Mi Piace! Mi Piace!:  1,644
NON mi piace! NON mi piace!:  71
Grazie! Grazie!:  419

Discussione: Ecobonus, sismabonus, risparmio energetico e FV con accumulo esame Decreto Rilancio

  1. #7393
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito



    A me Ade non ha contestato nulla...........................credito gia disponibile, che devo dire


    >direttamente da ADE
    Ma quali sono i pagamenti tracciabili che danno diritto alle detrazioni fiscali sulle spese a partire dal 2020?
    • versamento bancario o postale;
    • sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo numero 241 del 1997:
      • carte di debito, credito e prepagate;
      • assegni bancari e circolari;
      • altri sistemi di pagamento.

    In questa ultima categorie, che rimane aperta rispetto alle altre, rientrano tutti quei sistemi capaci di garantire la tracciabilità e l’identificazione del suo autore per permettere all’Amministrazione Finanziaria di effettuare “efficaci controlli”.È necessario che ci sia una tracciabilità del flusso finanziario dal soggetto che sostiene la spesa al soggetto beneficiario attraverso una catena ininterrotta di corresponsioni con strumenti tracciabili.
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
    Utente EA dal 2009

  2. #7394
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rrrmori53 Visualizza il messaggio
    A me Ade non ha contestato nulla...........................credito gia disponibile, che devo dire


    >direttamente da ADE
    Ma quali sono i pagamenti tracciabili che danno diritto alle detrazioni fiscali sulle spese a partire dal 2020?
    • versamento bancario o postale;
    • sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo numero 241 del 1997:
      • carte di debito, credito e prepagate;
      • assegni bancari e circolari;
      • altri sistemi di pagamento.

    In questa ultima categorie, che rimane aperta rispetto alle altre, rientrano tutti quei sistemi capaci di garantire la tracciabilità e l’identificazione del suo autore per permettere all’Amministrazione Finanziaria di effettuare “efficaci controlli”.È necessario che ci sia una tracciabilità del flusso finanziario dal soggetto che sostiene la spesa al soggetto beneficiario attraverso una catena ininterrotta di corresponsioni con strumenti tracciabili.
    Questi sono indubbiamente tracciabili, ma non tutti sono accettati per detrazio e 50% e 65% , che poi il commercialista te li faccia detrarre è un altro discorso...
    in caso di controllo preferirei non rischiare, perché sono abbastanza talebani, la roba su amazon l'ho detratta solo per bonus verde e bonus mobili dove è espressamente previsto il pagamento con cdc ma già il pagamento con paypal per le stesse detrazioni pare sia molto discutibile...

  3. #7395
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sono legali ed accettati da ADE.......................scherziamo??
    Tutto cio che è LEGALE E TRACCIABILE NON PUO ESSERE CONTESTATO AL CITTADINO ONESTO
    Che poi faccia comodo una cosa invece di un'altra è diversa questione

    Sulla trasparenza di Paypal...............................lasciamo perdere
    Ultima modifica di rrrmori53; 20-10-2020 a 17:46
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
    Utente EA dal 2009

  4. #7396
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rrrmori53 Visualizza il messaggio
    Ma quali sono i pagamenti tracciabili che danno diritto alle detrazioni fiscali sulle spese a partire dal 2020?
    • versamento bancario o postale;
    • sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo numero 241 del 1997:
      • carte di debito, credito e prepagate;
      • assegni bancari e circolari;
      • altri sistemi di pagamento.

    In questa ultima categorie, che rimane aperta rispetto alle altre, rientrano tutti quei sistemi capaci di garantire la tracciabilità e l’identificazione del suo autore per permettere all’Amministrazione Finanziaria di effettuare “efficaci controlli”.È necessario che ci sia una tracciabilità del flusso finanziario dal soggetto che sostiene la spesa al soggetto beneficiario attraverso una catena ininterrotta di corresponsioni con strumenti tracciabili.
    la citazione appare in fondo a una pagina del sito Informazione Fiscale, con riferimento all'interpello 247 5/8/2020, che però riguarda in generale la definizione di tracciabilità per il pagamento di prestazioni sanitarie, senza particolari riferimenti alle agevolazioni fiscali di cui stiamo parlando.


  5. #7397
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Vi sentite in grado di dire che pagando con carta di credito si commette un reato????
    Si perchè se devo venir sanzionato devo aver commesso un reato, e siccome si promuovono da parte del Fisco tali sistemi .........................fatemi capire eh!!

    Io pago con un sistema promozionato dallo stato e lo stesso mi sanziona???......................speriamo......... ................................. cosi mi sistemo davvero

    SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAA
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
    Utente EA dal 2009

  6. #7398
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da chiaralberto Visualizza il messaggio
    Anche il mio asseveratore mi ha confermato che con cappotto e pompa di calore non andiamo nei casi DEF ma restiamo con il limite 2400€ (che poi uno non se lo spende tutto è ovvio ma io non ho ricevuto preventivi al di sotto dei 1700€ a kw compresi 2 inverter......devo calcolarli senza? mi è venuto ora il dubbio)

    ad ogni modo ad oggi secondo me manca:
    - sito ENEA online per l'invio della documentazione (anche se l'ingegnere mi diceva che è un classico e si risolve con una autocertificazione...tocca però vedere se poi le banche lo accettano)
    - Visto di conformità (commercialisti in sciopero perché non vogliono prendersi questa responsabilità di dover controllare la congruità dei prezzi quando già lo fa asseveratore)
    - assicurazione asseveratore anche se UNIPOL praticamente è pronta con due pacchetti, uno a massimale ed uno ad hoc per cliente

    per il resto poi manca uno che si faccia coraggio, si butti, cosi da vedere quanto ci mette ADE a rimettere il credito sul cassetto fiscale...
    Cappotto >25%+ coibentazione tetto + infissi + fotovoltaico... manutenzione straordinaria... massimale ftv 2400 €/kwh corretto?


    Poi se in secondo tempo fai PDC + radiante... ristrutturazione di livello ?


    Inoltre se si ha una veranda precaria,ovvero struttura in metallo e tetto in lamiera,regolarmente accatasta su un altro vano riscaldato/raffrescato, si può far rientrare nel 110% per sistemarla o addirittura rifarla come si deve? E il pavimento che li delimita?

  7. #7399
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Superbonus 110%, i tecnici chiedono sanatoria degli abusi per facilitarne l’attuazione


    Incipit: si chiede la semplificazione
    svolgimento: introduciamo il fascicolo di fabbricato e un meccanismo di qualificazione delle imprese esecutrici

    Senza parole

  8. #7400
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rrrmori53 Visualizza il messaggio
    A me Ade non ha contestato nulla...........................credito gia disponibile, che devo dire
    >direttamente da ADE
    Ma quali sono i pagamenti tracciabili che danno diritto alle detrazioni fiscali sulle spese a partire dal 2020?
    • versamento bancario o postale;
    • sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo numero 241 del 1997:
      • carte di debito, credito e prepagate;
      • assegni bancari e circolari;
      • altri sistemi di pagamento.

    .
    Quello che riporti tu relativamente a quanto detto da AdE è questo

    " A partire dal 1° gennaio 2020, ai fini della detrazione fiscale sulle spese indicate all'articolo 15 del TUIR, è obbligatorio il pagamento mediante mezzi tracciabili, cioè carte, bancomat ovvero bonifico bancario o postale "

    Non mi sembra che l'art.15 riporti al suo interno le spese di ristrutturazione, dove se nulla è cambiato resta come unica modalità il bonifico parlante, quindi occhio!
    Criptovalute, semplice guida per saperne di più
    GUIDA

  9. #7401
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da axoduss Visualizza il messaggio
    Senza parole
    Secondo me si affossa tutto, o perlomeno si fa in modo da far passare la voglia
    A Me ci sono quasi riusciti......................ancora un paio di mesi.............................................. ..
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
    Utente EA dal 2009

  10. #7402
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio


    e i bonifici come li fai ? il 110% prevedere 2 SAL e pagamento finale, tu come acquisti la roba con quale formula la paghi, bonifici parlanti?
    e quanti ne farai? la L.77 prevede due stati di avanzamenti lavori e saldo finale , questi bonifici come li classifichi e in che numero visto che di volta in volta devi comunicarli con asseverazione ad ENEA?



    La L.77 serve a far ripartire l'economia 10% alle banche, 10% ai professionisti, 20% di guadagno in più ad imprese già in difficoltà e così via, è un modo per lo Stato di dare soldi in giro senza che la CE possa obbiettare nulla, tanto alla fine un pò d'iva, un pò di tasse in più,
    .
    Non sono d accordo con questo metodo di far girare i soldi.Poi asseverazione ENEA non è a stato avanzamento lavori?Io intendo facendo tutto in autonomia no cessione.Solo prestito bancario/postale agevolato per ristrutturazione.Perchè non si potrebbe fare ?Mica lavori da 1.000.000 euro,un 50/60 mila.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  11. #7403
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusate ma ovviamente sapete tutti che prima di partire con bonifici, pagamenti ad aziende, acquisti su amazon, la pratica deve essere seguita da un asseveratore che certifichi ape pre e post, legge 10, servirebbe anche visto di conformità (che a me manca...anzi sapete se quello delle banche che rilascia deloitte o prime di carige siano validi?)....

    stiamo parlando sempre dell'ecobonus 110 in questo post giusto?

  12. #7404
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    Non sono d accordo con questo metodo di far girare i soldi.Poi asseverazione ENEA non è a stato avanzamento lavori?Io intendo facendo tutto in autonomia no cessione.Solo prestito bancario/postale agevolato per ristrutturazione.Perchè non si potrebbe fare ?Mica lavori da 1.000.000 euro,un 50/60 mila.

    fai un interpello all'Ade chiedendo se il 110 vale anche per i lavori in economia e per acquisto di materiali in proprio e installazione fatta da impresa. E' sicuramente un punto interessante, la risposta non e' scontata

  13. #7405
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Vedo che vi siete scatenati sugli acquisti diretti, gli acquisti diretti non sono vietati , non è scritto da nessuna parte quindi è possibile, ma voi oltre ai rischi impliciti in questa normativa ( in tutta Italia non si ha notizia di lavori partiti a tutt'oggi) vorreste aggiungere dei pagamenti singoli per non risparmiare nulla?

    va bene, fateli dovete poi giustificare tutto e conservare la tracciabilità di tutte le spese e per voi questo è vantaggioso?

    OK , fatelo pure, per quanto mi riguarda se l'anno prossimo farò i lavori 110% mi affiderò a contratti scritti e registrati, con pagamento solo dopo presentazione dei SAL 1 - 2 e saldo finale regolarmente asseverati e così divisi: 30%, 65% e 5 % a saldo ( ma se non cambia la normativa attuale molto probabilmente non farò proprio nulla o forse userò solo il bonus facciate ) .

    A me non sembra una buona idea fare lavori in economia quando sono gratuiti , oltretutto si stravolge il senso dell'intervento che tende a far girare moneta il più possibile.

    Comunque non rischierei di veder saltare tutto perchè magari un pagamento non è regolare, visto che è una delle cose più semplici da evitare , meglio non rischiare, che dite?

    Continuo a darvi l'unico suggerimento possibile , non partite, aspettate le tante modifiche in cantiere, la legge così com'è è di difficilissima applicazione , cambieranno molte cose.
    Ieri Italia Solare ha inviato una richiesta ufficiale al governo di estendere gli interventi al 2024 , come tutte le altre associazioni delle categorie interessate e tutte lavorano a proposte di modifiche radicali e si fa sempre più probabile un nuovo condono con la contemporanea istituzione del fascicolo del fabbricato , per ripartire da zero con certezze urbanistiche per tutti.
    Forse si spenderanno dei soldi per sistemare ogni cosa ma credo vada fatto, con la legge 77 l'edilizia in Italia ha mostrato tutte le sue criticità e sotto quest'aspetto è un merito aver sollevato il coperchio .
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ​https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

  14. #7406
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Io intendo facendo tutto in autonomia no cessione.Solo prestito bancario/postale agevolato per ristrutturazione.Perchè non si potrebbe fare ?
    A mio modo di vedere è la situazione migliore. E' necessario affiancarsi ad un tecnico con i contro c..... (che secondo me è il perno di tutto il discorso.
    Trovare poi ditte affidabili, un commercialista per il visto e la finanziaria per il prestito ponte...

    la pratica deve essere seguita da un asseveratore che certifichi ape pre e post, legge 10
    Confermo che serve un tecnico con i contro c.... e non sarà facile trovarlo...
    Finirà come al solito? Ai posteri l'ardua sentenza...

    servirebbe anche visto di conformità (che a me manca...anzi sapete se quello delle banche che rilascia deloitte o prime di carige siano validi?)
    Se lo fanno, perchè non dovrebbero essere validi e perchè farne fare un altro dal commercialista/CAF?


    Comunque, aggiorno la mia situazione:
    1) come utente finale sto provando a rientrare nel 110 con cappotto (intervento trainante) e sostituzione infissi (solo alcuni che non avevo ancora sostituito) come trainato. Ieri è venuto il tecnico asseveratore... E niente... forse ne sapevo più io... Ha preso tutte le misure della casa (sia interne che esterne) e degli infissi... Ho due piccole difformità urbanistiche a suo avviso sanabili (una porta che è diventata porta finestra e una piccola finestra che è stata murata).
    Il problema principale sarà quello delle soglie e degli stipiti degli infissi che ho già sostituito... vedremo come fare con i ponti termici... Altro problema è che l'unità immobiliare (unica) ha una dependance annessa (di 50 mq) con bagno, cucina e 2 stanze ma è alta (da sempre) 2,55 metri perchè negli anni 70, purtroppo è stata realizzata così (non come garage deposito ma proprio come abitazione...). Sarà un problema anche se nel permesso di costruire l'altezza è sempre stata quella anche nelle tavole originarie? vedremo...

    2)Come ditta impiantistica invece ci siamo affiancati per il 110 ad un GC, mentre per il 50/65 attendo conferma dell'attivazione di un plafond dalla Banca, per poter cedere il credito (anche se vorrei conferma sulla disponibilità di questo credito, dato che la banca pagherebbe l'impresa senza un prestito/mutuo ma solo quando il credito è sul loro cassetto fiscale...)

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  15. #7407
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    molto probabilmente non farò proprio nulla o forse userò solo il bonus facciate ) .
    Anch'io se il discorso cappotto/110 non dovesse andare in porto, però ho l'abitazione che è visibile da strada pubblica per soli 3 lati su 4, mentre l'ultima si affaccia su cortile e strada privata, quindi mi è sembrato di capire che il bonus facciate non possa applicarsi su quei lati dell'immobile non visibile da strada pubblica. A questo punto chiedo: posso sfruttare il bonus facciate per tutte le facciate, per sole 3 facciate su 4 (una la pago io al 100%) oppure non potrò sfruttarlo per niente?

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  16. #7408
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    A me non sembra una buona idea fare lavori in economia quando sono gratuiti , oltretutto si stravolge il senso dell'intervento che tende a far girare moneta il più possibile.
    i lavori in economia non hanno senso, ma poter comprare la PdC dove mi pare e farla installare dall'idraulico invece si. I lavori non sono gratis ma pagati con le tasse. Se l'idraulico vuole fregare lo stato (dopo averlo gia' fatto per anni non fatturando) che almeno me ne dia una parte


    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    Continuo a darvi l'unico suggerimento possibile , non partite, aspettate le tante modifiche in cantiere, la legge così com'è è di difficilissima applicazione , cambieranno molte cose.
    Ieri Italia Solare ha inviato una richiesta ufficiale al governo di estendere gli interventi al 2024 , come tutte le altre associazioni delle categorie interessate e tutte lavorano a proposte di modifiche radicali e si fa sempre più probabile un nuovo condono con la contemporanea istituzione del fascicolo del fabbricato , per ripartire da zero con certezze urbanistiche per tutti.
    Forse si spenderanno dei soldi per sistemare ogni cosa ma credo vada fatto, con la legge 77 l'edilizia in Italia ha mostrato tutte le sue criticità e sotto quest'aspetto è un merito aver sollevato il coperchio .
    il fascicolo di fabbricato ti sembra una semplificazione? era in un emendamento e tutti avevano gridato allo scandalo perche' quello si che avrebbe rallentato di molto la faccenda.
    Naturalmente le associazioni stanno facendo lobby per tirare l'acqua al loro mulino. Attendiamo all'infinito l'accoglimento delle istanze di tutti?
    Ci sono diverse situazioni chiare, la progettazione integrata sismica ed energetica puo' richiedere mesi, i cantieri a Natale (sia per il freddo sia per il lockdown) non si faranno; facciamo lavorare almento i tecnici che le norme di progettazione e le pratiche di sanatoria non sono certo cambiate

  17. #7409
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    nemmeno nell'altro thread ha avuto successo...provo a richiedere qui

    Esattamente cosa dice la normativa a riguardo del luogo dove montare i pannelli solari?
    Io ho un appartamento in un complesso di palazzine disposte ad u , nella parte libera della u sono stati ricavati alcuni garage a cui si accede da una discesa scoperta....anche questi disposti ad u e sopra cui è stato ricavate delle vasche con erba. Si può montare il fotovoltaico su quelle vasche? possiamo collegare i vari box con una struttura in acciaio e montare li il fotovoltaico?

  18. #7410
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ligabue82 Visualizza il messaggio
    Anch'io se il discorso cappotto/110 non dovesse andare in porto, però ho l'abitazione che è visibile da strada pubblica per soli 3 lati su 4, mentre l'ultima si affaccia su cortile e strada privata, quindi mi è sembrato di capire che il bonus facciate non possa applicarsi su quei lati dell'immobile non visibile da strada pubblica. A questo punto chiedo: posso sfruttare il bonus facciate per tutte le facciate, per sole 3 facciate su 4 (una la pago io al 100%) oppure non potrò sfruttarlo per niente?

    saluti
    OT
    per quanto riguarda il bonus facciate hai verificato di essere in zona A o B?
    EOT

  19. #7411
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Info STEPS vari: APE, asseveratore, banche:

    1) Sappiamo che per l’accesso all'incentivo fiscale previsto dal Superbonus 110% è necessario predisporre l’Attestato di Prestazione Energetica ante e post-intervento per ciascuna delle unità immobiliari coinvolte, così da dimostrare il possesso dei requisiti.

    2) L'ape va poi predisposto e depositato al Catasto Energetico Edifici Regionale

    Tutto questo ovviamente va fatto all'inizio, prima dell'avvio dei lavori quasi fosse uno studio di fattibilità per essere certi del salto di almeno 2 classi con gli interventi predisposti.

    3) qualora si volesse usufruire delle banche c'è la check list dei documenti che servono per ecobonus 110: visura catastale, ape stato iniziale, analisi fattibilità, pretica edilizia, grafici progetto, ex legge 10, foto immobile etc, preventivi opere e computi metrici, scheda tecnica impianti

    4) Sappiamo poi che l’asseverazione (nel mio caso SAL), previa registrazione da parte del tecnico abilitato, è compilata on-line nel portale informatico ENEA dedicato, secondo i modelli SAL e fine lavoro (ma manca sito ENEA per fare tutto questo).

    Arrivati a questo punto che cosa bisogna fare? sempre in teoria eh.....il numero di ricevuta ENEA va iniviato sul sito dell'agenzia delle entrate (ovviamente a questo ci dovrebbe pensare asseveratore ma io voglio sapere!) e "magicamente" compaiono i soldi sul cassetto fiscale?

  20. #7412
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ligabue82 Visualizza il messaggio
    [...] l'ultima si affaccia su cortile e strada privata [...] posso sfruttare il bonus facciate per tutte le facciate, per sole 3 facciate su 4 (una la pago io al 100%) oppure non potrò sfruttarlo per niente?
    puoi usufruirne per solo 3 facciate su 4.
    In un condominio con la stessa situazione abbiamo fatto così...


  21. #7413
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    correggo: Proprio oggi webinar Enea hanno ribadito che Ape pre e post (quelle inziali) sono convenzionali nazionali e non vanno depositate. Servono unicamente come prova pre-lavori della fattibilità del salto delle due classi.

    Quote Originariamente inviata da chiaralberto Visualizza il messaggio
    Info STEPS vari: APE, asseveratore, banche:

    1) Sappiamo che per l’accesso all'incentivo fiscale previsto dal Superbonus 110% è necessario predisporre l’Attestato di Prestazione Energetica ante e post-intervento per ciascuna delle unità immobiliari coinvolte, così da dimostrare il possesso dei requisiti.

    2) L'ape va poi predisposto e depositato al Catasto Energetico Edifici Regionale

    Tutto questo ovviamente va fatto all'inizio, prima dell'avvio dei lavori quasi fosse uno studio di fattibilità per essere certi del salto di almeno 2 classi con gli interventi predisposti.

    3) qualora si volesse usufruire delle banche c'è la check list dei documenti che servono per ecobonus 110: visura catastale, ape stato iniziale, analisi fattibilità, pretica edilizia, grafici progetto, ex legge 10, foto immobile etc, preventivi opere e computi metrici, scheda tecnica impianti

    4) Sappiamo poi che l’asseverazione (nel mio caso SAL), previa registrazione da parte del tecnico abilitato, è compilata on-line nel portale informatico ENEA dedicato, secondo i modelli SAL e fine lavoro (ma manca sito ENEA per fare tutto questo).

    Arrivati a questo punto che cosa bisogna fare? sempre in teoria eh.....il numero di ricevuta ENEA va iniviato sul sito dell'agenzia delle entrate (ovviamente a questo ci dovrebbe pensare asseveratore ma io voglio sapere!) e "magicamente" compaiono i soldi sul cassetto fiscale?

  22. #7414
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da xardasfire Visualizza il messaggio
    Cappotto >25%+ coibentazione tetto + infissi + fotovoltaico... manutenzione straordinaria... massimale ftv 2400 €/kwh corretto?


    Poi se in secondo tempo fai PDC + radiante... ristrutturazione di livello ?


    Inoltre se si ha una veranda precaria,ovvero struttura in metallo e tetto in lamiera,regolarmente accatasta su un altro vano riscaldato/raffrescato, si può far rientrare nel 110% per sistemarla o addirittura rifarla come si deve? E il pavimento che li delimita?
    Il tetto che vai a coibentare ha sotto una zona riscaldata o non riscaldata? Nel secondo caso lo si può far rientrare comunque come intervento trainato nel 110?

    Per quanto riguarda la veranda sono interessato anch'io, anche in relazione a rifacimento di opere murarie annesse, se possono rientrare nel 110.

    Per chi si fosse perso stamani il webinar di ENEA: SUPERBONUS DEL 110% NOVITÀ E PROCEDURE A SEGUITO DEI DECRETI SU ASSEVERAZIONI E REQUISITI - YouTube

Pagina 337 di 378 primaprima ... 137237287317323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351357 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. DL RILANCIO - detrazioni 110% per fotovoltaico ed accumulo
    Da Caccamo nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 154
    Ultimo messaggio: 14-10-2020, 20:03
  2. Decreto crescita ecobonus 2019 e sconto del 50%. Questo sconosciuto!
    Da Winston79 nel forum Legislazione e Normativa Impianti
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 21-11-2019, 00:19
  3. Decreto crescita ecobonus 2019 e sconto del 50%. Nessuno ne parla?
    Da Winston79 nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 29-08-2019, 14:48
  4. Sismabonus ed Ecobonus, info sulla cessione del credito...
    Da floop nel forum LEGGI e FINANZIAMENTI FER
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-01-2018, 11:23

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •