prezzo (SPETTACOLARE) di 0,0325€ :
    hai speso 354,31€
    in MT avresti speso circa 416€
    hai risparmiato circa 61€.

    Per regolarti nel primo trimestre 2020 in MT pagheresti 2,5740cent in più rispetto alla tariffa attuale che hai.
    FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

  6. #166
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    si è quella la spesa ma questo nel 2019, quello che ho notato che è cresciuta di più la MT nel 2019, comunque se avessi fatto quel contratto anche sul POD del FV con lo SSP sarei andato alla pari della spesa.
    Sono curioso di vedere cosa mi proporranno a scadenza , giugno.
    Il distacco abissale è con A2A che veramente aveva una tariffa molto Alta.
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 4 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  7. #167
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da deepdark Visualizza il messaggio
    L'energia green c'è perché in qualche modo conviene A LORO e di riflesso a noi
    Beh no, l'energia green c'e' (e sempre in quota maggiore) per vari motivi, legati principalmente alla necessita' di contenere il GW e la qualita' dell'aria. Sicuramente sei al corrente del fatto che produrre energia con fossili e carbone, oltre il resto dell'indotto inquinante che deriva da trasporto su gomma, biomassa, etc etc provoca, a causa delle polveri sottili, oltre 600.000 morti l'anno nella sola UE. Quindi, l'esigenza, nasce per questo motivo, non per altro. Da qui si sono innestate tutte le varie detrazioni fiscali e conti energia per poter integrare gli impianti fv privati nella rete elettrica. Poi scusami, LORO chi? Tieni presente che tutti respiriamo ed abbiamo figli (compresi loro, che non sono una entita' astratta, ma gente come noi). Ritengo che sia bene pensare a salvaguardare quel poco che e' rimasto a loro beneficio. Peraltro, non e' che avendo 100% green io pago di piu'. Semplicemente il mio fornitore lavora solo con rinnovabili. In ogni caso, e' e resta una assoluta necessita', oltre che un impegno governativo preso a livello europeo ed internazionale quello di passare al 100% green. Chiaramente ci vorra' un po' di tempo, ma accadra' esattamente questo.
    A me sembra tutto una lavata di faccia(ta),
    Ti sembra male, perche' lo ripeto di nuovo, se c'e' richiesta di un bene, questo bene verra' prodotto nel minor tempo possibile. Nello specifico caso, visto che ci sono impegni ed obblighi a livello centrale belli che firmati, verra' comunque prodotto. Ma se c'e' richiesta, muoveranno il culetto piu' velocemente. (perdonate ma credo che l'espressione renda l'idea). La stessa riforma delle tariffe elettriche, fa parte di questa pianificazione di ampio respiro che dovrebbe (il condizionale e' d'obbligo) favorire il passaggio in ambiente domestico, da combustibili fossile o biomassa ad elettrico, cosi' come gli sgravi, incentivi e detrazioni per lavori a casa, isolamento, miglioramento energetico etc etc.. E' palese che e' una sinergia di azioni che tendono a questo. Non si deve essere uno scienziato per capire che e' una cosa che va di pari passo, come non si puo' pensare che tutto questo derivi da bonta' divina.
    Che poi, se uno volesse fare realmente la differenza, dovrebbe mangiare meno carne, buttare le magliette solo se bucate ed evitare di fare crociere.
    Qui entriamo in un discorso piu' ampio, ma ovviamente hai ragione. Resta il fatto che, non mi pare una buona scusa per non mettere in atto tutta una serie di correttivi che daranno risultati. Se si ragionasse come tu stai proponendo, lasciamo perdere tutto. Tanto dobbiamo morire…

  8. #168
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Dobbiamo convincerci che produrre energia pulita è possibile, lo facciamo tutti i giorni con il nostro FV , ne potremmo produrre molto di più se tutti capissimo che è fattibile facilmente ed anche poco costosa.
    Personalmente guardo con favore ad ogni forma di energia che non sfrutti i fossili ma il futuro si giocherà su come immagazzinare in poco spazio ed a basso costo, tutta l'energia che possiamo ottenere dal sole, dal vento e dall'acqua.
    Sono scettico che ci si possa riuscire con le attuali batterie, speriamo in un loro sviluppo di capacità a breve.
    Ma l'energia pulita c'è e se ne può avere tanta e gratis ovunque ci sia cielo aperto, sulle bollette che riportano 100% verde sono fortemente scettico ma il fatto che siamo il quinto paese al mondo per produzione fotovoltaica e il quarto nel rapporto energia pulita prodotta pro capite significa che siamo sulla buona strada e soprattuto che quell'energia comunque va sulla rete .
    Perciò non sarà 100% ma possiamo sicuramente migliorare per arrivarci.
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 4 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  9. #169
    Seguace

    User Info Menu


  10. #170
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da deepdark Visualizza il messaggio
    Ma fa sempre parte del discorso piu' ampio. Dobbiamo produrre piu' possibile energia green. Scusa, ti han dato incentivo per fotovoltaico o detrazioni, giusto? Mi pare chiaro e corretto che anche su condominio si riesca a produrre green, almeno una parte dei loro consumi. Ma non e' il milleproroghe che spinge. Continui a vederla dal lato sbagliato. Sono gli impegni che abbiamo preso che dicono che dobbiamo per forza arrivare ad avere tutto rinnovabile. Questo decreto sara' un altro piccolo tassello per l'impegno. Che poi ci sia chi se ne frega e "talia sulu i picciuli", si sa bene. E comunque, forse ti sfugge che le rinnovabili sono ormai al 40% in Italia. Abbiamo centrato i primi obiettivi con notevole anticipo.

  11. #171
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    in California , popolazione 38,6 milioni di abitanti, hanno raggiunto nel 2015 il record di 1.000.000 di tetti solari ancor prima del previsto anno 2019.
    ora prevedono 1000000 di accumuli fotovoltaici per ridurre i blackout cui sono soggetti spesso gli utenti di quello Stato, da noi è addirittura vietato usare l'accumulo in caso di black-out e sarebbe la prima vera riforma da fare.
    Lì si viaggia solo con veicoli ad emissione certificate ed è vietato viaggiare soli se non si ha un veicolo elettrico e ovviamente si produce energia sulla propria casa o condominio potendo condividere già dal 2013 l'elettricità prodotta con FV.
    In Italia si fa ancora propaganda perchè, forse, chissà, un giorno ci autorizzeranno a consumare, in più utenti, l'energia fotovoltaica prodotta ad esempio su un condominio.
    Mi viene da pensare che più che una bella notizia sia ancora il tentativo di far apparire una cosa ovvia, che dovrebbe essere scontata, quasi un regalo.
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 4 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  12. #172
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    e comunque....di carne ne mangio troppa, ma io le magliette bucate le ho, anche le mutande. Ho l'auto elettrica, ed ho anche intenzione di togliere il metano e passare a PdC.

    Ognuno deve fare quello che riesce a fare, mica TUTTO contemporaneamente! Io continuo a usare anche l'auto diesel che ancora ho, le battute di chi mi vede mi fanno solo sorridere, la uso sempre meno e solo per i viaggi...non è che per sentirmi a posto con la coscienza devo avere SOLO emissioni zero.

    Io il mio l'ho fatto, come tanti altri su questo forum. Facessimo tutti così saremmo messi senz'altro meglio.

    Tornando al mix energetico, forse il 100% di rinnovabili è ancora lontano nel tempo, ma ricordo che tra le rinnovabili ci sono anche forme di energia adatte a far funzionare una centrale termica tradizionale, e quindi adatte a produrre energia durante i "buchi" delle rinnovabili discontinue come eolico e fotovoltaico
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  13. #173
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    ema io le magliette bucate le ho, anche le mutande.

    Ognuno deve fare quello che riesce a fare, mica TUTTO contemporaneamente! Io continuo a usare anche l'auto diesel che ancora ho, le battute di chi mi vede mi fanno solo sorridere, la uso sempre meno e solo per i viaggi...non è che per sentirmi a posto con la coscienza devo avere SOLO emissioni zero.



    Tornando al mix energetico, forse il 100% di rinnovabili è ancora lontano nel tempo
    Certo, il 100% e' ancora lontano, ma gia la quota odierna e' meglio di quella di ieri, anche se migliorabile rispetto a domani. E un fv in piu' e' sempre bene accetto.. In ogni caso passi avanti se ne sono fatti e se ne faranno. Un po' alla volta, si cambieranno anche magliette e "mutanni". Si cerca di fare quel che si puo.

  14. #174
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fedonis Visualizza il messaggio
    Ma fa sempre parte del discorso piu' ampio. Dobbiamo produrre piu' possibile energia green. Scusa, ti han dato incentivo per fotovoltaico o detrazioni, giusto? Mi pare chiaro e corretto che anche su condominio si riesca a produrre green, almeno una parte dei loro consumi. Ma non e' il milleproroghe che spinge. Continui a vederla dal lato sbagliato. Sono gli impegni che abbiamo preso che dicono che dobbiamo per forza arrivare ad avere tutto rinnovabile. Questo decreto sara' un altro piccolo tassello per l'impegno. Che poi ci sia chi se ne frega e "talia sulu i picciuli", si sa bene. E comunque, forse ti sfugge che le rinnovabili sono ormai al 40% in Italia. Abbiamo centrato i primi obiettivi con notevole anticipo.
    Vedi che stiamo dicendo la stessa cosa. Volevo solo far notare che chi ora parla di energia green, non ha più scuse, può partecipare a questa guerra (visti i danni da maltempo) anche abitando in condominio. Scegliere un presunto fornitore di energia green non è utile più di tanto:

    Nel 2019 le rinnovabili coprono il 35,9% della domanda elettrica nazionale | QualEnergia.it

    Come puoi vedere, le vostre scelte, dal 2014, spostano la scelta di fonti rinnovabili di pochi/pochissimi punti percentuali (e dubito che sia merito di chi ha svelto energia verde) . L'unica vera scelta etica è quella di mettere i pannelli sul tetto.
    Sarei anche curioso di sapere, sotto la voce idroelettrico se vengono considerati i bacini riempiti con fonti fossili e poi spacciati come green.

  15. #175
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Fonte Terna per il MIX energetico a Dicembre 2019, con consumi ancora in calo , potrebbe far piacere ma non è un buon indice per una nazione e soprattutto significa che non sono molti quelli che passano al Full Elettrico.
    Positivo il 2019 con aumento del 9,3% della produzione FV rispetto all'anno precedente.
    Produzione di 923 GWh, nel mese di dicembre per il fotovoltaico che ha coperto il 3,6% della domanda complessiva di energia elettrica in Italia (25.600 GWh). La produzione da energia solare evidenzia un leggero incremento (+2,9%) rispetto allo stesso periodo del 2018, quando gli impianti fotovoltaici avevano generato 897 GWh, coprendo il 3,4% della domanda di energia elettrica (26.385 GWh). È quanto riportato dai dati mensili di Terna, che evidenziano anche un incremento del 9,3% del valore di produzione del fotovoltaico nel 2019. Il solare ha infatti generato 24.326 GWh (22.226 GWh nel 2018) andando a coprire il 7,6% della domanda elettrica nazionale.
    Secondo quanto rilevato da Terna, infine, l’energia prodotta da fonti di rinnovabili in tutto il 2019 ha coperto il 35% del fabbisogno elettrico complessivo, in linea con i valori registrati nel 2018

    Schermata 2020-01-20 alle 16.53.20.png Schermata 2020-01-20 alle 17.06.29.png
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 4 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  16. #176
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da deepdark Visualizza il messaggio
    Vedi che stiamo dicendo la stessa cosa.

    Come puoi vedere, le vostre scelte, dal 2014, spostano la scelta di fonti rinnovabili di pochi/pochissimi punti percentuali (e dubito che sia merito di chi ha svelto energia verde) . L'unica vera scelta etica è quella di mettere i pannelli sul tetto.
    Sarei anche curioso di sapere, sotto la voce idroelettrico se vengono considerati i bacini riempiti con fonti fossili e poi spacciati come green.
    Perdonami, ma sai che non seguo il tuo ragionamento? Mi potresti spiegare la questione dei bacini riempiti con fonti fossili? Davvero una cosa che mi giunge nuova. Ma certamente non sono aggiornato.

  17. #177
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    si esistono stazioni di pompaggio per riempimento bacini idroelettrici, in genere le fanno andare quando c'è surplus di eolico, a volte di notte quando l'energia elettrica costa prossimo allo zero, e anche con la stessa autoprodotta.
    Nel secondo foglio che ho postato, al secondo rigo c'è anche scritto quanta energia è prodotta in quel modo.
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 4 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  18. #178
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    si esistono stazioni di pompaggio per riempimento bacini idroelettrici, in genere le fanno andare quando c'è surplus di eolico, a volte di notte quando l'energia elettrica costa prossimo allo zero, e anche con la stessa autoprodotta.
    Nel secondo foglio che ho postato, al secondo rigo c'è anche scritto quanta energia è prodotta in quel modo.
    E vengono usati combustibili fossili per il pompaggio? Questo non capisco. Vivendo in una zona dove i bacini idroelettrici sono costituiti da fiumi che riempiono un alveo sbarrato da dighe, questa cosa mi giunge nuova. Anche perche pompare acqua con motori alimentati a fossili, vuole dire essere degli inetti. E' sicuramente meglio produrre direttamente con i fossili, non fosse altro per le perdite che giocoforza avresti. In ogni caso, almeno da noi pare sconosciuto un esercizio di questo tipo.

  19. #179
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Credo sia semplicemente una fake new, visto che non se ne capisce l'utilità tecnica né la convenienza

    L'unica spiegazione che mi viene in mente è che si potrebbero usare i pompaggio per utilizzare l'energia nucleare, acquistata in seguito ad accordi di anni fa e oggi forse ben poco utile
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  20. #180
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    Credo sia semplicemente una fake new, visto che non se ne capisce l'utilità tecnica né la convenienza
    Ah ok, allora ci potrebbe stare.

  21. RAD
Pagina 9 di 15 primaprima 123456789101112131415 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Foglio excel per un confronto tra fornitori di energia elettrica?
    Da PzSniper nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 06-02-2020, 16:36
  2. Bollette enel energia
    Da mauropanchetti nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 06-02-2011, 20:28
  3. Mix energetico italiano nella produzione di energia elettrica
    Da funkyfabriz nel forum Solare TERMICO
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 03-11-2009, 22:39
  4. Conto Energia si...e le bollette?
    Da R1ccardo nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 05-05-2008, 11:18
  5. Confronto energetico auto-elettrica/auto convenzionale
    Da mansoldo nel forum Veicoli ELETTRICI: auto elettriche, moto elettriche (veicoli a propulsione elettrica)
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 26-03-2007, 14:10

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •