E-book domotica
Mi Piace! Mi Piace!:  653
NON mi piace! NON mi piace!:  35
Grazie! Grazie!:  104
Pagina 32 di 126 primaprima ... 1218192021222324252627282930313233343536373839404142434445465282 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 683 a 704 su 2770

Discussione: Ecobonus, sismabonus, risparmio energetico e FV con accumulo esame Decreto Rilancio

  1. #683
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Ma perché vi affannate così tanto?

    1. Quando si può partire con i lavori?
    Il decreto legge è immediatamente operativo e le misure in esso disciplinate non contengono alcuna condizione diretta a circoscrivere l'applicazione all'avvio degli interventi, ma indicano unicamente il periodo di tempo in cui sarà possibile applicare la maxi aliquota alla spesa ammissibile: cioè la data dell'effettivo pagamento (con bonifico), indipendentemente dalla data di avvio degli interventi cui i pagamenti si riferiscono (applicando in sostanza il generale criterio di cassa che attribuisce, al momento dell'effettivo pagamento della somma, la rilevanza esclusiva per la detraibilità).

  2. #684
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sugo&Botte Visualizza il messaggio
    Mio consiglio: le info dalle direttamente al termotecnico. A prescindere da quello che, liberamente, qui ti suggeriamo. Se deciderai di fare la pratica, sarà solo a seguito di un calcolo tecnico (ex ante ed ex post) che evidenzierá il salto di classi minimo richiesto dalla norma.
    Siccome l'unico modo CERTO per sapere se e cosa puoi fare per accedere al bonus 110% è quello di fare i calcoli, inizia appunto dal farteli fare (da un professionista).
    Diversamente, potrai ottenere solo risposte generiche o di massima, ma SENZA contezza precisa del tuo caso.
    Sicuramente.. però se sei un minimo pratico con il pc è bello provare a vedere cosa capita se ho finestre di un certo tipo, cosa cambia se uso quell'isolante o quell'altro.. il risultato che ho ottenuto io era pressapoco come quello dl mio ing... il programma alla fine è quello... poi come ho detto sopra cosa diversa è capire tutti i dati che il programma estrapola... ma alla fine l'utente, me compreso importa solo il valore di classificazione e il valore dei consumi...

  3. #685
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    La VMC centralizzata si riuscirà ad inserirla in questo ecobonus?

  4. #686
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bravo666 Visualizza il messaggio
    Il condominio é un soggetto giuridico a sé stante.
    I lavori non li fanno i condòmini, li fa il condominio.
    Il singolo appartamento avrá una sua classe di riferimento utile più alla vendita che non alle detrazioni, perché é logico che se una persona mette infissi nuovi, caldaia a condensazione o pdc, ovviamente non potrá mai essere classificato al pari del dirimpettaio che magari in 40 anni non ha cambiato nemmeno la caldaia.
    Ma alla fine dell'accesso all'incentivo viene valutata la classe energetica dell'edificio, non del singolo alloggio, e sulla base di quello si accederá al bonus, che comprenderá lavori condominiali, per il condominio e non per il singolo condòmino.
    Quindi cappotto su intero edificio accede al bonus, cambio del generatore accede solo se condominiale, per tutto il resto dei lavori privati, a meno di cambiamento della norma, si accederá alle detrazioni minori con possibilitá di cedere il credito ad istituto finanziario, che in caso di accettazione dubito liquiderá l'importo per intero.
    Quindi se uno ha capienza irpef tanto vale tenersi le detrazioni, a meno che non preferisca l'uovo oggi

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
    Sono d'accordo. Continuo ad esser convinto che il salto di classe sarà di un APE attribuito all'intero edificio (condominio).
    Sono certificazioni che fino ad oggi erano rare, ma per il 110% diventerebbero la normalità.
    Poi come fare l'APE per un condominio senza impianto centralizzato, sarà un bel mistero (e spero non verranno esclusi).

    La normativa e la legislazione vigente infatti dissuadono nel rendere un impianto autonomo da centralizzato (vedi per esempio l'esclusione da ecobonus), proprio per perseguire gli obiettivi di efficienza.

    Un articolo che ho letto tempo fa (e che ho ritrovato miracolosamente), tra l'altro spiega come i consumi involontari (perdite) anche seguendo le direttive europee in materia, dovrebbero presto passare fino al 50% dei consumi totali, per incoraggiare tutti i fruitori ad investire sulla riqualificazione energetica del condominio (e dissuadere dallo slacciarsi).

    Efficienza energetica e contabilizzazione. Nuove norme previste da giugno | Quotidiano del Condominio - Il Sole 24 Ore

  5. #687
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ipotizzando un 100% sconto in fattura nel lavoro condominiale... quali sarebbero le spese non incluse che i condomini devono sempre e comunque avere? Tipo % all'amministratore?

  6. #688
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non capisco perché insistere su unico APE condominiale. Come oggi viene fatto per ogni appartamento così sarà fatto in futuro.

    Se il condominio è vecchio e viene fatto il cappotto anche senza altri interventi è certo che tutti gli appartamenti salgono di almeno due classi

  7. #689
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Più che altro quando si parla di fotovoltaico varrà solo per un impianto condominiale oppure ognuno si può fare il proprio? E l’accumulo? E le colonnine di ricarica?

  8. #690
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da axoduss Visualizza il messaggio
    Non capisco perché insistere su unico APE condominiale. Come oggi viene fatto per ogni appartamento così sarà fatto in futuro.

    Se il condominio è vecchio e viene fatto il cappotto anche senza altri interventi è certo che tutti gli appartamenti salgono di almeno due classi
    Semplicemente perché ai fini del massimo risparmio energetico che i lavori di isolamento lo faccia un appartamento su 15 non ha alcun senso, oltre che non dare risultati significativi.
    L'elemento cardine della norma é il condominio, non il singolo alloggio.
    Per quanto riguarda il fotovoltaico su condominio é complicato realizzarne di privati, a meno di qualche titolo di possesso da parte di qualche condòmino, perché nel 90% dei casi il tetto é parte comune a tutti, e l'unica possibilitá sarebbe realizzare un impianto da pochi kw per diminuire i consumi elettrici del condominio tutto.
    Poi esiste una moltitudine di condomini, io intendo sempre bonariamente la classica palazzina verticale, esistono anche condomini orizzontali dove le cose idealmente dovrebbero essere più semplici, specie se trattasi di villette a schiera,ma anche li é da vedere la proprietá delle coperture a chi appartiene perché non sempre sono private.
    Insomma, per i condomini non é un grande affare questa normativa, o meglio, non é un grande affare per i palazzi con non oltre 30 anni, perché per quelli vecchi é comunque una manna dal cielo.
    Ultimamente invece le nuove costruzioni, almeno a Roma, tendono ad avere impianti condominiali per qualsiasi cosa, dall'acqua calda al riscaldamento.
    Impianti pessimi, a leggerne le lamentele degli occupanti miei ex vicini di casa, ma tant'é

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  9. #691
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    "Ultimamente invece le nuove costruzioni, almeno a Roma, tendono ad avere impianti condominiali per qualsiasi cosa, dall'acqua calda al riscaldamento.
    Impianti pessimi, a leggerne le lamentele degli occupanti miei ex vicini di casa, ma tant'é"

    Ma non saprei che combinano a Roma ma ho un appartamento in condominio a Milano del 2016 , classe B, dove anche l'ACS è centralizzata.
    Non ho GAS in casa e già questo a mio avviso è un grande vantaggio, costi di condominio di 100€ mensili compreso riscaldamento e per un immobile di 86mq più 30 di garage mi sembra molto, molto poco considerando anche le temperature al Nord.
    In un altro condominio a suo tempo eliminammo il centralizzato per il riscaldamento singolo, abbiamo raddoppiato la spesa dei singoli condomini per riscaldamento, direi proprio che centralizzato è meglio, sempre che sia fatto bene e oggi di strumenti ne esistono migliaia.
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ​https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

  10. #692
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Appunto, deve essere fatto bene.
    Io nel mio vecchio condominio vivevo al quarto piano di 5, appartamento laterale di 85 mq con i 3 lati del palazzo esposti a nord, sud e ovest, spendevo 500 euro l'anno di metano con casa perennemente a 20 gradi, e 75 euro mensili di spese condominiali inclusa la bolletta dell'acqua, palazzina da 15 appartamenti quindi puoi immaginare che le spese condominiali siano comunque più alte rispetto a condomini con decine di alloggi.
    Questi miei vicini non hanno metano, ma pagano 150 euro al mese di supercondominio che comprendono riscaldamento e acs, più un conguaglio annuo che va in base ai consumi di ogni appartamento.
    Spesso hanno acqua gialla che esce dai rubinetti, gli alloggi sono buchi di 35 mq il più piccolo con 40mq di veranda (bha), bilocali da 55 mq e trilocali da 70, muri di cartone e problemi generici tra acs e riscaldamento a non finire.
    Ora, magari non saranno tutte così le nuove costruzioni a Roma, ma se il buongiorno si vede dal mattino...bé, dato che i costruttori romani sono sempre gli stessi 6/7, di cui 4 pure parenti, se tanto mi da tanto le costruzioni dal 2015 in poi fanno veramente pena, da queste parti

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  11. #693
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve a tutti,
    lo scorso anno ho acquistato la mia prima abitazione in villetta trifamiliare.
    La certificazione è stata rilasciata nel 2015 al vecchio proprietario e con la seguente classe energetica ( oltretutto non mi è chiaro se è E o B ):

    2020-05-25_231024.jpg
    Prima di entrarci ho installato un piano cottura a induzione e poco prima che uscissero informazioni sull'ecobonus ho installato un climatizzatore dual spit A++ in estivo e A+ in invernale.
    Ad oggi la mia classe energetica è quindi migliorata?
    Attualmente ho un contatore che mi rilascia 4,5 Kw e una caldaia tradizionale a GAS.
    Mi alletterebbe "installare" con sconto in fattura al 100% un impianto fotovoltaico con accumulo e PDC.
    Ho provato a contattare il mio geometra che al momento non ha per niente la situazione chiara e alcuni installatori i quali mi hanno detto che stanno aspettando le informazioni dall'agenzia delle entrate per capire come gestire il recupero del credito.
    Considerate che ho a disposizione all'incirca 30 mq con esposizione a sud e che ad oggi la caldaia a Gas la utilizzo principalmente per ACS perchè l'inverno trascorso ho utilizzato un inserto a pellet canalizzato.
    Il piano cottura a induzione e l'aria condizionata mi hanno fatto guadagnare un miglioramento di classe energetica? E quindi dato che la certificazione energetica è del 2015 sono da considerare oppure no?
    Ultima cosa,quali sono gli step per poter accedere alle agevolazioni? Posso fare tutto da solo trovando le ditte o è necessario coinvolgere il geometra?

  12. #694
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Super Eco Bonus - Tecnico certificato e abilitato

    Mi interesserebbe sapere se le spese sostenute per il tecnico certificato che dovrà eseguire la prima diagnosi per la verifica di sussistenza dei requisiti e che potrebbe seguire il condominio durante l'intero l'iter (capitolato tecnico, APE, congruità preventivi, dichiarazione di conformità post-lavori, etc.) possano essere portate in detrazione al 110%.
    Grazie

  13. #695
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da melo87 Visualizza il messaggio
    Salve a tutti,
    lo scorso anno ho acquistato la mia prima abitazione in villetta trifamiliare.
    La certificazione è stata rilasciata nel 2015 al vecchio proprietario e con la seguente classe energetica ( oltretutto non mi è chiaro se è E o B ):

    2020-05-25_231024.jpg
    Prima di entrarci ho installato un piano cottura a induzione e poco prima che uscissero informazioni sull'ecobonus ho installato un climatizzatore dual spit A++ in estivo e A+ in invernale.
    Ad oggi la mia classe energetica è quindi migliorata?
    Attualmente ho un contatore che mi rilascia 4,5 Kw e una caldaia tradizionale a GAS.
    Mi alletterebbe "installare" con sconto in fattura al 100% un impianto fotovoltaico con accumulo e PDC.
    Ho provato a contattare il mio geometra che al momento non ha per niente la situazione chiara e alcuni installatori i quali mi hanno detto che stanno aspettando le informazioni dall'agenzia delle entrate per capire come gestire il recupero del credito.
    Considerate che ho a disposizione all'incirca 30 mq con esposizione a sud e che ad oggi la caldaia a Gas la utilizzo principalmente per ACS perchè l'inverno trascorso ho utilizzato un inserto a pellet canalizzato.
    Il piano cottura a induzione e l'aria condizionata mi hanno fatto guadagnare un miglioramento di classe energetica? E quindi dato che la certificazione energetica è del 2015 sono da considerare oppure no?
    Ultima cosa,quali sono gli step per poter accedere alle agevolazioni? Posso fare tutto da solo trovando le ditte o è necessario coinvolgere il geometra?
    Per come sembra imbastito il decreto, serve certificazione antecedente e successiva ai lavori.
    Spero che i decreti attuativi specificheranno meglio, ma per come é scritta e per come l'ho interpretata personalmente servirá certificazione energetica attuale, prima di interventi vari, e poi quella con gli interventi effettuati.
    Quelle di anni precedenti spesso non riportano dati relativi a migliorie effettuate negli anni, e probabilmente non avranno valore.
    Nella tua situazione...bé...diciamo che una bella "bottarella" con piano a induzione l'hai data, é da capire se la sostituzione integrale della caldaia con una pdc che faccia da unico generatore invernale possa dare diritto al riconoscimento del bonus, ma giustamente per avere certezza occorre attendere

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  14. #696
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da I Due Ulivi Visualizza il messaggio
    Mi interesserebbe sapere se le spese sostenute per il tecnico certificato che dovrà eseguire la prima diagnosi per la verifica di sussistenza dei requisiti e che potrebbe seguire il condominio durante l'intero l'iter (capitolato tecnico, APE, congruità preventivi, dichiarazione di conformità post-lavori, etc.) possano essere portate in detrazione al 110%.
    Grazie
    Visto che per le attuali detrazioni si ha diritto a detrarre anche le spese relative a tecnici e asseveratori vari non vedo proprio perché no.


    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  15. #697

    Predefinito

    Io ho installato il FV in un condominio di oltre 100 condomini.
    Visto che non avrei dovuto fare modifiche alle parti comuni (il tetto è rimasto un tetto con la stessa pendenza), ne’ avrei superato la mia quota millesimale non ho avuto bisogno di chiedere l’autorizzazione all’assemblea, ma ho fatto una semplice comunicazione all’amministratore di condominio.
    PS ovviamente non sono in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico.
    Ultima modifica di JO GREEN; 25-05-2020 a 22:46 Motivo: Ps
    FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

  16. #698
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da an-cic Visualizza il messaggio
    Magari erano state concordate dilazioni di pagamento e quindi fai ancora in tempo ad avere lo sconto.
    il venditore non è obbligato ad accettare la cessione del credito
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  17. #699
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Domanda: ma se il tuo impianto provoca una infiltrazione la grana è tua o comune?

  18. #700

    Predefinito

    L’azienda che lo installa certifica che i lavori sono stati eseguiti a regola d’arte.
    In caso di infiltrazioni credo debbano risolvere loro...
    FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

  19. #701
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da GiuseppeRG Visualizza il messaggio
    il venditore non è obbligato ad accettare la cessione del credito
    Ovvio che non è obbligato, ma la legge prevede la possibilità di farlo se le parti sono concordi

  20. #702
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bravo666 Visualizza il messaggio
    Per come sembra imbastito il decreto, serve certificazione antecedente e successiva ai lavori.
    Spero che i decreti attuativi specificheranno meglio, ma per come é scritta e per come l'ho interpretata personalmente servirá certificazione energetica attuale, prima di interventi vari, e poi quella con gli interventi effettuati.
    Quelle di anni precedenti spesso non riportano dati relativi a migliorie effettuate negli anni, e probabilmente non avranno valore.
    Nella tua situazione...bé...diciamo che una bella "bottarella" con piano a induzione l'hai data, é da capire se la sostituzione integrale della caldaia con una pdc che faccia da unico generatore invernale possa dare diritto al riconoscimento del bonus, ma giustamente per avere certezza occorre attendere

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
    Grazie mille per la risposta, non pensavo che bastasse un piano a induzione per migliorare la classe di energetica (abbastanza assurdo). Oltretutto vedo che nella mia certificazione c'è scritto E invernale e B in estiva.
    Quindi che classe energetica appartengo?
    E il piano induzione di quanto può averla migliorata?E il climatizzatore?
    Garzie mille

    Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk

  21. #703
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da JO GREEN Visualizza il messaggio
    Io ho installato il FV in un condominio di oltre 100 condomini.
    Visto che non avrei dovuto fare modifiche alle parti comuni (il tetto è rimasto un tetto con la stessa pendenza), ne’ avrei superato la mia quota millesimale non ho avuto bisogno di chiedere l’autorizzazione all’assemblea, ma ho fatto una semplice comunicazione all’amministratore di condominio.
    PS ovviamente non sono in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico.

    Pura ciriositá...se tutti i condomini volessero installare fotovoltaico, avrebbero spazio per farlo?
    Cioé, che impianto hai fatto per rientrare nei tuoi millesimi?
    Perché un palazzo con 100 appartamenti dubito abbia spazio per fare 3 kw per ogni appartamento insomma [emoji52]

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  22. #704
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    magari dopo 2 anni l'azienda non esiste neppure più... e questo mi fa paura...

Pagina 32 di 126 primaprima ... 1218192021222324252627282930313233343536373839404142434445465282 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. DL RILANCIO - detrazioni 110% per fotovoltaico ed accumulo
    Da Caccamo nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 61
    Ultimo messaggio: 09-07-2020, 21:11
  2. Decreto crescita ecobonus 2019 e sconto del 50%. Questo sconosciuto!
    Da Winston79 nel forum Legislazione e Normativa Impianti
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 21-11-2019, 00:19
  3. Decreto crescita ecobonus 2019 e sconto del 50%. Nessuno ne parla?
    Da Winston79 nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 29-08-2019, 14:48
  4. Sismabonus ed Ecobonus, info sulla cessione del credito...
    Da floop nel forum LEGGI e FINANZIAMENTI FER
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-01-2018, 11:23

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •